Se vuoi essere più ottimista e condurre uno stile di vita più consapevole, creare una lista della gratitudine può essere un esercizio molto utile per i tuoi propositi. Creare una lista della gratitudine è semplice, eppure i suoi poteri possono essere strabilianti se rendi questo esercizio un'abitudine. Non sono necessari strumenti particolari per iniziare e ci vogliono solo pochi minuti per mettere per iscritto quali sono le cose per cui sei grato, quindi vale la pena provare. Già dopo poche settimane, potresti iniziare a notare che stanno avvenendo dei cambiamenti positivi nella tua vita.

Metodo 1 di 2:
Creare una Lista della Gratitudine

  1. 1
    Scrivi almeno 5 cose ogni volta che compili la lista. Elencare di volta in volta 5 cose per cui ti senti grato è un obiettivo fattibile. Se ti sembra troppo complicato, inizia solo con 3. Puoi creare un elenco numerato, puntato o semplicemente scrivere 5 frasi o affermazioni. Non c'è un modo sbagliato di procedere.[1]
    • Se hai intenzione di renderla un'abitudine, puoi acquistare un quaderno o un blocco in cui scrivere ogni giorno la tua lista.[2]
    • Se preferisci, puoi creare un apposito documento sul computer, sul tablet o sul telefonino.
  2. 2
    Cerca di essere quanto più specifico possibile. Essere specifico ti costringe a esaminare il mondo che ti circonda da vicino e ti dà la possibilità di essere grato per un'ampia varietà di cose. Mentre pensi a cosa scrivere nella lista, cerca di entrare nello specifico.[3]
    • Per esempio "Sono grato che prima il mio partner mi abbia preparato una zuppa calda perché non mi sentivo bene" è meglio di "Sono grato per avere un partner".
    • Invece di "Sono grato per il bel tempo" potresti precisare "Sono grato per il suono del vento tra le foglie degli alberi del mio cortile" o "Sono grato per il sole che mi riscalda mentre passeggio all'aperto".
    • "Sono grato per il pelo morbido del mio gatto e perché fa le fusa ogni volta che lo accarezzo" è meglio di "Sono grato per il mio gatto".
  3. 3
    Includi numerosi dettagli. Porre l'attenzione sui piccoli dettagli può rendere le tue liste ancora più potenti. Non temere di esagerare e aggiungi tutte le precisazioni che desideri. Non c'è un numero massimo di parole che puoi usare per esprimere la tua gratitudine e potresti accorgerti che i piccoli dettagli sono quelli che ti portano maggiore gioia.[4] Per esempio, potresti scrivere qualcosa come:
    • "Sono grato per il dolce tè freddo che ho sorseggiato in compagnia dei miei amici oggi".
    • "Sono grato per il profumo di salsedine che entra attraverso le mie finestre ogni mattina".
    • "Sono grato per i pomodori succosi che ho raccolto nel mio orto e ho messo nel mio panino".
    • "Sono grato per il profumo dei pini e della terra umida che sento quando passeggio nel parco".
  4. 4
    Concentrati sulle esperienze e le persone anziché sugli oggetti. Non c'è niente di sbagliato nel sentirti grato per le cose che possiedi e di tanto in tanto puoi sicuramente includerne alcune nelle tue liste. Tuttavia, tieni presente che l'esercizio tende ad avere un maggiore effetto se focalizzi l'attenzione sulle esperienze e sulle persone della tua vita.[5]
    • Per esempio "Sono grato per le esperienze che ho vissuto visitando la casa delle farfalle" è meglio di "Sono grato per il mio televisore".
    • Specificare "Sono grato per il profumo della terra appena arata nel mio giardino" è meglio che scrivere semplicemente "Sono grato per il mio giardino".
    • "Sono grato di poter offrire il pranzo al mio amico quando usciamo insieme" è meglio di "Sono grato per il denaro che ho in banca".
  5. 5
    Scrivi di getto senza preoccuparti dell'ortografia o della grammatica. Tu sei l'unico a poter vedere le tue liste della gratitudine, quindi non lasciarti ossessionare dall'idea di creare delle frasi perfette. La grammatica e l'ortografia non hanno nessuna importanza, scrivi in modo naturale senza fermarti a cercare dei termini perfetti. Concentrati semplicemente sulle cose per cui sei grato e lascia fluire liberamente le parole.[6]
  6. 6
    Trova 15 minuti per creare la tua lista 1-3 volte alla settimana. Se ti piace iniziare la giornata con positività, scrivi la tua lista al mattino appena sveglio o prova a scriverla la sera prima di andare a letto. Secondo gli esperti scrivere una lista della gratitudine 3 volte alla settimana ha un impatto maggiore rispetto a crearla quotidianamente, quindi consideralo un buon obiettivo per iniziare.[7]
    • Se creare la lista ogni giorno ti fa sentire bene, fallo. Gli studi suggeriscono che alcune persone trovano un reale beneficio nell'eseguire questo esercizio ogni giorno.[8]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Provare Altri Strumenti e Tecniche

  1. 1
    Prova a comporre delle frasi più lunghe in un diario della gratitudine se ami scrivere. Nessuna regola dice che la lista della gratitudine deve essere creata sotto forma di elenco. Se sei attratto dall'idea di tenere un diario, puoi sentirti libero di scrivere delle annotazioni più lunghe e approfondite. Valuta di eseguire l'esercizio solo una volta alla settimana, dato che secondo gli esperti calcare la mano potrebbe essere controproducente.[9]
    • Non c'è bisogno di comprare un diario costoso, ma nessuno ti vieta di farlo se lo desideri.
  2. 2
    Usa una app della gratitudine invece della carta se trascorri molto tempo lontano da casa. Esamina le app disponibili nello store del tuo telefonino e scegline una che ti piace. Le app offrono dei vantaggi unici, per esempio:
    • Ti consentono di creare le tue liste ovunque e in qualunque momento. Per esempio potresti scrivere la tua lista al mattino mentre sei sui mezzi pubblici.
    • Ti inviano una notifica per ricordarti di compilare la tua lista. È un gran vantaggio se tendi a essere smemorato o se hai il bisogno di essere spronato a farla diventare un'abitudine.[10]
  3. 3
    Scrivi le tue liste su dei bigliettini adesivi se desideri riguardarle spesso. Usare dei foglietti di carta adesivi è un'ottima opzione se sei sempre molto impegnato o se intendi usarli come promemoria per sentirti più positivo durante il giorno. Scrivi qualcosa per cui ti senti grato su ogni foglietto e attacca le tue note in casa o nel tuo spazio di lavoro dove sei certo di vederle spesso.[11]
    • Per esempio, attacca i bigliettini adesivi sullo specchio del bagno, dentro il tuo armadietto o sulla cover del telefonino.
    • Prova a mettere un foglietto adesivo sulla porta della tua camera da letto per vederlo ogni volta che esci dalla stanza.[12]
  4. 4
    Condividi le tue liste con gli amici per renderle ancora più speciali. Se riesci a coinvolgere gli amici nel tuo progetto, di tanto in tanto potrete incontrarvi e condividere le vostre liste vicendevolmente. Per esempio, potreste darvi appuntamento una volta alla settimana e ognuno potrebbe leggere le sue note preferite degli ultimi sette giorni.[13]
    • Un altro esercizio per praticare la gratitudine è quello di mandare ogni giorno un messaggio a un amico scrivendo una cosa per cui ti senti grato.[14]
  5. 5
    Aggiungi delle frasi motivazionali alle tue liste per renderle più positive e stimolanti. Cercare e scrivere ogni giorno delle frasi motivanti nel tuo diario della gratitudine potrebbe essere un altro esercizio utile e divertente. Potrai usare le frasi motivazionali per concentrare le tue liste su argomenti specifici o più semplicemente rifletterci su.[15]
    Pubblicità

Consigli

  • Alcuni giorni sarà più dura di altri provare gratitudine e creare una lista. È normale e capita a tutti, quindi cerca di non arrenderti.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Diario, blocco, carta, eccetera
  • Penna, matita o pennarello

Informazioni su questo wikiHow

Sandra Possing
Co-redatto da:
Life Coach
Questo articolo è stato co-redatto da Sandra Possing. Sandra Possing è una life coach, oratrice e imprenditrice che vive nella San Francisco Bay Area. È specializzata in coaching individuale, con particolare attenzione alla mentalità e alla trasformazione della leadership. Con oltre sette anni di esperienza nell’ambito del life coaching, ha studiato presso il centro The Coaches Training Institute. Si è laureata in Antropologia alla University of California - Los Angeles.
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 21 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità