Come Corrodere il Guscio di un Uovo

Scritto in collaborazione con: Bess Ruff, MA

In questo Articolo:Corrodere il Guscio dell'UovoSperimentare con l'Uovo Nudo5 Riferimenti

È possibile corrodere il guscio di un uovo lasciando la membrana completamente intatta. In questo modo potrai realizzare il cosiddetto "esperimento dell'uovo nudo". Il processo è semplice, richiede pochi giorni e può essere eseguito con estrema facilità usando oggetti di uso quotidiano. Il guscio dell'uovo è prevalentemente formato da un composto chiamato carbonato di calcio, che si dissolve quando viene esposto a un acido come l'aceto [1]. Durante la reazione chimica, sulla superficie dell'uovo verranno rilasciate delle bollicine di anidride carbonica. Si tratta di un esperimento scientifico semplice e sicuro da realizzare in casa.

Parte 1
Corrodere il Guscio dell'Uovo

  1. 1
    Procurati tutto l'occorrente. Per questo esperimento ti servirà un uovo fresco crudo, un bicchiere di vetro, una sostanza corrosiva (come l'aceto bianco o una bevanda a base di cola) e 4 o 5 giorni di pazienza. Il bicchiere deve essere abbastanza grande da permettere all'uovo di toccare il fondo, ma non i lati.
    • Puoi anche usare una tazza o un contenitore di plastica, però il vetro consente di osservare meglio i progressi dell'esperimento.
    • Le uova meno fresche tendono a galleggiare nei liquidi, per questo è importante usare un uovo appena raccolto.
    • Prima di iniziare, esamina l'uovo per vedere se ha eventuali crepe.
  2. 2
    Metti l'uovo nel bicchiere e sommergilo con l'aceto. Colloca delicatamente l'uovo in fondo al bicchiere evitando di romperlo. Sommergilo completamente di aceto (o cola).
    • La reazione chimica che avviene fra l'acido acetico della cola e il carbonato di calcio del guscio lo farà corrodere.
  3. 3
    Copri l'uovo e tienilo in frigo per 24 ore [2]. Copri il contenitore con un foglio di carta stagnola o di pellicola trasparente e mettilo su uno scaffale del frigorifero dove non dia fastidio. Sistemalo sul retro per evitare che venga sbattuto o colpito.
  4. 4
    Sostituisci l'aceto dopo 24 ore. Passato un giorno, sulla superficie del liquido dovresti osservare i residui del guscio, che avranno assunto una consistenza schiumosa. Noterai anche che alcune parti del guscio saranno ancora attaccate all'uovo. Considera che per la corrosione completa bisogna aspettare almeno 2 giorni, talvolta anche 3.
    • Versa delicatamente l'aceto nel lavandino evitando che l'uovo cada dal bicchiere.
    • Sistema ancora una volta l'uovo in fondo al bicchiere con estrema cura e riempilo nuovamente di aceto.
  5. 5
    Non toccare l'uovo per almeno altre 24 ore. Rimettilo nel frigorifero e non toccarlo. Quando saranno passate perlomeno altre 24 ore, toglilo dal frigo per esaminare i progressi dell'esperimento. Se non vedi più punti o aree bianche, allora non è rimasta alcuna traccia di guscio e il processo di corrosione è giunto al termine.
    • Versa delicatamente l'aceto nel lavandino e afferra l'uovo nudo con una mano per osservare le sensazioni che avverti dal punto di vista tattile.

Parte 2
Sperimentare con l'Uovo Nudo

  1. 1
    Testa la resistenza della membrana. Rimuovi l'uovo dall'aceto con cura. Vedrai che risulterà gommoso ed elastico al tatto. Per esaminare la resistenza della membrana, prova a far cadere l'uovo sul tavolo e osserva se rimbalza. Inizia da un'altezza di soli 3 cm e poi aumentala gradualmente di 3 cm alla volta [3].
    • Raggiunta una certa altezza, l'uovo si romperà. Esegui questa procedura all'aperto o stendi della carta di giornale sul tavolo prima di fare l'esperimento.
  2. 2
    Fai dilatare l'uovo con l'acqua. La membrana dell'uovo è permeabile ai liquidi, quindi l'acqua può penetrare al suo interno. Il contenuto dell'uovo è composto per un 90% circa da acqua. Se lo metti in una tazza piena d'acqua, il liquido passerà attraverso la membrana allo scopo di uguagliare la quantità di acqua all'interno dell'uovo. Questo fenomeno avverrà per mezzo di un processo chiamato osmosi. L'uovo si dilaterà a mano a mano che l'acqua verrà assorbita [4].
    • Versa del colorante alimentare nella tazza per colorare l'uovo.
    • Volendo, puoi anche far restringere l'uovo dopo averlo fatto dilatare.
  3. 3
    Fai restringere l'uovo con lo sciroppo di mais. Usando le stesse proprietà dell'osmosi, puoi far restringere l'uovo collocandolo in una soluzione con pochissima acqua. Metti l'uovo in un contenitore pieno di sciroppo di mais. Questa volta l'acqua uscirà dall'uovo per uguagliare la quantità di liquido presente su ciascun lato della membrana. A mano a mano che l'acqua fuoriuscirà, l'uovo si raggrinzirà e si restringerà [5].
    • Se vuoi, puoi rimettere l'uovo in un bicchiere d'acqua per farlo dilatare di nuovo dopo averlo lasciato restringere.

Avvertenze

  • Se l'uovo viene agitato o colpito, la membrana sottile che si trova sotto il guscio potrebbe rompersi. Questo rovinerà l'esperimento, in quanto l'aceto si mescolerà con il contenuto dell'uovo.
  • Non mangiare l'uovo dopo averlo usato per fare esperimenti. Il guscio lo protegge dalla contaminazione. Quando viene rimosso, consumare l'uovo può essere pericoloso.

Cose che ti Serviranno

  • Sostanza corrosiva (bevanda a base di cola o aceto bianco)
  • 1 uovo crudo
  • 1 bicchiere o una tazza di plastica
  • Acqua
  • Sciroppo di mais
  • Colorante alimentare

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Bess Ruff, MA. Bess Ruff sta facendo un Dottorato di Ricerca in Geografia in Florida. Ha conseguito un Master in Scienze e Management dell’Ambiente presso la Bren School of Environmental Science & Management, UC Santa Barbara nel 2016.

Categorie: Scienze

In altre lingue:

English: Dissolve an Eggshell, Deutsch: Eierschale auflösen, Português: Dissolver uma Casca de Ovo, Español: disolver una cáscara de huevo, Русский: растворить яичную скорлупу

Questa pagina è stata letta 116 volte.
Hai trovato utile questo articolo?