Come Costruire una Radio AM Artigianale

Espora questo Articolo Preassemblare i Componenti Necessari Cablare i Componenti Elettrici Completare la Radio Articoli Correlati Riferimenti

Le stazioni radio trasmettono su bande a onde medie e inviano un segnale nell'aria. Per ricevere queste onde AM bastano pochi elementi: alcuni componenti elettronici, del filo elettrico, un tubo di carta e un altoparlante. L'assemblaggio è semplice e non richiede alcuna saldatura. Una radio artigianale di questo tipo è in grado di ricevere il segnale entro 50 km dalla stazione emittente.

Parte 1
Preassemblare i Componenti Necessari

  1. 1
    Riunisci i materiali. Forse possiedi già molti elementi che ti servono per questo progetto, tranne alcuni componenti elettrici che si possono acquistare nella maggior parte delle ferramenta, centri per il bricolage e negozi di elettronica. Hai bisogno di:
    • Resistore da 1 megaohm;
    • Condensatore da 10 nF;
    • Cavo elettrico isolato, nero e rosso, lungo 37-50 cm;
    • Compensatore da 2000 o 2200 pF;
    • Condensatore elettrolitico da 22 μF;
    • Condensatore da 33 pF;
    • Cavo elettrico isolante lungo 15-30 m (di qualsiasi colore, serve per l'antenna);
    • Una batteria da 9 volt;
    • Basetta sperimentale;
    • Nastro isolante;
    • Amplificatore operazionale;
    • Piccolo cilindro di materiale non conduttore (bottiglia di vetro, tubo di plastica o cartone e via dicendo);
    • Altoparlante;
    • Pinza spellacavi (o strumento analogo come un paio di forbici affilate o un coltello).
  2. 2
    Costruisci un'antenna. Si tratta di uno dei componenti più semplici della radio artigianale, l'unica cosa che ti serve è un lungo cavo elettrico; in teoria, ti serve un segmento da 15 m, ma se non riesci a procurartene uno tanto lungo, può essere sufficiente un filo da 4,5-6 m.
    • Quando scegli il cavo per l'antenna, opta per un modello isolato con diametro piccolo (ad esempio di calibro 20 o 22), dato che è il più adatto.
    • Migliora la ricezione dell'antenna avvolgendola in una bobina; puoi evitare che si srotoli fissandola con delle fascette o del nastro adesivo isolante.[1]
  3. 3
    Taglia e spella i cavetti jumper. Si tratta dei fili elettrici che collegano i componenti che installerai in seguito sulla basetta sperimentale; taglia un segmento di cavo nero e uno di cavo rosso lunghi circa 13 cm.[2]
    • Usa una pinza spellacavi o un coltello affilato per rimuovere 2-3 cm di guaina isolante da entrambe le estremità di ciascun segmento.
    • Se ti accorgi che i cavetti jumper sono troppo lunghi, puoi sempre tagliarli a misura in un secondo momento; vale quindi la pena preparare dei segmenti piuttosto lunghi all'inizio.
  4. 4
    Prepara una bobina che serve come induttore. Quando avvolgi il filo attorno al cilindro senza lasciare alcun spazio fra le spire, permetti al cavo di ricevere le onde radio come energia elettromagnetica. Questo processo può sembrare complesso, ma realizzare una bobina è piuttosto facile; basta avvolgere strettamente il filo attorno al cilindro.[3]
    • Inizia a realizzare l'induttore a un'estremità del cilindro. Lascia un segmento lungo 12-13 cm al termine del filo nel punto in cui fissi il cavo al bordo del cilindro con del nastro isolante; avvolgi il resto del cavo senza lasciare alcuno spazio fra le spire.
    • Procurati un cilindro con un diametro di circa 5-8 cm, ma accertati che non sia in metallo, altrimenti elimina il segnale.
    • Quello in cartone può deformarsi mentre avvolgi strettamente il cavo; per evitare che questo accada devi incollare dei supporti al suo interno.
  5. 5
    Ricopri completamente il cilindro per terminare l'induttore. Maggiore è il numero delle spire e meglio è; continua ad avvolgere il filo finché l'anima non è completamente rivestita e blocca l'estremità con del nastro adesivo isolante. Al termine della bobina lascia un altro segmento libero di 12-13 cm e taglia il filo.
    • Puoi mantenere le spire ferme con qualche punto di colla a caldo o adesivo simile.[4]

Parte 2
Cablare i Componenti Elettrici

  1. 1
    Posiziona la basetta sperimentale. Appoggiala sul tavolo in modo che il lato lungo sia rivolto verso di te; non è importante quale faccia sia rivolta verso l'alto. I componenti del circuito (come i condensatori e i resistori) vengono connessi inserendoli nei fori delle colonne adiacenti della basetta.[5]
    • Queste basette presentano una differenza rispetto a quelle classiche: le lunghe file superiori e inferiori creano un collegamento orizzontale (da sinistra verso destra) e non in colonne come avviene per gli altri modelli.
  2. 2
    Inserisci l'amplificatore operazionale nella basetta. La maggior parte di queste è dotata di una lunga depressione al centro che la separa in due metà identiche. Metti l'amplificatore al centro in modo che i quattro pin si trovino su un lato della depressione e gli altri quattro su quello opposto.
    • In tal modo, puoi assemblare un circuito ordinato con l'antenna su un lato della basetta e l'uscita (l'altoparlante e il compensatore) su quello opposto.[6]
    • Gli amplificatori hanno un lato anteriore, dotato di piccolo foro, e un retro; questi elementi dovrebbero essere sempre orientati nella direzione della corrente.
    • I pin degli amplificatori sono numerati; nella fila superiore (da sinistra verso destra) puoi trovare il numero 8, 7, 6, 5; di fronte al pin numero 5 trovi il 4 e continuando verso destra incontri i pin 3, 2 e 1.[7]
  3. 3
    Metti il resistore da 1,0 megaohm sopra l'amplificatore operazionale. La corrente scorre nel resistore in entrambi i versi, non devi quindi preoccuparti del suo orientamento sulla basetta.[8] Posiziona un reoforo direttamente sopra il pin "7" dell'amplificatore operazionale; l'altro deve essere collegato al pin "2".
  4. 4
    Posiziona il condensatore da 10 nF. Inserisci il reoforo corto nel foro che si trova appena sotto quello del resistore da 1,0 megaohm, nella fila inferiore dei pin dell'amplificatore; posiziona quello lungo nel foro a quattro colonne di distanza verso sinistra.[9]
  5. 5
    Aggancia il condensatore elettrolitico da 22 μF. Infila il reoforo lungo nel buco che si trova appena sopra il resistore sopra la fila superiore di pin dell'amplificatore; quello corto deve essere collegato a quattro file di distanza a destra di quello lungo.[10]
    • I condensatori elettrolitici sono in grado di ricevere la tensione da una sola direzione. La corrente deve entrare dal reoforo più corto, in caso contrario l'elemento si danneggia ed emette uno sbuffo di fumo.[11]
  6. 6
    Aggiungi i cavetti jumper. Usa quello rosso per collegare il foro che si trova sopra il pin "8" dell'amplificatore al primo libero e più vicino della fila superiore (quella che genera un collegamento orizzontale); il cavo nero unisce il pin "1" al primo foro libero più vicino alla fila inferiore.
  7. 7
    Posiziona il condensatore da 22 pF. Inserisci un reoforo nel buco libero che si trova sopra il condensatore da 10 nF; l'altro reoforo deve essere collegato a un altro alloggiamento vuoto che si trova a quattro file di distanza sulla sinistra.[12]
    • Questo condensatore non è polarizzato, proprio come il primo che hai assemblato, la corrente può quindi fluire in entrambe le direzioni e l'orientamento del pezzo non è importante.

Parte 3
Completare la Radio

  1. 1
    Collega l'antenna. Questo elemento non è stato usato finora, ma a questo punto puoi collegarlo. Inseriscine un'estremità nel foro che si trova sopra il reoforo del condensatore da 22 pF; si tratta dello stesso reoforo che hai posizionato quattro file più a sinistra.[13]
    • Puoi migliorare la ricezione distribuendo il cavo dell'antenna nella stanza quanto più lontano possibile oppure avvolgendolo strettamente in una bobina come descritto in precedenza.
  2. 2
    Collega il compensatore. Inseriscine un capo nel buco che si trova a destra del reoforo del condensatore da 22 pF; l'altro capo deve essere collegato al cavetto jumper di colore nero nella lunga fila inferiore.
  3. 3
    Collega la bobina dell'induttore. Fissala al compensatore e al cavetto jumper nero lungo la fila inferiore utilizzando uno dei due segmenti da 12-13 cm che hai lasciato alle estremità. L'altro capo deve essere collegato al condensatore da 10 nF e a quello elettrolitico.[14]
  4. 4
    Aggancia l'altoparlante. Appoggialo sul tavolo a destra del compensatore. Il cavo rosso va inserito nella fila superiore della basetta per collegarsi al cavetto jumper dello stesso colore; quello nero si inserisce direttamente nel buco sopra il reoforo corto del condensatore elettrolitico da 22 μF.
    • È spesso necessario sbobinare i cavi dei capi rosso e nero collegati all'altoparlante, in modo che possano essere uniti al circuito della radio.
  5. 5
    Unisci l'alimentazione. Una volta che il circuito è terminato, tutto quello che ti serve è l'energia elettrica; utilizza del nastro isolante per fissare i cavi al polo positivo e negativo della batteria e successivamente:
    • Collega il filo positivo in qualsiasi foro della fila inferiore della basetta per alimentare il cavetto jumper nero e il compensatore.
    • Unisci il filo negativo in qualsiasi foro della fila superiore della basetta per collegare l'altoparlante e il cavetto jumper rosso.[15]
  6. 6
    Presta attenzione se l'altoparlante emette rumore. Una volta che il circuito è sotto tensione, l'elettricità inizia a scorrere nell'amplificatore e nell'altoparlante; quest'ultimo dovrebbe emettere dei suoni, per quanto deboli o simili a interferenze. Si tratta di un buon segno che indica che i componenti sono ben collegati.
  7. 7
    Ruota il compensatore per modificare la frequenza. Procedi lentamente per variare la frequenza che la radio può leggere e trovare delle stazioni udibili; più la stazione emittente è lontana e più debole è il segnale.
    • Sii paziente e ruota lentamente il pomello; con un po' di calma è probabile che tu riesca a catturare un'emittente AM.
  8. 8
    Risolvi eventuali problemi. I circuiti sono delicati e potrebbero essere necessarie alcune riparazioni, soprattutto se si tratta del tuo primo tentativo. Tutti i reofori devono essere ben inseriti nella basetta e ciascun elemento deve essere agganciato nel modo corretto per poter funzionare.
    • A volte potresti aver inserito completamente il reoforo nell'alloggiamento senza ottenere una buona connessione elettrica.
    • Regola le connessioni finché non sei in grado di sentire la radio quando alimenti il circuito; se non accade nulla, devi ricostruire il circuito da capo.[16]

Consigli

  • Non scoraggiarti se il circuito non funziona al primo tentativo. La progettazione di questi elementi è estremamente instabile e potrebbero essere necessarie diverse prove prima di ottenerne uno funzionante.
  • Ispeziona il circuito alla ricerca di pezzi danneggiati; se credi che sia stato assemblato correttamente e tutte le connessioni siano salde, è possibile che qualche elemento sia malfunzionante. I condensatori, i resistori e gli amplificatori operazionali vengono costruiti in grandi quantità e a costo molto basso, è quindi possibile trovare nella confezione qualche unità danneggiata.
  • Acquista un voltmetro per controllare le connessioni; questo strumento verifica la corrente che attraversa i componenti in qualsiasi punto del circuito. Non è molto costoso e ti permette di capire se alcuni pezzi non funzionano o non sono ben collegati, in tal caso l'energia non fluisce.

Avvertenze

  • Non sovraccaricare il circuito con una tensione elevata; applicando più di 9 volt puoi danneggiare i componenti o innescare un incendio.
  • Non toccare i cavi nudi quando sono percorsi dall'elettricità; prenderesti la scossa che però non è grave grazie alla bassa tensione applicata a un circuito di questo tipo.
  • Non collegare il reoforo corto del condensatore al polo positivo della fonte di energia; il condensatore si "brucia" emettendo in genere uno sbuffo di fumo. Nel peggiore dei casi i componenti prendono fuoco.

Cose che ti Serviranno

  • Resistore da 1 megaohm
  • Condensatore da 10 nF
  • Cavo elettrico isolato, nero e rosso, lungo 37-50 cm
  • Compensatore da 2000 o 2200 pF
  • Condensatore elettrolitico da 22 μF
  • Condensatore da 33 pF
  • Cavo elettrico isolante lungo 15-30 m (di qualsiasi colore, serve per l'antenna)
  • Una batteria da 9 volt
  • Basetta sperimentale
  • Nastro isolante
  • Amplificatore operazionale
  • Piccolo cilindro di materiale non conduttore (bottiglia di vetro, tubo di plastica o cartone e via dicendo)
  • Altoparlante
  • Pinza spellacavi (o strumento analogo come un paio di forbici affilate o un coltello)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Computer & Elettronica | Fai da Te

In altre lingue:

English: Create a Simple AM Radio, Español: crear un radio AM simple, Português: Fazer um Rádio AM Simples, Русский: сделать простой АМ приемник, Français: fabriquer une radio AM simple

Questa pagina è stata letta 11 446 volte.
Hai trovato utile questo articolo?