Che tu sia un ballerino, un musicista o semplicemente un amante della musica, sai che il ritmo è una componente molto importante di qualunque brano e probabilmente hai già sentito il termine beat. Il beat (battuta) è l'unità di base del ritmo, la pulsazione costante della canzone, la parte che ti fa battere i piedi. Con un po' di pratica e delle nozioni di base di teoria musicale, chiunque può imparare a riconoscere e a contare le battute di un brano.[1]

Parte 1 di 3:
Ascoltando a Orecchio

  1. 1
    Elimina le distrazioni. Quando cerchi di ascoltare un beat a orecchio, assicurati di dedicare tutta la tua attenzione alla musica. Usa delle cuffie o spostati in un ambiente più tranquillo, dove non sono presenti rumori indesiderati.
  2. 2
    Fai attenzione agli strumenti che suonano note basse, come la batteria. Se stai cercando di individuare il tempo di una canzone, ignora gli strumenti che producono note più alte, come la chitarra solista o le voci. Prova invece a concentrarti sui bassi, come il basso elettrico e la cassa della batteria.[2]
    • Se stai ascoltando una registrazione digitale, prova ad aumentare il volume dei bassi, per poterli sentire meglio.
    • In una canzone, è spesso la linea del basso a portare il tempo in maniera stabile. Ignora i ritmi complessi e la melodia. Mira a individuare quello che sembra essere il "cuore pulsante" della canzone.
    • Ascoltare la batteria è il modo migliore per contare le battute. Nella musica rock e nel country, puoi tipicamente ascoltare la cassa su 1 e 3 e il rullante su 2 e 4. Nella musica house, pop e funk la cassa è generalmente suonata su tutte e quattro le battute.[3]
  3. 3
    Ascolta i fraseggi. Una frase musicale è una sezione di note completa, spesso lunga solo un paio di misure.[4] Esercitati ad ascoltare i naturali fraseggi dei brani.
    • Prova ad ascoltare una canzone come se stessi assistendo a una conversazione. Dove si fermerebbe la persona che parla per prendere fiato? Che cosa ti ricorda una "frase" musicale? Prova a contare queste piccole sezioni del brano, per individuare le cadenze.
  4. 4
    Dillo a voce alta. Usa le parole, oppure batti il piede a terra a ritmo di musica. Se non sei a tempo, esercitandoti ad alta voce te ne accorgerai subito e sarà più facile tornare a seguire il ritmo.
  5. 5
    Comincia da brani che conosci bene. È più facile trovare il beat di una canzone che hai sentito molte volte. Probabilmente, hai già un'idea di quale sia la cadenza. Per imparare a trovare il ritmo, la ripetizione è fondamentale.
  6. 6
    Muoviti a tempo di musica. Puoi camminare, correre o danzare seguendo il ritmo. Il tuo corpo tenderà probabilmente a seguire il tempo giusto. Dai un'occhiata a John Travolta in "Staying Alive" se vuoi vedere un esempio.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usando uno Spartito

  1. 1
    Impara a riconoscere le note. Prima di poter cominciare a contare in musica, devi conoscere la durata di pause e note individuali. Le note rappresentano il periodo in cui in un brano vengono prodotti i suoni, mentre le pause indicano quanto durano gli attimi di silenzio.[5]
    • Una semibreve dura quattro battute. Una minima, due battute. Una semiminima, una battuta. Una croma dura mezza battuta. Una semicroma dura un quarto di battuta.
    • Le pause seguono lo schema delle note. Ad esempio, una pausa minima dura due battute.
    • Un punto accanto a una pausa o a una nota ne accresce la durata di metà del suo valore. Ad esempio, una minima puntata dura tre battute.[6]
  2. 2
    Individua le misure. Ogni brano musicale è diviso in parti chiamate misure. Questo ti aiuterà a contare le battute, dato che ogni misura ne contiene lo stesso numero.
  3. 3
    Determina il tempo. Il tempo viene indicato all'inizio di ogni brano musicale cono una frazione. Può cambiare nel corso dell'esecuzione e, in quel caso, la nuova indicazione comparirà all'inizio di una misura.[7]
  4. 4
    Usa le parole. Mentre leggi uno spartito, solfeggiando a voce alta le battute di una canzone ti permette di comprendere e seguire il tempo. Per le crome, usa "e". Prova a dire "uno-e-due-e-tre-e-quattro". Per le semicrome, usa "i".[8]
    • In una canzone, il battere è rappresentato dalla prima battuta di una misura. Ad esempio, l'"uno". Assicurati di cominciare da quella battuta in particolare.
    • Il levare è la "e" che pronunciavi prima. Ad esempio, se stai seguendo il ritmo battendo il piede a terra, il levare è il momento in cui la punta del piede è sollevata.
  5. 5
    Usa un metronomo. Se conosci il tempo di un brano, il metodo più semplice per mantenere il ritmo mentre conti le battute è usare un metronomo. Questo strumento produce un ticchettio a intervalli regolari, rispettando un certo numero di battute per minuto (o bpm). Online puoi trovarne molti gratuiti.[9]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Determinare il Tempo

  1. 1
    Impara a comprendere l'importanza del tempo. Per contare le battute di un brano musicale è necessario conoscere le due componenti del ritmo: misura e tempo. Il tempo è una semplice descrizione della velocità di una canzone; il metro è lo schema regolare delle battute di un brano e ne stabilisce gli accenti. Il tempo viene indicato con una frazione che descrive la durata di una misura nella composizione musicale.[10]
    • Il numeratore della frazione indica quante battute ci sono in ogni misura. Il denominatore indica che tipo di nota caratterizza ogni battuta. Per esempio, se il denominatore è 1, indica una semibreve; se è 2, indica minime. Alla stessa maniera, 4 indica semiminime e 8, crome.
  2. 2
    Esercitati prima a contare le battute su tempi semplici. Il tempo può essere semplice, composto o irregolare. Questo ti aiuterà a prendere familiarità con la comprensione di come viene indicato il tempo.[11]
    • I tempi semplici possono essere binari, ternari o quaternari, ovvero il numeratore della frazione sarà sempre 2, 3 o 4.
    • Diversamente da un tempo composto, in un tempo semplice sentirai le battute in multipli di 2.Questo significa che puoi dividere in 2 ogni nota di ogni misura. Per esempio, in un tempo in 2/4, le due semiminime di ogni battuta possono essere suddivise in quattro crome. L'accento naturale cade in multipli di 2 o 3.
    • Batti il piede. Per riconoscere il tempo di una canzone a orecchio, fai attenzione al beat della linea di basso. Cerca di capire se la pulsazione che senti può essere divisa naturalmente in due. Ascolta il brano per individuare uno schema ritmico che si ripete e conta quante note vengono riprodotte tra una ripetizione e l'altra.
    • Ricorda le notazioni più comuni per il tempo. Moltissimi brani della musica occidentale utilizzano il 4/4, perciò, se hai dei dubbi, prova a contare seguendo quel tempo e controlla se si adatta alla canzone. Prendi familiarità con gli altri tempi. Ad esempio, 3/4 ricorda il valzer.
  3. 3
    Conta le battute in un tempo composto. Contrariamente ai tempi semplici, i tempi composti seguono schemi a gruppi di 3.[12] Per questa ragione, le note puntate definiscono spesso i tempi composti. Il numeratore di un tempo composto è sempre 6, 9 o 12.
    • Nei tempi composti, dividi il numeratore per 3 per calcolare il numero di battute in una misura.[13] Il denominatore rappresenta sempre l'unità di tempo. Ad esempio, un tempo in 6/8 prevede due battute per misura e ciascuna dura tre ottavi di nota, una semiminima puntata.
    • La famosa canzone "What a Wonderful World" di Louis Armstrong può essere contata in 6/8: prova a battere i piedi mentre canti la canzone, per comprendere che cosa sia un tempo composto.
  4. 4
    Ricorda che, in alcuni casi, il tempo di un brano è irregolare. Questo significa che il metro non rientra nelle categorie binarie, ternarie e quaternarie. Ad esempio, 5/8 è un tempo irregolare, perché contiene un 5.
    • È più semplice considerare i tempi irregolari come combinazioni di tempi semplici e composti.
    • Ad esempio, in 5/8 troverai un beat semplice (due crome) e un beat composto (tre crome). L'ordine in cui queste battute compaiono nella misura non ha importanza.
    • Quando ascolti un brano che utilizza un tempo irregolare, noterai che i battiti sono suddivisi in due – o persino tre – parti.
    • Sfrutta ciò che hai imparato dal conteggio dei tempi semplici e composti per seguire i tempi irregolari.
    Pubblicità

Consigli

  • Se puoi, esercitati con un amico o con un gruppo di amici. Questo ti aiuterà a capire quando sei fuori tempo.
  • Ricorda che le canzoni, spesso, hanno più di un tempo. Conta piccole parti di un brano per volta.
  • Non sentirti frustrato! Tutti possono imparare a seguire il ritmo, ma serve molta pratica per riuscire a riconoscere i beat di una canzone senza sforzo.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 17 408 volte
Categorie: Canto
Questa pagina è stata letta 17 408 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità