Scarica PDF Scarica PDF

Hai mai sognato di vivere in una bella casa in legno circondata dalla natura? Costruirne una è un’impresa difficile ma gratificante. Se intendi chiedere l’aiuto di appaltatori professionisti, il lavoro si potrebbe ultimare in modo relativamente rapido; se invece decidi di costruirla per conto tuo, potresti impiegare anche diversi anni. In ogni caso, sarebbe utile avere delle nozioni di base: ecco di seguito qualche fattore da considerare per costruire la propria casa di legno.

Parte 1 di 4:
Progettazione di Base

  1. 1
    Finanzia la tua casa. Costruire una casa in legno può essere costoso: nella fase di valutazione delle spese dovrai considerare i costi del terreno, delle forniture e della manodopera. Hai una serie di possibilità per il finanziamento, tra le quali l’utilizzo dei risparmi, la possibilità di chiedere un mutuo o dei prestiti per l’edilizia. Parla con un agente immobiliare per vedere la soluzione più adatta al tuo caso.
    • Prestiti ipotecari. Il tipo di prestito più diffuso è il mutuo ipotecario a tasso fisso. Esistente in diverse forme, il più comune ha un termine di 30 anni.
    • Prestiti per l’edilizia. Si tratta di una buona scelta per la costruzione di una casetta in legno. Un finanziamento edilizio funziona infatti come una linea di credito: puoi prelevare il denaro di cui hai bisogno e paghi un interesse solo su quella somma. Non devi per forza utilizzare tutto il credito e, se vorrai, potrai convertire il finanziamento in un semplice mutuo quando la casa sarà completata.[1]
    • Risparmi. Se non vuoi chiedere un prestito, puoi pagare l’intero progetto in contanti, se ne hai abbastanza. In questo modo rinuncerai ad avere benefici fiscali rilevanti e il tuo denaro sarà impegnato senza troppi vincoli.[1]
    • Quanto dovresti chiedere in prestito? La risposta è: molto. Trovarsi a corto di denaro è la peggior cosa che possa succedere durante la costruzione. Nonostante la stima che farai sul budget, sarà impossibile conoscere il costo esatto della tua casa in legno fino a quando non sarà costruita.
    • Che cosa richiederanno le banche? Le banche sono essenzialmente alla ricerca di due cose: primariamente, vogliono che la casa rappresenti una garanzia reale per i soldi che stanno prestando, in altre parole vogliono essere sicure che verrà costruita nei limiti della spesa prevista e che sarà facilmente vendibile una volta finita; secondariamente, vogliono essere certe che sarai in grado di ripagare il prestito. Quando le banche ti valutano, considerano tre aree di base: credito, liquidità ed entrate.[1]
  2. 2
    Scegli il terreno. È importante informarsi prima di decidere su quale terreno costruire la propria casa. Agenti immobiliari e imprenditori edili possono aiutarti a trovare un lotto adatto; se invece possiedi già il terreno, la prima cosa da fare è assicurarsi che sia adatto per l’edificazione. Fattori come la pendenza del versante, le condizioni del suolo, l’accessibilità, l’urbanistica e l’utilizzo delle proprietà circostanti giocano tutti un ruolo nel determinare se il lotto è adatto alla costruzione o no.[2]
    • Avrai bisogno di prendere contatto con ingegneri ambientali locali per fare un’analisi del terreno, che indicherà se l’acqua è già disponibile e se è di buona qualità.[2]
    • Il tuo potenziale terreno di costruzione avrà anche bisogno di passare una prova di percolazione per determinare se la terra sarà in grado di assorbire le acque di scarico da una fossa biologica.[2]
  3. 3
    Progetta la tua casa. Alcune persone hanno un’idea chiara di come vogliono la propria casa, altre possono avere una lista di priorità ma sono flessibili quando si tratta di progettare la planimetria. Puoi scegliere un progetto già esistente dalla lista di un produttore, oppure chiedere a un progettista o a un architetto di creare un progetto personalizzato.[3]
    • Tieni a mente che il progetto e le dimensioni della tua casa dipenderanno dalla somma di denaro che hai intenzione di spendere e dalla qualità di materiali che intendi utilizzare: una casa più grande alzerà il costo della manodopera, delle forniture e delle concessioni edilizie.
    • Anche la scelta della tipologia di legno aiuterà a restringere le possibilità progettuali: alcune tipologie si adattano infatti soltanto a specifici progetti edili.
  4. 4
    Ottieni una concessione edilizia. Sottoponi i tuoi progetti all’ufficio concessioni locale per l’approvazione: è necessario ottenere la concessione edilizia richiesta prima di iniziare i lavori di costruzione. Avrai anche bisogno di scoprire quale regolamento edilizio la tua casa in legno dovrà seguire, dal momento che questi regolamenti possono variare da luogo a luogo.
  5. 5
    Crea una tabella di marcia. Il tempo necessario a costruire la tua casa in legno dipende interamente dalla tipologia di casa che stai costruendo: se si tratta di un progetto personalizzato e la casa verrà costruita in modo tradizionale, puoi prevedere 1 o 2 anni dall’inizio alla fine; se si tratta di un progetto di casa modulare o prefabbricata preso da un inventario di progetti, potrebbe essere completata in soli sei mesi.[4]
    • Anche il fatto di scegliere se costruire la casa da solo o se assumere una squadra di professionisti influenzerà significativamente la durata della costruzione.
    • Le case in legno sono altrettanto suscettibili a ritardi, come quelli causati da condizioni atmosferiche avverse o da una scarsa maestria, come ogni altro progetto edilizio. Cerca di prevedere del tempo per ritardi imprevisti nella tua tabella di marcia.[3]
    • Evita di deviare dai tuoi progetti iniziali. Sii infatti consapevole del fatto che cambiamenti all’ultimo minuto, anche se piccoli, possono produrre un effetto domino di ritardi che allontanerebbero il tuo progetto edilizio dal traguardo finale. [3]
  6. 6
    Scegli se assumere o no dei professionisti. Decidere se costruire da te stesso la tua casa in legno o se farla costruire professionalmente è una decisione importante. Assumere un professionista è la soluzione più veloce e meno problematica, poiché avrà le competenze, i contatti e le attrezzature per completare il lavoro nella metà del tempo che servirebbe a qualcuno con poca o nessuna esperienza.[2] Comunque, se non temi il duro lavoro e puoi permetterti dei tempi più lunghi, niente è comparabile al senso di orgoglio e di soddisfazione guadagnato dal costruirsi la propria casa con le proprie mani..
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Costruire una Casa in Legno in Modo Professionale

  1. 1
    Cerca e scegli un produttore. Il produttore fornisce i materiali necessari per costruire la tua casa in legno: puoi trovarlo sfogliando i cataloghi di diverse società, che ti daranno un’idea delle tipologie di case in legno che hanno prodotto precedentemente; altrimenti puoi visitare degli esempi reali di case in legno e, se sei colpito dallo stile e dalla struttura, puoi assumere la stessa compagnia per produrre la tua. Assicurati di poter avere una comunicazione diretta e aperta con i produttori scelti, dovrebbero ascoltare le tue idee e tenerti sempre ben informato.
    • Puoi verificare i trascorsi professionali di possibili produttori cercando le case in legno che hanno precedentemente costruito e ottenendo referenze dai loro clienti.[3]
    • Se vivi negli Stati Uniti puoi anche controllare attraverso il Better Business Bureau, l’ufficio generale del procuratore dello stato o il Log Homes Council.[3]
  2. 2
    Cerca e scegli un costruttore. Considera attentamente le tue possibilità quando si tratta di scegliere un costruttore: ce ne sono molti sul mercato, ma la loro qualità e i loro servizi variano considerabilmente.
    • Oltre a trovare un costruttore con cui puoi comunicare apertamente, e verificare attentamente le sue referenze grazie a vecchi clienti, dovresti anche visitare delle case finite per ispezionare di persona il suo lavoro.
    • Tieni a mente che ci vogliono normalmente diversi anni prima che una casa in legno si stabilizzi completamente e mostri dei possibili difetti di costruzione. Una casa costruita da 3 a 5 anni mostra probabilmente al meglio le capacità di un costruttore.[5]
    • Prima di scegliere il tuo costruttore, dovresti anche verificare con il consiglio degli appaltatori locale, o con una simile autorità statale o regionale (incluso l’ufficio generale del procuratore dello stato), se il costruttore è stato coinvolto in controversie o processi nel passato.[5]
    • Sarebbe saggio scegliere un costruttore che ha familiarità con il tuo regolamento edile locale e con l’ambiente del tuo sito di costruzione.
    • Assicurati che il tuo costruttore abbia la licenza e sia abilitato, altrimenti nel caso sorgano dei problemi potresti ottenere poco ricorso legale.
  3. 3
    Firma un contratto. Avrai bisogno di negoziare con il tuo costruttore o con la società edile riguardo a questioni come il prezzo dei loro servizi, il progetto della tua casa e l’arco di tempo stimato per completare il progetto. Una volta che le due parti hanno raggiunto un accordo, i termini verranno delineati in un contratto che entrambi dovrete firmare.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Costruire una Casa di Legno da Soli: Fase Progettuale

  1. 1
    Stabilisci ciò di cui hai bisogno. Oltre al legname, ci sono un buon numero di strumenti e materiali di cui avrai bisogno per costruire la tua casa in legno: ti serviranno strumenti specifici per trattare il legno come motoseghe, scalpelli, piallatrici, travi, trapani e taglia tenoni; ma anche cemento, pietre e malta per le fondamenta, assieme a materiali di isolamento e, ovviamente, a finestre, porte e materiali per il soffitto.
  2. 2
    Procurati il legname. Una casa in legno può essere fatta teoricamente con ogni tipo di albero che sia abbastanza alto. Comunque, soltanto una ristretta selezione di tipologie di legno presenta le caratteristiche necessarie per costruire una struttura solida e visualmente attraente che conserverà la sua resistenza, il suo valore e il suo aspetto per decenni e più. Esempi comuni di tipi di alberi usati per costruire case di legno includono cipressi, abeti di Douglas, pini bianchi e gialli.
    • Se hai intenzione di raccogliere il legname da solo, scegli alberi che sono della lunghezza e del diametro che meglio si adattano ai tuoi bisogni. Taglia dei tronchi con lo stesso diametro.
    • È meglio tagliare il legname per le case in inverno: ciò limita la perdita di linfa e i tronchi possono essere fatti scivolare sulla neve con il minimo danno per loro e per l’ambiente.
    • Scegli i tuoi tronchi in modo selettivo: senza tagliare troppi alberi nella stessa area, quelli rimasti beneficeranno dall’avere più luce e spazio per crescere.
    • In alternativa, puoi acquistare il legname da un produttore di legno per le case: è possibile infatti comprare del legname pretagliato, che riduce e spesso elimina il lavoro che dovrai fare per preparare i tronchi.
  3. 3
    Prepara i tronchi. I tronchi avranno bisogno di essere trasportati e di sottoporsi a un trattamento conservante per prevenire il deterioramento a causa di insetti, muffe e funghi. Considera se vuoi costruire la tua casa con tronchi verdi (con un’alta percentuale di umidità) o con tronchi secchi.
    • Se scegli di usare tronchi secchi avrai bisogno di far stagionare il legname appena tagliato.
    • Se vuoi usare tronchi verdi avrai bisogno di fare un resoconto della "decantazione" del legname per i primi anni.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Costruire una Casa di Legno da Soli: Fase di Costruzione

  1. 1
    Crea le fondamenta. Le tipologie di fondamenta per una casa in legno sono più o meno le stesse di quelle necessarie per ogni altra struttura di comparabile dimensione e peso. La differenza consiste nel peso delle pareti, e nel modo di collegare il primo giro di tronchi alle fondamenta. Alcune delle tue possibilità includono:
    • Metodo dei pali. Si tratta di una scelta comune e relativamente poco costosa, anche se il sottosuolo richiederà un isolamento extra per mantenere i tuoi piedi caldi durante l’inverno. Inoltre, questa tipologia di fondamenta non è così stabile come altre: potrebbe essere uno svantaggio se la casa in legno è situata in un’area soggetta a tempeste o trombe d’aria.[6]
    • Metodo dei pannelli prefabbricati. È un nuovo tipo di fondamenta che sta diventando sempre più popolare grazie alla sua installazione veloce e al fatto che non richiede la costruzione di una base.[6]
    • Metodo del blocco di polistirolo vuoto. Consiste in blocchi di polistirolo espanso impilati e intrecciati. Può essere costruito molto velocemente ed è abbastanza stabile grazie alle barre di rinforzo che vengono piazzate tra i blocchi.[6]
  2. 2
    Costruisci le pareti. Alzare le pareti della casa può essere complicato: devi allineare attentamente i tronchi in modo che si impilino dritti verso l’alto. Dal momento che stai lavorando con un materiale naturale, alcuni tronchi saranno curvi. L’obiettivo globale è che i baricentri dei tronchi facciano pressione sulla linea centrale della parete, che a sua volta preme sulla linea centrale delle fondamenta.[7]
  3. 3
    Installa porte e finestre. Le finestre e le porte in una casa in legno dovrebbero essere collocate considerando l’orientamento, i venti invernali predominanti, l’eventualità di una valanga sul tetto, e gli elementi strutturali della costruzione con i tronchi.[7]
  4. 4
    Monta il tetto. Ci sono molti modi per mettere un tetto sulla tua creazione in legno per proteggerla dai fattori meteorologici: la classica casa in legno ha un tetto basso con larghe grondaie, spioventi e sporgenze.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Eliminare il Troncone di un Albero
Ritrovare degli Oggetti SmarritiRitrovare degli Oggetti Smarriti
Scassinare una Serratura con una Forcina
Prenderti Cura di una Dracena MarginataPrenderti Cura di una Dracena Marginata
Accendere il Fuoco nel CaminettoAccendere il Fuoco nel Caminetto
Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio InossidabileRimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile
Controllare un Motore ElettricoControllare un Motore Elettrico
Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi
Sopravvivere a un'ApocalisseSopravvivere a un'Apocalisse
Prendersi Cura degli SpatifilliPrendersi Cura degli Spatifilli
Salvare un Cactus MorenteSalvare un Cactus Morente
Misurare l'AmperaggioMisurare l'Amperaggio
Mantenere Fresche le Rose
Riscaldare una StanzaRiscaldare una Stanza
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 39 418 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 39 418 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità