Come Creare un Ecosistema in Bottiglia

Scritto in collaborazione con: Bess Ruff, MA

Creare un ecosistema in bottiglia è un modo divertente per imparare di più sul mondo delle piante, degli animali e il modo in cui interagiscono con l’ambiente. Inoltre, permette di seguire facilmente i cambiamenti che avvengono ogni giorno al suo interno. Hai la possibilità di scegliere fra un ecosistema semplice utilizzando solo piante, uno complesso con l’aggiunta di una fonte d’acqua o addirittura uno acquatico completamente sommerso.

Metodo 1 di 3:
Creare un Ecosistema Semplice

  1. 1
    Taglia la parte superiore di una bottiglia. Per fare il tuo ecosistema hai bisogno di una bottiglia di plastica da due litri vuota. Se ne usi una trasparente puoi osservare quello che succede al suo interno. Taglia la parte superiore della bottiglia appena sotto il collo.[1]
    • Applica un pezzo di nastro adesivo per assicurarti che l’incisione sia diritta.[2]
    • Chiedi a un adulto di aiutarti a tagliare la bottiglia. Usa un paio di forbici o un coltello affilato per tagliare lungo il nastro adesivo.
    • Non buttare la parte che hai rimosso, ti servirà ancora più avanti.
  2. 2
    Aggiungi del terriccio sul fondo della bottiglia. Usa una piccola paletta da giardino per depositare 5-7 cm di terriccio. Premi leggermente il suolo con la mano. Cerca di non compattarlo troppo o rischieresti di non dare abbastanza spazio alle radici per respirare e assorbire le sostanze nutritive.[3]
    • È consigliato aggiungere anche uno strato di 1 cm di argilla espansa sul fondo della bottiglia per favorire il drenaggio. Naturalmente, deve essere depositata prima del terriccio, ma è una scelta opzionale.
  3. 3
    Fai dei buchi per piantare i semi. La profondità varia in base al tipo di semi che vuoi piantare. Si consiglia di iniziare piantando dei fagioli verdi perché sono molto resistenti e crescono facilmente in qualunque ambiente. Leggi le istruzioni presenti sulla confezione per maggiori informazioni riguardo alla profondità dei buchi e usa un dito o una penna per praticare dei fori nel terriccio.[4]
    • Se hai deciso di piantare i fagioli, i buchi dovrebbero essere profondi 2,5 cm.
    • Fai i buchi vicino al fondo della bottiglia. In questo modo sarai in grado di vedere le radici crescere.
  4. 4
    Metti i semi nei buchi. Una volta scavati i fori, deposita i semi al loro interno. Dovresti riuscire a piantarne circa 5 o 6. Infine, coprili con la terra.[5]
    • Prova a piantare alcune erbe aromatiche come basilico, menta e origano oltre ai fagioli.[6] Anche le carote e le patate sono adatte alla crescita all’interno di un ecosistema. Assicurati di usare abbastanza terra per permettere a queste piante di sviluppare le loro radici.
  5. 5
    Aggiungi un po’ di semi d’erba da giardino. Copri i semi che hai piantato con una manciata di semi d’erba e poi metti uno strato fine di terriccio. Se preferisci, prova ad aggiungere anche insetti e vermi al tuo ecosistema.[7]
  6. 6
    Innaffia i semi. Prima di sigillare il tuo ecosistema dai abbastanza acqua ai semi per permettergli di crescere. Il terreno dev’essere umido ma non bagnato. Lascia che l’acqua venga assorbita e poi aggiungine ancora un po’. Il terreno dev’essere completamente innaffiato prima di poter chiudere l’ecosistema.[8]
    • Se inclinando la bottiglia noti un po’ d’acqua residua significa che ne hai messa troppa.
  7. 7
    Inserisci la parte superiore capovolta nella base della bottiglia. Metti il collo della bottiglia con il tappo nella base dell'ecosistema. Il tappo dovrebbe rimanere a una distanza di alcuni centimetri dal terriccio.[9]
  8. 8
    Sigilla l’ecosistema applicando del nastro adesivo lungo i bordi della bottiglia. Fai un paio di giri con il nastro adesivo per fissare la parte alta della bottiglia e sigillare l'ecosistema. In questo modo la parte alta della bottiglia non si staccherà dalla base.[10]
    • D’ora in avanti non sarà più necessario aggiungere acqua all'ecosistema.
  9. 9
    Metti l’ecosistema in un luogo soleggiato. Adesso che è sigillato, mettilo in un posto in cui riceve una buona quantità di luce solare. Il davanzale di una finestra è il luogo più adatto in casa. L’ecosistema dovrebbe ricevere luce indiretta per gran parte della giornata.[11]
    • Per ricordarti la data di inizio e altre informazioni importanti applica un’etichetta sul fondo della bottiglia. Sarà più semplice seguire il suo andamento e paragonarlo con eventuali altri ecosistemi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Costruire un Ecosistema Complesso

  1. 1
    Taglia una bottiglia da due litri appena sopra la base. Chiedi a un adulto di aiutarti in questo passaggio. Con un taglierino, incidi una bottiglia da due litri circa 2,5 cm sopra la base. Di solito, il fondo della bottiglia è composto da una plastica più rigida che potrebbe risultare più difficile da tagliare con delle forbici.[12]
    • Il fondo della bottiglia non verrà utilizzato per questo progetto.
    • Metti la parte superiore della bottiglia da parte per il prossimo passaggio.
  2. 2
    Taglia una seconda bottiglia da due litri appena sotto il collo. Assicurati di avere la supervisione di un adulto. Prendi un'altra bottiglia da due litri e fai un’incisione sotto il collo. Puoi usare sia una forbice sia un taglierino.[13]
    • Conserva entrambi i pezzi della bottiglia. La parte inferiore formerà la base dell’ecosistema, mentre quella superiore verrà usata come coperchio per sigillarlo.
  3. 3
    Fai un buco nel tappo della prima bottiglia con un trapano. Rimuovi il tappo dalla prima bottiglia che hai tagliato. Mettilo su un tagliere e tienilo fermo con una pinza. Prestando molta attenzione pratica un foro nel centro con un trapano.[14]
    • Chiedi a un adulto di aiutarti.
    • Quando usi il trapano, assicurati di indossare gli occhiali di sicurezza.
  4. 4
    Fai passare una corda o uno stoppino nel buco. Adesso metti una corda in cotone fine o uno stoppino un po’ più lungo nel buco. Gli stoppini si trovano in vendita nei negozi di bricolage e fai da te; la lunghezza dovrebbe essere di 7-10 centimetri.[15]
    • Avvita il tappo sulla bottiglia.
    • Metti questo pezzo da parte per usarlo in seguito.
  5. 5
    Versa un po’ d’acqua nella base della bottiglia. Ora hai bisogno della base della bottiglia che hai tagliato. Riempi il fondo con acqua. Potrebbero essere necessari un paio di tentativi per trovare la quantità corretta. Se c’è troppa acqua, il tappo sarà sommerso e se non ce n’è abbastanza lo stoppino rimarrà esposto all’aria.[16]
  6. 6
    Capovolgi l’altra bottiglia e mettila all’interno della base. La corda dovrebbe essere sommersa e il tappo dovrebbe rimanere a 1-2 centimetri di distanza dall'acqua. Il suo scopo è quello di mantenere umido il terriccio. Così, non dovrai più annaffiare i semi una volta che saranno germogliati.[17]
  7. 7
    Metti un po’ di terra sul fondo della bottiglia. È arrivato il momento di mettere 7-10 cm di terriccio sul fondo della bottiglia. Assicurati che la corda o lo stoppino siano sotterrati.[18]
  8. 8
    Pianta alcuni semi. Puoi piantare diversi tipi di semi nel tuo ecosistema. Prova a coltivare fagioli verdi, basilico, menta, origano, peperoni e così via. Leggi le istruzioni presenti sulla confezione dei semi per sapere esattamente a che profondità piantarli. La maggior parte dei semi va interrata a 2,5 cm di profondità. Lascia un po’ di spazio fra i semi e ricordati dove hai piantato le diverse varietà. Così sarà molto più semplice seguire la loro crescita.[19]
  9. 9
    Innaffia i semi. Una volta piantati, i semi hanno bisogno di acqua per crescere sani e forti. Possono attingere all’acqua presente alla base, ma innaffiarli prima di chiudere l'ecosistema è sempre una buona idea.[20]
  10. 10
    Sigilla l'ecosistema. Usa del nastro adesivo per unire le due parti della bottiglia. Prendi la parte superiore rimanente e mettila sopra all'ecosistema. Fai un paio di giri con il nastro adesivo lungo il bordo e chiudi il tutto in modo sicuro. Assicurati anche che il tappo sia ben stretto.[21]
  11. 11
    Metti l'ecosistema al sole. Adesso che l’hai sigillato, mettilo in un posto soleggiato. Tieni traccia dei cambiamenti che noti ogni giorno.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Fare un Ecosistema Acquatico

  1. 1
    Riempi d’acqua ¾ di una bottiglia. Usa una bottiglia da due litri e riempila per ¾ d’acqua. Puoi usare sia l'acqua di un fiume o di uno stagno, sia quella del rubinetto. L’acqua che proviene da fonti naturali come quella degli stagni è consigliata perché contiene una buona quantità di microorganismi benefici per l’ecosistema.[22]
    • Se non hai accesso a un corso d’acqua e devi usare l'acqua del rubinetto assicurati di lasciarla all’aperto per almeno 24 ore. Il cloro presente nell’acqua del rubinetto potrebbe uccidere le piante o gli animali che aggiungi al tuo ecosistema. Lasciarla all’aperto per 24 ore permette al cloro di evaporare completamente.[23]
  2. 2
    Aggiungi ghiaia. Metti uno strato di 2,5-5 cm di sassolini o ghiaia sul fondo. Lava sempre qualunque tipo di roccia entri in contatto con l’ecosistema, ti aiuterà a non portare sostanze contaminanti al suo interno.
    • A questo punto, potresti aggiungere una foglia morta. Rappresenta una fonte di nutrimento per i microorganismi presenti nell'acqua.
  3. 3
    Aggiungi le piante acquatiche. Si possono trovare in vendita nei negozi per animali. Quando aggiungi piante all’ecosistema, assicurati di dividerle e piantarle singolarmente.[24]
    • In alternativa, prova a prendere alcune piante da uno stagno nelle tue vicinanze.
  4. 4
    Aggiungi una lumaca. Le lumache d'acqua dolce si trovano in vendita anche nei negozi per animali. Se ti senti avventuroso, prova a cercarne una vicino a un fiume o a uno stagno. Non prenderne una di dimensioni troppo grandi o potresti rischiare di non riuscire a farla passare dal buco del tappo della bottiglia.[25]
  5. 5
    Aspetta 24 ore prima di mettere il tappo all'ecosistema. Una volta che hai aggiunto tutto, aspetta circa 24 ore prima di chiudere definitivamente l'ecosistema. In questo modo avrà il tempo necessario per sedimentare. Una volta passate le 24 ore puoi mettere il tappo sulla bottiglia e chiuderla.
  6. 6
    Metti l’ecosistema in un posto soleggiato. Anche gli ecosistemi acquatici hanno bisogno di luce per sopravvivere. Mettilo però in un punto che riceva luce indiretta per gran parte della giornata.[26]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Bottiglia di plastica da 2 litri (1 o 2)
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Trapano
  • Occhiali di sicurezza
  • Tagliere
  • Pinze
  • Terriccio
  • Semi
  • Acqua
  • Corda o stoppino
  • Ghiaia
  • Piante acquatiche
  • Lumache

Consigli

  • Crea diversi tipi di ecosistemi e confrontane i risultati.
  • Prova ad aggiungere vermi o insetti all'ecosistema per vedere come reagiscono all’ambiente.

Pubblicità

Avvertenze

  • Utilizza forbici, coltelli e taglierini solamente sotto la supervisione di un adulto.
  • Se usi insetti o animali per il tuo ecosistema non rovinare l'ambiente in cui vivono ma prendi solamente lo stretto indispensabile.[27]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Master in Scienze e Management dell'Ambiente
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Bess Ruff, MA. Bess Ruff sta facendo un Dottorato di Ricerca in Geografia in Florida. Ha conseguito un Master in Scienze e Management dell’Ambiente presso la Bren School of Environmental Science & Management, UC Santa Barbara nel 2016.
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 9 485 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità