Come Costruire un Rifugio Antiatomico

In questo Articolo:Rifugio con Copertura di TronchiRiferimenti

"L'uomo deve porre fine alla guerra o la guerra metterà fine all'umanità". Questa agghiacciante citazione potrebbe non essere così esagerata come molti credono, se si pensa che oggi ci sono decine di migliaia di armi nucleari pronte a essere utilizzate. Forse è proprio vero, sarà la guerra a porre fine alla razza umana. "L'Iran sta producendo armi nucleari, gli esperti prevedono che saranno funzionali in un anno o due..." "I ruggiti di guerra dell'orso russo si fanno di nuovo sentire..." "La Corea del Nord ha acquisito armi nucleari..." Insomma, il mondo è come una bomba a orologeria, che necessita solo di una piccola scintilla per esplodere letteralmente. Tuttavia, se si dispone di un adeguato riparo, quando il mondo verrà raso al suolo e riportato alle condizioni di un migliaio di anni fa, si potrà in qualche modo sopravvivere. Non dimenticare che questo rifugio non è utile solo per proteggersi da attacchi nucleari, ma può essere anche usato per salvarsi, ad esempio, dalla caduta distruttiva di un asteroide sulla Terra.

Passaggi

  1. 1
    Pensa a che tipo di rifugio vuoi costruire: punta ad avere il più alto RPF (Fattore di Protezione dalle Radiazioni: ad esempio, RPF 100 significa che avrai un fattore di protezione dalle radiazioni 100 volte superiore a chi si trova all'esterno), oppure hai intenzione di proteggerti maggiormente dall'esplosione in sé, piuttosto che dalle radiazioni? Pensa bene a tutti i fattori e alle caratteristiche del terreno in cui andrai a costruire il tuo rifugio, considera tutti i parametri di rischio, perché questa decisione potrebbe salvarti la vita o ucciderti.
  2. 2
    Stampa le istruzioni per costruire il rifugio e spunta dalla lista delle cose da fare ogni passaggio una volta che è stato portato a termine. Se questo rifugio non soddisfa le tue esigenze, ci sono in giro le istruzioni per costruirne di molti altri tipi, basta solo cercare.

Rifugio con Copertura di Tronchi

Fondamentalmente l'idea di base è quella di scavare una trincea, con pali o tronchi di copertura, e finire l'opera spargendo terra e foglie sulla parte superiore esterna. Questo ti fornirà un riparo decente che è teoricamente molto semplice da costruire, anche se ci vorranno diversi giorni di lavoro e di scavo intensivo. Qui di seguito sono riportate le istruzioni per costruire il rifugio.

  1. 1
    Raccogli gli strumenti necessari, pale e seghe comprese.
  2. 2
    Assegna compiti diversi ai diversi individui che hai reclutato, a seconda delle loro forze e debolezze. Una buona idea potrebbe essere quella di avere la metà degli uomini impiegata a scavare e l'altra metà dedita alla raccolta e sistemazione di pali o tronchi.
  3. 3
    Scegli una zona che non sia circondata da materiale infiammabile. Quando un'arma nucleare viene fatta esplodere, essa crea un impulso termico che può mandare a fuoco oggetti infiammabili fino a più di 30 chilometri di distanza dalla detonazione. Se non hai modo di scegliere la zona più sicura, acquista almeno un estintore e ripulisci l'area intorno al rifugio al meglio delle tue capacità.
  4. 4
    Quando scavi, ammucchia il terreno ad almeno cinque metri di distanza dalla trincea.
  5. 5
    Scava la trincea alla profondità che preferisci, ma ricordati che più profonda è, più sarà efficace come protezione contro le esplosioni.
  6. 6
    Una volta che avrai terminato gli scavi, posiziona i tronchi o i pali sulla parte superiore della trincea. Assicurati di tagliarli di almeno 30 cm più larghi rispetto alla trincea!
  7. 7
    Dopo aver posizionato bene i tronchi sulla parte superiore della trincea, assicurati di coprire eventuali crepe con panni, pezzi di stoffa o foglie.
  8. 8
    Quando sarai assolutamente sicuro che la terra non abbia alcun modo di arrivare nell'ambiente interno, posiziona il terreno che avevi accumulato dallo scavo sui tronchi, in modo che lo strato sia di almeno 45 cm. Se vuoi aumentare RPF (Fattore di Protezione dalle Radiazioni), fai uno strato in più.
  9. 9
    Costruisci una toilette di qualunque tipo in uno spazio a parte che sarà separato dal resto del riparo, anche solo da una coperta o da una tendina.
  10. 10
    Crea dei letti. Se sei a corto di tempo, uno strato di foglie alto un paio di centimetri sarà sufficiente. Se le tue abilità te lo permettono, potresti costruire un letto a castello. La soluzione più semplice comunque sarebbe quella di portare qualche coperta in più: mettendone alcune impilate otterrai un giaciglio abbastanza comodo.
  11. 11
    Dal momento che a nessuno piacerebbe rimanere intrappolato all'interno di un rifugio antiatomico, soprattutto in caso di incendio, assicurati di avere almeno due uscite differenti.

Consigli

  1. A meno che tu non sia già ben informato circa le condizioni del suolo nella tua zona, sarebbe saggio prendere molte informazioni a riguardo ancora prima di considerare il tipo di rifugio che andrai a costruire. Alcuni tipi di terreno troppo fangosi d'inverno ed estremamente secchi d'estate potrebbero essere sfavorevoli alla costruzione della trincea. Altrettanto problematici potrebbero essere i terreni argillosi, molto difficili da lavorare. Ottimi sono invece i terreni con alte dosi di carbonato di calcio, che ti permetteranno di scavare verso il basso con una minore probabilità che le pareti crollino su se stesse. Questo potrebbe farti risparmiare sui materiali di sostegno, perché la terra stessa potrebbe essere usata come "cemento" per bloccare le pareti. Le aree dove il terreno è più morbido e sabbioso sono invece del tutto sconsigliate e in questo caso, non avendo alternative, potresti pensare alla costruzione di un rifugio fuori terra in calcestruzzo o cemento armato. Questo sarebbe davvero un grande progetto – purtroppo anche in termini di costi. Il governo ha speso milioni per progettarne durante la Guerra Fredda e sono stati testati a prova di bomba. Purtroppo i progetti per realizzarli sono difficili da ottenere, ma possono essere scaricati come e-book dal sito www.firstpatriotpress.com. Non devi indebitarti per costruire un riparo, ma basta adattarsi e usare l'ingegno. Utilizza l'elenco dei materiali e un vecchio camioncino per comprare ogni mese un paio di sbarre di cemento armato in modo tale che la spesa sia ben distribuita senza contrarre debiti, e impilali nelle vicinanze della zona scelta per la costruzione del rifugio. In poco tempo avrai la quantità di materiale necessaria. È sempre consigliabile acquistare il 10% in meno di ciò che si trova nella lista di materiali di un progetto, in modo tale da non avere un mucchio di roba che rimarrebbe inutilizzata alla fine dei lavori. Questo vale solo se hai intenzione di costruire il rifugio per conto tuo; se invece hai assunto un operaio specializzato o addirittura una ditta di costruzioni per portare a termine il lavoro, acquista il 100% di ciò che esso vi chiederà per evitare che un'eventuale carenza di materiale rallenti i lavori e ti costi quindi più denaro di quanto ne avevi risparmiato. Il lavoro è il bene più costoso, quindi se sei a corto di qualcosa corri ad acquistarla nel posto più vicino. Non impegnarti in lunghi giri e ricerche per trovare una convenienza di qualche euro, somma che poi spenderesti comunque in carburante utilizzato per girare alla ricerca del risparmio. Sebbene sia possibile costruire il rifugio da soli, questo è un progetto davvero arduo per un uomo solo. Ricordati di acquistate e usare tutte le protezioni da lavoro necessarie.
    • Ricordati di fare scorta di cibo, acqua, ma anche Omega-3, calcio e integratori multivitaminici. Assicurati che non ci siano assolutamente finestre e che la maggior parte del tuo rifugio sia sotterraneo. Seminterrati o cantine già esistenti che vogliono essere trasformati in rifugio avranno bisogno di una schermatura addizionale. Ecco i dati minimi per assicurarti che sia realmente efficace, come dichiarato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti: 10 cm di calcestruzzo, 12-15 cm di mattoni, 15 cm di sabbia (sacchetti o scatole, non importa). Assicurati di avere una scorta abbondante di cibo e acqua da parte. Si raccomandano alimenti in scatola o di qualsiasi tipo, a patto che non si deteriorino. I cibi pronti sono un'ottima soluzione.
    • Kit di pronto soccorso. Assicurati di averne uno valido, completo e professionale – non di certo il set di cerotti che ti porti dietro quando porti i bambini al parco. Questo è il contenuto minimo raccomandato in questi casi dal Ministero della Difesa:
      • Medicazioni di garza sterile 10x17 cm
      • Bende di compressione, 4 strisce da 5x5 cm
      • Garza di compressione in bende di 7 cm x 6 m
      • 3 rotoli di garza da bendaggio da 2x5cm
      • Bende mussola 93x93x132 cm
      • Garza 7x66 cm in 3 strisce e vaselina
      • Nastro adesivo 2 cm x 1 m
      • Cerotto 1x7 cm, 100 pezzi
      • Collirio e detergente per occhi
      • Soluzione per inalazioni a base di ammoniaca, 10 fiale da 1/3 cc
      • Soluzione di povidone-iodio al 10% 1,4 cl
      • Miscela di cloruro di sodio (sale) e bicarbonato di sodio
      • Lama chirurgica/bisturi
      • Foglietto illustrativo e contenuto
    • I seguenti presidi sono altamente consigliati anche se potrebbe essere necessaria la prescrizione medica per alcuni di essi (molti possono essere usati per trattare i sintomi dell'esposizione alle radiazioni):
      • Pinze
      • Farmaci contro nausea e vomito (preferibilmente in supposte)
      • Tintura di oppio (per la diarrea)
      • Compresse di antiacido (per indigestione)
      • Flacone di aspirina (per dolori di lieve entità)
      • Un narcotico (dolori forti)
    • Altre cose non di primo necessità ma che dovresti comunque procurarti:
      • Sacchi a pelo
      • Un sacco di abbigliamento, caldo e imbottito per quando sarai fuori, fresco e leggero per il tuo soggiorno nel rifugio
      • Protezione solare
      • Articoli da toeletta
      • Occhiali da sole
      • Torce e batterie
      • Radio e walkie-talkie (niente cellulari poiché non ci sarà linea)
      • Torce elettriche autoalimentate e radio autoalimentata, sigillati in un foglio di alluminio, in modo che le onde elettromagnetiche non le rendano inutilizzabili. Le batterie saranno molto difficili da trovare dopo un attacco nucleare
      • Razzi
      • Candele. Utilizzale solo se non vi sono fughe di gas o presenza di gas esplosivi.
      • Luce chimica (è un cilindro di silicone o altro materiale plastico morbido, auto-luminescente)
      • Fiammiferi impermeabili
      • Segnali di fumo
      • Bussola
      • Compresse di Halazone per la purificazione dell'acqua (non filtreranno le radiazioni, ma semplicemente i batteri patogeni!)
      • Ago e filo.
      • Tela di canapa
      • Arma di autodifesa, preferibilmente una pistola
      • Ascia/accetta, sega a mano, piede di porco, coltello da scuoiatura, lama da combattimento, e posate (assicurati di procurarti anche uno strumento idoneo a tenerle affilate)
      • Fogli, matite e qualunque altra cosa possa aiutarti a passare il tempo
      • Una copia di questo articolo

Avvertenze

  • Questo articolo potrebbe non essere accurato al 100%, oppure non adatto alla tua particolare situazione. È infatti praticamente impossibile prevedere esattamente ciò che sarà necessario per sopravvivere in caso di disastri naturali o artificiali.
  • Scava il tuo rifugio in sicurezza. Dal 1990-2000, 722 persone sono morte per incidenti durante le operazioni di scavo. Vedi link in Fonti e Citazioni.

Cose che ti Serviranno

  • Badili
  • Qualcosa che possa impermeabilizzare il rifugio in caso di pioggia o neve
  • Qualcosa che possa aiutarti a sconfiggere la noia, come ad esempio qualche bel libro oppure un mazzo di carte
  • Almeno 150 litri d'acqua per persona conservati in appositi contenitori
  • Un bagno (non un gabinetto con sciacquone, ma soltanto una specie di sedile con un buco profondo scavato sotto)
  • Un estintore
  • Qualunque altra cosa che possa aiutarti a sopravvivere

Riferimenti

  • Ecco qui il link al sito web sulle regole di sicurezza da osservare quando si scava

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 30 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Build a Fallout Shelter, Español: construir un refugio antinuclear, Русский: построить убежище от ядерного удара, Português: Construir um Abrigo Nuclear, Français: construire un abri antiatomique, العربية: بناء ملجأ ضد الانفجارات النووية, Deutsch: Einen Atombunker bauen, Nederlands: Een schuilkelder bouwen

Questa pagina è stata letta 49 425 volte.
Hai trovato utile questo articolo?