Come Conservare il Miele

3 Metodi:Conservare il Miele a Breve TermineConservare il Miele a Lungo TerminePrevenire e Risolvere gli Imprevisti

Preparare il miele per la conservazione è un processo semplice e chiaro. Per conservarne la freschezza a lungo, non devi fare altro che metterlo in un contenitore adatto e tenerlo in un luogo fresco e asciutto. Se vuoi che duri anche per molti mesi, puoi metterlo nel freezer e scongelarlo nel momento del bisogno.

1
Conservare il Miele a Breve Termine

  1. 1
    Individua il contenitore adatto. Puoi lasciarlo nel suo barattolo originale, ma se è danneggiato o ha delle perdite, puoi trasferire il miele in un classico contenitore per alimenti. Qualunque delle seguenti opzioni andrà bene:[1]
    • Contenitore o barattolo in plastica;
    • Barattolo in vetro con coperchio in metallo;
    • Vasetto ermetico in vetro con guarnizione in gomma.
  2. 2
    Trova un luogo dove la temperatura è costante. Il miele andrebbe conservato a circa 10-20 °C. Quando subisce sbalzi di temperatura può diventare scuro e perdere sapore. Scegli un punto della casa dove il clima è fresco e costante.[2]
    • Generalmente, la dispensa della cucina è un luogo ideale per conservare il miele. In ogni caso, assicurati che sia lontano dal frigorifero e dai fornelli per proteggerlo dagli sbalzi di temperatura repentini.
  3. 3
    Tienilo al riparo dalla luce del sole. Anche la luce solare può danneggiare il miele, quindi è meglio conservarlo in un luogo buio. Evita, per esempio, di riporlo su una mensola che si trova vicino a una finestra. È meglio chiuderlo nella dispensa o in un armadietto della cucina.[3]
  4. 4
    Assicurati che il contenitore sia ben chiuso. Devi cercare di minimizzare l'esposizione del miele all'aria. Prima di riporre il barattolo nel luogo selezionato, controlla di averlo chiuso bene. Gli odori presenti nell'aria potrebbero alterare il profumo del miele, che rischierebbe di assorbire anche l'umidità dell'ambiente. Anche il gusto e il colore potrebbero risentirne negativamente.[4]

2
Conservare il Miele a Lungo Termine

  1. 1
    Scegli un contenitore adatto. Col passare dei mesi il miele tende a cristallizzarsi. Se pensi di non averne bisogno per diverso tempo, puoi conservarlo nel congelatore per prevenire questo fenomeno che, pur essendo normale e reversibile, potrebbe essere una seccatura. In questo caso avrai bisogno di un contenitore che conceda un po' di spazio supplementare al miele dato che tenderà a espandersi durante il congelamento. Se non vuoi trasferirlo in un barattolo più grande, puoi usarne un po' per creare dello spazio aggiuntivo.[5]
    • Alcune persone scelgono di congelare il miele nello stampo dei cubetti di ghiaccio. Questo sistema ti dà il vantaggio di poter scongelare solo la quantità di cui hai bisogno. Puoi metterlo a congelare nello stampo e poi trasferire i cubetti ghiacciati in un sacchetto per alimenti.
  2. 2
    Mettilo nel congelatore. Una volta trasferito nel contenitore che preferisci, puoi metterlo nel freezer. Conservandolo in questo modo, il miele può durare anche per alcuni anni.[6]
    • Il miele congelato si conserva a lungo, ma è comunque meglio indicare la data in cui è stato messo in freezer direttamente sul contenitore.
  3. 3
    Scongelalo quando sei pronto a usarlo. È un processo semplice; non devi fare altro che lasciarlo per un po' di tempo a temperatura ambiente all'interno del contenitore chiuso. Dovrai avere pazienza e lasciarlo scongelare gradualmente, senza cercare di accelerare i tempi.[7]

3
Prevenire e Risolvere gli Imprevisti

  1. 1
    Intervenire se il miele si è cristallizzato. Teoricamente, il miele naturale può durare anche diversi anni, se non addirittura per sempre.[8] Ciononostante, con il passare del tempo potrebbe iniziare a cristallizzarsi. Non temere, non sei costretto a buttarlo via; per riportarlo allo stato liquido è sufficiente un po' di acqua bollente.[9]
    • Fai bollire dell'acqua in una pentola. Assicurati che il barattolo di miele sia perfettamente ermetico, quindi immergilo nell'acqua bollente.
    • Spegni la fiamma. Attendi che l'acqua si raffreddi lasciando a bagno il miele. A quel punto dovrebbe essere tornato allo stato liquido.
  2. 2
    Proteggere il miele dal calore. La maggior parte delle persone sceglie di conservarlo in cucina per averlo sempre a portata di mano quando serve. In questo caso è importante evitare le aree che possono surriscaldarsi durante l'uso quotidiano degli elettrodomestici, dato che il calore intenso potrebbe danneggiare il miele. Assicurati, per esempio, che sia lontano dal forno, dai fornelli o dal motore del frigorifero.[10]
  3. 3
    Evitare il frigorifero. Il miele può essere congelato e scongelato, ma non va mai conservato in frigorifero. Il rischio è che si cristallizzi in tempi ancora più rapidi. Se temi che la temperatura in cucina sia troppo elevata, tienilo in un'altra stanza della casa, più fresca, anziché metterlo nel frigorifero.[11]

Consigli

  • Lava accuratamente il contenitore selezionato prima di versarvi il miele altrimenti rischierai di contaminarlo o che assorba odori sgraditi.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Condimenti & Conserve

In altre lingue:

English: Store Honey, Español: almacenar miel, Русский: хранить мед, Português: Armazenar Mel, Deutsch: Honig aufbewahren, Français: conserver le miel

Questa pagina è stata letta 11 386 volte.

Hai trovato utile questo articolo?