Lo spettacolo e il suono dell’acqua dà un senso di pace ai cortili e ai giardini. Se non hai una sorgente di acqua naturale nella tua proprietà, prendi in considerazione l’idea di costruire un laghetto artificiale. I laghetti artificiali sono pratici e belli: se fatti a dovere, rappresentano un habitat per la fauna selvatica della tua regione. Leggi l’articolo per capire come costruire un laghetto artificiale per favorire la fauna selvatica o per abbellire il tuo giardino.

Metodo 1 di 3:
Pianificazione e Collocazione

  1. 1
    Decidi che tipo di laghetto desideri. Quale funzione dovrà assolvere? Rifletti bene sulle caratteristiche di tuo gradimento prima di pianificare la costruzione. I tipi più comuni di laghetto artificiale ricadono in una delle seguenti categorie.
    • Un laghetto artificiale per fauna selvatica è forse il tipo più facile da costruire. Non richiede una pompa, quindi non ha bisogno di una fonte di energia elettrica. Un laghetto artificiale di questo tipo è costruito in modo da sembrare parte integrante del paesaggio naturale. Poiché non viene popolato da pesci, diventa accogliente per rane, lumache, tartarughe d’acqua e altri animali che possono utilizzarlo per bere o per bagnarsi.
    • Un laghetto artificiale da giardino ha una funzione più ornamentale. Questi laghetti hanno foglie di ninfea e altre piante acquatiche e sono progettati per esaltare l’estetica di un giardino. Pietre disposte ad arte, piccole cascate e qualche pesce rosso sono caratteristiche tipiche di questo tipo di laghetto.
  2. 2
    Scegli una collocazione per il tuo laghetto. La maggior parte dei laghetti funzionano bene se sono collocati in zone in cui siano presenti sia il sole che l’ombra, poiché ambienti simili favoriscono la crescita delle piante e tengono sotto controllo le alghe. È probabile che tu voglia collocare il laghetto in modo da vederlo da casa, così potrai goderne la vista anche quando c’è freddo o quando piove.
    • Se stai costruendo il laghetto nel cortiletto dietro casa, la prima cosa da fare è contattare l’azienda del gas e l’ENEL e chiedere di venire a casa tua, in modo da segnalare dove passano le tubature e la linea elettrica e così eviterai di scavare in quei punti.
    • Se la tua proprietà è ben più ampia, ci potrebbero essere altre cose da tenere in considerazione. Ad esempio, dovresti informarti se nella tua proprietà possono esserci specie protette e se vi siano normative locali di cui dovresti essere a conoscenza prima di cominciare a scavare.
    • Non scegliere una zona vicina agli alberi, poiché scavando potresti danneggiarne le radici.
  3. 3
    Tieni in considerazione le dimensioni e la profondità del laghetto. Se vivi in una zona umida, le dimensioni possono oscillare tra i 60 e i 90 cm di ampiezza e di profondità. Al contrario, se vivi in una zona secca, un laghetto poco profondo evaporerà rapidamente, per cui dovrai valutare bene la dimensione opportuna.
    • I laghetti artificiali di buona estensione sono i più facili da mantenere. Sono più stabili, per cui le piante e la fauna selvatica avranno maggiori probabilità di sopravvivenza.
    • Usa una fune per disegnare la forma del laghetto. Tienila sempre sott’occhio e usala come guida quando comincerai lo scavo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Primo Metodo: Costruire un laghetto per la fauna selvatica

  1. 1
    Esegui lo scavo. Per un laghetto piccolo, scavare con una pala dovrebbe essere sufficiente. Tieni a mente i seguenti fattori mentre scavi:
    • Poiché vuoi facilitare lo sviluppo della fauna selvatica, il laghetto dovrà essere abbastanza profondo da non congelarsi durante l’inverno. Se vivi in una zona soggetta a gelate, dovrai raggiungere una profondità di almeno un metro e mezzo, in modo che gli animali possano superare l’inverno.
    • Un lato del laghetto deve avere un minimo di pendenza, per mimare una piccola spiaggia, in modo che gli animali che entrano possano poi uscire per conto proprio. Se ogni lato si presenta scosceso, gli animali possono annegare.
    • Metti da parte un po’ di terra dello scavo. Potrai utilizzarla successivamente, per livellare i bordi del laghetto.
    • Dopo aver finito lo scavo, rimuovi dalla cavità ogni pietra con la superficie ruvida.
  2. 2
    Rivesti il laghetto. Per prima, metti uno strato di sabbia, in modo da riempire ogni fessura, quindi, sovrapponi uno strato di materiale biodegradabile, tipo giornali o iuta. Copri questo strato con un rivestimento impermeabile.
    • Esistono diversi tipi di rivestimento impermeabile, disponibili in ferramenta e nei negozi di articoli per giardino.
  3. 3
    Riempi il laghetto. Usa una pompa da giardino per riempire il laghetto fino all’orlo, badando di non far fuoriuscire l’acqua.
    • Potresti anche riempire il laghetto con acqua piovana se non ti va di usare acqua di acquedotto.
    • Ritaglia il bordo in eccesso del rivestimento impermeabile in modo che non superi i 12 cm.
  4. 4
    Crea un solco attorno al bordo del laghetto. Tendi bene il bordo del rivestimento impermeabile e con una vanga pratica un solco nella terra largo circa 16 cm tutto attorno al laghetto. Inserisci la vanga per qualche centimetro nel solco e portalo al livello del suolo, quindi solleva delicatamente l’erba che circonda il solco, creando una linguetta di erba sollevata tutto attorno al solco. Tenendo l’erba sollevata, infila i bordi del rivestimento nel solco e rimetti a posto le zolle di erba man mano che procedi, nascondendo il solco. In questo modo, conferirai al laghetto un bordo “naturale”, che sarà invitante per la fauna selvatica.
  5. 5
    Aggiungi dell’acqua proveniente da uno stagno naturale. Prendi qualche decina di litri di acqua proveniente da uno stagno naturale. Cerca uno stagno che abbia diversi anni di vita, cioè non prendere in considerazione il laghetto artificiale che c’è nel cortile del tuo vicino. Riempi i tuoi bidoni con l’acqua dello stagno, evitando di catturare anche i pesci. Aggiungi quest’acqua al tuo laghetto artificiale, in modo da arricchirlo in batteri ed altre creature microscopiche e favorire il popolamento da parte della fauna selvatica.
  6. 6
    Osserva il tuo laghetto mentre diventa “selvatico.” Il tuo laghetto si modificherà nel tempo, attirando insetti ed altre creature, a mano a mano che si accumuleranno sostanze nutritive.
    • Non falciare l’erba nella zona attorno al laghetto; al contrario, lasciala crescere.
    • Aspetta alcuni anni, prima di mettere pesci nello stagno. La loro presenza impedirà che il laghetto si popoli di rane, di lumache e di altre forme di vita selvatica.
    • Crea un fondo fangoso per il laghetto, riversandovi parte della terra che hai rimosso. Potresti piantare canne di bambù e altre piante acquatiche naturali, come le ninfee, per aiutare lo sviluppo di altra fauna selvatica.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Secondo Metodo: Costruire un Laghetto da Giardino

  1. 1
    Scava il laghetto. Un laghetto da giardino ha spesso più livelli, per poter aggiungere una cascata e per poter alloggiare una pompa. Se intendi installare apparecchiature elettriche, il laghetto deve essere posizionato abbastanza vicino alla casa, in modo da poterti approvvigionare di elettricità. Usa una vanga per scavare un’ampia fossa secondo l’estensione e la profondità che hai scelto.
    • Se pensi di installare una pompa, scava un secondo fosso, profondo di almeno 20 centimetri, al centro del laghetto.
    • Crea un secondo livello per le piante acquatiche scavando un fosso attorno al perimetro del laghetto
    • Potresti anche utilizzare un laghetto prefabbricato, disponibile nei negozi di giardinaggio. Solitamente hanno la forma di un fagiolo e presentano livelli multipli. Se decidi di utilizzarne uno, tieni conto delle sue dimensioni quando scavi il fosso dove alloggiarlo.
  2. 2
    Rivesti il laghetto. Per prima, metti uno strato di sabbia, in modo da riempire ogni fessura, quindi, sovrapponi uno strato di materiale biodegradabile, tipo giornali o iuta. Copri questo strato con un rivestimento impermeabile. Questo dovrebbe coprire l’intero laghetto ed il suo perimetro.
  3. 3
    Installa la pompa e le altre apparecchiature. Se pensi di mettere una pompa, ponila nel punto più profondo, in modo che il getto della pompa arrivi fino alla superficie del laghetto. Potresti anche installare un filtro o un generatore di bolle. Richiedi istruzioni dettagliate al produttore sulle modalità di installazione.
  4. 4
    Crea il bordo del laghetto. Ritaglia il rivestimento, in modo che superi di circa 12 cm il bordo del laghetto. Scava un piccolo fosso al di sotto del bordo del rivestimento, nel quale lo dovrai distendere per bene, quindi blocca il bordo con delle pietre piatte e pesanti. Le pietre di fiume sono perfette allo scopo.
    • Assicurati che le pietre sprofondino nel terreno per alcuni centimetri, in modo che siano allo stesso livello dell’acqua del laghetto..
    • Se le pietre sono larghe e pesanti, non è necessario aggiungere altro. Se utilizzi pietre più piccole e meno pesanti, sarebbe opportuno aggiungere cemento per impedire che si perdano quando ci saranno persone al bordo del laghetto.
    • Se installi un apparecchio per realizzare una cascata, otterrai un notevole effetto estetico circondandola con delle pietre.
    • Lascia libero sfogo alla tua creatività: puoi creare dei disegni con le pietre o usare pietre di differenti forme, dimensioni e colori per abbellire il tuo giardino.
  5. 5
    Riempi il laghetto. Usa una pompa per riempire il laghetto, finché l’acqua non arriva al bordo ed evitando che fuoriesca. Prova la pompa e le altre apparecchiature che dovrai usare, per assicurarti che funzionino correttamente.
  6. 6
    Crea un giardino acquatico. Aggiungi ninfee, canne e altre piante acquatiche. Ogni pianta ha delle esigenze specifiche, per cui assicurati che l’ambiente che hai creato sia in grado di sostenere la crescita delle piante che hai scelto. Per esempio, alcune piante non si sviluppano bene se l’ambiente è mobile, quindi non dovrebbero essere poste in prossimità della cascata.
  7. 7
    Aggiungi qualche pesce rosso. Vai in un negozio di animali e compra qualche pesce rosso da mettere nel laghetto. Cerca informazioni per scoprire con quali piante essi possono coesistere. Non metterne troppi, altrimenti potrebbero danneggiare le piante.
    • Se riesci ad azzeccare il giusto equilibrio tra piante e pesci, non hai necessità di aggiungere un filtro al laghetto. Se invece hai molti pesci, ti servirà un filtro per poter gestire i loro escrementi.
    • I pesci Koi son diversi dai pesci rossi e richiedono un laghetto particolare.
    Pubblicità

Consigli

  • I giacinti d’acqua, una volta che hanno radicato bene, sono eccellenti nell’assorbire quei nutrienti che permettono lo sviluppo delle alghe e quindi permettono di mantenere l’acqua molto pulita.
  • Aggiungi pesci nel laghetto solo dopo aver fatto trascorrere qualche giorno, in modo da permettere che il pH e la temperatura dell’acqua si siano stabilizzati.
  • Tieni presente che nei laghetti con i pesci, la fauna selvatica si svilupperà con difficoltà; i pesci mangeranno le rane, i rospi e le uova di tritone, per cui è importante che tu decida bene quale tipo di laghetto vuoi ottenere.
  • Un vivaio in genere è una buona fonte di piante acquatiche, pietre, statue e kit per fontane da mettere nei laghetti.

Pubblicità

Avvertenze

  • Quando acquisti le piante, assicurati che non siano tossiche per i pesci o per gli altri animali.
  • Informati sulle normative ed i regolamenti riguardanti la sicurezza dei laghetti. Ad esempio, per laghetti profondi, potrebbe essere necessario installare un recinto.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vivere Senza Elettricità

Come

Scassinare una Serratura con una Forcina

Come

Ritrovare degli Oggetti Smarriti

Come

Prenderti Cura di una Dracena Marginata

Come

Controllare un Motore Elettrico

Come

Eliminare il Troncone di un Albero

Come

Prendersi Cura degli Spatifilli

Come

Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi

Come

Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile

Come

Salvare un Cactus Morente

Come

Misurare l'Amperaggio

Come

Potare un Olivo

Come

Accendere il Fuoco nel Caminetto

Come

Rimuovere le Macchie di Deodorante
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 80 543 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 80 543 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità