Come Creare un'App per iPhone

In questo Articolo:Impostare l'Ambiente di SviluppoProgettare l'AppCreare l'AppTestare l'ApplicazioneRilasciare il Progetto8 Riferimenti

Il mercato delle app è in continuo cambiamento e le storie di successo sono così evidenti da catturare l'attenzione di chiunque. Credi che la prossima grande idea per un'app iPhone possa essere la tua? Crearla può essere più facile di quello che pensi. Dovrai imparare qualche codifica, ma molto del lavoro sull'interfaccia potrà essere fatto graficamente. Ti ci vorrà del tempo, dovrai studiare e aver pazienza, ma forse avrai la prossima idea geniale! Per iniziare, leggi l'articolo.

Parte 1
Impostare l'Ambiente di Sviluppo

  1. 1
    Scarica e installa Xcode, l'ambiente di sviluppo all'interno del quale vengono create tutte le app per iPhone. È disponibile gratuitamente da Apple, ma richiede OS X 10.8 o successivo. Non c'è un modo ufficiale per usare Xcode su un pc Windows o Linux. Significa che, se vuoi sviluppare un'app per iPhone ma non hai un Mac, dovrai prima comprarne uno.
    • Per sviluppare app per iOS8, avrai bisogno di Xcode 6.0.1 e il pacchetto SDK relativo a iOS8, entrambi scaricabili dal sito della Apple. L'SDK di iOS8 contiene svariate API che ti permetteranno di implementare qualsiasi tipo di integrazione delle nuove app, inclusi iCloud e Touch ID.
  2. 2
    Installa un buon editor di testo. Nonostante sia possibile programmare completamente all'interno di Xcode, per i grossi pezzi di codice troverai più semplice lavorare con un editor di testo dedicato, specializzato nella sintassi della programmazione. TextMate e JEdit sono due scelte molto popolari.
  3. 3
    Installa un programma di grafica vettoriale. Se hai intenzione di creare delle immagini e dei disegni personalizzati per la tua app, avrai bisogno di un programma che possa creare della grafica vettoriale. Questo perché tale tipo di immagini possono essere facilmente ridimensionate senza il rischio di perdere la nitidezza e sono essenziali per ottenere una app dall'aspetto grafico professionale. Ottimi programmi sono CorelDraw, Adobe Illustrator, Xara Designer e Inkscape. Un bel software gratuito per le immagini vettoriali è DrawBarry. Non è potente come i programmi professionali, ma va benissimo per un utente alla prima esperienza o quando vuoi evitare di spendere soldi per qualcosa che utilizzerai una volta sola.
  4. 4
    Cerca di familiarizzare con Objective-C. È un linguaggio di programmazione utilizzato per creare funzionalità all'interno delle applicazioni per iPhone. Gestisce la manipolazione di dati e oggetti. Discende dalla famiglia dei linguaggi C ed è un linguaggio orientato agli oggetti. Se hai già una conoscenza di base di C o Java, questo programma dovrebbe essere abbastanza facile da capire.
    • È possibile costruire un'applicazione elementare anche senza conoscere Objective-C, ma non puoi creare nessuna funzione avanzata senza saperlo programmare. Senza Objective-C, tutto quello che puoi fare è muoverti avanti e indietro tra le schermate.
    • Esistono vari tutorial disponibili online e una valanga di informazioni sui libri che parlano di Objective-C. Se vuoi prendere sul serio lo sviluppo di app per iPhone, farai bene ad avere a portata di mano tali risorse.
    • Alcune delle comunità online più popolari su Objective-C includono Apple Developer Forum, il gruppo Google iPhoneSDK e StackOverflow.
  5. 5
    Prendi in considerazione l'idea di farla sviluppare da terze parti. Se non sei interessato a imparare Objective-C o non sei dotato di particolari vene artistiche, esistono molti liberi professionisti e team di sviluppo che possono essere in grado di portare avanti per te diversi aspetti del tuo progetto. Dare in outsourcing un ambiente di sviluppo è un processo complicato, ma ti permette di risparmiarti un sacco di mal di testa se non ami la programmazione. Assicurati che tutti i soggetti coinvolti firmino un accordo di non divulgazione e che le modalità di pagamento siano ben strutturate prima dell'inizio di qualsiasi lavoro. [1]
    • oDesk ed Elance sono due tra i più popolari servizi freelance su Internet, ed entrambi offrono centinaia di sviluppatori e artisti a tutti i livelli.
  6. 6
    Crea un account per sviluppatori. Per distribuire applicazioni su App Store o per poterle distribuire agli altri perché possano testarle, è necessario registrarsi con un account Apple Developer. Costa $ 99 l'anno e dovrai comunicare le tue informazioni fiscali e le coordinate del tuo conto bancario.
    • Puoi creare il tuo account dal sito web dell'iOS Dev Center.
  7. 7
    Scarica alcune applicazioni di prova. Dopo esserti registrato con un account da sviluppatore, avrai accesso a tutte le risorse di sviluppo della Apple. Esse includono diversi progetti campione che potranno fornirti degli spaccati interessantissimi di come funziona lo sviluppo delle app. Trova un esempio simile al tipo di applicazione che desideri creare e usalo per sperimentare con Xcode.

Parte 2
Progettare l'App

  1. 1
    Definisci la tua idea. Ancora prima di aprire Xcode per la prima volta, dovresti aver pianificato per bene tutta la tua app e le sue caratteristiche. Questo dovrebbe includere di un documento di progettazione che illustra tutte le funzionalità dell'app, di alcuni schizzi sull'interfaccia utente e sui flussi tra le diverse schermate, insieme a un'idea di base dei tipi di sistemi che avrai bisogno di implementare.
    • Mentre sviluppi l'app, cerca di attenerti quanto più possibile al tuo documento di progettazione. Questo ti aiuterà a tenerti centrato sulle caratteristiche che desideri.
    • Prova a disegnare almeno una bozza in miniatura di ogni schermata della tua app.
  2. 2
    Determina il tuo target. I destinatari della tua applicazione avranno molto a che fare con il suo aspetto e la sua funzionalità. Ad esempio, un'app per creare un elenco di cose da fare sarà indirizzata a un pubblico molto diverso rispetto a quello di un gioco. Questo ti aiuterà.
  3. 3
    Indirizza la tua app verso il soddisfacimento di un bisogno. Se si tratta di una utility di qualche tipo, dovrebbe offrire una soluzione innovativa a un problema oppure risolverlo in modo più brillante rispetto a precedenti tentativi. Se si tratta di un gioco, dovrebbe avere caratteristiche distintive che, almeno, ti aiutino a distinguere e attrarre uno specifico tipo di giocatore.
  4. 4
    Prendi in considerazione il contenuto in modo da creare un'interfaccia utente mirata. Ad esempio, se l'applicazione si occupa di fotografia, avrai bisogno di un'interfaccia che semplifichi la visualizzazione e la ricerca delle specifiche immagini.
  5. 5
    Ottimizza la progettazione dell'interfaccia, elemento che non dovrebbe mai intralciare l'utente. Significa che le opzioni devono essere chiaramente visibili e che l'utente non dovrebbe mai essere messo in condizione di chiedersi a che cosa serva un pulsante. Se scegli di usare delle icone, queste dovrebbero rappresentare la loro funzione in maniera accurata. La navigazione dell'app deve essere fluida e naturale.
    • La progettazione dell'interfaccia utente (UI = User Interface) è una forma d'arte. Probabilmente dovrai revisionarla con costanza parallelamente all'evoluzione del tuo progetto.

Parte 3
Creare l'App

  1. 1
    Crea un nuovo progetto in Xcode dal menu File. Devi selezionare "Applicazione" sotto la voce "iOS" che si trova sul lato sinistro della finestra. Nella sezione dei modelli, scegli "Applicazione Vuota".
    • Ci sono molti modelli disponibili, tutti progettati per attività diverse. Inizia con un modello vuoto finché non diventerai esperto nel processo di sviluppo. Potrai trovare dei modelli più complicati quando avrai capito come funziona il tutto.
    • Dovrai specificare un Nome Prodotto, inserire l'identificativo della tua società e attribuire un prefisso della classe. Se Apple non ti ha ancora dato l'identificativo aziendale, inserisci com.example. Come prefisso della classe, immetti XYZ.
    • Dal menu Dispositivi, seleziona "iPhone".
  2. 2
    Crea uno Storyboard. Si tratta della rappresentazione visiva di tutti le schermate dell'applicazione. Viene illustrato il contenuto di ogni schermata insieme a tutte le transizioni. Lo strumento Storyboard ti aiuterà a sviluppare il flusso della tua app.
    • Scegli File → Nuovo → File.
    • Sotto l'intestazione iOS, clicca su "Interfaccia Utente".
    • Seleziona "Storyboard" e clicca su "Avanti".
    • Dal menu Dispositivi, seleziona "iPhone" e poi denomina il file “Main”. Assicurati che venga salvato nella stessa posizione del tuo progetto.
  3. 3
    Assegna lo Storyboard al tuo progetto. Dopo averlo creato, dovrai assegnarlo come interfaccia principale della tua applicazione. Quando verrà avviata, verrà caricato lo Storyboard. Senza questo abbinamento, non accadrà nulla all'avvio dell'app.
    • Fai clic sul nome del progetto presente nello schema di navigazione posto sulla sinistra.
    • Nel frame principale, trova l'intestazione "Obiettivi". Seleziona il tuo progetto dall'elenco degli Obiettivi.
    • Trova la sezione Informazione Distribuzione nella scheda Generale.
    • InserisciMain.storyboard nel campo di testo "Interfaccia Principale".
  4. 4
    Aggiungi la tua prima schermata usando un View Controller, che specifica come viene visualizzato il contenuto dall'utente. Sono disponibili diversi controller preimpostati, incluse le tabelle e le viste standard. Dovrai aggiungere un controller di vista anche allo storyboard, che specificherà all'app come mostrare all'utente il contenuto.
    • Seleziona il file "Main.Storyboard" nel menu di navigazione del progetto. Vedrai una tela bianca della finestra di costruzione dell'interfaccia (Interface Builder).
    • Cerca la Object Library. Si trova nella parte inferiore del riquadro di destra e si può selezionare cliccando sul pulsante fatto a piccolo cubo. Verrà caricata una lista di oggetti che potrai aggiungere alla tua tela.
    • Clicca e trascina l'oggetto "View Controller" sulla tela. Apparirà la tua prima schermata.
    • La tua prima "Scena" è completa. Quando l'applicazione viene avviata, il controller caricherà la prima schermata.
  5. 5
    Aggiungi gli oggetti di interfaccia alla tua prima schermata. Impostato il controller di visualizzazione, potrai popolare la schermata con gli oggetti che ti serviranno per l'interfaccia, ad esempio le etichette, i campi di input per il testo e i pulsanti. Tali elementi possono essere trovati nell'elenco della Object Library all'interno del controller di visualizzazione.
    • Clicca e trascina gli oggetti dall'elenco per aggiungerli alla tua schermata.
    • La maggior parte degli oggetti può essere ridimensionata cliccando e trascinando le caselle sul bordo dell'oggetto. Quando si ridimensionano, appaiono delle linee guida sulla schermata in modo da garantirti che tutto sia allineato correttamente.
  6. 6
    Personalizza gli oggetti che aggiungi. Puoi regolare le proprietà di ogni oggetto, riuscendo così a creare un'interfaccia intuitiva e personalizzata. Ad esempio, puoi aggiungere un testo segnaposto a un campo di testo in modo che specifichi all'utente che cosa deve inserire.
    • Seleziona l'oggetto che vuoi analizzare e clicca sul pulsante "Attributes Inspector" nella parte superiore del riquadro di destra. Il pulsante assomiglia a uno scudo.
    • Personalizza l'oggetto a tuo piacimento. Puoi cambiare stile, dimensione e colore del testo, allineamento, immagine di sfondo, testo segnaposto, stile del bordo e molto altro.
    • Le opzioni disponibili cambieranno a seconda dell'oggetto che si sta personalizzando.
  7. 7
    Aggiungi più schermate. Quando il progetto cresce, avrai probabilmente bisogno di aggiungere altre schermate per visualizzare tutti i contenuti necessari perché l'applicazione sia utile. Ad esempio, se stai creando un'applicazione per un elenco di cose da fare, dovrai fare almeno due schermate: una per l'immissione di ogni elemento della lista e un'altra per visualizzare l'intero elenco.
    • Si possono aggiungere le schermate cliccando e trascinando gli oggetti del controller di visualizzazione sulle parti vuote della tua tela. Se non riesci a trovare un posto libero per rilasciarli, clicca sul pulsante "zoom out" fino a trovare delle aree vuote. Assicurati di rilasciare il controller di visualizzazione sulla tela e non su una schermata esistente.
    • Puoi modificare la schermata iniziale selezionando il controller di visualizzazione con cui vuoi iniziare dallo schema del progetto. Clicca sul pulsante "Attribute Inspector" e seleziona la casella "Controller di visualizzazione iniziale". Per esempio, se stai creando un elenco di cose da fare, la lista deve essere la prima cosa che l'utente vede nel momento in cui lancia l'applicazione.
  8. 8
    Aggiungi una barra di navigazione. Ora che hai due schermate nella tua applicazione, è il momento di fare in modo che l'utente si possa spostare avanti e indietro tra di loro. Puoi farlo tramite l'uso di un controller di navigazione, un controller di visualizzazione specifico. Verrà aggiunta una barra di navigazione nella parte superiore della tua applicazione che ti permetterà proprio di muoverti tra le schermate. [2]
    • Il tuo controller di navigazione dovrebbe essere posizionato nella tua vista iniziale in modo che possa controllare tutte le schermate successive.
    • Seleziona la tua visualizzazione iniziale della struttura del progetto.
    • Clicca su Editor → Incorpora In → Controller di navigazione
    • Dovresti veder apparire una barra di navigazione grigia nella parte superiore della schermata in cui hai aggiunto il controller.
  9. 9
    Aggiungi altre funzionalità alla barra di navigazione. Dopo averla inserita, puoi iniziare ad aggiungere degli strumenti di navigazione. Ciò consentirà all'utente di spostarsi avanti e indietro fra le schermate.
    • Aggiungi un titolo alla barra di navigazione. Clicca sull'elemento di navigazione sotto il controller di visualizzazione a cui lo hai assegnato. Apri l'Attribute Inspector e digita il titolo della schermata corrente nell'apposito campo Titolo.
    • Aggiungi un pulsante di spostamento. Apri la libreria degli oggetti se non è già aperta e trova l'elemento "Pulsante della barra". Fai clic e trascinalo sulla barra di navigazione. In genere, i pulsanti che spostano in avanti l'applicazione vengono messi sulla destra, mentre quelli che la portano indietro sono collocati a sinistra.
    • Attribuisci una proprietà al pulsante. I pulsanti possono essere configurati per avere delle specifiche proprietà che permettono loro di adattarsi facilmente alla circostanza. Ad esempio, se stai creando un elenco di cose da fare, potresti mettere un pulsante "Aggiungi" per creare una nuova voce. Seleziona il pulsante e apri l'Attribute Inspector. Trova il menu Identificatore e scegli "Aggiungi". Il pulsante diventerà un logo con un simbolo "+".
  10. 10
    Collega il nuovo pulsante a una schermata esistente. Per fare in modo che il tuo pulsante funzioni, dovrai collegarlo a un'altra schermata. Riprendendo l'esempio dell'elenco di cose da fare, il pulsante è collocato in cima all'intera lista e deve essere collegato alla schermata iniziale. Per fare ciò, tieni premuto il tasto Control e trascina il pulsante nella seconda schermata.[3]
    • Quando rilasci il pulsante del mouse, apparirà al menu Azioni di Transizioni con una lista di opzioni. Scegli "Push" per usare la transizione con l'effetto di spinta quando ci si sposta tra le schermate. Puoi anche scegliere "Modal": si aprirà la schermata con un'azione del tutto indipendente rispetto alla sequenza.
    • Se utilizzi "Push", sarà aggiunta automaticamente una barra di navigazione alla tua seconda schermata e verrà creato un pulsante "Indietro". Se scegli "Modal", dovrai inserire manualmente una seconda barra di navigazione, nonché aggiungere i pulsanti "Annulla" e "Fatto" (sempre seguendo il nostro elenco; le etichette dei tuoi pulsanti cambieranno a seconda delle esigenze della tua applicazione).
    • I pulsanti "Annulla” e "Fatto" possono essere creati nello stesso modo in cui si crea il pulsante "Aggiungi". È sufficiente selezionare la voce corrispondente dal menu presente nell'Attribute Inspector.
  11. 11
    Aggiungi delle funzionalità per l'elaborazione dei dati. A questo punto, sei stato in grado di creare un'interfaccia navigabile di base senza bisogno di alcuna codifica. Se desideri raggiungere qualunque funzionalità più specifica, come la memorizzazione dei dati e la gestione degli input da parte dell'utente, dovrai sporcarti le mani con la programmazione. La codifica non rientra nell'ambito di questa guida, ma esistono molti tutorial su Objective-C disponibili su Internet. [4]
    • Assumendo uno sviluppatore, potrai sfruttare il prototipo dell'interfaccia navigabile, perché sarà molto più facile spiegare quello che ti serve dal punto di vista della programmazione.

Parte 4
Testare l'Applicazione

  1. 1
    Avvia il simulatore di iOS. Xcode è dotato di un simulatore iOS incorporato che consente di testare l'applicazione su diversi dispositivi simulando iOS. Per avviare il simulatore, scegli "Simulatore e Debug" dal menu a discesa nella parte superiore della finestra Xcode e clicca sul dispositivo che desideri testare.
  2. 2
    Costruisci l'applicazione. Clicca sul pulsante "Build", che si presenta come un tradizionale pulsante di riproduzione, in modo da compilare l'applicazione ed eseguirla. Potrebbero essere necessari alcuni minuti. Potrai osservare i progressi nella barra degli strumenti. Una volta completato il processo di compilazione, il simulatore di iOS si avvierà e potrai iniziare attestare la tua app.
  3. 3
    Prova l'app sul tuo iPhone. Prima di distribuire la tua applicazione per i test, potrai provarla sul tuo personale dispositivo (se ne hai uno). In primo luogo, collega il dispositivo al computer tramite USB. Se si apre iTunes, chiudilo. Seleziona "Dispositivo e Debug" dal menu a discesa e poi clicca sul pulsante "Build". Dopo alcuni secondi, dovrebbe aprirsi la app sull'iPhone. Testa tutte le funzionalità prima di chiuderla.
  4. 4
    Fai il debug della tua applicazione. Se ci sono problemi, devi iniziare a capire che cosa succede e perché. Questo è un argomento molto vasto e ci sono innumerevoli ragioni per le quali l'applicazione può arrestarsi. Apri la consolle di debug e leggi i messaggi di errore. Il più delle volte sono piuttosto criptici. Se non capisci l'errore, prova a fare una ricerca su Internet. Probabilmente troverai un intervento su un forum di sviluppo Apple al quale un esperto sviluppatore avrà gentilmente risposto.
    • Il debug può essere molto lungo e tedioso. Perseverare ti permetterà di migliorare con il tempo. Imparerai a riconoscere gli errori, a rintracciarli velocemente e persino ad aspettarteli in diverse occasioni. Un errore comune è richiamare un oggetto dalla memoria più di una volta. Un altro è dimenticarsi di allocare e inizializzare un oggetto prima di provare ad aggiungerlo o a fare assegnazioni su di esso. Con ogni applicazione i tuoi errori diminuiranno notevolmente.
  5. 5
    Controlla l'utilizzo della memoria. L'iPhone ha una quantità molto limitata di memoria. Ogni volta che allochi della memoria a un elemento, quando hai finito, devi rilasciarlo e liberare la memoria occupata. Esiste uno strumento SDK per l'iPhone che, tra le altre cose, ti permette di visualizzare e analizzare quanta memoria stai utilizzando.
    • Dopo aver selezionato "Dispositivo e Debug", scegli Esegui→ Esegui con lo strumento di prestazioni → Perdite. In questo modo, aprirai Strumenti e lancerai la tua applicazione sul tuo dispositivo. Prosegui e usa l'applicazione come al solito. A tratti, ti sembrerà che l'applicazione si blocchi durante l'analisi dell'utilizzo della memoria. Eventuali perdite verranno evidenziate con una spiga rossa su una linea di timeline. L'origine di eventuali perdite verrà visualizzata nella parte inferiore dello schermo.
    • Facendo doppio clic sugli oggetti con problemi, dovresti accedere al relativo codice. Cliccando sulla freccetta nella colonna "Indirizzi", potrai visualizzare la storia della perdita. Talvolta, il punto di rilevazione non coincide necessariamente con quello d'origine del problema.
    • Se sei perplesso, prova il processo di esclusione. Commenta e/o circoscrivi attentamente alcune aree del tuo codice ed eseguilo. Qualche volta, restringendo una zona più ampia, si arriva trovare la linea di codice responsabile. Se sai dov'è l'errore, puoi correggerlo o riscriverlo. Ricorda: utilizzando un motore di ricerca, potrai sempre trovare i link diretti ai forum interni di Apple o alla documentazione specifica del tuo problema.
  6. 6
    Distribuisci la tua applicazione in modo che sia provata e controllata da altri. Anche se testare la tua applicazione in un ambiente simulato è un ottimo modo per garantirti che funzioni e che l'interfaccia sia adeguata, niente batte i test effettuati da altri utenti esterni. Assicurati solo di aver corretto i bug più eclatanti prima di inviare l'applicazione per un testing esterno. Per distribuire l'app ai tuoi tester, dovrai creare un certificato Ad-Hoc sul sito iOS Dev Center.
    • I tester esterni possono fornirti molti riscontri che non ti aspetteresti. Può essere particolarmente utile se disponi di un'applicazione complessa.
    • Per autorizzare i dispositivi del tester, dovrai ottenere il numero UDID di ogni dispositivo.
    • Scegli il dispositivo dall'elenco a discesa e premi l'icona “Build”. In Finder, passa alla cartella del progetto e cerca la cartella "Ad-Hoc-iphoneos". All'interno, ci sarà un'applicazione. Copia nella stessa cartella il certificato "AdHoc.mobileprovision" che hai ricevuto dall'iOS Dev Center. Seleziona app e certificato e zippali. Puoi consegnare questo archivio al tuo tester esterno. Dovrai crearne diversi per ogni certificato Ad-Hoc.[5]

Parte 5
Rilasciare il Progetto

  1. 1
    Crea la tua Distribuzione. Seleziona Dispositivo e Rilascio dal menu a discesa. Premi l'icona "Build". Nel Finder, passa alla cartella di compilazione del tuo progetto e cerca la cartella "Release-iphoneos". All'interno ci sarà un'applicazione. Comprimila in un archivio.
    • Perché le nuove app possano passare la certificazione Apple, sarà necessario che siano ottimizzate per iOS8 e i display Retina.
  2. 2
    Apri il pannello di controllo di iTunes Connect. Puoi accedervi dall'iOS Dev Center. Se devi ancora completare il setup, lo troverai indicato in cima alla pagina. Assicurati che tutte le tue informazioni bancarie e fiscali siano state inserite correttamente.
  3. 3
    Immetti tutte le informazioni dell'applicazione. Clicca su "Gestisci applicazioni" e seleziona "Aggiungi nuova applicazione". Compila il nome dell'applicazione, inserisci il numero SKU e seleziona l'ID del bundle. Seleziona il pacchetto dell'applicazione dal menu a discesa.
    • Compila il form fornendo la descrizione dell'applicazione, le parole chiave, il sito di supporto, la categoria, l'e-mail di contatto, il copyright, eccetera.
    • Compila i form relativi a diritti d'autore e prezzi.
    • Tieni a portata di mano le immagini che serviranno per iTunes. Avrai bisogno di un'icona vettoriale 512 x 512 e di alcune istantanee delle schermate della tua applicazione. Gli screenshot possono essere presi dal simulatore iPhone utilizzando Command+ Shift+4 e trascinando il mirino sull'area. Per l'iPhone, devono essere 320 x 480. Sono una parte molto importante del marketing della tua applicazione, per cui dovrai assicurarti che mostrino le parti più interessanti.
  4. 4
    Carica la tua applicazione. Cliccando "Ready to Upload Binary" verrà riportato a una schermata da cui scaricare Application Uploader. Scarica e premi Fatto.
    • Installa lo strumento per l'upload dell'applicazione e lancialo. La prima volta che seguirà il programma, ti verranno chieste le informazioni di accesso a iTunes.
    • Lo strumento Application Uploader controllerà il tuo account iTunes Connect e troverai tutte le applicazioni di cui sei pronto a caricare i file binari. Verranno visualizzate in un menu a discesa. Seleziona quella che vuoi, scegli l'archivio di distribuzione creato in precedenza e caricalo. L'uploader verificherà alcune cose all'interno della distribuzione e riporterà un errore se troverà qualcosa di non corretto (ad esempio, un numero di versione, un'icona mancante, …). Se tutto va bene, caricherà il file *.zip e avrà fine tutto il procedimento.
  5. 5
    Ora non devi fare altro che attendere il processo di revisione. Apple ti avviserà dopo qualche giorno o settimana tramite e-mail se lo stato dell'applicazione si trasforma in "In Review". Una volta avviato tale processo, è molto rapido. Se non passa lo sbarramento iniziale dei test, riceverai un'email di rifiuto da parte di Apple che te ne spiegherà il motivo e ti offrirà dei suggerimenti per risolvere il problema. Se invece la tua app passa, Apple ti scriverà dicendoti che l'app è pronta per la vendita e apparirà sull'iTunes App Store.
  6. 6
    Promuovi la tua applicazione. Ora che è disponibile per l'acquisto, è giunto il momento di iniziare a diffondere la voce. Utilizza i social network, invia comunicati stampa a siti che si interessano di applicazioni, crea dei video per YouTube e fai tutto ciò che serve perché la gente ne parli.
    • Potresti inviare delle copie gratuite ad alcuni blogger, in modo che possano scrivere della tua applicazione sul loro sito Web o farne una recensione sul loro canale YouTube. Se riesci a raggiungere quelli molto popolari, potrebbe portare a numerose vendite.
  7. 7
    Controlla le tue vendite. Scarica gratis iTunes Connect Mobile app per iPhone. Accedi ogni giorno per monitorare i ricavi, i mercati e le nazioni di vendita. Questa è la parte divertente! Apple ti invierà periodicamente dei messaggi di posta elettronica con i link ai tuoi più recenti dati di vendita. Potrai scaricarli per archiviarli. Buona fortuna!

Consigli

  • Cerca di essere originale e di non copiare app già presenti sull'App Store. Fai una ricerca approfondita sull'App Store per scoprire che cosa è già disponibile. Ovviamente, se la tua idea è migliore, implementala.
  • Cerca sempre dei modi per migliorare la tua app.
  • Cerca di testare l'app su quanti più i-Dispositivi hai a portata di mano, ancora meglio se hanno installate diverse versioni di iOS.
  • Se preferisci delle guide cartacee, cerca qualche libro di sviluppo per iPhone su Amazon.it.

Avvertenze

  • Quando sarai riuscito a pubblicare un'app sull'App Store, non farti intimidire dalle persone che lasciano cattive recensioni. Alcuni lasciano del feedback utile, mentre ad altri piace semplicemente lamentarsi.
  • Crea dipendenza, potresti non riuscire a smettere.
  • Non è assicurato che otterrai molti download o molte vendite: non farti scoraggiare.
  • L'SDK iPhone, così come i dispositivi, è in costante evoluzione. Se mentre stai lavorando a un progetto viene reso disponibile un aggiornamento, assicurati di leggere che cosa c'è di nuovo prima di installarlo. A meno che Apple non richieda che le nuove app siano state sviluppate con l'ultima versione dell'SDK, potresti momentaneamente saltare l'aggiornamento. Se decidi di aggiornare, alcuni metodi che hai usato potrebbero diventare obsoleti e quindi, nonostante sia difficile che producano messaggi di errore più gravi di un warning, fai attenzione.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 36 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Programmazione

In altre lingue:

English: Make an iPhone App, Português: Criar um Aplicativo Para o iPhone, Français: créer une application iPhone, 中文: 开发苹果应用程序, Русский: сделать приложение для iPhone, Deutsch: Eine iPhone App erstellen, Čeština: Jak vytvořit aplikaci pro iPhone, Español: hacer aplicaciones para iPhone, Bahasa Indonesia: Membuat Aplikasi iPhone, हिन्दी: एक आई फ़ोन एप्लीकेशन बनाएं, العربية: إنشاء تطبيق iPhone, Tiếng Việt: Tạo một Ứng dụng iPhone, ไทย: สร้างแอพ iPhone

Questa pagina è stata letta 26 666 volte.
Hai trovato utile questo articolo?