Come Costruire un Terrario

Un terrario (solitamente tropicale) è uno spazio recintato che contiene piante vive e animali terrestri. I paludari aggiungono la caratteristica di avere anche acqua con animali acquatici vivi. Poiché spesso piante e animali hanno esigenze diverse, creare un ambiente sostenibile è un'arte.

Passaggi

  1. 1
    Decidi gli animali e le piante che desideri tenere.
    • Stabilisci se i requisiti di base li rendono incompatibili (come ad esempio rane che richiedono molta umidità e cactus che ne richiedono poca).
  2. 2
    Acquista un acquario di dimensioni adatte o un terrario, ricorda che agli animali piace muoversi e che le piante hanno bisogno di spazio per crescere.
    • Un acquario è fondamentalmente una scatola di vetro aperta solo nella parte superiore. I terrari solitamente hanno porte in vetro incernierate o scorrevoli su uno dei lati verticali per rendere più facile l'accesso.
    • Puoi anche costruire il tuo spazio recintato. Questo può essere fatto con vetro e silicone, legno e resina epossidica, cemento e resina epossidica o in un certo numero di altri modi.
    • Se l'umidità e la temperatura nel tuo ambiente di vita sono adatte, allora puoi innaffiare il substrato per una pianta a qualsiasi livello con un tubo flessibile (U capovolta) a sifone collegato a un acquario. Questa disposizione può essere sollevata, abbassata o sostituita secondo la crescita delle radici, la profondità del substrato e la sua idrofilia. Se usi piante che erano precedentemente in vaso, assicurati di lavare accuratamente le radici con acqua per rimuovere eventuali fertilizzanti tossici prima di piantarle nel terrario.
  3. 3
    Se questo è un terrario a clima tropicale o temperato costruisci un doppiofondo. I terrari a clima desertico non necessitano di un doppiofondo poiché ci sarà poca innaffiatura.
    • Un doppiofondo è un'area per raccogliere l'acqua in eccesso senza annegare le radici delle piante. I due principali tipi di doppiofondo sono pieni o aperti.
    • Un doppiofondo pieno è uno strato di 2,5-5 cm di ghiaia o argilla espansa per sottofondi (LECA) con uno schermo sulla parte superiore per evitare che lo sporco entri.
    • Un doppiofondo aperto è costituito da un contenitore portauova supportato da PVC, con uno schermo in cima.
    • Entrambe sono soluzioni adeguate con i loro pro e contro.
  4. 4
    Installa lo sfondo e gli elementi del paesaggio.
    • Questi possono essere attaccati con silicone o colla a caldo; tuttavia, è importante che l'adesivo sia inerte e non possa contaminare il vivarium con sostanze chimiche nocive.
    • I possibili sfondi ed elementi del paesaggio includono: legno, corteccia di sughero, rocce, schiuma mascherata, plastica mascherata, ornamenti o qualsiasi altro oggetto. È importante che tutto ciò che collochi nel terrario sia pulito e non tossico. Gli oggetti trovati all'aperto devono essere puliti prima di essere sistemati nel terrario.
  5. 5
    Istalla una copertura.
    • Uno schermo di copertura solitamente evita un'umidità elevata perché il vivarium assumerà quella della stanza in cui si trova; mentre una copertura per lo più di vetro (vetro 90-95%, 5-10% intelaiatura) manterrà il livello di umidità molto più alto. Tuttavia, schermi e vetri normali bloccano la maggior parte dei raggi ultravioletti, di conseguenza gli UV devono essere collocati all'interno del terrario
  6. 6
    Istalla una lampada.
    • Le piante richiedono un'illuminazione a spettro completo con una temperatura del colore tra i 5000-7000K per una migliore crescita. La maggior parte delle luci di casa 'normali' sono molto al di sotto di 5000K mentre le lampadine 'a toni blu' possono avere un grado Kelvin molto più elevato.
  7. 7
    Istalla le attrezzature.
    • Le attrezzature comprendono termometro, densimetro, scaldino sotto il terrario, scaldino interno, pompe, filtri, ecc.
  8. 8
    Aggiungi il sostrato.
    • C'è una grande quantità di substrati disponibili presso i negozi di animali. Di solito è meglio usare questi piuttosto che raccogliere qualunque cosa all'esterno. Sia le piante, sia gli animali devono avere il substrato che preferiscono (fai ricerche!).
    • Un terrario per clima temperato o per foresta pluviale potrebbe avere uno strato di torba, corteccia d'abete e terra nera, accompagnata da uno strato di muschio di sfagno, con uno strato di foglie in cima.
    • Un terrario per clima desertico probabilmente avrà solo uno strato di sabbia con forse un po' di ghiaia in alcune zone.
  9. 9
    Aggiungi acqua priva di cloro.
    • Per terrari con climi temperati e tropicali è meglio inumidire in modo uniforme l'intero terrario ed evitare che si formino zone eccessivamente umide.
    • Un terrario per clima desertico avrà solitamente appena un piatto di acqua.
  10. 10
    Pianta le piante, lasciando loro spazio per poter crescere e 'riempire'.
    • Ricorda, ogni pianta ha le proprie esigenze; come l'umidità del suolo, gli orari per innaffiare e i livelli di luce.
  11. 11
    Accendi il vivarium e lascialo a 'stabilizzare' per 24 ore fino ad alcune settimane.
    • Questo ti permetterà di monitorare la salute delle piante e la funzionalità del tuo progetto senza disturbare ingiustificatamente gli animali che metterai successivamente.
    • Ciò è particolarmente importante con riguardo alle caratteristiche dell'acqua.
  12. 12
    Metti in quarantena gli animali appena acquistati per valutare la loro salute.
    • Questo è importante per evitare di contaminare un terrario che ha richiesto molto tempo per essere costruito. Una quarantena da uno a quattro settimane è quindi opportuna.
  13. 13
    Aggiungi i tuoi animali in quarantena al terrario e monitora la loro acclimatazione strettamente per la prima settimana o due.
  14. 14
    Mettiti comodo e goditi il tuo angolino di natura.

Consigli

  • È meglio risolvere i nodi del progetto del terrario senza gli animali presenti. È meno stressante per loro ed è meno stressante per te. Le piante sono solitamente molto più resistenti degli animali e possono sopravvivere ai disastri con pochi danni.
  • Per una migliore crescita metti almeno due lampade fluorescenti sopra il vivarium per tutta la lunghezza. Questa soluzione d'illuminazione è spesso la più economica e la più facile da mantenere.
  • Una cascata, o un ruscelletto, può essere aggiunta a un terrario con un doppiofondo inserendo una pompa nel doppiofondo. La pompa pomperà l'acqua in eccesso dal doppiofondo formando una cascatella lungo un ceppo o delle pietre riportando l'acqua nel doppiofondo. Tuttavia, la pompa e tutte le altre attrezzature, devono essere facilmente accessibili in caso di guasti o ostruzioni.
  • Ricerca sempre gli animali e le piante che hai previsto con molta cura per poter realizzare alla perfezione ciò che il vivarium richiederà.
  • I terrari con porte in vetro ad ante scorrevoli o a battente sono più facili da utilizzare; tuttavia, costano più di un acquario standard.
  • Uno piccolo stagno può essere aggiunto se hai del sostrato profondo nel doppiofondo dove lo puoi realizzare.
  • Non utilizzare mai acqua di rubinetto che non sia stata depurata del cloro salvo che il tuo specifico animale non ne abbia bisogno. Le piante raramente lo amano, e potrebbe nuocere a molti animali.
  • La candeggina diluita è un buon detergente per oggetti 'trovati'. Inoltre, la semplice luce solare combinata con un periodo di essiccazione uccide rapidamente molti protozoi. Anche mettere oggetti nel forno di cottura funziona bene.
  • Tutte le piante hanno le proprie esigenze. Molte non gradiscono suoli con pozzanghere d'acqua e le piante dei climi più temperati hanno bisogno di un periodo di fresco per riposare. Altre piante iniziano a decomporsi se ricevono troppa umidità o acqua sulle loro foglie, e altre si seccano se l'umidità è inferiore al 50%. Ricerca, ricerca, ricerca!
  • Il substrato che utilizzi può anche controllare l'umidità. Alcuni substrati, quali il muschio di torba, assorbono un bel po' di acqua e ne rilasciano poca: eliminano l'umidità e inzuppano le radici delle piante. Ecco perché le miscele e gli strati sono così utili.
  • Un doppiofondo di ghiaia è molto più pesante di un doppiofondo aperto fatto da portauovo. L'argilla espansa o le noccioline di polistirolo, consentono anche di ottenere un doppiofondo leggero.
  • La quarantena è una pratica importante e ti farà risparmiare un bel po' di batticuore. Se il tuo animale pregiato muore dopo averlo inserito direttamente nel terrario, devi chiederti se l'animale era malato o se c'è qualcosa di sbagliato nel terrario. Un animale sicuramente sano si ambienterà molto meglio e ti consente di escludere almeno una variabile, se qualcosa va storto.

Avvertenze

  • Lavati sempre le mani prima e dopo aver lavorato con un terrario. Questo è importante sia per proteggere te, sia il tuo animale.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Fai da Te | Animali

In altre lingue:

English: Build a Vivarium, Español: hacer un vivero, Deutsch: Ein Vivarium einrichten, Français: fabriquer un vivarium

Questa pagina è stata letta 10 951 volte.
Hai trovato utile questo articolo?