Come Contrattare i Prezzi a Bangkok

Ti trovi a Bangkok per un viaggio di piacere o di lavoro e vorresti acquistare dei regali non troppo costosi? In Thailandia, come in genere in tutta l'Asia, è possibile provare a mercanteggiare. Piuttosto che stabilire un prezzo fisso per tutti i clienti, i negozianti sono disponibili a "rivedere" la tariffa in base all'offerta dei clienti, ma per ottenere un buon affare dovrai imparare a contrattare.

Passaggi

  1. 1
    Sorridi: un bel sorriso ti aprirà molte porte. Cerca una strada con diversi negozi e bancarelle, per esempio Khaosan, luogo che attira numerosi viaggiatori con lo zaino in spalla e in cui si trovano vari ostelli economici.
  2. 2
    Scegli cosa vorresti comprare. Per esempio, una t-shirt. Chiedi al negoziante quanto costa. Se ti dice che costa 250 baht, pensa a quanto vorresti spendere e a quanti pezzi saresti disposto a comprare. Per esempio, se vorresti prenderne 5, il totale da pagare sarebbe 1250 baht. Se pensi di non voler spendere più di 200 baht per maglietta (circa 5 euro), ringrazia, saluta e allontanati dal negozio.
  3. 3
    Metti in tasca la quantità esatta che vorresti spendere. Per esempio, se vuoi spendere solo 1000 baht, metti solo quella cifra nel portafoglio. Torna dal negoziante circa un'ora dopo, non ti riconoscerà subito. Prendi le 5 t-shirt che vorresti e chiedi il prezzo. Tira fuori la banconota da 1000 baht e fai finta di non avere altro con te. Fallo notare solo quando le magliette saranno già pronte per essere portate via, non prima. A quel punto, pronuncia una frase come "Mi dispiace, ma è tutto quello che ho".
  4. 4
    Il negoziante cercherà di chiederti di più, ma tu prova a essere irremovibile. Se si rifiuta di concludere l'acquisto, scusati, saluta e vai via dal negozio. Raramente il negoziante ti lascerà andare una volta che avrai già scelto i capi e sarai pronto a pagare.
  5. 5
    Preparati ad andare via. Contrattare nel sud-est asiatico, soprattutto in Thailandia, in genere significa anche fingere di allontanarsi e non essere più interessati. Se non riesci a ottenere il prezzo che vorresti, mostrati indifferente e fai capire che gli articoli sono troppo cari, quindi inizia a camminare lentamente verso un'altra direzione. Se mentre ti allontani il venditore richiama la tua attenzione, voltati e cerca di raggiungere la cifra prestabilita. Una raccomandazione: non lasciare il negozio prima di aver contrattato un po', altrimenti non sarà chiara la tua intenzione di acquistare veramente il capo.
    Pubblicità

Consigli

  • Se acquisti dei CD o DVD, prima devi assicurarti che funzionino. Spesso i pezzi difettosi o di dubbia qualità vengono venduti a un prezzo più basso. Chiedi al negoziante di provarli sul suo lettore prima di concludere l'affare.
  • Se c'è molto traffico o vai di fretta, chiedi al tassista di prendere la strada con pedaggio. Dovrai pagare almeno 15-20 baht in più, ma riuscirai a guadagnare un bel po' di tempo.
  • Non contrattare nei negozi di marca, questo comportamento non viene apprezzato.
  • Quando esci dall'aeroporto e ti metti alla ricerca di un taxi, ignora tutte le persone che ti chiedono se te ne serve uno. Ti offriranno taxi a un costo di 950 baht, un prezzo spropositato. Allontanati dalla fermata principale e chiama un taxi normale, che ti costerà 250-350 baht.
  • Non contrattare sul cibo. Alcuni capi di abbigliamento potrebbero avere un prezzo fisso, mentre altre vengono prodotti a un costo più basso e venduti ai turisti aumentando notevolmente il prezzo. Gli articoli prodotti in Thailandia saranno più economici, mentre i prodotti d'importazione non sono quasi mai contrattabili.
  • Sorridi!
  • Una tattica alternativa. Non chiedere subito il prezzo della maglietta che vorresti. Invece, prima chiedi quello di un altro capo più costoso. Fai capire che la cifra per te è troppo alta. Pensaci un attimo, poi sposta l'attenzione sul pezzo che vorresti acquistare e rivolgiti al negoziante dicendo: "Quanto costa invece questo modello più comune?". Potrai iniziare a contrattare da un prezzo di partenza più basso, quindi sarai avvantaggiato.
  • Non contrattare con i tassisti, non provare nemmeno a discutere su un prezzo fisso. Innanzitutto, apri sempre lo sportello e di' la tua destinazione al tassista. Se ti fa un cenno con la testa, allora sali in macchina: l'autista farà partire il tassametro e si metterà in marcia. Chiedere prima di salire in macchina fa capire subito che sei una persona che sa il fatto suo. Se comincia a contrattare, salutalo e chiama un altro taxi. Se si rifiuta di accendere il tassametro, scendi dall'automobile non appena puoi. I taxi che trovi nel centro di Bangkok raramente costano più di 80-100 baht. Dall'aeroporto, il costo medio è di 350 baht: 200-250 per il tassametro, 50 di tassa aeroportuale e 70 per il pedaggio autostradale. Non è previsto un sovrapprezzo per andare all'aeroporto e per i viaggi a notte fonda. A Bangkok, evita di viaggiare in tuk-tuk: i conducenti in genere sono piuttosto scaltri e si approfittano dei turisti. Per la stessa cifra potrai avere un taxi, più sicuro e più comodo e dotato di aria condizionata. Fuori città, invece, i tuk-tuk sono il mezzo di trasporto più comune (e a volte l'unico a disposizione) e gli autisti sono molto più onesti. Non arrabbiarti con un autista in caso di disaccordo: se non sei convinto, salutalo e cerca un altro mezzo.
  • I venditori ambulanti usano una tattica molto comune. Iniziano a indagare per scoprire da quanto tempo sei in Thailandia allo scopo di calcolare la tua disponibilità economica. In questo caso, la migliore strategia è spiegare che sei appena arrivato (quindi, in teoria, hai ancora molto denaro da spendere), che ti stai guardando intorno e che hai notato molti prodotti di tuo interesse. Questo solitamente fa abbassare il prezzo. Hai deciso di dire che sei in partenza? Non appena inizi a contrattare, spiega che, ovviamente, ti sono rimasti pochi contanti. Anche questo metodo funziona per realizzare un buon affare.
  • Se hai un amico thailandese, puoi portarlo a fare acquisti con te. Molti venditori alzano i prezzi solo ai turisti.
  • Non contrattare aspettando di ricevere il resto. Il venditore potrebbe dirti che non ha banconote di piccolo taglio o spiccioli.
  • Impara un po' di thailandese, almeno i numeri. Potrai contrattare meglio e ottenere prezzi più bassi che in inglese.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se la contrattazione non va in porto, non perdere la calma, non arrabbiarti e soprattutto non lanciare o spiegazzare il denaro. Potresti ritrovarti a vivere una situazione scomoda. Non mancare di rispetto al negoziante e alle banconote locali, sulle quali, ricordalo sempre, è rappresentato il loro sovrano. Inoltre, non dimenticare che i thailandesi sono persone orgogliose.
  • Un giro in tuk-tuk può essere divertente, ma tieni conto che i conducenti spesso ricevono delle commissioni da venditori locali per fermare i clienti nei loro negozi. Un autista potrebbe dirti che il negozio o il tempio che vorresti visitare è chiuso per portarti in un luogo in cui può ottenere una commissione.
  • Tieniti lontano dagli indovini che cercano di adescare turisti. Solitamente, indossano un turbante e dichiarano di essere in grado di dirti il nome di tua madre. È una truffa. Parlano velocemente e ti inganneranno per spillarti dei soldi.
  • Ricordati inoltre di non esagerare mai nel contrattare, spesso i capi non sono affatto costosi. Inoltre, tieni presente che i negozianti hanno bisogno di guadagnare qualcosa.
  • Tieniti alla larga da chiunque venda diamanti a prezzi stracciati. Anche questa è una truffa. Ti ritroveresti a comprare diamanti di bassa qualità a un prezzo ingiustificabile. Qualcuno ha speso più di 5000 euro pensando di acquistare diamanti dal valore di 20.000 euro. Se fosse veramente un grande investimento, il venditore non ti proporrebbe la merce correndo il rischio di perdere denaro.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Viaggiare
Questa pagina è stata letta 5 317 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità