L’aloe vera è adatta a diversi utilizzi: può lenire le scottature, essere usata per maschere per capelli e viso e addirittura aggiunta a varie bevande per le sue proprietà terapeutiche. È possibile acquistare le foglie di aloe presso i negozi di prodotti naturali, oppure puoi raccoglierle direttamente dalla pianta che tieni in casa. Una volta che hai raccolto le foglie puoi tagliarle, sbucciarle e congelarle per avere a portata di mano l’aloe ogni volta che ti serve, oppure puoi mescolarle con il miele e usarle come idratante per pelle e capelli.

Metodo 1 di 3:
Conservare le Foglie Intere

  1. 1
    Conserva una foglia di aloe intera in frigorifero per 4-5 giorni. Avvolgila nella pellicola trasparente, facendo attenzione a ricoprirne l’estremità che la univa alla pianta. Quando vuoi utilizzarla rimuovi semplicemente la pellicola e inizia il procedimento per estrarre il gel.[1]
    • Usa un pennarello indelebile per indicare la data sulla pellicola, in modo da ricordarti quanto tempo hai ancora a disposizione per utilizzare la foglia.
  2. 2
    Congela le foglie di aloe vera per conservarle più a lungo. Prendi la foglia in questione, sistemala in un sacchetto antigelo e riponilo nel congelatore. Se hai intenzione di mangiarla, ricorda che l’aloe mantiene un buon gusto e una giusta consistenza se viene consumata entro 6-8 mesi, anche se tecnicamente si può conservare in buono stato anche oltre questo lasso di tempo.[2]
    • Per un’ulteriore misura di protezione puoi decidere di avvolgere la foglia nella pellicola trasparente prima di infilarla nel sacchetto per congelatore.
  3. 3
    Scongela le foglie di aloe vera lasciandole sul ripiano della cucina. Lascia che raggiungano la temperatura ambiente: possono volerci 2-3 ore, a seconda delle dimensioni della foglia.[3]
    • Non scongelarle mai nel forno a microonde, altrimenti ne altererai la consistenza e ridurrai drasticamente le proprietà terapeutiche di questa pianta.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Estrarre e Conservare il Gel

  1. 1
    Sciacqua la foglia con acqua fresca. Usa una foglia che hai acquistato o che hai tagliato da una pianta che hai in casa. Sciacquala da eventuale sporco o residui appiccicosi presenti sulla foglia, quindi asciugala con un foglio di carta assorbente.[4]
    • Se stai usando una foglia staccata da una pianta che hai in casa, posizionala in senso verticale all’interno di un bicchiere o di una caraffa per almeno 15 minuti prima di procedere. In questo modo permetterai all’aloina (un liquido rosso-giallastro che, se ingerito, può causare diarrea e altri disturbi di stomaco) di fuoriuscire dalla pianta.
  2. 2
    Rimuovi la parte superiore e inferiore della foglia. Usa un tagliere pulito e un coltello affilato per rimuovere le due estremità, compresa quella vicina al punto in cui la foglia era attaccata al resto della pianta. Queste parti generalmente non contengono una grande quantità di gel utilizzabile.
    • Fai attenzione quando maneggi la foglia a non tagliarti con le spine presenti su ciascun lato di questa.
  3. 3
    Rimuovi i margini con le spine dalla foglia. Appoggiala con la parte piatta rivolta verso il tagliere, quindi rimuovi le spine tagliando con il coltello per tutta la lunghezza della foglia, cercando di togliere la minor quantità possibile di polpa.
    • Usando un coltello piccolo e affilato avrai più controllo sul taglio che non con un coltello da cuoco.
  4. 4
    Sbuccia la parte esterna superiore e inferiore della foglia con un pelapatate. Tenendo la foglia piatta appoggiata al tagliere, prendi un pelapatate e comincia a sbucciarla partendo dall’estremità superiore. Procedi verso l’estremità inferiore, rimuovendo completamente la buccia a pezzetti, quindi capovolgi la foglia e ripeti il procedimento dall’altro lato.
    • Terminata l’operazione, dovresti aver rimosso completamente la parte verde esterna della foglia e dovrebbe essere rimasto soltanto il gel opaco presente al centro.
    • Se rimangono tracce di buccia che non riesci a rimuovere con il pelapatate, usa un coltello per eliminarle.
    • Il gel di aloe è appiccicoso e lievemente viscido: cerca di mantenere la mano che regge l’utensile più asciutta possibile per evitare che ti scivoli via.
  5. 5
    Taglia il gel a cubetti. Con il coltello realizza dei cubetti uniformi, facendo attenzione a non tagliarti. A questo punto puoi decidere di usare l’aloe nella forma che preferisci: i cubetti sono ottimi per essere utilizzati nei frullati o nelle bevande.
    • Puoi lasciare i cubetti di aloe sul tagliere a mano a mano che procedi con l’operazione, oppure puoi sistemarli in una piccola terrina pulita.
  6. 6
    Conserva il gel di aloe fresco in frigorifero fino a 10 giorni. Sistemalo in un contenitore ermetico pulito e lascialo in frigo per poterlo usare di volta in volta per prodotti di bellezza, bevande e frullati o come trattamento per le scottature.[5]
    • Apponi un’etichetta sul contenitore, in modo da ricordarti quanto tempo ti resta per usare il gel.
    • Quando il gel si avvicina alla scadenza dei 10 giorni puoi congelare ciò che rimane in modo che non vada sprecato.
  7. 7
    Se intendi congelarlo, riponilo in piccoli sacchetti ermetici. A seconda di come intendi usare l’aloe (come aggiunta per frullati o bevande, per prodotti di bellezza o come trattamento per le scottature), riempi piccoli sacchetti ermetici con alcune manciate di cubetti.
    • Alcune volte può succedere che il gel perda un po’ di colore dopo essere stato congelato: per evitare che ciò avvenga puoi aggiungere della vitamina E.
    • Puoi anche frullare leggermente i cubetti di aloe per 30 secondi, quindi versare il composto in una vaschetta per il ghiaccio.
    • Assicurati di etichettare il sacchetto scrivendo una piccola descrizione del prodotto all’interno e la data in cui è stato messo nel congelatore.
  8. 8
    Conserva l’aloe nel congelatore fino a un massimo di 8 mesi. La prima volta che sistemi i sacchetti nel congelatore fai attenzione a non riporre nulla al di sopra di questi per evitare che vengano schiacciati e si congelino in forme strane.
    • Se stai congelando più di un sacchetto, cerca di non compattarne molti in uno spazio ristretto: congelandosi potrebbero attaccarsi l’uno all’altro, rendendo in seguito difficile estrarre un singolo sacchetto alla volta.
  9. 9
    Scongela l’aloe sul ripiano della cucina oppure usala ancora congelata. Puoi aggiungere alcuni cubetti di aloe a un frullato, scongelarne alcuni e unirli al miele o all’olio di cocco per realizzare maschere per il viso e per i capelli o, ancora, puoi applicare l’aloe sulle scottature per accelerarne la guarigione. Esistono svariati modi di usare il gel di aloe.[6]
    • Non mettere mai le foglie di aloe nel microonde: ne cambierebbe la consistenza e ne ridurrebbe i benefici.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Unire il Miele all'Aloe

  1. 1
    Frulla l’aloe nel frullatore per 30 secondi. Usa i cubetti di aloe sbucciata provenienti dalle foglie che hai acquistato in negozio o tagliato da una pianta che avevi a casa. Tritali nel frullatore finché non raggiungono una consistenza morbida.[7]
    • Non è necessario frullare l’aloe, ma renderà più semplice mescolarla al miele e darà al composto una consistenza più morbida.
  2. 2
    Misura la quantità di aloe che hai a disposizione. Usa una bilancia da cucina o un bicchiere dosatore per misurare la quantità di aloe che intendi usare, quindi sistemala in una terrina pulita.[8]
    • Se stai usando una bilancia da cucina puoi semplicemente sistemarvi sopra la terrina e misurare l’aloe al suo interno; in questo modo non sporcherai altri contenitori.
  3. 3
    Mescola l’aloe con una quantità uguale di miele. Usa miele grezzo naturale al 100%, acquistabile presso un negozio di alimentari, e mescolalo all’aloe con un cucchiaio finché non ottieni una consistenza morbida.
    • Il miele è un ottimo prodotto da usare per conservare l’aloe, perché non ha una data di scadenza: se usato in uguale quantità ne aumenta enormemente la conservabilità.
    • Questo è anche un ottimo metodo per conservare il gel di aloe grezzo vicino alla scadenza.
  4. 4
    Conserva il composto di aloe e miele in un contenitore ermetico in vetro fino a un periodo di 3 anni, tenendolo in un luogo fresco e asciutto. Assicurati che sia pulito e asciutto prima di usarlo.[9]
    • Puoi anche dividere il composto in diversi vasetti di vetro e farne dei regali. Realizza un’etichetta carina e offrili insieme ad altri prodotti di bellezza per un originale kit da spa.
  5. 5
    Usa il composto di miele e aloe sul viso o come aggiunta a varie bevande. Puoi usarlo per curare l’acne, sui capelli come maschera idratante, come dolcificante nelle bevande calde oppure aggiungerlo al tuo frullato mattutino per addolcirlo un po’.
    • Puoi anche usarlo nelle torte: se in una ricetta è presente il miele, sostituiscilo semplicemente con questo composto.
    Pubblicità

Consigli

  • Aggiungi il succo di limone al gel di aloe vera fresco per farlo durare un po’ più a lungo e conferirgli un profumo fresco e agrumato.
  • Spesso è possibile trovare le foglie di aloe nei negozi di prodotti naturali oppure puoi comprare una pianta, in modo da raccogliere il gel ogni volta che lo desideri.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Conservare le Foglie Intere

  • Pellicola trasparente
  • Sacchetti per congelatore

Estrarre e Conservare il Gel

  • Foglie di aloe
  • Fogli di carta assorbente
  • Tagliere
  • Coltello affilato
  • Pelapatate
  • Piccola terrina (facoltativa)
  • Contenitore ermetico
  • Sacchetti ermetici

Unire il Miele all'Aloe

  • Aloe sbucciata a cubetti
  • Frullatore
  • Bicchieri dosatori
  • Bilancia da cucina (facoltativa)
  • Terrina
  • Cucchiaio
  • Contenitore ermetico in vetro

wikiHow Correlati

Come

Restare Fresco Quando il Clima è Caldo

Come

Rallentare la Crescita dei Peli

Come

Sistemare delle Scarpe che Fanno Male

Come

Mettere i Lacci alle Scarpe

Come

Indossare Scarpe di Taglia più Grande

Come

Fare il Tuo Profumo Personale

Come

Restringere i Vestiti Lavandoli

Come

Fare un Massaggio alla Schiena

Come

Usare una Pietra Pomice

Come

Creare Tagli sulle Sopracciglia

Come

Applicare le Unghie Finte senza Colla

Come

Realizzare il Balayage

Come

Snellire le Guance con Alcuni Semplici Esercizi

Come

Avere delle Gambe Lisce e Belle
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 5 303 volte
Questa pagina è stata letta 5 303 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità