Pokemon è un gioco di carte da collezione pensato per far divertire grandi e piccini. Puoi acquistare le carte, scambiarle con gli amici oppure crearle tu stesso. Ricorda però che stampare le tue carte è illegale, se hai intenzione di venderle per profitto. Se invece desideri farlo solo per divertimento, ad esempio disegnando una carta di te stesso o del tuo gatto, puoi usare una semplice applicazione online o imparare come usare un programma di modifica delle immagini. Se hai intenzione di giocare con le carte stampate da te, devi considerare molti aspetti, quali il bilanciamento del danno, i requisiti di energia, la salute e i punti deboli dei mostri.

Parte 1 di 3:
Creare una Carta su Internet

  1. 1
    Cerca un sito web che permetta di creare carte Pokemon. Fai una ricerca per "Pokemon card maker" e dovresti trovare molti servizi online. Due dei siti più popolari sono mypokecard.com o pokecard.net.
  2. 2
    Trova le immagini per le tue carte Pokemon. Se vuoi creare una carta realistica con le stesse caratteristiche di quelle vere, scegli immagini con colori vivaci e dai bordi marcati. Se vuoi realizzare una carta divertente o unica, puoi usare una tua foto o quella di un animale spaventoso. Quando hai scelto che figura usare, caricala sul sito.
    • Scegli un'immagine che vada bene per il tipo di Pokemon che stai creando. Ad esempio, se il tuo mostro è di tipo acqua o fuoco, devi scegliere un'immagine adatta alla sua natura. Perciò, se hai trovato la foto di un animale che spara acqua dalla bocca, non usarla per un Pokemon di fuoco.
  3. 3
    Scegli uno stadio evolutivo. Questa scelta è simile a dare un'età al tuo mostro. Un Pokemon base è un bambino, al primo stadio è un adolescente, al secondo stadio è un adulto.
  4. 4
    Scegli il nome del tuo Pokemon. Se non riesci a trovare quello giusto, pensa a che cosa rappresenta il tuo mostro. È divertente? È potente? È spaventoso? Potresti anche scegliere i nomi delle sue mosse, come "Lanciafiamme" o "Colpo di Fulmine".[1]
  5. 5
    Inserisci le caratteristiche speciali. Ogni Pokemon ha una serie di caratteristiche speciali e su un sito di creazione delle carte troverai dei suggerimenti sul testo da inserire. Sono queste qualità che lo rendono unico e divertente. Pensa ai tipi delle mosse e alle debolezze che la carta dovrebbe avere. Inserisci i suoi attacchi, la frase dell'autore e le debolezze del mostro.[2]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Progettare le Caratteristiche Funzionali

  1. 1
    Metti il nome del Pokemon nella parte più alta della carta. È importante trovarne uno che possa rappresentare bene il tuo mostro. Usa il font ufficiale Pokemon che puoi trovare con una rapida ricerca online.[3]
  2. 2
    Metti il numero dei Punti Salute del tuo Pokemon nell'angolo in alto a destra. Più il tuo mostro è forte, più la sua salute è alta e di conseguenza può subire più colpi.[4]
    • La salute di un Pokemon dipende dal suo tipo. Ad esempio, i tipi d'acqua hanno la tendenza ad avere molta salute. Inoltre, le evoluzioni di stadio 1 e 2 hanno più salute di quelle precedenti.
  3. 3
    Elenca le mosse del Pokemon sotto la sua immagine. Aggiungi 2 o 3 tipi di attacchi. Negli scontri con un avversario dovrai sviluppare una strategia, perciò scegli le tue mosse con saggezza.[5]
    • Come per la salute, i danni provocati dagli attacchi di un Pokemon dipendono dal suo tipo e dal suo stadio evolutivo. I diversi tipi di attacchi hanno anche effetti differenti (ad esempio gli attacchi elettrici richiedono spesso dei lanci di moneta e quelli di tipo fuoco richiedono solitamente di scartare un'energia).
    • Quando è il tuo turno di attaccare devi scegliere una delle mosse del tuo Pokemon e infliggere danni alla salute dell'avversario pari alla sua potenza.
    • In alcuni casi, se un Pokemon è molto debole contro un certo tipo di attacchi, dovresti ritirarlo. In altri, potresti scegliere di mettere in campo un mostro in grado di usare un attacco molto efficace contro il tuo avversario.
    • Ricorda che puoi anche usare pozioni e carte allenatore oltre alle tue mosse. Puoi farlo solo una volta per turno.
  4. 4
    Accanto a ogni mossa inserisci la quantità di danni inflitti. Ogni volta che il tuo Pokemon attacca, assicurati di controllare le condizioni speciali. Accanto alla mossa troverai la quantità di danni inflitta e sotto di essa lo stato inferto all'avversario (ad esempio sonno, veleno, stordimento) oppure un'indicazione che ti chiede di lanciare una moneta per infliggere più danno. Sul lato sinistro troverai gli attributi dell'attacco.[6]
    • Gli attributi dell'attacco spesso addormentano il Pokemon in difesa o continuano a infliggere danno.
    • Prima di iniziare uno scontro, assicurati sempre di controllare debolezze e resistenze dei Pokemon coinvolti.
  5. 5
    Traccia una breve linea che attraversa la carta dove inserire il numero del Pokedex. Questo numero corrisponde a quello assegnato al Pokemon sul Pokedex Nazionale. Offre una breve descrizione della storia e delle caratteristiche del tuo mostro.
  6. 6
    Scrivi il tipo del Pokemon sotto la sua immagine. Alcuni esempi di tipi validi sono Pokemon fungo, Pokemon topolino o Pokemon distruzione. Includi anche l'altezza e il peso del mostro.[7]
  7. 7
    Indica la rarità e l'importanza della carta. Nell'angolo in basso a destra puoi trovare la rarità di una carta, un'informazione utile per vendere o scambiare Pokemon. Puoi vedere un cerchio, che indica le carte comuni, un rombo per le non comuni, una stella per quelle rare e una stella splendente per le carte molto rare.
  8. 8
    Metti il numero della carta in basso a sinistra. Due numeri in quel punto della carta indicano quanto sia rara. Più la cifra è alta, più la carta è rara. Se la tua carta riporta il numero 109/108, significa che è molto rara.
  9. 9
    Scrivi una descrizione del mostro nella parte più bassa della carta. In quasi tutte le carte troverai una breve descrizione che parla del Pokemon. Ad esempio: "È molto orgoglioso, perciò odia accettare il cibo dalle persone. La sua spessa pelliccia lo protegge dagli stordimenti". Scrivi in questa parte anche il nome del disegnatore, le debolezze, le resistenze e il costo di ritirata del Pokemon.
  10. 10
    Migliora la fattura della carta. Alcune carte sono olografiche o da collezione e hanno una composizione lucente. Perciò, se decidi di imitare questa caratteristica, usa dei materiali luccicanti. Esistono molti tipi diversi di carte speciali: a tutta immagine, olografiche, olografiche inverse e tradizionali.
    • Le carte tradizionali sono carte ristampate mantenendo inalterata la loro grafica originale. Spesso hanno stili artistici diversi o i punti salute rossi. Se hai dei dubbi, controlla il fondo della carta per trovare la data. Non puoi acquistare queste carte nei negozi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Creare una Carta Simile a quelle Originali

  1. 1
    Separa l'immagine frontale di una carta originale di Pokemon dal suo dorso. Le carte Pokemon sono composte da due fogli separati incollati insieme. Separali e conservali per i passaggi seguenti.
  2. 2
    Esegui la scansione di una vera carta per creare un file immagine. Carica il file su un programma di modifica delle immagini, preferibilmente uno che abbia la funzionalità dei livelli, come Paintshop Pro, GIMP 2 o Photoshop.
  3. 3
    Scarica un programma di creazione delle immagini. Esistono molte applicazioni che permettono di creare e modificare le immagini. Alcuni sono a pagamento, come Photoshop e altri gratuiti, come GIMP.
    • Esistono anche dei siti web dedicati alla creazione delle immagini Pokemon. Se usi questi siti, ti basta seguire le indicazioni che ricevi.
  4. 4
    Ottieni tutte le componenti di una vera carta Pokemon e combinale usando il programma. Fai una ricerca per "Pokemon Card Resources", "Immagini Carte Pokemon" o usa una carta vera come modello. Cambia il modello usando gli strumenti del programma di modifica delle immagini.
    • Ricrea il bordo, modifica l'immagine del Pokemon, scrivi il testo della salute, delle mosse e tutti gli altri elementi necessari a rendere la carta autentica.
  5. 5
    Modifica il testo. È importante scegliere lo stesso font usato sulle carte vere. Puoi trovarlo su internet, ma ricorda che su alcuni siti è a pagamento.[8]
  6. 6
    Salva il tuo lavoro! Attribuisci al file un nome facile da ricordare. Clicca su Esporta nel menu principale del programma e salva l'immagine della carta come PDF, JPEG o PNG.
  7. 7
    Ridimensiona la tua immagine. Apri il file PDF con un programma di trattamento testi (ad esempio Microsoft Word) e ridimensiona l'immagine secondo le proporzioni di una vera carta (6,3 cm di larghezza per 8,8 cm d'altezza). Una volta fatto, prendi nota della dimensione in pixel della carta che stai stampando, per creare un dorso adatto.
  8. 8
    Stampa la carta. Assicurati di usare inchiostro a colori di alta qualità per i risultati migliori. Dovresti anche considerare il cartone da usare. Il cartoncino bianco è molto adatto.
    • Considera la fattura della carta.
  9. 9
    Ritaglia con precisione il fronte della carta e incollalo sul suo dorso. Fai attenzione a non creare bordi seghettati o inclinati. Usa il dorso della carta per assicurarti che la dimensione sia perfetta. Incolla l'immagine frontale sul dorso originale per avere una carta finta rigida e resistente. Applica del nastro trasparente sulle carte per farle sembrare più lucenti.
    • Usa una colla potente, come il mastice.
    • Usa il dorso di una carta vera di poco valore.
    Pubblicità

Consigli

  • Per un maggiore realismo, cerca dei nomi giapponesi e scegline uno come illustratore.
  • Usa carte finte per creare dei meme, per far divertire gli amici o per pubblicare dei post sui forum.
  • Assicurati che le debolezze e le resistenze del tuo Pokemon siano appropriate ai suoi punti salute e che non sia troppo facile o troppo difficile da sconfiggere.
  • Gli effetti del Pokemon dovrebbero essere compatibili con i suoi tipi e il suo stadio evolutivo. Questo vale anche per gli stati negativi che è possibile infliggere con gli attacchi (ad esempio, un Pokemon di tipo Veleno ha spesso mosse in grado di avvelenare l'avversario).

Pubblicità

Avvertenze

  • Non creare carte troppo sbilanciate. Un Pokemon non dovrebbe avere più di due attacchi, infliggere molti danni, avere molta salute o avere abilità troppo forti. Ad esempio, non creare un'abilità che permette al tuo mostro di attaccare due volte in un turno o di rigenerare 20 PS per turno. Le carte bilanciate hanno punti salute ragionevoli (da 50 a 100), due attacchi, simili a quelli degli altri Pokemon e una bella immagine. Hanno anche un bel nome e un tipo, un costo di ritirata, delle debolezze, i tipi delle mosse e i requisiti di energia per usarle.
  • Non realizzare carte di Pokemon false per venderle. È illegale.[9]
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Stampante a colori
  • Computer
  • Colla
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Cartoncino bianco

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 25 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 24 552 volte
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 24 552 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità