Un giardino in permacultura simula la crescita e l'interazione spontanea tra specie vegetali in modo da non dover usare alcun pesticida o concime. Di solito è composto da piante tipiche del territorio ed è progettato in modo da sfruttare la luce solare e lo scorrimento dell'acqua e può ospitare colture orticole o erbe aromatiche. Solitamente è più piccolo degli altri orti/giardini, ed è autonomo per quanto riguarda il fabbisogno di fertilizzanti. Il principio della permacultura è quello di non danneggiare l'ecosistema e seguire il corso della natura. Il risultato è un orto, o giardino, con una grande varietà di specie e che richiede relativamente poche cure.

Passaggi

  1. 1
    Impara quali sono le principali specie vegetali tipiche della tua zona, quali sono i predatori e i parassiti.
  2. 2
    Osserva l'esposizione solare nel sito che ospiterà il tuo giardino.
  3. 3
    Stila una lista di piante che vuoi avere e raggruppale a seconda delle loro esigenze di luce e acqua, nonché di vulnerabilità ai parassiti.
  4. 4
    Crea uno o più letti di coltivazione per le piante più piccole.
    • Fai dei letti rialzati: le aiuole dovrebbero essere rialzate dai 15 ai 30 cm. Il letto rialzato permette di non lavorare il terreno sottostante, evitando di alterare i nutrienti nel suolo.
    • Le aiuole devono essere abbastanza larghe da poter mettere a dimora almeno due file di piante. Non farle troppo larghe, devi poter lavorare al centro della fila stando sul lato.
  5. 5
    Comincia a piantumare le piante più grandi in modo da fornire ombra per le specie più piccole e sensibili alla luce.
  6. 6
    Tieni vicino a casa le piante che necessitano di maggiori cure.
  7. 7
    Metti nella stessa aiuola le piante che hanno le stesse necessità di luce e acqua. Tieni in considerazione i parassiti quando metti a dimora le piante.
    • Alcune piante possono fungere da antiparassitario per altre, per esempio la calendula tiene lontani i vermi dai pomodori. Chiedi informazioni in un vivaio sulle consociazioni tra diverse specie.
  8. 8
    Stendi la pacciamatura sui letti di coltura.
    • Il pacciame previene la crescita delle erbe infestanti e arricchisce il suolo, rendendo inutili i diserbanti e i concimi chimici. Eviterai anche di arare il terreno per non impoverirlo. La pacciamatura può essere eseguita utilizzando corteccia, cartone, paglia, erba di sfalcio, carta.
  9. 9
    Crea un sistema di compostaggio.
    • Il compost è un fertilizzante naturale che si ottiene riutilizzando gli scarti. Puoi ottenere buoni risultati usando gli scarti della cucina o le potature del giardino, o altra materia organica mescolata con la carta o la segatura.
  10. 10
    Costruisci un sistema di irrigazione a basso consumo.
    • L'irrigazione a goccia è il metodo migliore per far arrivare l'acqua direttamente al suolo evitando l'evaporazione. Si usa un tubo di gomma bucato, steso sul letto di coltura. Lo azionerai solo quando necessario, a seconda delle necessità delle varie specie.
    • Raccogli l'acqua piovana dalle grondaie con dei barili o dei fusti, e riciclala nel tuo impianto di irrigazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Prova a creare palificazioni per inserire piante rampicanti nel tuo giardino. In questo modo ridurrai lo spazio necessario alle colture e fornirai ombra alle piante che ne hanno bisogno. Inoltre certi parassiti avranno più difficoltà a raggiungere le piante più basse.
  • Tieni presente il ciclo vitale delle piante quando progetti il tuo giardino. Se metti delle varietà tardive vicino a piante che sono già fiorite e stanno morendo, potrai trarre vantaggio dalla concimazione fornita da queste ultime. Non tenere intere aree del giardino vuote in attesa di un certo periodo dell'anno, cerca di sfruttare al massimo tutte le zone.
  • Il design di un giardino in permacultura dipenderà dal tipo di piante che vuoi coltivare. In generale, dovresti mettere quante più piante possibili in ogni aiuola, concentrandoti sulla loro diversificazione per conservare al meglio le risorse del terreno, sfruttando le consociazioni tra specie. Una delle forme più usate è quella a ferro di cavallo, in cui i letti di coltivazione sono messi in cerchio intorno a un'area centrale in cui il giardiniere potrà lavorare. Questa forma massimizza l'uso dello spazio e favorisce l'interazione tra piante diverse.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Terreno
  • Semi
  • Sistema di compostaggio
  • Sistema di irrigazione

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 631 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 2 631 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità