Scarica PDF Scarica PDF

Mentre prima dovevano essere ordinati in cartoleria, gli inviti eleganti ora possono essere fatti in casa utilizzando un software specializzato come Microsoft Publisher. Publisher ti permette di creare inviti in 2 formati, pieghevole tradizionale o a cartolina, tramite modelli preimpostati o partendo da zero. Quelle che seguono sono istruzioni per creare un invito con Microsoft Publisher 2003, 2007 e 2010.

Metodo 1 di 3:
Invito pieghevole tradizionale

  1. 1
    Scegli il modello su cui vuoi lavorare. MS Publisher organizza gli inviti in base al tipo d’occasione a cui vuoi invitare i destinatari.
    • In Publisher 2003, seleziona “Pubblicazioni per la stampa” nel pannello Nuove Pubblicazioni e poi clicca la freccia alla sinistra di Inviti. Clicca uno degli inviti elencati per mostrare i modelli disponibili nella Galleria delle Anteprime.
    • In Publisher 2007, seleziona “Inviti” dall’elenco di Tipi di Pubblicazione a sinistra. I modelli degli inviti sono raggruppati in base al tipo d’evento, seguiti da una sezione di dimensioni comuni, seguita dalle dimensioni raggruppate in base al prodotto necessario. Puoi evidenziare qualsiasi modello per vederne una versione più grande in cima al pannello in alto a destra.
    • In Publisher 2010, seleziona “Inviti” dalla sezione Ulteriori Modelli sotto Modelli Disponibili. I modelli d’invito sono raggruppati in base al relativo evento, seguiti da una sezione di dimensioni comuni, seguita dalle dimensioni raggruppate in cartelle a seconda del prodotto necessario. Puoi evidenziare qualsiasi modello per vederne una versione più grande in cima al pannello in alto a destra.
    • Se non trovi il modello desiderato, puoi scaricarne altri dal sito della Microsoft, se possiedi una connessione a internet.
  2. 2
    Scegli il colore e il carattere del tuo invito. Ogni modello ha un colore e un carattere preimpostati, ma se vuoi li puoi cambiare. Scegli un nuovo colore e un nuovo carattere da quelli a disposizione nei menù a tendina dei Colori e dei Caratteri/Font.
    • Puoi anche creare il tuo colore o carattere personalizzato selezionando l’opzione “Crea nuovo” da uno dei due menù a tendina.
  3. 3
    Scegli la piega del tuo biglietto. Il tuo invito sarà stampato su un singolo foglio, ma può essere piegato in 3 modi. A te la scelta di come piegarlo, nel menù a tendina “Dimensioni Pagina” nel pannello Opzioni. Puoi scegliere tra:
    • Foglio diviso in 4 parti (orizzontale). Le pagine saranno stampate su un lato del foglio, e quando saranno piegate, il biglietto si aprirà sul lato sinistro.
    • Foglio diviso in 4 parti (verticale). Le pagine saranno stampate su un lato del foglio, e quando saranno piegate, il biglietto si aprirà dall’alto.
    • Foglio diviso a metà. La copertina e il retro saranno stampati su un lato del foglio, e la parte interna sarà stampata sul retro. Puoi orientare i contenuti in modo che il biglietto si pieghi da una parte o dall’altra. Un biglietto diviso a metà, una volta piegato, sarà più grande di quello diviso in 4 parti.
    • Queste opzioni non sono disponibili se scegli uno dei modelli bianchi, poiché le loro pieghe sono preimpostate.
  4. 4
    Stabilisci la struttura della pagina. Nonostante ogni modello d’invito di Publisher abbia una struttura standard degli elementi all’interno del biglietto, puoi cambiarne la disposizione a tuo piacimento, selezionando una delle opzioni nel menù a tendina della Struttura (Layout).
    • Queste opzioni non sono disponibili nei modelli bianchi.
  5. 5
    Inserisci le tue informazioni professionali o personali, se lo vuoi. Nel caso di Publisher 2003, il programma ti chiede queste informazioni al primo utilizzo. Dopodiché, selezioni quest’informazione dalla sezione Informazioni Personali nel menù Modifica per inserirla nell’invito. Con Publisher 2007 e 2010 puoi selezionare le tue informazioni professionali dal relativo menù a tendina o scegliere “Crea nuovo” per crearne di nuove. Quest’informazione sarà inserita nel tuo invito.
  6. 6
    Crea il tuo invito. Con Publisher 2007 e 2010 clicca il tasto “Crea” in fondo al pannello principale per creare il volantino (Publisher 2003 a questo punto dà per scontato che tu stia creando un volantino, e non fornisce un tasto “Crea” nel pannello principale).
    • A questo punto, potresti voler stampare l’invito per vedere se è venuto come desideri, o creare un PDF da inviare via email a qualcuno per avere la sua opinione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Invito a cartolina

  1. 1
    Scegli il modello con cui vuoi lavorare. MS Publisher organizza le cartoline in base alla loro destinazione d’uso.
    • In Publisher 2003, seleziona “Pubblicazioni per la stampa” nel pannello Nuove Pubblicazioni, poi clicca la freccia alla sinistra di Cartoline. Clicca uno dei tipi elencati per mostrare i modelli disponibili nella Galleria delle Anteprime.
    • In Publisher 2007, seleziona “Cartoline” dall’elenco “Tipi di Pubblicazione più usati” al centro dello schermo o dall’elenco omonimo alla sinistra dello schermo. I modelli di cartolina sono raggruppati in base allo scopo, seguiti da una sezione di dimensioni comuni, seguita dalle dimensioni raggruppate in base al prodotto necessario. Puoi evidenziare qualsiasi modello per vederne una versione più grande in cima al pannello in alto a destra.
    • In Publisher 2010, seleziona “Cartoline” dalla sezione “Più usati” sotto Modelli Disponibili. I modelli sono raggruppati in base allo scopo della cartolina, seguiti da una sezione di dimensioni comuni, seguita dalle dimensioni raggruppate in cartelle in base al prodotto necessario. Puoi evidenziare qualsiasi modello per vederne una versione più grande in cima al pannello in alto a destra.
  2. 2
    Scegli il colore e il carattere del tuo invito. Come per il biglietto, ogni modello di cartolina ha il proprio schema colori-caratteri che puoi modificare a tuoi piacimento usando le opzioni nei relativi menù a tendina, scegliendo una delle opzioni elencate o “Crea nuovo” per creare il tuo schema.
  3. 3
    Stabilisci l’orientamento di stampa della tua cartolina. Usa le opzioni nel menù “Dimensioni pagina” per stampare il tuo invito come un quarto di pagina (4 biglietti per ogni foglio A4) o metà pagina (2 biglietti per ogni foglio A4).
    • Quest’opzione non è disponibile creando una cartolina da un modello bianco.
  4. 4
    Scegli cosa includere sul lato dell’indirizzo dell’invito. Puoi scegliere di mostrare solo gli indirizzi di mittente e destinatario sul retro, o di includere ulteriori informazioni. Effettui la scelta dal menù a tendina “Informazioni retro cartolina”. Un elenco parziale delle opzioni, quelle rilevanti per le cartoline d’invito, è il seguente:
    • “Solo indirizzo”: scegli quest’opzione per mostrare solo gli indirizzi di destinatario e mittente sul retro dell’invito.
    • “Mappa”: scegli quest’opzione se il tuo invito è relativo a un evento e intendi includere una cartina per aiutare le persone a raggiungerlo. Quest’opzione è usata soprattutto per gli inviti professionali, ma una mappa può aiutare le persone a trovare la sede di un matrimonio o di una cerimonia di laurea così come di un negozio (naturalmente dovrai personalizzare il segnaposto).
    • “Note dell’oratore”: scegli quest’opzione se il tuo invito riguarda un evento con oratori politici, professionali o motivazionali, per includere un breve elenco delle personalità più importanti.
    • “Testo promozionale”: scegli quest’opzione se l’invito è per una vendita e vuoi elencare alcuni dei principali elementi disponibili in un’offerta speciale spiegata nel dettaglio sull’altro lato del biglietto.
    • “Testo d’appuntamento”: scegli quest’opzione per rendere noti orario e luogo di un evento. Puoi aggiungere il tuo numero di telefono, fax ed e-mail (puoi modificare o eliminare la riga “Per confermare o cancellare l’appuntamento”, nel caso non sia pertinente allo scopo del tuo invito).
    • Queste opzioni non sono disponibili creando una cartolina da un modello bianco.
  5. 5
    Includi il tuo indirizzo. Un invito a cartolina si distingue da un biglietto d’invito in quanto quest’ultimo è all’interno di una busta con gli indirizzi, mentre la cartolina li presenta sul retro. L’aggiunta delle informazioni del mittente con Microsoft Publisher funziona per le cartoline nello stesso modo in cui la tua versione di Publisher gestisce le informazioni personali o professionali per i biglietti d’invito.
    • Per gestire gli indirizzi dei destinatari, puoi accorpare le e-mail usando un foglio di calcolo di Microsoft Excel, un database di Access, o un file di Word.
  6. 6
    Crea il tuo invito a cartolina. Come per i biglietti, clicca il tasto “Crea” in fondo al pannello principale di Publisher 2007 o 2010, mentre Publisher 2003 dà per scontata la creazione di una cartolina dal momento in cui scegli “Cartoline” dal pannello Nuove pubblicazioni.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Modificare, salvare e stampare il tuo invito

  1. 1
    Sostituisci qualsiasi parte di testo standard col tuo testo. Clicca sulle parole che vuoi sostituire e digita il nuovo testo.
    • In gran parte dei casi, il testo si aggiusterà in automatico per adattarsi al riquadro. Se hai bisogno che il testo abbia una dimensione precisa, scegli “Autoadatta testo” dal menù Formato e poi scegli “Non autoadattare” (Publisher 2003 e 2007), o seleziona “Adattamento testo” nel gruppo Testo della sezione Strumenti formato testo per poi scegliere “Non autoadattare” (Publisher 2010). Puoi quindi selezionare manualmente una nuova dimensione del testo.
    • Ripeti questo passaggio per ogni altro testo tu voglia sostituire.
  2. 2
    Sostituisci qualsiasi immagine standard con le tue immagini. Clicca sull’immagine in questione col tasto destro, poi seleziona “Cambia immagine” dal menù in sovrimpressione e scegli da dove prendere l’immagine. Ripeti questo passaggio per ogni altra immagine da inserire.
  3. 3
    Salva l’invito. Scegli “Salva” o “Salva come” dal menù File (Publisher 2003 o 2007) o dal menù a sinistra della pagina File (Publisher 2010). Dai un nome descrittivo al tuo progetto.
  4. 4
    Stampa le copie necessarie del tuo invito.
    • Se intendi far stampare il tuo invito professionalmente, è meglio salvarlo o convertirlo in PDF, poiché molte stampanti preferiscono ricevere documenti in quel formato.
    Pubblicità

Consigli

  • Creando per la prima volta un invito dal nulla, potresti preferire biglietti o cartoline preimpostati, tagliando e incollando elementi sull’invito-standard.
  • Puoi usare l’opzione di raccolta indirizzi di Publisher non solo per includere gli indirizzi dei destinatari in un invito, ma anche per personalizzare il messaggio sia per un biglietto che per una cartolina d’invito.
  • In genere, i biglietti sono per inviti più formali, come per un matrimonio, mentre le cartoline sono più adatte agli eventi professionali o a quelli personali meno formali, come una festa. Puoi usare i biglietti pieghevoli e le cartoline insieme, usando la cartolina come annuncio “promemoria”, seguita da un biglietto più formale con l’invito vero e proprio, e puoi anche creare una cartolina da includere nell’invito formale da usare come RSVP. In questo caso, cerca i modelli di Publisher adatti a entrambe le tipologie di pubblicazione, e usa gli stessi colori e caratteri in entrambe.
  • Le buste sono disponibili nella maggior parte dei negozi di articoli da ufficio.
  • Puoi anche usare più font nell’invito, ma non usarne più di 2-3 in totale, e scegli caratteri che non stonino tra loro. Usa grassetti e corsivi solo per dare enfasi, e in molti inviti formali, non ne avrai bisogno.
  • Anche se dovrai stampare gli inviti finiti su cartoncino appositamente creato per biglietti pieghevoli o a cartolina, dovresti prima fare delle prove su carta semplice per accertarti che l’impaginazione sia corretta.
Pubblicità

Avvertenze

  • Sebbene i biglietti formali quasi esigano una scrittura elegante, accertati che il carattere scelto sia chiaramente leggibile nella dimensione usata (inoltre, evita di usare solo maiuscole o altri caratteri decorativi). La chiarezza comunicativa dovrebbe sempre essere più importante di uno stile ricercato.
  • Usa un solo spazio dopo i punti. Due spazi dopo un punto possono creare grossi vuoti tra le frasi quando il testo è riformattato in dimensioni inferiori.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Inserire un Pulsante di Spunta in WordInserire un Pulsante di Spunta in Word
Scannerizzare DocumentiScannerizzare Documenti
Aggiungere un Segno di Spunta a un Documento di WordAggiungere un Segno di Spunta a un Documento di Word
Rimuovere una Pagina Bianca su Word
Individuare il Codice Product Key di OfficeIndividuare il Codice Product Key di Office
Convertire un File Powerpoint in WordConvertire un File Powerpoint in Word
Sostituire una Virgola con un Punto in ExcelSostituire una Virgola con un Punto in Excel
Rimuovere la Protezione di un Foglio ExcelRimuovere la Protezione di un Foglio Excel
Calcolare l'Età in ExcelCalcolare l'Età in Excel
Usare la Numerazione Automatica in ExcelUsare la Numerazione Automatica in Excel
Aggiungere un Bordo a un Documento di WordAggiungere un Bordo a un Documento di Word
Inserire una Freccia su Microsoft Word (PC o Mac)Inserire una Freccia su Microsoft Word (PC o Mac)
Creare il Simbolo X Segnato su WordCreare il Simbolo X Segnato su Word
Creare un Quotidiano su Microsoft WordCreare un Quotidiano su Microsoft Word
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 14 196 volte
Categorie: Office
Questa pagina è stata letta 14 196 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità