Come Costruire Velocemente un Riparo nella Natura

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se ti è mai capitato di perderti in mezzo alla natura, una delle basi della sopravvivenza e della sicurezza – persino per brevi periodi di tempo – è un rifugio improvvisato. Un riparo ti protegge dagli elementi: ti tiene al caldo nelle zone fredde e innevate prevenendo l'ipotermia, ti fa da scudo dalle condizioni di caldo estremo e ti difende dai raggi del sole, per prevenire la disidratazione e i colpi di calore, ti protegge dal vento, dalla pioggia o dalla neve durante una tormenta. Impara come costruire rapidamente un semplice riparo che ti protegga quando ti trovi all'aperto.

Metodo 1 di 3:
Costruire un Riparo in una Foresta

  1. 1
    Cerca formazioni naturali che abbiano caratteristiche adatte a un riparo. Osserva le immediate vicinanze e valuta se sono disponibili dei rifugi naturali. Si tratta della soluzione più semplice.
    • Le grotte e gli speroni di roccia che riparano la testa sono semplici rifugi naturali. Accendi un fuoco all'ingresso della zona rocciosa, in modo da far scappare eventuali ospiti indesiderati e riscaldare alcune pietre che potrai tenere intorno al corpo per restare al caldo durante la notte.[1]
    • Cerca grandi alberi caduti, che possono offrirti riparo se è rimasto uno spazio tra il tronco e il terreno. Infila dei rami contro i lati del tronco in modo da formare una tenda improvvisata ed essere ancora più protetto. Coprili con foglie e arbusti per restare più al caldo.
  2. 2
    Cerca due alberi vicini per realizzare una capanna. Puoi costruire una classica capanna inclinata sfruttando due alberi che crescono vicini, a circa la distanza del tuo corpo o leggermente più lontani. A quel punto infila un lungo ramo tra i tronchi o una corda, se ne hai una a disposizione.
    • Cerca un albero con una forcella bassa, in cui il tronco o dei grandi rami si separano. La situazione ideale è un albero che forma una "Y" tra il tronco e i rami, in cui potrai appoggiare il ramo che farà da trave portante per la capanna.
    • Se non riesci a trovare due alberi vicini, puoi appoggiare un lato del ramo a terra e l'altro contro un albero.
    • Appoggia dei rami su un lato della trave portante a 45°, poi coprili con altri rametti, arbusti, foglie, neve e altro materiale isolante, fino a formare un tetto di alcune decine di centimetri.[2]
  3. 3
    Costruisci una piccola capanna di detriti. Trova un albero con un basso incavo, un masso resistente o un ceppo su cui creare un piccolo rifugio largo a sufficienza per ospitare il tuo corpo. Appoggia un lato di un lungo ramo contro il sostegno, mettendo l'altro a terra.
    • Assicurati che il ramo principale (la trave di sostegno) sia abbastanza lungo da creare uno spazio sufficiente a permetterti di stenderti sotto di esso dopo averlo appoggiato all'albero.
    • Appoggia dei rami sulla trave a 45° su entrambi i lati. Coprili poi con rametti, foglie e arbusti, in senso perpendicolare rispetto alla struttura sottostante, in modo che non cadano. Più le pareti sono spesse, più sarai isolato dall'esterno. Tieni una catasta di fogliame fuori dall'ingresso della capanna, in modo da poter coprire almeno parzialmente l'entrata quando sarai all'interno.[3]
    • Se non hai altra scelta, puoi creare una semplice capanna di detriti accatastando il fogliame del sottobosco, poi creando un foro all'interno abbastanza grande per il tuo corpo. Copri parzialmente l'ingresso una volta all'interno per restare più al caldo.[4]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Costruire un Rifugio con un Telo di Plastica

  1. 1
    Costruisci una capanna o una tenda con un telone. Comincia dalla base di una normale capanna inclinata trovando due alberi vicini e appoggiando un lungo ramo tra di essi, oppure legando una corda a entrambi, se ne hai una a disposizione. A questo punto, stendi il telone sopra il ramo da un lato o da entrambi e fissalo a terra usando rocce, pezzi di legno, terriccio o neve.[5]
    • Se non hai una normale cerata, puoi costruire un riparo con un poncho, sacchetti della spazzatura, coperte di emergenza o altri teli di plastica.
    • Se hai abbastanza materiale, stendi la plastica anche all'interno del riparo, in modo da avere una protezione migliore. Se decidi di creare una tenda spiovente in questo modo, il telone dovrebbe formare un triangolo completo, con la trave come vertice superiore.
  2. 2
    Crea una piccola tenda spiovente con una coperta o un telo di plastica. Costruisci una tenda spiovente come indicato in precedenza, appoggiando un grande ramo all'interno di un incavo di un albero, su una roccia o su un ceppo, in modo da creare un riparo grande a sufficienza per il tuo corpo. A quel punto, stendi il telo di plastica a tua disposizione sulla trave, assicurandoti che sia di lunghezza identica da entrambi i lati e fissalo a terra con degli oggetti pesanti.[6]
    • Le tende spioventi più piccole sono adatte a una persona sola, in modo che l'ambiente all'interno resti più caldo, quindi possono essere realizzate anche con piccoli poncho, con sacchetti della spazzatura e con coperte invece che con grandi cerate.
    • Puoi anche costruire il tetto spiovente della tenda con rametti e cespugli, come faresti se non avessi altri materiali a disposizione, poi usare una cerata o altri teli di plastica per coprirli ed essere più protetto.
  3. 3
    Costruisci una tenda "a tubo" con dei sacchetti della spazzatura. Se hai almeno due sacchetti, puoi creare questo semplice riparo. Rompi il fondo di un sacchetto e fallo scivolare parzialmente sopra il lato aperto dell'altro, in modo da realizzare un lungo tubo.
    • Se ne hai la possibilità, fissa il tubo tra due alberi, rocce o altre formazioni naturali con un lungo ramo o una corda.
    • Puoi anche tenere il tubo aperto con rami e cespugli o semplicemente strisciare al suo interno per essere sufficientemente protetto.[7]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Costruire un Riparo con la Neve o la Sabbia

  1. 1
    Scava un riparo nella neve intorno a un albero. Se ti trovi in una zona dove la neve è alta, sono presenti alberi sempreverdi e hai a disposizione uno strumento per scavare, puoi costruire questo riparo alla base di un albero. Scava intorno al tronco fino a terra, in modo che i rami ti facciano da tetto.
    • Per ottenere la migliore protezione, cerca un albero sempreverde con rami spessi e pieni di foglie, che arrivano piuttosto lontani dal tronco.
    • Scava a cerchio intorno al tronco, senza superare la copertura offerta dai rami. Scendi fino ad avere spazio sufficiente per sederti o sdraiarti comodamente, o in alternativa fino a raggiungere il terreno.
    • Compatta la neve in superficie e sulle pareti del rifugio per prevenire crolli. Se necessario, taglia o spezza i rami dell'albero per rivestire il fondo della buca e avere un riparo migliore sopra la testa.[8]
  2. 2
    Costruisci una caverna nella neve. Forma una pila di neve e scava uno spazio abbastanza grande per il tuo corpo, in modo da formare una piccola grotta naturale che ti protegga dal vento e dalle bufere. Crea una pila mezzo metro più lunga della tua altezza e abbastanza alta da poter creare un buco all'interno senza farla crollare.
    • Una volta costruita la pila di neve, lasciala assestare per alcune ore oppure compattala tu con le mani, in modo che sia stabile e che tu possa scavare senza farla crollare.
    • Scava nella neve fino a formare uno spazio sufficiente a ospitare il tuo corpo. Assicurati che tutte le pareti della grotta improvvisata siano spesse almeno 30 cm, in modo che non crollino.
    • Rivesti l'interno del rifugio con dei rami di sempreverde per essere più comodo e ottenere un migliore isolamento. Puoi anche usare altri rami per chiudere l'ingresso.
    • Per realizzare rifugi nella neve come questo è meglio utilizzare una pala per scavare, ma in mancanza di questo attrezzo puoi provare con tazze, ciotole, sci, scarponi da neve o qualunque altro oggetto resistente.[9]
  3. 3
    Scava una buca nel deserto o nella spiaggia. Mettiti al riparo dalle temperature estreme e proteggiti dal sole e dal vento scavando una trincea nella sabbia. Copri la buca con teli di plastica, oppure con della sabbia appoggiata su rami e legnetti.
    • Scava una trincea lunga come il tuo corpo e più profonda possibile, in direzione nord-sud, in modo che sia riparata dal sole.
    • Ammonticchia la sabbia scavata su tre lati della trincea per creare una buca ancora più profonda, poi stendi una cerata o un altro telo di plastica sui cumuli e tienila ferma con sabbia, rametti, legnetti o altri materiali piatti che possano permetterti di usare la sabbia come tetto.
    • Se ti trovi in spiaggia, assicurati di costruire la tua buca ben più in alto della linea della marea.[10]
    Pubblicità

Consigli

  • Più piccolo è il rifugio, più sarà caldo, perché dovrai riscaldare meno aria con il tuo calore corporeo.
  • In tutti i tipi di rifugio utilizza rametti, foglie e arbusti per creare un giaciglio dove riposare o dormire. Questo ti permette di essere isolato dalla temperatura del terreno e di rimanere più comodo.
  • Rendi visibile il tuo riparo se desideri essere individuato da potenziali gruppi di ricerca, legando gli eventuali oggetti dai colori vivaci in tuo possesso all'esterno della struttura.

Pubblicità

Avvertenze

  • I rifugi di sopravvivenza sono utilizzati nelle situazioni pericolose e di emergenza nella natura. Anche se trovi interessante l'idea di costruire un riparo improvvisato per divertimento, non dovresti mai fare affidamento su una struttura di questo tipo. Porta sempre con te delle mappe, abiti adatti e acqua sufficiente alla permanenza all'aperto, oltre a tutti gli altri materiali per restare nella natura in tutte le condizioni atmosferiche. Fai di tutto per prevenire le situazioni in cui costruire un rifugio di emergenza è l'unico modo di sopravvivere.
  • Per costruire rifugi di legno utilizza rami forti, asciutti e che non siano marci.
  • Fai attenzione ai potenziali pericoli della zona in cui pensi di costruire un riparo. Non scegliere aree colpite da valanghe o frane, evita i letti dei fiumi e gli alberi con rami morti o fragili.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Questa pagina è stata letta 2 677 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità