Uno stagno in giardino non solo ti terrà impegnato per ore, ma aumenterà il valore della tua casa. La costruzione è la parte più impegnativa. Se usi materiali allo stato dell'arte otterrai un risultato adorabile. Se vivi vicino a un corso d'acqua puoi anche predisporre un canale di approvvigionamento.

Passaggi

  1. 1
    Scegliere il luogo adatto. Al sole o all'ombra? Se hai intenzione di mettere delle ninfee, ricordati che hanno bisogno di almeno 5 ore di sole al giorno. Il lato negativo di una posizione assolata è che d'estate sedersi vicino al laghetto per goderselo risulterà scomodo. Inoltre, le alghe prolifereranno sotto la luce diretta del sole, ma le ninfee ed i prodotti per sedimentare l'acqua aiuteranno a prevenire il problema.
    • Evita di piazzare lo stagno in un punto in cui l'acqua scivola via dopo una forte pioggia. Gli scoli dell'acqua possono infiltrarsi nelle pareti dello stagno facendone gonfiare il rivestimento. Attenzione anche ai diserbanti provenienti dai prati delle case vicine che potrebbero uccidere i tuoi pesci.
  2. 2
    Qual è la profondità giusta? Se vuoi ospitare dei pesci nello stagno, deve essere di almeno 120 cm. Le ninfee crescono al meglio alla profondità di 90-150 cm. Nella parte più profonda dello stagno piazzerai lo scarico, dalla parte opposta alla mandata dell'acqua.
  3. 3
    Quanto dev'essere grande? Il più possibile. Più è grande, meglio è. Più acqua conterrà, più piante e pesci sarà in grado di ospitare, riducendo i tuoi sforzi per mantenerlo.
  4. 4
    Geometrico o no. Gli stagni possono essere quadrati, rettangolari, oppure perfettamente circolari. Ma possono anche avere una forma irregolare, come uno stagno naturale che segue le linee del terreno, adottando una forma indefinita. L'importante è scegliere una forma che garantisca una buona circolazione dell'acqua, per questo gli angoli non sono molto indicati. Lo scarico sul fondo dovrebbe essere il più distante possibile dall'approvvigionamento dell'acqua per garantire il massimo ricircolo.
  5. 5
    Lo scavo. Comincia a segnare l'area da scavare. Prima assicurati che non ci siano utenze nel sottosuolo. È importante che il terreno sia in piano, o il dislivello sarà evidente una volta terminato il lavoro. Il bordo dovrebbe essere leggermente rialzato per evitare che trabocchi.
  6. 6
    C'è bisogno di una pompa? Certo. Ti serve una pompa da ½ cavallo fino a 5600 litri di capienza, oppure da 1 cavallo per stagni oltre questa misura. Sopra i 10000 litri dovresti prendere una pompa da 1,5 o 2 cavalli. Se possibile, usa tubi in PVC. È più economico del tubo flessibile e rimane semplice da installare. Ricorda di installare le tubature prima di inserire il rivestimento.
  7. 7
    Installa lo scarico sul fondo. Se vuoi mettere dei pesci nello stagno, lo scarico dovrà assolutamente avere un coperchio per evitare che si creino dei vortici. In caso contrario i pesci verranno risucchiati dallo scarico.
  8. 8
    Quale rivestimento usare? Non si può costruire un buon laghetto senza un buon rivestimento. È la “pelle” del tuo stagno, uno dei componenti più importanti. Deve durare almeno 20 anni. I teli migliori sono in EPDM (una gomma sintetica).
    • Per ottenere una misura corretta, aggiungi alla misura del fondo e delle pareti altri 45 cm per lato. Metti uno strato protettivo sul fondo prima di poggiare il telo.
  9. 9
    Installa degli spruzzini e una schiumarola.
    • I getti creeranno delle correnti subacquee, movimentando l'acqua ed evitando i ristagni.
    • La schiumarola serve a togliere automaticamente le foglie e i detriti dalla superficie dell'acqua.
  10. 10
    Installa un filtro a perline e un chiarificatore.
    • Il filtro a perline intrappola sabbia e detriti, e contiene batteri benefici per l'ecosistema dello stagno.
    • Il chiarificatore serve ad eliminare le alghe e rendere limpida l'acqua.
  11. 11
    L'ultimo elemento da installare è la mandata dell'acqua. Puoi progettare un flusso delicato oppure una cascata d'acqua.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Può sembrare complicato, e lo è, ma ricorda che stai creando un ecosistema. Segui le indicazioni alla lettera se vuoi avere uno stagno ordinato, pulito, con dei pesci in buona salute.
  • Non dimenticare di inserire nello stagno una buona quantità di piante acquatiche e pesci.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vivere Senza Elettricità

Come

Accendere il Fuoco nel Caminetto

Come

Usare un Deumidificatore

Come

Ritrovare degli Oggetti Smarriti

Come

Riscaldare una Stanza

Come

Scassinare una Serratura con una Forcina

Come

Prenderti Cura di una Dracena Marginata

Come

Controllare un Motore Elettrico

Come

Misurare l'Amperaggio

Come

Prendersi Cura degli Spatifilli

Come

Evitare che la Lampada di Sale si Sciolga

Come

Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile

Come

Potare un Olivo

Come

Pulire un Bollitore Elettrico
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 244 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 4 244 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità