Come Costruire un Caminetto per Esterni

I caminetti per esterni possono rappresentare un’aggiunta davvero mozzafiato per qualsiasi casa, conferendo a un giardino un punto centrale decorativo e funzionale al tempo stesso. La costruzione di un caminetto per esterni, tuttavia, richiede delle valutazioni assennate anche prima di iniziare la costruzione, soprattutto se si intende partire da zero. Se vuoi costruire un caminetto che duri per tutta una vita, segui i passaggi successivi.

Metodo 1 di 3:
Pianificare le Basi

  1. 1
    Valuta lo scopo del tuo caminetto per esterni. I motivi che potrebbero spingerti a costruire un focolare potrebbero essere diversi ma, a seconda dei bisogni di ciascuno, è importante prendere in considerazione elementi diversi per portare a conclusione il tuo progetto.
    • Ambiente: i caminetti possono cambiare l’atmosfera di un ambiente. Un focolare aperto può creare un’atmosfera intima per piccoli gruppi di amici. Se hai intenzione di ospitare delle feste in grande stile, potresti costruire un caminetto con due estremità aperte, in modo da ospitare più persone. Un braciere interrato permetterà a tutti i presenti di avere un buon punto di vista e conferirà all'ambiente l’atmosfera di un fuoco da campeggio.
    • Funzionalità: puoi costruire un caminetto che serva anche come forno per pizza o come barbecue, ma questi progetti sono molto più complessi.
  2. 2
    Valuta il modello del focolare. Molti proprietari abbinano la muratura in pietra del caminetto a quella della propria abitazione, anche se non è obbligatorio. I mattoni permetteranno di creare una facciata più tradizionale, mentre delle pietre impilate manualmente gli conferiranno un aspetto più contemporaneo. [1] Se preferisci rinunciare a un esterno in pietra, anche lo stucco è un’opzione popolare.
  3. 3
    Determina le dimensioni del caminetto. Dovrà essere proporzionato all’ambiente circostante. Cerca di capire se vuoi che rappresenti il punto principale del cortile, o che sia semplicemente un’aggiunta a un ambiente già completo.
    • Cerca di progettare il caminetto tenendo a mente le proporzioni. Non vuoi che le sue dimensioni schiaccino completamente quelle della tua abitazione, ma nemmeno che il focolare sia troppo piccolo rispetto a essa.
  4. 4
    Decidi se vuoi costruire un caminetto a legna o a gas. Che tipo di focolare si addice di più alla tua abitazione? La maggior parte dei caminetti funziona o a legna o a gas e ciascuno offre alcuni vantaggi e svantaggi:
    • I caminetti a legna offrono un’atmosfera, un suono e un odore più naturale, che le unità a gas semplicemente non riescono a imitare. Un caminetto tradizionale, però, produrrà una quantità di fumo significativa, e quindi dovrà avere una canna fumaria che risponda a delle caratteristiche specifiche.
    • Una delle valutazioni principali a sostegno di un caminetto a gas è la possibilità di collegare il focolare a un impianto già esistente. I caminetti a gas offrono diversi vantaggi rispetto ai focolari a legna: non producono cenere o braci, non richiedono una canna fumaria e raramente sono soggetti a permessi di costruzione. Non emanano però altrettanto calore e non hanno il fascino rustico di un’unità a legna.
  5. 5
    Se hai intenzione di costruire un caminetto a legna, ottieni i permessi necessari. Spesso basterà una semplice comunicazione al tuo comune. Contatta la tua amministrazione di riferimento per chiedere come sia meglio procedere. Potrai iniziare a costruire dopo aver ricevuto i permessi necessari.
  6. 6
    Se hai intenzione di costruire un caminetto a gas, localizza il tuo impianto. Puoi anche chiedere aiuto alla società che si occupa della gestione del gas, che ti aiuterà a identificare la linea più vicina al camino.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scegliere un Modello

  1. 1
    Scegli un kit di assemblaggio per una maggiore efficienza. Ne esistono davvero di tutti i tipi, dalle strutture più semplici ai pezzi più ornamentali, completi con tutto il necessario. Il vantaggio principale dei kit è che è possibile scegliere fra tanti stili differenti a seconda del proprio budget. Hai pochi soldi a disposizione? Non c’è problema, troverai sicuramente un kit che faccia al caso tuo. Puoi permettere di spendere in pompa magna? Complimenti, non hai limiti di nessun tipo.
  2. 2
    Realizza il tuo progetto personale. Vuoi provare il brivido della progettazione, oppure sei un muratore? Perché accontentarsi di un kit prefabbricato quando è possibile costruire il modello perfetto che si ha in mente, senza bisogno di scendere a compromessi? La maggior parte dei progetti fai da te utilizza dei blocchi di cemento o altri materiali robusti ed economici come struttura interna; questa struttura viene quindi ricoperta con pietre o altri rivestimenti. Valuta i tre elementi principali del tuo caminetto da esterni quando ne progetterai il modello:
    • Base: una base di calcestruzzo rinforzato è la migliore soluzione possibile. I caminetti personalizzati sono in genere più pesanti di quelli prefabbricati, il che significa che la tua base dovrà essere più forte e resistente del normale. [2]
    • Braciere: sarà lo spazio che ospiterà concretamente il fuoco e dovrà quindi essere composto da mattoni refrattari. È tuttavia possibile acquistare un braciere prefabbricato (realizzato di solito in acciaio inox o mattoni di altro tipo) se non lo si vuole costruire personalmente.
    • Canna fumaria o condotto di ventilazione: un caminetto a legna richiederà una canna fumaria e una griglia parascintille, mentre a uno a gas servirà solo un condotto di ventilazione.
  3. 3
    Valuta se aggiungere altre caratteristiche al caminetto. Non deve trattarsi di un semplice focolare, anzi: se stai costruendo un caminetto per esterni, può essere utile personalizzarlo con altre funzioni o finiture estetiche. Considera:
    • Sedili integrati: riscaldarti al calore del focolare è davvero un lusso, quindi perché non costruire dei sedili a parete come estensione del focolare stesso? Hanno un aspetto fantastico e conferiscono immediatamente fascino a qualsiasi caminetto.
    • Contenitore per la legna: un’aggiunta molto pratica per un caminetto a legna, che ne renderà l’accumulo e l’utilizzo molto più facile e indolore.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Costruire il Caminetto

  1. 1
    Versa il calcestruzzo per le fondamenta. Costruiscile scavando innanzitutto una trincea nel terreno e usando un compattatore per puntellarlo. Mescola e versa il cemento e lascialo riposare per ameno 24 ore, se non di più.
    • Informati presso le autorità locali per conoscere eventuali limiti o requisiti relativi alla profondità delle fondamenta. Alcuni punti richiederanno delle fondamenta di calcestruzzo profonde solo circa 12 cm, mentre altre dovranno arrivare fino a 30 cm.
    • Nota: calcestruzzo e malta, anche se simili, sono agenti di fissaggio diversi e vanno usati in modo differente. Il calcestruzzo si usa per le fondamenta, se necessario, mentre la malta va usata per legare blocchi di calcestruzzo e mattoni di cemento.
  2. 2
    Stendi la malta sulle fondamenta e inizia a disporre i tuoi blocchi di calcestruzzo o cemento. Segui con attenzione il progetto di costruzione, assicurandoti che tutti i blocchi siano allo stesso livello.
    • Quando crei la base, assicurati di usare una livella per garantire il posizionamento bilanciato dei blocchi di calcestruzzo o cemento.
    • Se costruisci con dei blocchi di cemento, stendi la malta su ciascuno strato, nonché fra i blocchi di cemento singoli.
  3. 3
    Se necessario, posiziona i mattoni refrattari all’interno del braciere. È molto importante prestare la massima attenzione in questo processo: dovrai disporli secondo uno schema gradevole alla vista, mescolandoli però con la malta corretta.
    • Segui uno schema a intarsio per disporre i mattoni refrattari. Una disposizione alternata andrà benissimo per un caminetto per esterni. Individua il centro del braciere e traccia una linea continua fino al centro del lato anteriore.
    • Posiziona un mattone ignifugo a sinistra e a destra della linea di divisione, a contatto con il lato anteriore del braciere, lasciando circa mezzo centimetro di spazio fra i due. Posiziona immediatamente un altro mattone al di sopra dei precedenti, il cui centro dovrà essere posizionato esattamente sulla linea di divisione dei mattoni sottostanti. Al di sopra del terzo mattone, posizionane altri due nella stessa posizione dei due disposti per primi.
    • Mescola la malta con della malta resistente alle alte temperature. In questo modo la malta che terrà uniti i mattoni refrattari non sarà danneggiata dalle temperature elevate.
    • Disponendo i mattoni, tagliali a seconda delle necessità agli angoli e ai bordi. Anche se dovresti essere in grado di farcela senza tagliare i pezzi centrali del braciere, gli angoli e i bordi ti costringeranno a ridimensionare i singoli mattoni.
  4. 4
    Rimuovi eventuali bolle dalla malta per i mattoni refrattari con uno scalpello e un pennello. Posiziona la malta nelle fessure usando uno scalpello. Rimuovi quindi eventuale malta in eccesso con un pennello pulito, lasciando il caminetto ad asciugare per almeno 24 ore.
  5. 5
    Costruisci o aggiungi una canna fumaria per i caminetti a legna. La canna fumaria dovrà corrispondere alle specifiche di legge, in modo da assicurare il passaggio corretto del fumo proveniente dal braciere. Dovrà avere al suo interno una rientranza che riduca il flusso del fumo verso il basso, nonché un condotto della portata necessaria. Inoltre dovrà essere in genere di almeno mezzo metro più alta delle strutture adiacenti.
  6. 6
    Aggiungi un parascintille. Come le canne fumarie, anche i parascintille sono una prerogativa dei caminetti a legna. Impediscono infatti alle braci di fuoriuscire dal focolare.
  7. 7
    Monta la griglia esterna. Si tratta della linguetta di apertura del camino, che ti permetterà di avere accesso al braciere. È il punto del caminetto che più di tutti attirerà l’attenzione, quindi montarlo correttamente è fondamentale.
    • Posiziona la malta in strisce profonde circa 2 cm, lontane 2,5 cm l’una dall’altra.
    • Posiziona la griglia e usa un mazzuolo e una livella per controllare che sia sistemata correttamente. Andrà bene anche se la griglia non sarà incassata nel braciere. Un simile posizionamento, infatti, renderà ancora più difficile la fuoriuscita di eventuali scintille.
  8. 8
    Scegli un tipo di pietre per il rivestimento esterno. Applica la malta sul retro delle pietre e attaccale ai blocchi di cemento. Usa uno spaziatore per separare le pietre, riempendo le fessure fra di esse con altra malta.
    • Agli angoli retti del caminetto, evita di unire le pietre nello stesso modo da cima a fondo. Cerca di modificare leggermente lo schema. Posiziona la prima pietra contro un angolo, quindi accostane un’altra a circa un paio di centimetri, in modo da unirle. Con le due pietre successive, alterna la modalità di unione: fai fuoriuscire la prima pietra, quindi posiziona la seconda contro il muro. In questo modo creerai uno schema gradevole alla vista lungo gli angoli del caminetto.
    • Una volta applicata, lascia riposare la malta per almeno 24 ore, in modo che si indurisca. Se possibile, lascia riposare il caminetto per diversi giorni prima di provare a usarlo.
  9. 9
    Collega il tuo caminetto a gas all’impianto. Se stai costruendo un caminetto di questo tipo, sii pronto a far arrivare il gas al focolare per farlo funzionare.
    • Spegni il gas.
    • Usa dello stucco idraulico sui fili della linea principale per collegarla alle linee flessibili.
    • Avvita il collegamento con una chiave inglese, fino a quando non sarà ben stretto. Controlla la tenuta del collegamento versando al di sopra del sapone per piatti.
    • Apri il gas. Se si dovessero formare delle bolle, dovrai ricontrollare il collegamento.
  10. 10
    Ecco fatto. Hai conferito con successo alla tua abitazione un valore aggiunto, rinnovando al tempo stesso il tuo cortile. Goditi il tuo nuovo caminetto da esterni!
    Pubblicità

Consigli

  • Valuta se costruire il tuo caminetto partendo da un kit. In questo modo semplificherai di gran lunga il processo di costruzione. Molti kit comprendono infatti un progetto modulare, includono un manuale di istruzioni dettagliato e possono essere costruiti in pochi giorni. Inoltre sarai sicuro che rispetti le specifiche di legge relative a canna fumaria e braciere. Dovrai però comprare le pietre di finitura separatamente.
  • Valuta se costruire un patio intorno al caminetto, soprattutto se hai intenzione di usarlo per cucinare.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Progetto dettagliato di costruzione
  • Muratura (incluse pietre per le finiture, mattoni, blocchi di calcestruzzo e mattoni di ceramica per il braciere)
  • Malta ignifuga
  • Cazzuola
  • Mix di malta
  • Livella da falegname
  • Canale o tubo per la canna fumaria
  • Carriola
  • Mattonelle d’argilla per rivestire il dotto fumario
  • Grata in metallo per impedire la fuoriuscita di braci dal focolare
  • Rullo di metallo prefabbricato
  • Cappuccio schermato per canna fumaria

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino | Fai da Te
Questa pagina è stata letta 15 018 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità