Ti è mai capitato di ricevere una rosa da una persona speciale e di volerla conservare? Che tu voglia tenere un enorme bouquet in esposizione o una singola rosa per motivi sentimentali, procedi con delicatezza quando maneggi i fiori secchi. Puoi prolungarne la vita usando del gel di silice, altri prodotti che hai in casa o semplicemente appendendo le rose. Indipendentemente dal metodo che usi, assicurati di prendertene cura prima di tagliarle, per garantire i migliori risultati.

Metodo 1 di 3:
con il Gel di Silice

  1. 1
    Scegli i boccioli migliori e mettili nel gel di silice. Prendi quelli che non presentano tracce di umidità; le rose devono essere asciutte al tatto ma non così secche da perdere la propria lucentezza. Il processo di essiccazione evidenzia ancora di più i difetti dei fiori, soprattutto quelli causati dall'umidità. Versa 5 cm di gel di silice (disponibile nei negozi per il bricolage) in un contenitore a chiusura ermetica; taglia degli steli di circa 5 cm e metti le rose capovolte nel gel. Fai in modo che ogni superficie entri in contatto con la sostanza muovendo delicatamente i fiori in cerchio; riempi il contenitore e assicurati che resti sigillato chiudendo il coperchio con del nastro adesivo.[1]
    • Sappi che più il colore è intenso e più si conserva una volta essiccato il fiore.
    • Versa il gel di silice in un recipiente piccolo, in modo da avere maggiormente il controllo del processo.
    • Verifica che il gel raggiunga tutti i petali, ma fai attenzione a non spremerli o danneggiarli; usa un bastoncino per tenerli aperti e separati quando diffondi la sostanza.[2]
    • Usa uno strato di almeno 2-3 cm di gel per mantenere separate le rose nello stesso contenitore.
    • Ricorda di scrivere il nome del fiore e la data in cui hai provveduto a metterlo nel recipiente.
    • Mantieni il contenitore sigillato per almeno due settimane se si tratta di rose standard, mentre è sufficiente una settimana se sono rose in miniatura.[3]
    • In alternativa, metti il gel e il fiore in un piatto sicuro per microonde e riponili in questo forno per 2-5 minuti impostando la temperatura minima. Esponi poi il tutto all'aria per 24 ore prima di ripulire la rosa dal gel.[4]
  2. 2
    Rimuovi il gel di silice. Versalo con cautela in un altro contenitore. Tieni la rosa capovolta afferrandola dallo stelo e strofinala delicatamente per togliere il gel; usa un pennello da pittore o per make-up e sfregala per eliminare la sostanza. Puoi conservare i petali caduti e incollarli in un secondo momento.[5]
    • Per attaccare i petali allentati, usa una pistola per colla o uno stuzzicadenti per applicare una colla gommosa. Distribuisci poi i petali attorno alla base esterna del calice, sotto il bocciolo, senza esagerare con l'adesivo in modo che non sia visibile; lascia che si asciughi per 24 ore.[6]
  3. 3
    Prepara una finitura. Indossa dell'attrezzatura protettiva: guanti di gomma, maschera per il viso e occhiali di protezione; mescola 60 ml di sigillante a base di xilene e 90 ml di alcol denaturato in un recipiente.[7]
    • Sappi che, se vuoi partecipare a una fiera o a una mostra di giardinaggio, non puoi usare questo tipo di sigillante prima di esporre la rosa.
    • Il sigillante è una vernice chiara e lucida che viene in genere usata nell'edilizia; quando la utilizzi per conservare la rosa, assicurati di maneggiarla con molta cautela, indossando guanti e occhiali protettivi.
    • L'alcol denaturato viene usato spesso per le pulizie di casa ma è tossico per ingestione, usa quindi un abbigliamento protettivo e lavati sempre accuratamente le mani dopo l'utilizzo.
  4. 4
    Spruzza la miscela. Utilizza una pistola a spruzzo da 180 ml e diffondi la soluzione di sigillante e alcol applicandone uno strato sottile sulla superficie della rosa; assicurati che la temperatura ambientale sia di circa 20 °C con un tasso di umidità non superiore al 50%.[8]
    • Lascia che la rosa si asciughi per 24 ore o anche di più; una volta asciutta la finitura, ripeti il processo e applica un secondo strato.
  5. 5
    Recupera il gel di silice. Per eliminare l'umidità in esso presente puoi disporlo su una teglia da forno e "cuocerlo" per un'ora a 120 °C; quando i cristalli diventano di colore blu cobalto intenso, "sfornali" e aspetta che ritornino a temperatura ambiente. Una volta raffreddato, metti il gel in un contenitore sigillabile e chiudi il coperchio con del nastro adesivo di carta.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Essiccare una Rosa

  1. 1
    Usa una guida dei colori per scegliere la varietà da essiccare. Esistono moltissime varietà di rose che mantengono la propria brillantezza anche quando sono essiccate; dalle classiche rose rosse a quelle viola acceso, usa le linee guida riportate di seguito per scegliere la rosa che meglio si adatta alle tue esigenze:[9]
    • Rosse e screziate di rosso: Veterans' Honour, Miss Flippins, Olympiad, AceyDeucy, Mountie, Hilde, Coffee Bean, Chelsea Belle, Black Jade, Christian Dior;
    • Rose e screziate di rosa: Show Stopper, Fame, Adams Smile, Timeless, Hanna Gordon, Prima Donna, Rina Hugo, Giggles, Gemini, Valeria Jeanne, Doris Morgan;
    • Arancioni e screziate di arancione: Kanegem, Starina, Gingersnap, Tropicana, Impatient, Rio Samba, Denver's Dream, Hot Tamale, Fragrant Cloud, Mardi Gras, Perrine, Copper Sunset;
    • Gialle e screziate di giallo: Cal Poly, Julia Child, Henry Fonda, Behold, Summer Sunshine, Sunsprite, Midas Touch, Rainbow's End, Oregold, Bees Knees, Gold Metal, Risen'Shine, Glory Be;
    • Color albicocca e screziate: Holy Toledo, Honey Perfume, Amber Sunblaze, Tahitian Sunset, Apricot Twist, Michel Cholet, Angel's Blush, Jeanne Kenneally, Joycie, Autumn Sunset;
    • Viola e malva: Lavender Jewel, Barbra Streisand, Dr John Dickman, Fragrant Plum, Vista, Ebb Tide, Winsome, Distant Drums, Wild Blue Yonder;
    • Color ruggine: Teddy Bear, Hot Cocoa, Copper Sunset;
    • Colori fantasia: Gizmo, Fourth of July, Fancy Pants, Purple Tiger, Neon Cowboy, Hurdy Gurdy.
  2. 2
    Usa un libro pesante e della carta assorbente. Proteggi le pagine del libro mettendo della carta assorbente su entrambi i lati della rosa per evitare che i pigmenti dei petali e dello stelo le macchino. Inserisci un fiore ogni poche pagine del libro, chiudilo e appoggia sopra altri volumi o alcuni oggetti pesanti; aspetta circa una settimana che i fiori si secchino prima di controllare.[10]
    • Sostituisci la carta assorbente ogni settimana e lascia essiccare le rose per altre tre settimane o più.
    • Fai in modo che siano quanto più asciutte possibile prima di schiacciarle; non trasferirle direttamente dal vaso al libro, ma scuotile per eliminare l'acqua in eccesso.
  3. 3
    Usa un ferro da stiro senz'acqua. Metti ogni rosa tra due strati di carta assorbente e scalda il ferro alla temperatura minima; verifica che l'elettrodomestico non contenga acqua, perché non devi bagnare i fiori con il vapore, rischiando di rovinare tutto il lavoro. Appiattiscili premendoli con un libro dopo averli messi tra due fogli di carta e appoggia il ferro da stiro sulla superficie della carta per 10-15 secondi; aspetta altrettanto tempo e poi ripeti.[11]
    • Non far scorrere il ferro sulla rosa, limitati semplicemente a premerlo sul foglio di carta; controlla con cautela sollevando la carta per verificare che il fiore si sia effettivamente seccato.
  4. 4
    Asciuga le rose all'aria. Quando sono quasi pronte per sbocciare, appendile in una zona asciutta, calda e buia; assicurati che vi sia una buona ventilazione e lasciale essiccare in questo modo per circa 2-3 settimane. Appendile capovolte usando uno spago per legare gli steli tra loro.[12]
    • Tenerle a testa in giù impedisce all'umidità di rimanere intrappolata tra i petali, in caso contrario potrebbe provocare muffa e danneggiare i fiori.
    • Le rose si rimpiccioliscono quando si seccano, potrebbe quindi essere necessario stringere meglio il laccio per tenerle ferme.
    • Procedi con delicatezza quando maneggi i fiori essiccati perché sono molto fragili.
  5. 5
    Proteggili. Non devi esporre i fiori essiccati alla luce diretta del sole e non metterli sotto una lampada da tavolo; tienili in una cupola di vetro o una scatola per non doverli maneggiare, dato che sono molto delicati.[13]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prolungare la Vita delle Rose Recise

  1. 1
    Usa un vaso igienizzato. Lavalo accuratamente con acqua molto calda e sapone. Usa uno scovolino per bottiglie per strofinare le pareti interne ed eliminare ogni traccia di sporcizia, immergi poi il vaso in una soluzione di candeggina al 5% per alcuni minuti.[14]
    • Per preparare questa miscela disinfettante usa 200 ml di candeggina per ogni 4 litri d'acqua; questo rapporto di diluizione va bene anche per pulire le cesoie prima di tagliare le rose.
    • Se non pulisci bene il vaso, possono rimanere dei batteri che fanno deteriorare le rose appena recise.
  2. 2
    Innaffia i fiori e osserva i boccioli che vuoi tagliare. Bagnali bene la sera prima di procedere con il taglio. Grazie all'acqua in eccesso, hanno più sostanze nutritive; mentre li innaffi osserva quali vuoi prendere in modo da poterli raffreddare immediatamente dopo averli prelevati il mattino successivo.[15]
  3. 3
    Tagliali nel momento ideale della giornata. La mattina è perfetta, procedi non appena c'è luce solare, cosa che può accadere tra le 5:00 e le 10:00 in base all'epoca dell'anno. Tagliali presto durante la stagione estiva oppure procedi in tarda mattinata, se c'è molta rugiada.[16]
    • Non reciderli a mezzogiorno o nel pomeriggio quando hanno la quantità minore di sostanze nutritive.
    • Tienili al freddo. Durano di più nei climi freddi e si deteriorano con il calore; se vivi in una regione fredda, puoi anche tagliarli a mattinata inoltrata.
  4. 4
    Sii consapevole del livello di apertura del bocciolo che desideri. Il grado di fioritura dipende dall'uso che vuoi fare delle rose. Se vuoi che durino a lungo per inserirle in un bouquet, tagliale non appena hanno superato la fase del germoglio, quando i petali iniziano ad aprirsi verso l'esterno. La varietà della rosa determina il momento in cui si apre e anche quello in cui dovesti reciderla, dato che alcune tendono a maturare in una fase più avanzata.[17]
    • Per esempio, quelle St. Patrick e Moonstone hanno molti petali e possono essere tagliate quando sono più aperte.
  5. 5
    Recidi più volte gli steli. Pratica un'incisione diagonale usando delle cesoie affilate e pulite; questo accorgimento impedisce allo stelo di appoggiarsi piatto sul fondo del vaso, cosa che bloccherebbe l'assorbimento dell'acqua. Disponi i fiori in acqua tiepida o fredda subito dopo il taglio; recidi nuovamente i gambi quando si trovano sommersi per eliminare le bolle d'aria che potrebbero accorciare la vita delle rose.[18]
    • Se devi creare un mazzo, stacca le foglie che si trovano sotto il livello dell'acqua.
  6. 6
    Tratta e raffredda i bouquet. Riempi un secchio con dell'acqua in modo che gli steli siano completamente sommersi mentre i boccioli restano asciutti e lascia che le rose assorbano l'acqua in una stanza buia per un'ora; conservale a 3 °C finché non giunge il momento di utilizzarle.[19]
    • Le rose recise durano di più se vengono riposte in frigorifero durante la notte.
  7. 7
    Scegli le varietà "longeve". I fiorai coltivano delle varietà che durano a lungo una volta messe nei vasi. Se stai utilizzando le rose che crescono nel tuo giardino, osserva quelle che vivono di più dopo essere state recise; gli ibridi sono in genere più duraturi rispetto alle varietà antiche.[20]
    • Quelle che tendono a durare di più nei vasi sono:[21]
      • Crystalline;
      • Secret;
      • Red intuition;
      • St. Patrick;
      • Veteran's Honor;
      • Black Magic;
      • Andrea Stelzer;
      • Louise Estes;
      • Moonstone;
      • Elizabeth Taylor.
  8. 8
    Usa dei prodotti conservanti per i fiori e cambia spesso l'acqua del vaso. I conservanti sono disponibili online o presso i centri di giardinaggio e puoi versarli nell'acqua del vaso per prolungare la vita delle rose. Sostituisci spesso l'acqua, perché quella vecchia contiene molti batteri; quella addolcita potrebbe contenere dei sali potenzialmente nocivi per i fiori.[22]
    • Taglia quotidianamente le rose sotto l'acqua quando cambi quella del vaso.
    Pubblicità

Consigli

  • Maneggia le rose essiccate con grande attenzione perché sono molto fragili e si possono rompere.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se non usi la carta assorbente o le veline quando pressi le rose con i libri, il loro colore macchia il volume in maniera indelebile.
  • Una volta asciutte, le rose sono molto friabili, devi quindi manipolarle con cautela.
  • Quando le appendi il loro colore sbiadisce.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Rosa
  • Libri pesanti
  • Ferro da stiro
  • Fazzoletti o carta assorbente
  • Gel di silice
  • Spago
  • Poliuretano o un'altra vernice trasparente lucida
  • Veline di carta
  • Guanti di gomma
  • Maschera
  • Occhiali di protezione
  • Pistola a spruzzo da 180 ml
  • Sigillante
  • Alcol denaturato

wikiHow Correlati

Come

Piantare un Albero di Avocado

Come

Raccogliere il Basilico

Come

Innaffiare le Orchidee

Come

Potare l'Ortensia

Come

Favorire la Fioritura delle Orchidee

Come

Eliminare le Formiche dalle Piante in Vaso

Come

Potare e Raccogliere la Lavanda

Come

Fare un Diserbante

Come

Distinguere le Piante Femmina e Maschio di Marijuana

Come

Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia

Come

Fare Talee di Rosa

Come

Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita

Come

Piantare l'Aloe Vera

Come

Fare un Irrigatore a Goccia con una Bottiglia di Plastica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 18 564 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 18 564 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità