Il purè di patate è un ottimo contorno per una molteplicità di piatti, a patto che abbia la consistenza giusta. Sfortunatamente se il tuo purè ha una consistenza collosa non esiste un ingrediente magico capace di farlo tornare soffice, ma questo non significa che sia da buttare. La soluzione consiste nel preparare dell'altro purè facendo attenzione a mantenerlo molto soffice, per poi mescolare le due preparazioni in modo da correggere la consistenza collosa. Se sei alla ricerca di una soluzione più rapida, trasferisci il purè di patate in una pirofila da forno e cospargilo con pangrattato, burro e formaggio per gratinarlo. Con un po' di pazienza e creatività, riuscirai a servire un contorno di patate delizioso.

Ingredienti

Purè di Patate Soffice

  • 450 g di patate
  • 470 ml di acqua fredda
  • 1 cucchiaio (15 g) di burro
  • 120 ml di panna o latte

Purè di Patate Gratinato

  • Purè di patate colloso
  • 25 g di pangrattato
  • 50 g di parmigiano o pecorino, grattugiato
  • 55 g di burro

Metodo 1 di 2:
Preparare un Purè Molto Soffice e Correggere Quello Colloso

  1. 1
    Usa una combinazione di patate Russet (con una consistenza farinosa) e Yukon Gold (a pasta gialla con la buccia sottile) per preparare dell'altro purè di patate. Seleziona una combinazione di patate a pasta bianca, farinose e ricche di amido, e di patate a pasta gialla, generalmente più sode e compatte, per dare la corretta consistenza e un buon sapore al purè. Le patate a pasta gialla sono più gustose, ma è meglio non usarle da sole perché non si schiacciano altrettanto bene. Usa circa 450 g di patate a pasta bianca e gialla ogni 900 g di purè da correggere.[1]
    • Nella maggior parte dei casi il purè diventa colloso quando si utilizzano molte patate a pasta gialla e le si lavora troppo durante le ultime fasi della preparazione.
  2. 2
    Cuoci le patate nell'acqua che sobbolle per farle ammorbidire. Sciacqua, strofina e pela le patate, poi mettile in una pentola. Versa circa 470 ml di acqua fredda sulle patate prima di accendere il fornello a fiamma alta. Per evitare che alcune parti rimangano crude e altre si cuociano troppo, assicurati che tutte le patate sobbollano in modo uniforme e simultaneamente. Nota che l'acqua non deve mai raggiungere la piena ebollizione.[2]
    • Scaldare l'acqua prima di mettere a bollire le patate potrebbe farti risparmiare tempo, purtroppo però non si cuocerebbero in modo uniforme.
  3. 3
    Schiaccia le patate a mano per evitare che diventino collose. Usa lo schiacciapatate manuale anziché metterle nel robot da cucina per risparmiare tempo, altrimenti rilasceranno una quantità eccessiva di amido, pertanto il purè avrà una consistenza collosa. L'ideale è schiacciare le patate manualmente con movimenti lenti e metodici.[3]

    Lo sapevi? Mentre le patate bollono le particelle di amido aumentano di volume. Per fare in modo che il purè abbia la giusta consistenza le particelle di amido vanno rotte, ma bisogna evitare di lavorarle troppo, altrimenti il purè diventerà colloso.

  4. 4
    Aggiungi la panna e il burro a temperatura ambiente. Tira fuori la panna (o il latte) e il burro dal frigorifero e lasciali intiepidire prima di aggiungerli alle patate schiacciate. Se gli ingredienti sono freddi, abbasseranno la temperatura delle patate che quindi faranno fatica ad assorbirli. Tirali fuori dal frigorifero con 15-30 minuti di anticipo in modo che raggiungano la temperatura ambiente.[4]
    • Se hai poco tempo a disposizione, puoi scaldare la panna e il burro in un pentolino prima di aggiungerli alle patate schiacciate.
  5. 5
    Combina il purè appena fatto con quello dalla consistenza collosa. Aggiungi il purè caldo e soffice a quello che desideri correggere. Mescola con la spatola compiendo dei movimenti lenti e delicati per amalgamare le due preparazioni. Assicurati che il purè abbia una consistenza omogenea prima di servirlo.[5]
    • Ricorda che se lo mescoli troppo a lungo, rischierai che anche il purè appena fatto diventi colloso.
    • Se non vuoi ritrovarti con una quantità esagerata di purè, prova a combinare quello colloso e quello soffice in una proporzione di 2:1.
    • Se non ti dispiace che il purè avanzi e vuoi essere certo che abbia una consistenza perfetta, usa una proporzione di 1:1 tra quello colloso e quello appena fatto. Procedi a tentativi finché non raggiunge la consistenza desiderata.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Gratinare il Purè

  1. 1
    Preriscalda il forno a 175 °C. Accendilo e lascialo scaldare mentre assembli gli ingredienti. Posiziona uno dei ripiani al centro del forno per gratinare il purè senza rischiare di bruciarlo.[6]
    • Se il ripiano è troppo vicino alla serpentina superiore del forno, gli ingredienti potrebbero bruciarsi.
  2. 2
    Stendi il purè in una pirofila da forno dandogli uno spessore sottile. Livellalo usando una spatola o un grosso cucchiaio, assicurandoti che sia ben distribuito anche lungo i bordi della pirofila. È importante che lo spessore sia uniforme per ottenere una gratinatura perfettamente omogenea.[7]
    • Usa una pirofila con i bordi alti almeno 3 cm.
  3. 3
    Cospargi il purè con il pangrattato. Gratinandosi diventerà molto gustoso. Distribuisci 25 g di pangrattato sull'intera superficie del purè di patate. Ne basta poco per dare sapore, l'importante è distribuirlo in modo uniforme.[8]
    • Usa 25 g di pangrattato ogni 2 patate grandi utilizzate per il purè.[9]
    • Puoi usare il pangrattato già pronto per risparmiare tempo o prepararlo in casa con il pane raffermo e il robot da cucina.
  4. 4
    Aggiungi un sottile strato di formaggio grattugiato. Grattugia 50 g di parmigiano o pecorino e spargi il formaggio sul purè e sul pangrattato. Cerca di distribuirlo nel modo più omogeneo possibile in modo che il purè sia uniformemente gustoso.[10]
    • Utilizza 50 g di formaggio grattugiato ogni 900 g di patate usate per il purè.[11]
    • Se preferisci, puoi usare un formaggio differente.
  5. 5
    Aggiungi dei fiocchetti di burro. Distribuiscili uniformemente sul purè. Il burro deve essere a temperatura ambiente per poterlo tagliare facilmente a pezzi piccoli (1 cm) che ti consentano di distribuirlo uniformemente su tutto il purè. Non devi ricoprire tutta la superficie del purè con il burro, basta distribuirlo a pezzetti qua e là in modo omogeneo per ottenere una gratinatura uniforme.[12]
    • Usa 55 g di burro ogni 900 g di patate utilizzate per preparare il purè.
    • Se preferisci, puoi usare il burro fuso per riuscire a distribuirlo più facilmente sul purè.[13]
  6. 6
    Metti a gratinare il purè in forno per almeno 10-15 minuti o finché non si forma una crosticina invitante e dorata. Fai scivolare la teglia sul ripiano al centro del forno. Se è possibile, lascia la luce accesa per valutare facilmente il punto di cottura. Se dopo 10-15 minuti, il pangrattato non è ancora sufficientemente dorato, lascialo gratinare per 5 minuti in più. Quando sul purè si è formata una crosticina croccante e dorata, rimuovilo dal forno e lascialo raffreddare.[14]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Purè di Patate Soffice

  • Pentola
  • Schiacciapatate
  • Spatola da cucina

Purè di Patate Gratinato

  • Pirofila da forno
  • Spatola da cucina

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 64 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità