I quiz hanno una lunga storia televisiva, e sono una forma d’intrattenimento molto apprezzata. Se ami guardarli, potresti avere il desiderio di svilupparne uno tu stesso. Che tu stia cercando di far trasmettere il tuo quiz su un canale importante o su una TV locale, o persino per trasmetterlo in streaming gratuitamente su YouTube, ci sono molte cose da tenere a mente nella creazione di un quiz.

Parte 1 di 5:
Impostare il Format

  1. 1
    Scegli un genere. Ci sono vari tipi di quiz sul mercato, e devi scegliere il genere a cui il tuo apparterrà. Le tipologie includono:
    • Aneddotica e cultura generale, come “Chi vuol essere milionario” e “L’eredità”.
    • Enigmistica.
    • Giochi di parole, come la “Ruota della Fortuna”.[1]
    • Competizione fisica, come “Giochi senza frontiere”.
    • Sfide di talento, come “Italia’s got talent” e “The voice”.
  2. 2
    Trova l’unicità del tuo programma. Devi trovare un modo per distinguere il tuo quiz da tutti gli altri sul mercato – devi creare un punto di vista innovativo. Il peggio che tu possa fare è copiare al 100% un programma esistente, ma puoi mischiare e unire diversi aspetti di vari programmi per crearne uno tutto tuo.
    • I tuoi concorrenti vincono premi in denaro o in beni (come una macchina o un viaggio alle Bahamas)? Magari vincono una donazione verso un ente a scelta, come accade in molti quiz con concorrenti “VIP”.
    • Potresti incentrare il tuo quiz intorno a un argomento specifico: per esempio, un quiz dedicato esclusivamente al calcio, rivolto a un pubblico di sportivi.
    • I tuoi concorrenti hanno la possibilità di tornare in gioco battendosi in una serie di round, o il concorrente col punteggio più basso è eliminato alla fine di ogni round?
  3. 3
    Determina la durata di ogni puntata. Non vuoi che finisca troppo in fretta, ma nemmeno il problema opposto. Come minimo, il gioco dovrebbe durare mezz’ora, per assicurarti che ci siano domande e risposte a sufficienza per soddisfare il pubblico. Se la puntata dura più di un’ora, gli spettatori potrebbero cominciare ad annoiarsi e perdere la concentrazione.
  4. 4
    Dividi ogni puntata in round. Dando un po’ di struttura alla competizione, fornisci un arco narrativo alla natura competitiva del quiz. Alla fine di ogni round, il pubblico può valutare il divario tra i singoli concorrenti; in questo modo la tensione aumenta, e ci si chiede chi vincerà.
    • Accertati che ogni round sia sufficientemente lungo da svilupparsi interamente – almeno 10 minuti l’uno. Il numero di round dipenderà dalla lunghezza del programma – un quiz breve potrebbe limitarsi a due round, mentre uno lungo potrebbe arrivare a quattro.
    • I round dovrebbero tutti avere più o meno la stessa durata.
    • Puoi aumentare i punti corrispondenti alle risposte man mano che il round prosegue, rendendo più difficile per i vincitori mantenere la vetta, e più semplice per gli altri raggiungerli; questo aumenta la suspense nel pubblico.
    • Puoi avere un round finale molto più breve, per dare ai concorrenti la possibilità di ribaltare il punteggio finale.
    • Potrebbe includere una singola domanda che vale moltissimi punti, o magari potrebbe consentire ai concorrenti di giocare d’azzardo coi propri punti per quell’ultima domanda.
  5. 5
    Determina il format della sfida. Vuoi che i concorrenti si affrontino uno-contro-uno, o vuoi diverse squadre una contro l’altra? Se opti per le squadre, vuoi che siano scelte casualmente tra i candidati o preferisci che gruppi di amici formino una squadra e si presentino insieme?
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Creare le Domande

  1. 1
    Scegli le categorie per ogni episodio. Tutti i quiz, da quello aneddotico settimanale al bar, fino a “Chi vuol essere milionario”, dividono le domande in categorie.
    • Le categorie possono essere aperte o specifiche, come tu preferisci, ma è meglio avere un buon equilibrio tra i 2 estremi.
    • Esempi di categorie aperte: scienza, storia, musica o politica.
    • Esempi di categorie più specifiche: specie protette, seconda guerra mondiale, musica punk o presidenti degli USA.
    • Sebbene tu possa ogni tanto ripetere le categorie, variale più possibile tra un episodio e l’altro. Non vuoi che i concorrenti riescano a prevedere le domande che farai, e non vuoi che il pubblico si annoi.
  2. 2
    Segui una rigida routine di ricerca. Un quiz di successo si basa sulla produzione costante di domande di alta qualità. È importante avere un ampio bacino di domande a cui attingere, e fare tutte le ricerche necessarie per il quiz a tempo debito, per non farsi trovare impreparati.
    • Prepara più domande di quelle che ti servono. Puoi sempre conservarle per il futuro. Questa strategia ti dà anche modo di scegliere le domande migliori e più interessanti da un bacino più ampio, piuttosto di accontentarsi della prima manciata di domande formulate.
    • Lavora in anticipo. Non procrastinare la ricerca, o rischi di ritrovarti senza tempo e senza domande.
    • Forma una redazione di autori. Basati sui punti di forza di ciascun singolo autore e delegagli categorie specifiche. Per esempio, autori con formazione scientifica dovrebbero sviluppare domande a tema scientifico, mentre quelli con alle spalle studi umanistici dovrebbero occuparsi di domande su storia e letteratura.
    • Segui una tabella di marcia. Non distrarti durante la settimana, se stai organizzando un programma settimanale. Una volta delegata la responsabilità alla tua redazione (o semplicemente dopo aver definito tu stesso le categorie), stabilisci le scadenze entro cui ricevere le domande.
    • Per esempio, in una redazione, potresti impostare una scadenza infrasettimanale per un numero di domande di tre volte superiore a quelle che servono per la puntata. Due giorni prima di girare, devi selezionare le domande che userai quella settimana.
  3. 3
    Evita le banche dati. Sebbene sia facile trovare siti che forniscono database di domande aneddotiche, dovresti usarli solo come ultima risorsa, perché chiunque ha accesso a quello stesso archivio.[2] Pubblico e concorrenti saranno molto più attratti da domande interessanti e coinvolgenti che non possono essere trovate in un archivio generico, ma che tu o la tua redazione avete formulato dopo un’attenta ricerca.
  4. 4
    Suscita l’interesse del pubblico. Nello sviluppare le domande, tieni presente il pubblico. Tieniti alla larga dagli argomenti noiosi: ad esempio, un’intera categoria dedicata alla tabella periodica degli elementi potrebbe risultare noiosa.
    • Considera i destinatari del tuo programma. In base all’età del pubblico-target, sarà necessario sviluppare diverse strategie per attirare l’attenzione e mantenere l’interesse.
    • Se il programma è rivolto agli adolescenti, puoi pensare a domande sulla musica pop, i film o i romanzi per ragazzi.
    • Se il programma è rivolto a persone interessate a rigide competizioni accademiche, concentrati sulle materie universitarie: filosofia, scienze politiche…
    • Anche le domande sull’attualità possono riportare il pubblico sull’attenti.
  5. 5
    Non essere troppo criptico. Se le domande sono sempre troppo difficili per i tuoi concorrenti, il risultato potrebbe essere una diminuzione delle richieste. Inoltre, il pubblico finirà probabilmente per annoiarsi se nessuno sarà in grado di rispondere correttamente.
    • Per quanto sia positivo avere domande difficili ogni tanto – quelle concepite per spiazzare chiunque – la maggior parte delle domande dovrebbe orientarsi tra la difficoltà media e l’impossibilità.
    • Puoi classificare le domande in ciascuna categoria in base alla difficoltà, dalle più semplici alle più complesse.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Creare Sfide Dinamiche per il Quiz

  1. 1
    Crea molteplici sfide. Per quanto sia il talento dei tuoi concorrenti a vendere in questo tipo di programma, è anche il caso di diversificare le sfide quanto basta per tenere tutti sulle spine e mantenere la concentrazione del pubblico. Prima d’iniziare a girare la puntata, pianifica le sfide dell’intera stagione.
  2. 2
    Proponi ai concorrenti giochi classici. Molti duelli televisivi si basano su giochi classici e molto apprezzati. Se il tuo programma rientra in questa categoria, il tuo pubblico potrebbe rispondere bene ai concorrenti di oggi alle prese con giochi della tradizione.
    • Per un quiz a tema culinario, chiedi ai concorrenti di ricreare piatti tradizionali, come il cordon bleu o una croquembouche.[3]
    • Per un gioco canoro, chiedi ai concorrenti di cantare grandi classici per dimostrare la loro abilità di affrontare un brano dal passato importante – “Il cielo in una stanza” di Gino Paoli o “New York, New York” di Frank Sinatra, per esempio.
  3. 3
    Chiedi ai concorrenti di reinterpretare grandi classici sotto nuovi punti di vista. Come se non fosse già difficile eseguire un classico, chiedere ai concorrenti di aggiungervi la propria personalità rappresenta una sfida interessante.
    • Per un programma di danza, potresti chiedere ai concorrenti di creare una nuova coreografia per un brano reso famoso da un’interpretazione storica – “Singing in the rain” di Gene Kelly, per esempio.[4]
  4. 4
    Sfida i tuoi concorrenti a dimostrare le proprie abilità tecniche. Per quanto l’obiettivo sia dimostrare la fantasia e l’innovazione dei tuoi concorrenti, anche dimostrare le loro doti tecniche può rapire il pubblico.
    • Per un programma sulla danza, prova per esempio a vedere quante piroette può fare un ballerino senza perdere l’equilibrio.
  5. 5
    Proponi sfide cronometrate. Talvolta, è difficile mettere alla prova un gruppo talentuoso di concorrenti. Un buon modo per metterli sotto pressione per quanto riguarda le abilità tecniche è fornire un tempo limitato.
    • Per un gioco di cucina, per esempio, potresti chiedere ai concorrenti di tagliare a cubetti un cesto di verdure il più velocemente possibile.[5]
  6. 6
    Consenti ai concorrenti di dimostrare la propria personalità. Sebbene alcune delle sfide possano riguardare l’efficienza tecnica, prepara altre sfide per far emergere il carattere dei singoli concorrenti.
    • In un gioco di cucina, potresti chiedere di preparare un piatto della loro infanzia.
    • In un gioco sul canto, potresti sfidarli a comporre canzoni proprie invece di eseguire delle cover.
  7. 7
    Sprona i tuoi concorrenti a innovare nei rispettivi campi. In certi casi, come il canto e la danza, potrebbe essere più difficile dimostrare l’innovazione, poiché i concorrenti non sono necessariamente compositori o coreografi. Tuttavia, se il tuo programma contiene un campo in cui i concorrenti possono alzare il livello della propria arte, crea sfide rivolte all’innovazione.
    • Per un gioco sulla moda, chiedi ai concorrenti di creare un look da sera rivolto alle donne del futuro.
    • Per un gioco di cucina, chiedi ai concorrenti di decostruire un piatto semplice o semplificare un piatto complesso.
  8. 8
    Obbliga i concorrenti a mettersi in gioco in un’ampia varietà di stili. Sebbene tu voglia permettergli di dimostrare la propria personalità e il proprio stile, vuoi anche vedere come si adattano a un ampio raggio di sfide.
    • Per un gioco sulla danza, falli lavorare su diversi stili, dalla classica all’hip-hop, fino alle danze folkloristiche indiane.
    • In un gioco di cucina, fai cucinare piatti vegani la prima settimana, per passare a grigliate di carne la settimana successiva.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Creare Sfide Fisiche per il Quiz

  1. 1
    Sfida i tuoi concorrenti a superarsi in prove di forza. Ci sono molti modi per mettere alla prova la loro forza, senza limitarsi al solito sollevamento pesi in palestra. Ecco alcuni esempi:
    • Una classica corsa a coppie sulle carriole; non solo devono dimostrare la forza delle braccia sulla lunga distanza, ma il pubblico può anche divertirsi guardando degli adulti cimentarsi in un gioco da bambini.[6]
    • Ricrea un clima da sagra di paese facendo giocare i concorrenti al tiro al bersaglio; tuttavia, le palle usate dovrebbero essere palle mediche pesanti, e i bersagli molto lontani.
    • Usa la fantasia – ci sono infiniti modi per divertirsi usando la prestanza fisica.
  2. 2
    Metti alla prova la velocità dei concorrenti. Puoi farli gareggiare nella corsa, o puoi rendere il tutto più interessante chiedendo loro di eseguire compiti casuali durante la corsa. Per esempio, 50 metri di corsa, risolvere un rebus attaccato a un bigliettino al traguardo dei 50 metri, poi tornare al punto di partenza, risolvere un’equazione matematica, salire una rampa di gradoni, recitare l’alfabeto al contrario, poi di nuovo al punto di partenza. Di nuovo, puoi infarcire la gara come vuoi, ma l’obiettivo è mostrare la velocità dei concorrenti.
  3. 3
    Metti alla prova la loro coordinazione. Quest’abilità potrebbe essere la più divertente in un gioco. Potresti farli competere in una classica gara di lancio di torte, una “vasca splash” o una partita di dodgeball estremo. Una sfida-bonus potrebbe dare punti extra al concorrente in grado di fare un canestro da 3 punti da metà campo.
  4. 4
    Sottoponili a una corsa a ostacoli. I percorsi a ostacoli aumentano l’imprevedibilità, spingendo i concorrenti a mettersi in gioco. Potresti preparare un percorso militare con muri da scalare, tronchi su cui mantenere l’equilibrio, esercizi di sollevamento pesi e scatti improvvisi.[7] Potresti anche creare un clima più divertente, tendendo agguati ai concorrenti con gavettoni lungo il percorso a ostacoli.
    • I percorsi a ostacoli hanno il pregio di mettere alla prova contemporaneamente diverse doti, piuttosto che isolare la forza rispetto a velocità e coordinazione.
    • Preoccupati sempre della sicurezza dei concorrenti. Usa protezioni in gomma su qualsiasi oggetto o superficie pericolosa, e non sparare proiettili in grado di ferirli.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Girare gli Episodi

  1. 1
    Organizza una squadra. Che tu stia cercando di vendere il programma a un canale nazionale o a una piccola TV locale, o semplicemente per YouTube, ti servirà l’aiuto di una squadra tecnica per passare dalla fantasia alla realtà. Ti serviranno, come minimo:
    • Operatori: sono necessarie vari angolazioni per mostrare il conduttore e tutti i concorrenti. Se partecipano uno alla volta, potrebbero bastare 2 operatori – uno per il conduttore e uno per i concorrenti. Tuttavia, in caso di squadre multiple, potresti aver bisogno di un operatore per ciascuna squadra.
    • Un montatore: qualcuno abile con software di produzione come Adobe Premiere Pro o Final Cut.
    • Un tecnico del suono: qualcuno in grado di garantire un’alta qualità sonora per tutti i dialoghi del programma.
    • Un conduttore carismatico: il conduttore imposta il tono del programma. Puoi assumere qualcuno, chiedere a un amico di aiutarti o farlo tu stesso, basta che porti un alto livello di energia al tutto.
  2. 2
    Presenta i concorrenti. Il conduttore dovrebbe presentare i concorrenti uno alla volta, chiedendo di condividere qualcosa su di loro. Queste informazioni possono essere essenziali (“Sono Amanda e faccio la contabile a Trento”) o più estrose (“Sono Amanda e ho un gatto a cui piace essere portato al guinzaglio una volta a settimana”).
  3. 3
    Presenta il programma. Anche se va in onda da un po’ di tempo, potresti avere nuovi spettatori ogni settimana. È buona pratica presentare il programma spiegando brevemente le regole e il format del gioco all’inizio di ogni puntata, per mettere tutti in pari.
    • Crea un copione standard per le presentazioni introduttive. In questo modo le regole saranno spiegate chiaramente in ogni puntata, e s’instaurerà un’allegra routine per il pubblico affezionato.
  4. 4
    Fai delle pause tra un round e l’altro. In caso di programmi televisivi, ci saranno periodiche interruzioni pubblicitarie – ma se anche fosse online, è una buona idea lasciare delle pause ogni tanto, preferibilmente alla fine di un round.
    • Quando finisce un round, il conduttore dovrebbe ricapitolare il punteggio.
    • Può anche essere un buon momento per commentare l’andamento del gioco, o per chiedere ai concorrenti qualche impressione sulla propria performance.
    • Queste piccole pause daranno sia al pubblico che ai concorrenti il tempo di ricaricarsi per il round successivo.
  5. 5
    Spiega le regole e il format per ogni round. Se il tuo programma ha un format che cambia da un round all’altro, accertati che il conduttore spieghi le nuove regole all’inizio di ogni round. Potresti avere un format identico per ogni round, come “Chi vuol essere milionario”, o magari sfide completamente diverse di settimana in settimana, come in “Masterchef”.
  6. 6
    Mostra interazioni tranquille tra conduttore e concorrenti. Il pubblico vuole apprezzare le persone che sta guardando, soprattutto il conduttore, che è una costante del programma. Accertati che il conduttore sia empatico, che scherzi coi concorrenti, si congratuli quando fanno qualcosa di giusto, e consenta loro di mostrare la propria personalità.
  7. 7
    Concludi il programma ricordando agli spettatori l’appuntamento alla stessa ora la settimana successiva. Al termine di ogni puntata, il conduttore dovrebbe ringraziare i concorrenti e congratularsi col vincitore. Prenditi un momento sul finale per ringraziare il pubblico e invitare tutti a tornare per l’episodio successivo. Comunica la data, l’orario e il canale in cui potranno rivederti.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 903 volte
Categorie: Giochi
Questa pagina è stata letta 5 903 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità