Tutti conosciamo la sensazione provocata dalla vescica piena e che ci fa capire che è arrivato il momento di urinare. Le persone che soffrono di spasmi della vescica non sono in grado di percepire un aumento graduale della pressione, che invece permetterebbe loro di recarsi in bagno in base agli impegni della giornata. Gli spasmi sono delle contrazioni involontarie dei muscoli che controllano la vescica e si verificano senza alcun preavviso, provocando un impellente bisogno di urinare, con conseguenti problemi di incontinenza e a volte anche dolore. Ciò causa un disturbo chiamato sindrome della vescica iperattiva, o incontinenza da urgenza. Fortunatamente, ci sono alcune cose che puoi fare per riuscire ad avere il controllo della vescica. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 4:
Fare Esercizi Muscolari

  1. 1
    Rafforza i muscoli pelvici. Gli esercizi di Kegel, chiamati anche esercizi del pavimento pelvico, aiutano a rinforzare i muscoli della zona, fornendo un sostegno alla vescica. Anche gli uomini possono eseguire questi esercizi. Per iniziare a farli, per prima cosa devi conoscere quali sono i muscoli pelvici.
    • Durante la minzione, usa i muscoli per interrompere il flusso di urina. Se riesci a farlo con successo, hai individuato i muscoli del pavimento pelvico e che sostengono la vescica. Non continuare a interrompere la fuoriuscita di pipì, perché aumenti il rischio di sviluppare altri problemi, tra cui un'infezione del tratto urinario.
    • Un altro modo per individuare i muscoli giusti è di immaginare di bloccare la fuoriuscita di gas quando sei in un luogo pubblico. Se riesci a stringere questi muscoli, allora sei in grado di riconoscere quelli che devi esercitare per rafforzare il pavimento pelvico.
  2. 2
    Parla con il medico. Il medico di famiglia o un fisioterapista è in grado di aiutarti a trovare i muscoli giusti per rafforzare l'area pelvica.
    • Una volta individuata la muscolatura, presta attenzione a non contrarre altri muscoli quando fai gli esercizi, altrimenti potresti mettere ancora più pressione sulla vescica.
    • Evita anche di trattenere il respiro mentre alleni i muscoli.
  3. 3
    Puoi fare gli esercizi in diverse posizioni. Se il medico ritiene che siano utili, puoi farli tre volte al giorno quando ti trovi di posizioni differenti.
    • Puoi farli quando sei sdraiato, seduto e in piedi.
    • Mantieni la contrazione del muscolo pelvico per circa tre secondi e rilassalo per altri tre. Cerca di fare 10-15 ripetizioni dello stesso esercizio in ogni posizione.
    • Quando inizi a prendere maggiore familiarità con queste contrazioni, aumentane la durata.
  4. 4
    Sii paziente. Potrebbero essere necessari anche un paio di mesi prima di iniziare a notare qualche differenza nella frequenza o nella gravità degli spasmi della vescica.
    • Tieni presente che rafforzare i muscoli pelvici con gli esercizi è solo una parte di un trattamento efficace per ridurre o eliminare gli spasmi della vescica.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Cambiare lo Stile di Vita

  1. 1
    Imposta un processo chiamato svuotamento temporizzato della vescica. Monitora i momenti della giornata in cui si manifestano più spesso gli spasmi o hai perdite di urina. Stabilisci un programma per definire i momenti in cui andare in bagno e rispettalo per alcune settimane, così da essere sicuro di svuotare la vescica abbastanza spesso per evitare gli spasmi e l'incontinenza.
    • Gradualmente aumenta il tempo tra una minzione e l'altra. In questo modo alleni gradatamente la vescica a trattenere un po' più di urina, rafforzando i muscoli.
    • Non assumere liquidi nelle ultime due ore prima di andare a dormire, per cercare di controllare la vescica durante la notte.
  2. 2
    Verifica ciò che mangi. Alcuni alimenti possono indurre gli spasmi della vescica. Presta attenzione a determinati cibi ed elimina quelli che credi possano scatenare il problema.
    • Gli alimenti molto acidi come gli agrumi, i pomodori e i cibi piccanti sono associati allo sviluppo degli spasmi.
    • Il cioccolato e gli alimenti (o bevande) che contengono dolcificanti artificiali sono altri fattori responsabili di questo disturbo.
  3. 3
    Riduci il consumo di bevande che contengono alcol o caffeina. Quelle ricche di caffeina, come il caffè, il tè e alcune bibite, possono provocare gli spasmi, così come quelle che hanno un'alta concentrazione di sostanze acide, come i succhi di agrumi.
    • Le bevande alcoliche e quelle con caffeina inducono la vescica a riempirsi velocemente, con il conseguente rischio di perdite urinarie e spasmi.
    • Anche le bibite che contengono grandi quantità di succo di agrumi possono irritare la vescica e provocare degli spasmi.
    • Cerca di distribuire le occasioni in cui bevi durante tutto l'arco della giornata, invece di consumare grandi quantità di liquidi in un breve periodo.
  4. 4
    Non fare bagni di schiuma. Si è riscontrato che i saponi aggressivi e le sostanze contenute nei detergenti favoriscono le contrazioni della vescica.
    • Alcune sostanze chimiche che si trovano nei detergenti e i saponi che contengono determinati profumi possono irritare la vescica e provocare conseguenze spiacevoli.
  5. 5
    Tieni sotto controllo il peso. Se sei in sovrappeso, la pressione sulla vescica è maggiore. Parla con il medico per definire un programma sano di dimagrimento e riuscire così a gestire gli spasmi della vescica.
  6. 6
    Smetti di fumare. Oltre agli effetti nocivi sulla salute in generale, il fumo danneggia i muscoli della vescica. Anche la "tosse del fumatore", una tosse cronica provocata dall'azione irritante del fumo sui polmoni, scatena gli spasmi e può provocare incontinenza urinaria.
    • Rivolgiti al medico per trovare un programma per smettere. Puoi anche leggere questo articolo per avere altri consigli.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Cercare Cure Mediche

  1. 1
    Chiedi informazioni al medico per quanto riguarda i farmaci. Alcune medicine si sono dimostrate efficaci per gestire questo disturbo. Ci sono alcuni principi attivi che prevengono l'incontinenza e altri che agiscono per controllare le contrazioni involontarie dei muscoli della vescica.
    • Gli anticolinergici sono broncodilatatori, il che significa che impediscono la contrazione di alcuni muscoli. Nel caso specifico degli spasmi della vescica, questi farmaci aiutano a ridurre le contrazioni involontarie dei muscoli pelvici. Tra le medicine che rientrano in questa categoria ci sono la propantelina, l'ossibutinina, la tolterodina tartrato, la darifenacina, il trospio cloruro e la solifenacina succinato. Tra gli effetti collaterali puoi notare secchezza della bocca, costipazione, vista offuscata, irregolarità del battito cardiaco e sonnolenza.
    • A volte possono essere somministrati gli antidepressivi triciclici, in quanto presentano delle caratteristiche simili agli anticolinergici. Tra quelli che vengono prescritti più spesso ci sono l'imipramina cloridrato e la doxepina. Questi principi attivi aiutano a controllare i tessuti muscolari lisci della vescica.
    • Anche gli alfabloccanti possono essere prescritti per ridurre i sintomi della vescica iperattiva, le contrazioni e rilassare i muscoli. Quelli più comuni sono la prazosina e la fenossibenzamina.
  2. 2
    Collabora con il medico per evitare il rischio di interazioni tra i farmaci. Tutte le medicine comportano degli effetti collaterali e alcune possono interferire con altri farmaci. Devi essere cauto, perché alcune interazioni possono essere pericolose.
    • Per evitare questo rischio, il medico terrà in considerazione la cura che stai seguendo prima di integrarla con nuovi principi attivi che possono aiutarti a gestire gli spasmi della vescica.
  3. 3
    Consulta il medico prima di provare delle terapie alternative e a base di erbe. Usa questi rimedi solo con cautela. Ci sono pochi o nessun riscontro a dimostrazione dell'efficacia di questi metodi per curare il tuo problema specifico. Devi sempre rivolgerti al dottore prima di fare dei tentativi con preparazioni erboristiche o di medicina alternativa, in quanto possono causare problemi, interferire con i farmaci che stai già assumendo o con altre patologie di base.
    • Gli studi sugli esseri umani sono ancora insufficienti per poter affermare che le cure alternative e a base di erbe siano efficaci per gestire i problemi di vescica, inclusi gli spasmi.
    • Si sono riscontrati alcuni piccoli esiti positivi con le erbe giapponesi e cinesi, ma i risultati sono ancora molto limitati e non sono sufficienti per dimostrare che si tratti di rimedi consigliabili.
  4. 4
    Prendi in considerazione l'agopuntura. Diversi studi hanno dimostrato che delle sessioni di agopuntura mirate hanno alleviato, in alcuni pazienti, il disagio provocato dai problemi alla vescica. Chiedi al tuo medico che ti indichi un agopuntore professionista, qualificato ed esperto nei problemi alla vescica.
    • Sii molto attento nella scelta dell'agopuntore; assicurati che sia rinomato e che segua le migliori norme igieniche.
    • Informa il tuo curante in merito ai trattamenti alternativi a cui ti stai sottoponendo. In questo modo potrà collaborare con gli altri professionisti a cui ti sei rivolto per assicurarti le migliori cure.
  5. 5
    Chiedi al medico qualche informazione circa i dispositivi di stimolazione elettrica. A volte è possibile usare questi apparecchi, simili all'unità TENS (stimolazione elettrica transcutanea dei nervi), per indurre i nervi o i muscoli a rispettare una determinata routine, così da prevenire gli spasmi. Questa terapia di solito non è considerata una cura di prima linea nei casi di vescica iperattiva.
    • Molti di questi dispositivi devono essere impiantati attraverso un intervento chirurgico poco invasivo, così da posizionare gli elettrodi in maniera corretta.
    • Nella maggioranza dei casi, si opta per questo tipo di intervento per gestire i problemi generali della vescica, che possono o meno essere correlati agli spasmi. I dispositivi elettrostimolatori di solito vengono usati per problemi come la sindrome della vescica iperattiva, incontinenza da stress e incontinenza da urgenza.
  6. 6
    Valuta la chirurgia. Questa opzione viene presa in considerazione per trattare la causa di fondo degli spasmi o comunque il problema generale della vescica. Il medico potrà darti tutte le indicazioni e ti informerà in merito ai vantaggi e/o ai rischi di tale procedura.
    • L'intervento chirurgico per questo tipo di problema viene consigliato solo alle persone che soffrono di grave iperattività del muscolo detrusore, che può provocare gravi e dolorosi episodi di contrazioni, e ai pazienti che non traggono beneficio da altri trattamenti.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Individuare le Cause degli Spasmi

  1. 1
    Considera la debolezza muscolare. La vescica è controllata da diversi gruppi muscolari, tra cui quello dello sfintere, della parete addominale e un altro muscolo che fa parte della vescica stessa. Il principale responsabile degli spasmi è il muscolo detrusore liscio, il muscolo principale che costituisce le pareti della vescica.
    • Questo è composto da fibre muscolari lisce che fanno parte delle pareti della vescica e si contrae, insieme ai muscoli della parete addominale, per riversare il contenuto della vescica all'interno dell'uretra. Tuttavia, tutti i gruppi muscolari sono coinvolti nella fase di svuotamento della vescica e tutti possono essere responsabili del problema, quindi è importante rivolgersi al medico per ottenere una diagnosi accurata.
    • Il muscolo dello sfintere ha la funzione di restringere l'apertura della vescica per impedire il passaggio dell'urina. Quando il cervello invia il segnale che è il momento di svuotare la vescica, questo muscolo si rilassa per permettere al flusso di urina di attraversare l'uretra.
    • L'uretra è il tubo che collega la vescica all'esterno del corpo.
    • I muscoli della parete addominale sono rilassati quando la vescica è vuota e mentre si riempie gradualmente di urina. Tuttavia, iniziano a dilatarsi gradatamente man mano che la vescica si allarga.
    • Questo gruppo muscolare lavora insieme al muscolo dello sfintere per controllare la vescica. Quando il cervello invia il messaggio che è il momento di urinare, i muscoli addominali si contraggono e premono sulla vescica per forzare l'urina verso l'uretra.
    • I muscoli e il sistema nervoso lavorano congiuntamente per "comunicare" in modo efficace con il cervello e riuscire a controllare in maniera consapevole lo svuotamento della vescica. Se qualche muscolo o nervo coinvolto soffre di qualche disturbo, possono verificarsi gli spasmi.
  2. 2
    Valuta l'ipotesi che gli spasmi siano causati da qualche danno nervoso. I nervi che si trovano nell'area della vescica fanno parte di un complesso "sistema di comunicazione" che scambia messaggi con il cervello.
    • Sono i nervi che fanno parte della vescica e della parete addominale che "informano" il cervello quando la vescica è piena e che andrebbe svuotata.
    • Infatti sono loro che trasmettono la sensazione di pressione che fa capire quando è il momento di rilasciare l'urina presente nella vescica.
    • Se i nervi sono danneggiati possono mandare segnali inesatti ai muscoli, che così si contraggono nel momento sbagliato, provocando gli spasmi.
    • Ci sono alcune patologie che possono interferire con i segnali nervosi che riguardano la contrazione della vescica, come il diabete, il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla e l'ictus.
    • Altri problemi che possono provocare danni ai nervi sono le conseguenze di qualche intervento chirurgico, le malattie o le operazioni alla zona pelvica, i problemi alla schiena come l'ernia discale e l'esposizione alle radiazioni.
  3. 3
    Escludi la possibilità di un'infezione. Un'infezione ai reni o alla vescica può effettivamente provocare degli spasmi muscolari improvvisi. L'irritazione causata dall'infezione innesca la contrazione muscolare, provocando così degli spasmi. L'infezione al tratto urinario è temporanea, quindi i problemi di controllo della vescica si risolvono una volta che l'infezione è stata adeguatamente debellata.
    • Se pensi di avere un'infezione alla vescica o ai reni, devi rivolgerti al medico il prima possibile e farti prescrivere degli antibiotici per curarla in modo appropriato.
    • Tra i sintomi di un'infezione al tratto urinario potresti notare un urgente e frequente bisogno di urinare, la fuoriuscita di una piccola quantità di urina, la sensazione di bruciore o dolore durante la minzione, urina maleodorante, torbida, scura o con tracce visibili di sangue e dolore alla zona pelvica.
  4. 4
    Analizza con il medico i farmaci che stai assumendo. Alcune medicine possono provocare spasmi alla vescica; quindi, parla con lui se stai prendendo farmaci per altre patologie e che possono indurti gli spasmi.
    • Non tutti i farmaci provocano problemi; quelli che creano dei problemi a te potrebbero non avere alcun effetto negativo su altre persone.
    • Non interrompere o cambiare la tua terapia farmacologica; recati dal medico se soffri di spasmi alla vescica e stai assumendo dei farmaci.
    • Se stai prendendo delle medicine che tra i loro effetti collaterali annoverano anche questo disturbo, adegua o regola il dosaggio seguendo le indicazioni del medico, mentre curi il problema della vescica.
    • Tra i farmaci che possono provocare problemi alla vescica ci sono quelli che vengono prescritti per ridurre e gestire i sintomi dell'ansia, che aiutano a dormire, a rilassare i muscoli, i diuretici o quelli che curano i danni ai nervi, compresi quelli per la fibromialgia.
  5. 5
    Usa un catetere appropriato per la tua patologia. In molti casi questo dispositivo, a prescindere che sia inserito dal medico o anche da te stesso, può essere responsabile degli spasmi.
    • Il corpo individua il catetere come un elemento estraneo del corpo e provoca contrazioni o spasmi nel tentativo di rimuoverlo.
    • Rivolgiti al medico per trovare un catetere che sia il più comodo possibile, della misura corretta e fatto di un materiale poco irritante.
  6. 6
    Sii consapevole del fatto che possono esserci più motivi che agiscono insieme. In molti casi possono esserci più fattori che contribuiscono a provocare gli spasmi della vescica.
    • Per esempio, potresti avere una debolezza muscolare o un lieve danno ai nervi, ma nessuno spasmo. Tuttavia, se inizi a ingrassare o a bere bevande a base di caffeina, questi tuoi comportamenti si sommano ai muscoli deboli o ai danni ai nervi e potrebbero essere sufficienti per innescare il disturbo.
    • La consapevolezza che ci sono diversi fattori responsabili degli spasmi della vescica può aiutarti a risolvere il problema grazie a una combinazione di diversi trattamenti.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Trattenere la Pipì

Come

Somministrare un'Iniezione di Vaccino Antinfluenzale

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Crescere In Altezza

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Farsi un Clistere

Come

Far Abbassare Velocemente la Pressione del Sangue

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 20 895 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 20 895 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità