Come Costruire un Sistema di Raccolta per l'Acqua Piovana

In questo Articolo:Procurati i Bidoni per Immagazzinare l'AcquaPredisponi la Piattaforma per i BidoniAggiungi il Rubinetto e la Valvola di Troppo PienoMonta il Sistema di Raccolta

Sapevi che un tetto in media riceve 900 litri d'acqua per ogni cm di pioggia? Non sprecare tutta quell'acqua. Puoi costruire un sistema per la raccolta dell'acqua piovana e immagazzinare centinaia di litri d'acqua, che potrai usare per il giardino o per altri scopi. Leggi questo articolo per scoprire come costruire un impianto e incominciare a raccogliere l'acqua piovana.

1
Procurati i Bidoni per Immagazzinare l'Acqua

  1. 1
    Procurati uno o più bidoni dove immagazzinare l'acqua. Puoi comprarli online, ma può essere più economico recuperarne di usati da aziende che li impiegano per prodotti alimentari o altro (bada solo di lavarli per bene con acqua e sapone). Puoi anche trasformare in serbatoio per l'acqua un grosso bidone in plastica per la spazzatura. Cerca bidoni con una capacità tra i 100 e i 200 litri.
    • Se opti per un bidone usato, accertati che non abbia contenuto idrocarburi, pesticidi o sostanze tossiche di qualsiasi genere. È troppo difficile eliminare definitivamente le tracce di questi contaminanti chimici dall'interno del bidone, perciò il loro impiego è rischioso.
    • Se progetti di raccogliere una gran quantità d'acqua, procurati due o tre bidoni. Puoi collegarli tra loro in modo che formino un solo sistema di raccolta, e così disporre di centinaia di litri d'acqua.
  2. 2
    Procurati il resto dei materiali occorrenti per trasformare i bidoni in un sistema per la raccolta dell'acqua. I materiali in questione si trovano senza difficoltà presso i negozi di bricolage o giardinaggio. Fai un inventario di quello che hai già in casa e procurati quanto segue:
    • 1 rubinetto da giardino standard da 1” con attacco da ¾” (in figura: “spigot”), che ti servirà per prelevare l'acqua dal bidone.
    • 1 attacco da ¾” x ¾” (in figura: “coupling”)
    • 1 boccola da ¾” x ¾”
    • 1 presa per rubinetto da ¾” con attacco per canna da 1”(in figura: “hose adapter”)
    • 1 dado di fissaggio da ¾” (in figura: “lock nut”)
    • 4 guarnizioni metalliche (in figura: “washers”)
    • 1 rotolo di nastro in Teflon per sigillare le filettature
    • 1 tubo di sigillante al silicone
    • 1 raccordo a “S” per il pluviale della grondaia (in figura: “downspout elbow”), per portare l'acqua dal pluviale al tuo bidone per la raccolta
    • 1 pezzo di reticella per finestre o zanzariera (in figura: “window screen”) in alluminio, per trattenere foglie, insetti e altri materiali e impedire che vadano a finire nell'acqua
    • 4-6 blocchi in cemento

2
Predisponi la Piattaforma per i Bidoni

  1. 1
    Spiana un'area in prossimità di un pluviale. Il pluviale è un tubo che dalla grondaia collocata sul tetto scende fino a terra. Dovrai ridirigere il pluviale in modo che l'acqua entri direttamente nel tuo bidone, quindi devi preparare una piattaforma proprio lì vicino. Ripulisci l'area da sassi e altri detriti. Se il terreno non è in piano, prendi una vanga e rimuovi la terra in eccesso fino a spianare un'area grande a sufficienza per ospitare il numero dei bidoni da installare.
    • Se il pluviale scarica su una superficie ricoperta di cemento o asfalto come un vialetto d'accesso o un cortile in pendenza, puoi ricavare una superficie in piano per i tuoi bidoni impilando dei pannelli di compensato nella parte a valle.
    • Se la tua casa ha più di un pluviale, piazza i bidoni sotto quello che si trova più vicino al giardino, così ti basterà un tubo più corto per irrigarlo.
  2. 2
    Stendi uno strato di ghiaia. Così migliorerai il drenaggio intorno ai bidoni per l'acqua e terrai l'umidità lontano dalle fondamenta della casa. Nell'area livellata in precedenza, scava una fossa rettangolare profonda una dozzina di centimetri e riempila con pietrisco di granulometria intorno ai 12 mm.
    • Salta questo passo se il pluviale scarica su un vialetto o un cortile in cemento o asfalto.
  3. 3
    Poggia dei blocchi in cemento sul letto di ghiaia. Disponili di lato in modo da creare una piattaforma sopraelevata per i tuoi bidoni. Una volta completata, la piattaforma deve essere larga e lunga a sufficienza per ospitare tutti i tuoi bidoni per l'acqua piovana, ben livellati e stabili, in modo che non possano ribaltarsi.

3
Aggiungi il Rubinetto e la Valvola di Troppo Pieno

  1. 1
    Col trapano fai un foro per il rubinetto sul lato del bidone. Dovrebbe essere posizionato ad un'altezza tale da poterci mettere sotto un secchio o un altro contenitore simile quando vorrai prendere dell'acqua. Fai un foro da ¾ “ , la misura dell'attacco del rubinetto che ti sei procurato.
    • Questa è la misura standard per i rubinetti; se disponi di un rubinetto di misura diversa il diametro del foro sarà diverso in modo da corrispondere alla misura del rubinetto.
  2. 2
    Spalma un giro di sigillante tutto intorno al foro. Metti il sigillante sia all'interno sia all'esterno del bidone.
  3. 3
    Installa il rubinetto, usando l'apposito attacco. Arrotola del nastro di Teflon sulle filettature per sigillarle e prevenire perdite d'acqua. Infila una guarnizione sulla parte filettata dell'attacco e fallo passare attraverso il foro nella parete del bidone, dall'esterno. Infilaci un'altra guarnizione dall'interno. Fissa il tutto con il dado di fissaggio.
    • Leggi le istruzioni di montaggio allegate al rubinetto acquistato. Può darsi che vi sia specificato un metodo di montaggio diverso da quello qui descritto.
  4. 4
    Fai una valvola per lo scarico di troppo pieno. Pratica un secondo foro nella parte alta del fianco del bidone, qualche dito al di sotto del bordo. Il diametro del foro deve essere di ¾” come per il primo foro. Spalma un giro di sigillante intorno al foro, sia dentro sia fuori al bidone. Infila una guarnizione sulla parte filettata dell'attacco per la canna da giardinaggio e fallo passare nel foro dall'esterno. Infila un'altra guarnizione sul filetto dalla parte interna, aggiungi il dado di fissaggio e stringi bene. Puoi attaccare un tratto di canna da giardinaggio direttamente alla valvola.
    • Se hai un secondo bidone da aggiungere in cascata, devi praticare un terzo foro nel primo bidone. Fai il foro allo stesso livello del rubinetto, circa una spanna a lato. Poi fai un foro da ¾” nel secondo bidone alla stessa altezza del terzo foro del primo bidone. Attacca adattatori per canna da giardinaggio in entrambi questi fori, seguendo le stesse indicazioni della valvola di troppo pieno.
    • Se usi anche un terzo bidone, il secondo bidone avrà anch'esso bisogno di un altro foro per poterlo collegare al terzo bidone. Aggiungi un secondo attacco sull'altro lato del bidone allo stesso livello. Aggiungi un attacco anche nel terzo bidone.

4
Monta il Sistema di Raccolta

  1. 1
    Collega il giunto a “S” al pluviale. Per stabilire dove collegarlo, colloca il bidone in posizione sulla piattaforma accanto al pluviale. Deve trovarsi abbastanza vicino al pluviale da poterlo collegare con il giunto. Traccia un segno sul pluviale un paio di centimetri sotto l'altezza del bidone di raccolta. Applica il giunto in modo che l'acqua fluisca direttamente nel bidone. Taglia con un seghetto il pluviale in corrispondenza del segno. Infila il giunto sul pluviale. Fissalo con delle viti e assicurati che siano ben strette.
    • Quando prendi le misure per applicare il giunto, accertati che la parte terminale del giunto entri per un buon tratto nel bidone, in modo che tutta l'acqua vi venga raccolta. Bisogna evitare che l'acqua cada nel bidone dall'alto.
  2. 2
    Collega il bidone al giunto. Se il bidone ha un coperchio, con un seghetto ritaglia un foro largo abbastanza per il passaggio del giunto. Copri con la reticella metallica il foro e l'area circostante.
  3. 3
    Metti un filtro all'imboccatura del pluviale, sulla grondaia. Il filtro trattiene foglie e altri detriti che altrimenti scenderebbero giù per il pluviale e andrebbero a intasare il tuo sistema di raccolta per l'acqua piovana.
  4. 4
    Collega i bidoni aggiuntivi. Se hai più di un bidone, collocali sulla piattaforma e collega tra loro le valvole in basso per mezzo di tratti di canna da giardinaggio.

Consigli

  • Puoi evitare che cadano detriti nelle grondaie coprendole con rete metallica oppure con apposite griglie di protezione, che trattengono i detriti e lasciano passare l'acqua.
  • Tieni le grondaie sempre pulite e libere da detriti. Certi tipi di detriti, come i semi d'acero, possono facilmente bloccare anche i migliori filtri.
  • Puoi cercare secchi e bidoni usati, sia online sia presso negozi, autolavaggi, stalle, fattorie ecc.
  • I giunti in plastica per pluviali sono molto resistenti.
  • L'acqua piovana raccolta non è potabile, tuttavia si tratta della stessa acqua che in ogni caso piove sul tuo prato o giardino. Se intendi renderla potabile, falla bollire da 1 a 3 minuti (secondo l'altitudine alla quale ti trovi) per uccidere batteri, parassiti e virus. Una volta raffreddata, versa l'acqua bollita in una brocca filtrante (tipo Brita e marche simili), dotata di un filtro nuovo. Secondo la marca, il filtro riduce la presenza di metalli pesanti, sostanze chimiche e altri contaminanti entro livelli di sicurezza, almeno per uso temporaneo. Puoi anche decidere di usare un distillatore a vapore allo scopo di purificare l'acqua per renderla potabile e adatta per cucinare. I distillatori a vapore sono più efficaci dei filtri nel rimuovere le impurità.

Avvertenze

  • L'acqua piovana raccolta dal tetto può anche contenere sostanze chimiche rilasciate dai materiali con cui è realizzata la copertura del tetto.
  • Molte zone della terra ricevono “piogge acide”. La pioggia si combina con composti dello zolfo rilasciati dalla combustione del carbone e formano acido solforico. Questo è un fenomeno globale. Il pH della pioggia sale dopo i primi cinque minuti durante un acquazzone, e la molarità dell'acqua acida è molto bassa.
  • Verifica presso l'ufficio tecnico comunale che l'installazione di un impianto per la raccolta dell'acqua piovana sia consentito nella zona dove abiti. In alcune località è proibita la raccolta e l'immagazzinamento di acqua per qualsiasi scopo.
  • L'acqua piovana non deve mai essere bevuta senza essare stata sottoposta a trattamenti adeguati, ma può essere impiegata direttamente per innaffiare le piante, per lavare i panni e l'automobile, per riempire lo sciacquone del water ecc.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 36 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Build a Rainwater Collection System, Español: construir un sistema de recolección de agua de lluvia, Deutsch: Eine Regenwassersammelanlage selber bauen, Português: Construir um Sistema de Coleta de Água da Chuva, Русский: создать систему по сбору дождевой воды, Français: construire un système de collecte des eaux de pluie, Bahasa Indonesia: Membuat Sistem Penampungan Air Hujan, العربية: بناء وحدة لتجميع مياه الأمطار

Questa pagina è stata letta 28 463 volte.
Hai trovato utile questo articolo?