Come Consumare il Miele

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 12 Riferimenti

In questo Articolo:Trattare Tosse o Mal di Gola con il MielePrevenire le Allergie con il MieleConsumare il Miele in Tutta Sicurezza

Il miele è un prodotto naturale che può essere usato per trattare diversi problemi di salute. Sebbene si sostenga che abbia numerosi utilizzi dal punto di vista terapeutico, serve principalmente per prevenire allergie e per trattare tosse o mal di gola. Prendendolo, è possibile attenuare i fastidiosi sintomi tipicamente associati al raffreddore. È inoltre efficace per prevenire starnuti e rinorrea, due sintomi tipici delle allergie.

1
Trattare Tosse o Mal di Gola con il Miele

  1. 1
    Mangia una cucchiaiata di miele. Il miele si è dimostrato efficace per alleviare mal di gola e tosse. Mangiarne una cucchiaiata direttamente dal vasetto è il metodo più semplice in assoluto per consumarlo.
    • Non è affatto necessario ingerirne in grandi quantità per ottenere dei benefici. Dovrebbe bastarne circa un cucchiaino.
  2. 2
    Aggiungi il miele a una bevanda calda. Aggiungere del miele a una bevanda calda è molto efficace per trattare mal di gola o tosse. Oltre a calmare il mal di gola, le bevande calde aiutano a mantenere una corretta idratazione, che permette a sua volta di diluire il muco. Basta aggiungere un cucchiaino circa di miele a una tisana o a una tazza di acqua calda per alleviare il fastidio e allo stesso tempo rafforzare il sistema immunitario [1].
    • Aggiungi anche un cucchiaino di succo di limone per migliorare il sapore della tisana. L'acidità del limone aiuta a creare un buon equilibrio con il gusto dolce della bevanda [2].
  3. 3
    Inizia a prendere il miele ai primi sintomi. Se ti sta per venire la tosse o un brutto mal di gola, comincia a usare subito il miele e prendilo ogni volta che ne senti il bisogno durante il giorno. Ti aiuterà a evitare che i sintomi si acuiscano, in quanto attenua l'infiammazione provocata dal disturbo.
    • Prendere il miele alle prime avvisaglie aiuta a combattere i sintomi, ma non sempre li elimina del tutto.
  4. 4
    Prendi il miele prima di andare a letto. Il miele aiuta a combattere tosse e mal di gola sia di giorno sia di notte. Sorseggiare una bevanda calda al miele prima di andare a letto permette di tenere sotto controllo la tosse notturna [3].
    • Aggiungere il miele a una tisana calda può alleviare i sintomi e conciliare il sonno. Tuttavia, usalo insieme a una bevanda che stimoli il sonno, come una camomilla o un'altra tisana senza caffeina. Le bevande contenenti caffeina possono impedirti di prendere sonno.

2
Prevenire le Allergie con il Miele

  1. 1
    Compra miele prodotto in zona. Assicurati che il miele sia a chilometro zero se hai intenzione di usarlo per combattere le allergie di stagione. Questo tipo di miele contiene piccolissime quantità del polline che circola nella tua zona. Di conseguenza, il sistema immunitario si adatterà al polline senza innescare la comparsa dei sintomi tipicamente associati alle allergie di stagione [4].
    • Puoi procurartelo in un mercatino agricolo o da un venditore della zona. Il miele a chilometro zero è reperibile anche in molti negozi di prodotti naturali.
    • Sebbene alcune ricerche sostengano che aiuti a combattere le allergie, sono necessari ulteriori studi per confermare l'efficacia del miele a chilometro zero [5].
  2. 2
    Compra del miele grezzo biologico. Per ricavare tutti i benefici offerti dal miele, dovrebbe essere puro e poco trattato. Infatti, dato che il polline viene eliminato durante la lavorazione, è difficile che il miele trattato aiuti a combattere le allergie [6].
    • Leggi l'etichetta per assicurarti che il miele sia grezzo e biologico. In caso contrario è probabile che sia stato sottoposto a un processo di lavorazione.
  3. 3
    Mangia una piccola quantità di miele tutti i giorni. Assumi una piccola quantità di miele al giorno per sviluppare una maggiore tolleranza al polline della zona. Se lo utilizzi per prevenire le allergie di stagione, devi mangiarne solo uno o due cucchiaini al giorno. È possibile consumarne di più, ma un paio di cucchiaini sono più che sufficienti per esporre l'organismo al polline della zona.
    • Questo permetterà al corpo di adattarsi al polline che inspiri ogni giorno.
  4. 4
    Inizia a mangiare il miele prima che cominci la stagione delle allergie. Per sviluppare una maggiore tolleranza al polline, il miele va consumato prima che inizi la stagione delle allergie. Mangiarlo regolarmente con almeno qualche settimana di anticipo ne aumenta l'efficacia [7].
    • Se sai in quale periodo dell'anno tendi a soffrire di allergie, comincia a prendere il miele qualche settimana prima. Questo periodo si presenta solitamente a inizio autunno o primavera a seconda della propria allergia specifica.

3
Consumare il Miele in Tutta Sicurezza

  1. 1
    Non buttare il miele cristallizzato. Il miele cristallizzato è perfettamente sicuro e commestibile. Basta riscaldarlo a fiamma bassa per liquefarlo e poi lasciarlo raffreddare gradualmente affinché si mantenga liquido [8].
    • Tutti i tipi di miele tendono a cristallizzarsi nel tempo. Questo processo dimostra in effetti che si tratta di un prodotto puro, non diluito con altri dolcificanti [9].
  2. 2
    Evita di dare il miele a bambini di età compresa fra 0 e 12 mesi. Sebbene il miele sia sicuro per la maggior parte degli adulti, i neonati possono contrarre una forma rara di botulismo a causa delle spore che si trovano al suo interno. L'apparato digerente sarà in grado di elaborarlo in maniera sicura solo dopo che il bambino avrà compiuto un anno [10].
    • Il batterio pericoloso per i neonati si chiama Clostridium botulinum. Quando si riproduce nell'intestino, rilascia una tossina pericolosa per la salute di un bambino.
  3. 3
    Cerca i segnali di una possibile reazione allergica. Pur trattandosi di casi rari, alcune persone sono allergiche al miele. Queste allergie sono tipicamente scatenate dal polline che si trova all'interno del prodotto. Se di recente hai mangiato del miele e hai notato uno o più dei seguenti sintomi, rivolgiti a uno specialista per sapere come trattarli e quali esami fare [11]:
    • Difficoltà a respirare;
    • Vertigini;
    • Nausea;
    • Vomito;
    • Letargia;
    • Sudorazione anomala;
    • Svenimento;
    • Aritmia (battito cardiaco irregolare);
    • Sviluppo di irritazione quando il miele entra a contatto con la pelle.
  4. 4
    Prendi in considerazione i valori della glicemia. Se per motivi di salute devi tenere sotto controllo la concentrazione di glucosio nel sangue, allora fai attenzione al consumo del miele. Nonostante contenga vari minerali e vitamine di cui lo zucchero normale è privo, è più dolce e può comunque far aumentare i valori della glicemia [12].
    • Consulta il tuo medico prima di prenderlo se hai problemi di glicemia.
    • Il miele è più dolce rispetto allo zucchero normale perché contiene maggiori quantità di fruttosio, uno zucchero semplice più dolce del glucosio. Questo significa che per dolcificare un cibo o una bevanda ne serve di meno. In linea di massima, mezzo cucchiaino di miele equivale a un cucchiaino di zucchero.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Medicina Alternativa

In altre lingue:

English: Take Honey, Español: tomar miel, Português: Tomar Mel

Questa pagina è stata letta 397 volte.
Hai trovato utile questo articolo?