Le melanzane sono un ortaggio delicato, usato in molti tipi di cucina. Dato che non amano il caldo o il freddo estremo, vanno conservate in un ambiente dove la temperatura è mite e controllata. In assenza di un luogo adatto, puoi confezionarle e metterle in frigorifero. Se vuoi che durino più a lungo, puoi sbollentarle e conservarle nel congelatore. Prosegui nella lettura e scopri come conservare al meglio le melanzane a seconda delle tue esigenze.

Metodo 1 di 3:
Conservare le Melanzane a Temperatura Ambiente

  1. 1
    Metti le melanzane in un sacchetto di carta. Se è possibile, usa un sacchetto per ogni melanzana e avvolgiglielo intorno. Conservale intere senza tagliarle, altrimenti deperiranno più velocemente. Metti ogni melanzana in un sacchetto e avvolgiglielo intorno senza stringere troppo. Non sigillare in alcun modo il sacchetto.
    • La carta assorbe l'umidità, ecco perché è meglio non usare un sacchetto di plastica. Chiuse in un sacchetto di plastica le melanzane tendono ad andare a male più velocemente perché la circolazione dell'aria è scarsa.
    • Se in casa non hai un sacchetto di carta, puoi avvolgere le melanzane nella carta assorbente da cucina e poi metterle in un sacchetto aperto o in un contenitore che garantisce l'ingresso dell'aria.
    • Se usi la carta assorbente, avvolgi le melanzane separatamente. In ogni caso, distanziale tra loro per consentire il rilascio dell'umidità.
  2. 2
    Conserva le melanzane in una stanza fredda (10-12 °C). In pochi sanno che la melanzana è un ortaggio estremamente delicato che non sopporta bene il caldo né il freddo estremo. Tienile al riparo dalla luce del sole, in un punto della casa dove la temperatura è piuttosto bassa (10-12 °C).[1]
    • La temperatura all'interno del frigorifero è troppo bassa e le melanzane rischiano di andare a male prematuramente. D'altro canto generalmente la temperatura nella dispensa della cucina è troppo alta, soprattutto durante l'estate.
    • Puoi provare a conservare le melanzane in cantina o nel seminterrato, a patto che si tratti di un luogo asciutto e ben ventilato.
  3. 3
    Tieni le melanzane lontane dai frutti che producono etilene. L'etilene è un gas invisibile che viene rilasciato da numerosi frutti e ortaggi, inclusi pomodori, meloni e banane. Le melanzane sono estremamente sensibili al gas etilene e possono marcire anche se le conservi correttamente. Tienile lontane dal portafrutta e dai luoghi in cui conservi gli altri ortaggi.[2]
    • Maggiore è la distanza tra le melanzane, la frutta e gli altri ortaggi e meglio è. Se le conservi vicino alle banane, matureranno quasi immediatamente e sarai costretto a utilizzarle subito.
  4. 4
    Usa le melanzane entro tre giorni. Sfortunatamente, conservandole a temperatura ambiente le melanzane non dureranno a lungo, anche se hai preso tutte le precauzioni possibili. Il momento migliore per mangiarle è quando toccandole ti sembrano mature. Premile delicatamente con il pollice; se il dito lascia un'impronta, significa che la melanzana non è ancora completamente matura.[3]
    • Per un gusto e una consistenza ottimali, usa le melanzane entro 24 ore dall'acquisto. Tieni presente che iniziano a deperire subito, non appena vengono staccate dalla pianta. Le melanzane in vendita al supermercato hanno viaggiato e sono state in magazzino; ecco perché non dureranno più di tre giorni se le conservi a temperatura ambiente.
    • Le melanzane migliori hanno la buccia liscia, brillante e il picciolo verde. Getta via quelle che sono diventate troppo molli, marroni o viscide.
    • Macchie e imperfezioni sulla buccia generalmente indicano che la polpa della melanzana ha iniziato a marcire. Usale quanto prima possibile se noti che la buccia sta cambiando colore.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Conservare le Melanzane in Frigorifero

  1. 1
    Avvolgi le melanzane nella carta assorbente o mettile in un sacchetto senza sigillarlo. Avvolgi intorno un paio di fogli di carta da cucina per proteggerle dall'umidità. Conservale intere fino al momento dell'uso. Se non vuoi usare la carta assorbente, metti le melanzane in un sacchetto di carta o di plastica e ricordati di non sigillarlo. Puoi usare anche un contenitore per alimenti dotato di sistema di ventilazione o, in alternativa, un sacchetto forato.[4]
    • Non sigillare il sacchetto e non usare un contenitore a chiusura ermetica per non bloccare il flusso d'aria, altrimenti le melanzane deperiranno più velocemente del normale.
  2. 2
    Conserva le melanzane nel cassetto del frigorifero riservato alle verdure. Mettile nel cassetto per tenerle al riparo dall'umidità e separate dagli altri alimenti. Il reparto riservato alle verdure è a umidità controllata per mantenere gli ortaggi freschi a lungo. Avvolgi le melanzane, mettile nel cassetto del frigorifero e poi chiudilo.[5]
    • Se il cassetto è già pieno, non cercare di fare entrare a forza anche le melanzane. Mettile su un ripiano del frigorifero, ma tieni presente che non dureranno altrettanto a lungo.
  3. 3
    Rimuovi dal cassetto i frutti e gli ortaggi che producono etilene. Cerca di spostare altrove i frutti e le verdure presenti finché non sei pronto a usare le melanzane. In particolare la frutta tende a fare maturare prematuramente le melanzane. Il gas invisibile rilasciato dalla maggior parte dei frutti accelera il processo di maturazione degli altri vegetali.[6]
    • La lista dei principali produttori di gas etilene include pesche, pere e prugne. Insospettabilmente anche l'uva, l'okra e i frutti di bosco rilasciano piccole quantità di questo gas.
  4. 4
    Usa le melanzane entro una settimana. Deperiranno gradualmente a seconda di come le conservi e di quando sono state raccolte. Se sono state raccolte di recente possono durare anche più di una settimana, ma in generale tendono a diventare molli e marroni prima di sette giorni. Se è possibile, mangiale entro tre-cinque giorni.[7]
    • La temperatura bassa del frigorifero incide negativamente sulla durata e sulla qualità delle melanzane. Essendo molto delicate potrebbero cambiare colore e consistenza anche se le conservi in modo appropriato. Se intendi usarle in tempi brevi, tienile a temperatura ambiente.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Sbollentare e Conservare le Melanzane nel Congelatore

  1. 1
    Lava e pela le melanzane. Risciacquale sotto l'acqua corrente fredda per rimuovere gli eventuali residui di terriccio; mettile quindi sul tagliere e rifilale alle estremità con un coltello affilato. Infine, rimuovi la buccia dalle melanzane con il pelaverdure.[8]
    • Le melanzane mature sono le più indicate per essere conservate nel congelatore. Assicurati che siano di un bel colore scuro uniforme e che premendo il pollice sulla buccia non rimanga l'impronta del polpastrello.
    • Le melanzane nere resistono meglio nel congelatore rispetto a quelle violacee, ma qualunque varietà può essere congelata e utilizzata per cucinare.
    • Puoi sbollentare le melanzane senza prima pelarle, ma a meno che non siano molto piccole è generalmente consigliabile sbucciarle. Più la melanzana è grande e più la buccia è dura e poco gradevole da mangiare.
  2. 2
    Taglia le melanzane a fette spesse circa un centimetro. Affettale orizzontalmente iniziando dall'estremità in cui si trovava il picciolo. Cerca di dare uno spessore uniforme alle fette per fare in modo che si cuociano tutte nello stesso tempo e per sfruttare al meglio lo spazio nel congelatore.[9]
    • Usa un coltello pulito per affettare le melanzane.
  3. 3
    Metti a bollire l'acqua. Prendi una grossa pentola e riempila d'acqua per circa 2/3. La quantità di acqua deve essere sufficiente a mantenere tutte le fette di melanzana sommerse. Aggiungi 100 ml di succo di limone ogni 3 l di acqua. Accendi il fornello e attendi che l'acqua cominci a bollire in modo vivace.[10]
    • L'aggiunta del succo di limone è facoltativa; serve a evitare che le melanzane cambino colore quando le sbollenti o mentre sono nel congelatore.
  4. 4
    Sbollenta le fette di melanzane per 4 minuti. Fai partire il timer della cucina non appena le hai immerse nell'acqua. Non ti allontanare dai fornelli perché dovrai scolarle non appena il timer suona per evitare di cuocerle troppo. Allo scadere del tempo, scolale dall'acqua con un mestolo forato.[11]
    • Avvia subito il timer anche se quando metti le fette di melanzana in pentola l'acqua smette di bollire.
    • Sbollentare le fette di melanzana, ovvero cuocerle brevemente nell'acqua bollente, serve a eliminare gli enzimi che ne alterano il gusto e la consistenza quando le si congela. Se non le sbollenti prima di congelarle, diventeranno mollicce.
  5. 5
    Raffredda le fette di melanzana nell'acqua gelata. Trasferiscile immediatamente in un'ampia zuppiera riempita con acqua fredda e cubetti di ghiaccio. Non aspettare che si raffreddino prima di immergerle nell'acqua gelata. Lasciale a bagno finché non risultano fredde al tatto.[12]
    • Immergere le fette di melanzana nell'acqua gelata serve a bloccare il processo di cottura per evitare che risultino troppo cotte.
    • Dopo averle lasciate raffreddare, scolale dall'acqua e asciugale tamponandole con la carta assorbente da cucina.
  6. 6
    Metti le fette di melanzana in un sacchetto per alimenti. Disponile ordinatamente in uno o più sacchetti per il freezer. Lascia un paio di centimetri di spazio vuoto all'interno dei sacchetti per consentire alle melanzane di espandersi. Schiaccia i sacchetti prima di sigillarli per fare uscire quanta più aria possibile. Scrivi la data e il contenuto all'esterno con un pennarello indelebile.[13]
    • Metti le melanzane sottovuoto se vuoi che durino più a lungo. La macchina del sottovuoto aspira tutta l'aria presente nel sacchetto. Un'opzione meno professionale, ma comunque efficace, è quella di aspirare l'aria dal sacchetto con una cannuccia prima di sigillarlo.
    • Se vuoi evitare che le fette di melanzana si attacchino tra loro, avvolgile singolarmente nella pellicola per alimenti prima di riporle nel sacchetto. È un accorgimento particolarmente utile se intendi friggerle.
  7. 7
    Usa le melanzane entro sei mesi. Quando sei pronto per mangiarle, sposta il sacchetto nel frigorifero e lasciale scongelare lentamente. Conservandole nel congelatore, con il passare del tempo, tenderanno inevitabilmente a deperire perdendo progressivamente le loro proprietà, quindi cerca di usarle il prima possibile. Se sono sottovuoto dureranno più a lungo, ma in ogni caso è meglio non attendere oltre un anno.[14]
    • Con il passare del tempo le melanzane perderanno la loro consistenza soda, quindi è meglio usarle per le ricette in cui questa loro caratteristica non è richiesta, come zuppe, salse e stufati.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai già tagliato le melanzane ma non le hai usate tutte, mettile in un sacchetto per alimenti e conservale nella parte più calda del frigorifero. Generalmente il cassetto delle verdure e i ripiani della porta del frigorifero sono le aree in cui la temperatura è più alta.
  • Puoi impanare le melanzane dopo averle sbollentate per risparmiare tempo quando sarai pronto per friggerle.
  • Ricorda che le melanzane iniziano a deperire non appena vengono raccolte, per questo la durata dipende da quanto a lungo hanno viaggiato e sono rimaste in magazzino prima che tu le acquistassi.
  • Se la buccia è lesionata, macchiata o in qualche modo imperfetta, le melanzane andranno a male più rapidamente. Se devi fare una scelta, usa prima quelle con la buccia danneggiata.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Conservare le Melanzane a Temperatura Ambiente

  • Sacchetti di carta o carta assorbente da cucina
  • Contenitore per alimenti con sistema di ventilazione

Conservare le Melanzane in Frigorifero

  • Sacchetto per alimenti o contenitore per alimenti con sistema di ventilazione
  • Sacchetti di carta o carta assorbente da cucina

Sbollentare e Conservare le Melanzane nel Congelatore

  • Carta assorbente da cucina
  • Pelaverdure
  • Coltello affilato
  • Pentola grande
  • Zuppiera grande
  • Sacchetti per congelare gli alimenti
  • Acqua
  • Fornelli

wikiHow Correlati

Come

Scongelare i Gamberi Surgelati

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Accelerare la Lievitazione dell'Impasto

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Servire il Foie Gras

Come

Usare una Pietra Refrattaria

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Congelare i Gamberi

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Piegare un Tovagliolo di Stoffa

Come

Bollire l'Acqua con il Microonde

Come

Usare una Caffettiera Americana

Come

Sostituire il Bicarbonato di Sodio

Come

Affilare un Coltello
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 12 772 volte
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 12 772 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità