Come Conservare le Patate Dolci Tagliate

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le patate dolci sono gustose, versatili e ricche di vitamina A, vitamina C, fibre e potassio. Si possono cuocere in molti modi; per esempio, in pochi sanno che sono ottime anche fritte. Se hai tagliato le patate, ma non le hai utilizzate tutte o se stanno andando a male e vuoi salvare le parti ancora commestibili, esistono molti modi per conservarle mantenendone intatto il gusto e le proprietà.

Metodo 1 di 3:
Conservare le Patate Dolci in Frigorifero

  1. 1
    Metti le patate dolci crude, già tagliate, in una zuppiera grande. Non importa come le hai tagliate: possono essere a tocchetti, a spicchi o a pezzi grandi, con o senza buccia. La zuppiera deve essere perfettamente pulita e abbastanza grande per contenere tutte le patate senza che superino il bordo.[1]
    • Prima di proseguire, apri il frigorifero e controlla che ci sia spazio sufficiente per la zuppiera. Se occorre, riordina gli altri alimenti.
  2. 2
    Copri le patate con l'acqua fredda. Puoi usare l'acqua del rubinetto, anche filtrata, se preferisci. Assicurati che le patate siano completamente immerse nell'acqua.[2]
    • Puoi aggiungere una manciata di cubetti di ghiaccio per mantenere l'acqua fredda, ma non è strettamente necessario.
  3. 3
    Riponi la zuppiera in frigorifero e usa le patate dolci entro 24 ore. Se stai cucinando per un pranzo importante, puoi affettare le patate con un giorno di anticipo e conservarle in frigorifero finché non è il momento di cuocerle. Se scolandole ti accorgi che si sono annerite, ammorbidite o che hanno una consistenza viscida, gettale via perché potrebbero essere andate a male.[3]
    • Non lasciare le patate dolci a bagno fuori dal frigorifero per più di 2 d'ore. Se l'acqua dovesse scaldarsi è probabile che si anneriscano, pur rimanendo commestibili.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Congelare le Patate Dolci Tagliate

  1. 1
    Se desideri congelare le patate dolci crude, è meglio pelarle e tagliarle a tocchetti. Elimina la buccia con il pelaverdure, dopodiché appoggiale su un tagliere pulito e tagliale a pezzetti di 2-3 cm. Se preferisci, puoi tagliarle a spicchi.[4]
    • È importante pelare le patate prima di congelarle per evitare che i batteri presenti sulla buccia possano trasferirsi sulla polpa durante la fase di scongelamento.
    • Questa precauzione è particolarmente utile se le patate dolci stanno andando a male e vuoi congelare le parti ancora commestibili.
    • Conserva la buccia delle patate e usala per preparare il brodo oppure mettila nel compost.
  2. 2
    Sbollenta le patate dolci per 2-3 minuti. Fai bollire l'acqua in una pentola grande e scotta le patate per 2-3 minuti. Scolale in un colino facendo attenzione a non scottarti, poi trasferiscile immediatamente in una grossa zuppiera piena di acqua e ghiaccio. Lasciale raffreddare per 2-3 minuti nell'acqua, quindi scolale e mettile ad asciugare sulla carta assorbente.[5]
    • Sbollentando le patate eviterai che abbiano una consistenza viscida e gommosa dopo averle scongelate.
  3. 3
    Riponi le patate nei sacchetti per alimenti. Porzionale in base alle tue future esigenze e usa dei sacchetti delle dimensioni adatte. Prima di sigillarli, schiacciali per fare uscire tutta l'aria.[6]
    • Porzionare le patate adesso ti farà risparmiare tempo in seguito, dato che congelandosi potrebbero attaccarsi fino a formare un unico blocco. Se la quantità corrisponde già a una porzione, non sarai costretto a dividerle.
    • Se hai la macchina per il sottovuoto, è una buona occasione per usarla.
  4. 4
    Conserva le patate dolci crude nel congelatore fino a 6 mesi. Fai attenzione a non schiacciarle con altri alimenti finché non si sono indurite, altrimenti potrebbero rovinarsi prima di avere avuto il tempo di congelarsi. Dopo 5-6 ore dovrebbero essere completamente congelate.[7]
    • Prima di riporre le patate nel congelatore, apponi la data di preparazione o di scadenza sul sacchetto usando un pennarello indelebile.
  5. 5
    Lascia scongelare le patate dolci in frigorifero per 2-3 ore. Non tenerle a temperatura ambiente senza prima averle lasciate scongelare in frigorifero, altrimenti potrebbero svilupparsi muffe e batteri, a causa dello sbalzo di temperatura. Cerca di usare le patate entro 24 ore da quando le hai tirate fuori dal congelatore.[8]
    • Le patate scongelate avranno una consistenza leggermente più morbida rispetto all'originale, ma saranno comunque ottime.
    • Se le patate hanno i segni di una bruciatura da freddo, potrebbero avere un sapore sgradevole. Sta a te decidere se provare a cucinarle comunque o buttarle via.
    • Se non hai il tempo di lasciare scongelare le patate in frigorifero, prova a usare la funzione defrost del microonde.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Conservare le Patate Dolci Cotte

  1. 1
    Se hai tagliato e cotto le patate dolci, puoi conservarle in frigorifero fino a 7 giorni. Riponile in un contenitore ermetico entro un'ora da quando le hai cucinate. Puoi metterle in frigorifero mentre sono ancora calde se non vuoi rischiare di dimenticartene. Sigilla il contenitore con il coperchio o con la pellicola per alimenti.[9]
    • Scrivi la data di preparazione su un'etichetta e attaccala al contenitore delle patate per ricordarti da quanto tempo le conservi nel congelatore.
  2. 2
    In alternativa, puoi congelare le patate dolci cotte e usarle entro un anno. Indipendentemente dalla forma (intere, a tocchetti o ridotte in purea), puoi congelare le patate cotte in modo del tutto sicuro. Riponile in un sacchetto per alimenti e schiaccialo per fare uscire quanta più aria possibile prima di sigillarlo con la chiusura a zip. Conserva le patate dolci nel congelatore fin quando non sei pronto a usarle. A quel punto basterà lasciarle scongelare lentamente in frigorifero e poi scaldarle in padella, nel forno o nel microonde.[10]
    • Non dimenticare di apporre la data di preparazione sul sacchetto delle patate per sapere da quanto tempo le conservi nel congelatore.
  3. 3
    Butta via le patate che hanno un odore o un colore strano. Se riscaldandole noti che emanano un odore sgradevole o che si sono formate delle macchie nere o marroni (o la muffa), gettale via immediatamente.[11]
    • Se quando tiri fuori le patate dal congelatore noti che presentano i segni di una bruciatura da freddo, considera che potrebbero avere un sapore sgradevole. Dato che tecnicamente sono ancora buone, puoi decidere liberamente se mangiarle o buttarle via.
    • Se hai messo le patate dolci avanzate in frigorifero, ma non sei certo di riuscire a mangiarle prima che vadano a male, congelale per non rischiare di doverle buttare.
  4. 4
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai comprato le patate dolci molto tempo fa e sono sul punto di andare a male, tagliale e congelale. In questo modo non rischierai di doverle buttare.
  • Tecnicamente le patate dolci tenute nel congelatore alla temperatura di -18 °C hanno una durata illimitata, ma per questioni di gusto è meglio rispettare la data di scadenza.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Conservare le Patate Dolci Tagliate in Frigorifero

  • Zuppiera grande
  • Acqua fredda

Conservare le Patate Dolci Tagliate nel Congelatore

  • Pelaverdure
  • Coltello
  • Tagliere da cucina
  • Pentola
  • Zuppiera grande
  • Sacchetti per alimenti richiudibili

Conservare le Patate Dolci Cotte

  • Contenitore per alimenti
  • Sacchetti richiudibili

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 26 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità