Come Creare una Trappola per le Mosche

In questo Articolo:Preparare una Trappola con una BottigliaCreare una Trappola con una LattinaRealizzare una Trappola con un Vasetto di Plastica/VetroRealizzare una Carta Moschicida Artigianale

Le mosche possono essere un problema, a prescindere dal fatto che si trovino in casa, nella veranda o in giardino. Sebbene esistano molte trappole e prodotti spray commerciali, questi rimedi contengono spesso sostanze chimiche dal cattivo odore che sono pericolose per la salute. Gli schiacciamosche sono validi strumenti per uccidere un singolo esemplare, ma se hai una vera e propria infestazione, non è una soluzione adeguata per tenerla sotto controllo. Un ottimo metodo naturale per gestire la presenza di questi insetti è quello di preparare una trappola. Con pochi, semplici passaggi puoi risolvere il problema e liberarti di ogni mosca che vedi nei paraggi.

1
Preparare una Trappola con una Bottiglia

  1. 1
    Procurati una bottiglia vuota di bibita. Può essere una che hai già usato oppure puoi semplicemente svuotarla. Elimina tutto il contenuto e risciacqua l'interno del recipiente con acqua calda.[1]
  2. 2
    Taglia l'estremità superiore della bottiglia. Usa un paio di forbici per questa operazione; fai un foro nella plastica usando una lama dello strumento. Assicurati che sia proprio alla fine della zona a imbuto della bottiglia, dove inizia il corpo cilindrico (vicino al centro del contenitore).[2]
    • Una volta praticato il foro, inserisci le forbici e taglia lungo tutta la circonferenza. Togli l'intera parte superiore per avere due pezzi distinti: la zona a imbuto (la parte superiore) e il corpo cilindrico (la base).
    • Cerca di tagliare il più vicino possibile al bordo dell'imbuto, altrimenti quando lo inserirai al rovescio nella bottiglia non resterà in posizione.
    • In alternativa alle forbici, puoi usare un coltello affilato, ma fai attenzione a non ferirti; se stai realizzando questa trappola con dei bambini, è meglio usare un paio di forbici.
  3. 3
    Capovolgi il pezzo superiore della bottiglia. Inseriscilo nella metà cilindrica della bottiglia. Se hai tagliato abbastanza vicino al bordo dell'imbuto, dovrebbe restare in posizione quando lo appoggi sulla base.
  4. 4
    Unisci i bordi tagliati dei due pezzi della bottiglia. I punti metallici sono la soluzione più semplice ed efficace; è sufficiente pinzare tre o quattro volte la circonferenza della bottiglia, distanziando equamente i punti.[3]
    • Se stai realizzando il progetto con i bambini, questo lavoro dovrebbe essere svolto da un adulto; se non hai una cucitrice metallica, puoi provare i due metodi seguenti che sono altrettanto efficaci.
    • Il nastro adesivo è una valida alternativa, ma assicurati che sia resistente all'acqua; applica tre o quattro pezzi di nastro attorno alla zona a imbuto.
    • Se desideri usare una supercolla o la colla standard, verifica che sia resistente all'acqua. Prima di attaccare l'imbuto, applica uno strato sottile di adesivo sul bordo superiore interno della base cilindrica, in seguito inserisci l'imbuto capovolto. Usa le dita e premi l'imbuto sulla base; tieni i due pezzi in posizione finché la colla non si asciuga.
  5. 5
    Crea una miscela di zucchero fuso. Versane cinque cucchiai in una pentola che metti sul fornello e appiattisci lo zucchero sul fondo, in modo che sia distribuito uniformemente nel tegame.[4]
    • Aggiungi una quantità d'acqua sufficiente per coprire lo zucchero e scalda lentamente gli ingredienti a fiamma medio-alta finché non iniziano a bollire.
    • Mescola bene il composto. Sciogliere lo zucchero nell'acqua di rubinetto calda o bollente lo rende dolce, ma facendolo bollire ottieni uno "sciroppo" più concentrato che attira di più le mosche. Lascia riposare la miscela finché non è più bollente ma è ancora calda.
  6. 6
    Con un cucchiaio, versa il liquido sul fondo della bottiglia attraverso l'apertura a imbuto. Fai in modo che la soluzione scorra lungo i bordi dell'imbuto, in modo che le mosche vi restino appiccicate non appena si avvicinano.
  7. 7
    Usa un altro tipo di esca. Puoi tagliare alcune fette di mela e infilarle nella bottiglia. Anche un pezzetto di carne cruda funziona bene, così come alcune cucchiaiate di vino vecchio; puoi anche mettere semplicemente acqua mescolata con zucchero o miele.
  8. 8
    Aggiungi l'aceto. Se hai scelto un'esca liquida, versa un paio di cucchiai di aceto, preferibilmente bianco. Questa soluzione aiuta a tenere lontane le api e altri insetti che non vuoi catturare.[5]
  9. 9
    Metti la bottiglia in un luogo assolato. In questo modo, la frutta o la carne marcisce e ci sono maggiori probabilità che le mosche ne sentano l'odore; inoltre, grazie al sole, la miscela liquida evapora più facilmente, creando così un feromone che attira le mosche. Ora non ti resta che osservare come la tua nuova trappola riesca a catturare questi insetti.
  10. 10
    Respira ripetutamente all'interno della bottiglia. Questo permette di ottenere risultati migliori, perché gli insetti sono attirati dal calore e dall'anidride carbonica; puoi anche strofinare la bottiglia tra le mani per aumentarne il calore.
  11. 11
    Getta la bottiglia. Quando le mosche iniziano ad accumularsi, buttala e prepara una nuova trappola; a un certo punto, infatti, gli effetti dell'esca finiscono e dovrai realizzarne una nuova. Può essere difficile riuscire a svuotare la bottiglia dalle mosche, perché restano appiccicate all'esca dentro l'imbuto. Inoltre, dovresti evitare di maneggiare mosche morte con le mani.

2
Creare una Trappola con una Lattina

  1. 1
    Procurati una lattina. Quella standard per il cibo per cani o quella delle zuppe è perfetta; togli l'etichetta di carta, il coperchio e lavala con acqua calda. Asciugala bene prima di procedere con il prossimo passaggio.
  2. 2
    Taglia dei pezzi di nastro adesivo. Devono essere abbastanza lunghi da avvolgere tutto il bordo della lattina. Cerca di non toccare le estremità adesive, altrimenti potresti sporcarle e a quel punto la trappola non funzionerebbe bene.
  3. 3
    Avvolgi il nastro attorno alla lattina. Premilo in maniera decisa usando le mani; strofinalo delicatamente, in modo da trasferire la sostanza adesiva sul barattolo.[6]
  4. 4
    Togli il nastro adesivo. Ora la superficie della lattina dovrebbe essere appiccicosa; toccala con cautela per verificare che lo sia. Se non percepisci la presenza della colla, ripeti la procedura con un nuovo pezzo di nastro.
  5. 5
    Fissa una piccola torcia elettrica sulla parte inferiore di un coperchio di lattina, usando il nastro adesivo. Metti il coperchio sul fondo della torcia; questo costituisce la base della trappola. L'ideale è procurarsi una torcia a raggi UV, dato che le mosche sono particolarmente attirate da questo tipo di luce.[7]
  6. 6
    Disponi la lattina fuori casa alla sera. Lasciala in posizione verticale, in modo da poter sfruttare tutta la superficie appiccicosa per catturare gli insetti. Accendi la torcia e mettila all'interno della lattina. Assicurati che sia in posizione verticale e che abbia batterie nuove.[8]
  7. 7
    Aspetta di catturare le tue "prede". Gli insetti vengono attirati dalla luce, ma resteranno attaccati alla parte adesiva della lattina.
  8. 8
    Sostituisci il barattolo. Se hai avuto successo, è meglio gettare la lattina. Assicurati di usare un paio di guanti quando la tocchi, per non rischiare di entrare in contatto con le mosche. L'ideale è avere pronto a disposizione un sacchetto di plastica in cui inserire il barattolo prima di gettarlo nel secchio dell'immondizia.[9]

3
Realizzare una Trappola con un Vasetto di Plastica/Vetro

  1. 1
    Procurati un piccolo contenitore. Può trattarsi di un barattolo di vetro (come quello per le marmellate) o di plastica, come quelli che contengono la frutta secca o il burro di arachidi. Se il contenitore ha il coperchio, toglilo.
  2. 2
    Versa dell'aceto all'interno. Acquista una bottiglia di aceto di mele e versane circa 2-3 cm nel recipiente; in questo modo, le mosche vengono attirate nel barattolo.[10]
  3. 3
    Aggiungi del detersivo per i piatti. Versa alcune gocce di detersivo o sapone per i piatti sull'aceto per rompere la tensione superficiale, altrimenti le mosche potrebbero "galleggiare" sulla superficie del liquido e berlo.[11]
  4. 4
    Aggiungi della frutta o carne cruda. Si tratta di un'alternativa altrettanto efficace alla miscela di aceto/detersivo. È sufficiente prendere alcuni pezzetti del cibo che preferisci e metterli sul fondo del vasetto; l'odore degli alimenti in decomposizione attira le mosche dentro il contenitore.[12]
  5. 5
    Copri il vasetto con della pellicola trasparente. Prendine un pezzetto grande almeno 8x8 cm e fallo aderire lungo tutto il bordo superiore con le mani. Se la plastica non rimane ferma, fissala con del nastro adesivo o con un elastico.[13]
  6. 6
    Pratica dei fori sulla pellicola trasparente. Usa uno stuzzicadenti, delle forbici, un coltello o un altro oggetto analogo per creare almeno quattro piccoli fori e permettere alle mosche di entrare nella trappola.[14]
  7. 7
    Posiziona la trappola all'esterno. Le mosche vi entreranno attraverso i fori; tuttavia, sarà quasi impossibile per loro riuscire e scappare, perché non sono in grado di trovare le vie d'uscita. Saranno inoltre invogliate a mangiare ogni cosa presente all'interno del vasetto.
  8. 8
    Uccidile. Probabilmente, alcune moriranno nella trappola dopo un po' di tempo; tuttavia, altre continueranno a mangiare ogni cosa che metti all'interno del contenitore. Porta la trappola in casa e mettila vicino al lavandino. Apri il rubinetto dell'acqua calda e chiudi il tappo dello scarico, in modo che il lavandino si riempia. Una volta riempito, tieni il barattolo nell'acqua per dieci minuti, il tempo sufficiente per annegare gli insetti.
  9. 9
    Sbarazzati delle mosche morte. Togli la pellicola trasparente e gettala. Metti il vasetto nel secchio dell'immondizia e picchiettalo contro il bordo interno del secchio. Continua così finché non avrai eliminato tutte le mosche e i residui di cibo, per poter poi preparare una nuova trappola.[15]
  10. 10
    Disinfetta il barattolo. È sufficiente lavarlo con sapone e acqua calda. Puoi anche usare alcuni prodotti chimici sicuri per pulire bene il contenitore e utilizzarlo ancora. Una volta pulito, è perfetto per creare una nuova trappola.[16]

4
Realizzare una Carta Moschicida Artigianale

  1. 1
    Procurati un sacchetto di carta come quelli per alimenti. Cerca di prenderne uno lungo, perché devi realizzare delle strisce moschicide lunghe. Non usare i sacchetti di plastica, perché la miscela appiccicosa non aderisce a questo materiale.
  2. 2
    Taglia delle strisce di carta. Usa un paio di forbici e realizza delle strisce larghe approssimativamente 2-3 cm e lunghe 15 cm. Te ne serviranno circa quattro o cinque; una volta tagliate, distendile sul tavolo.[17]
  3. 3
    Crea i fori. Prendi delle forbici o un coltello e fai un buco a circa 2,5 cm dall'estremità della striscia; puoi anche usare una perforatrice, se ne hai una a disposizione.[18]
  4. 4
    Lega una corda attraverso il foro. Taglia un pezzetto di spago/cavo lungo almeno 15 cm; ti serve una cordicella per ogni striscia di carta. Inserisci la corda/filo nel foro e legala con un nodo.
  5. 5
    Prepara una miscela zuccherata. Crea un composto unendo una parte di zucchero con una d'acqua e una di miele all'interno di una casseruola. Mettila quindi sul fornello e scalda a fuoco medio-alto finché gli ingredienti non si sono amalgamati. Una volta creato un composto omogeneo, lascialo raffreddare a temperatura ambiente.[19]
  6. 6
    Immergi la striscia di carta nella miscela. Metti ogni striscia nella pentola, in modo che venga coperta da uno strato di sciroppo. Appoggia le strisce su una teglia da forno e aspetta che si asciughino.
  7. 7
    Appendi le strisce moschicide. Trova un chiodo o un gancio e appendile. Puoi decidere di metterle tutte vicine tra loro oppure distribuirle in diverse zone della casa. Tenendole l'una vicina all'altra ottieni risultati migliori.[20]
  8. 8
    Gettale. Una volta che si sono riempite di mosche, devi semplicemente prenderle e buttarle nel cassonetto. Se per qualche motivo non hanno funzionato, probabilmente non le hai ricoperte con sufficiente sciroppo. Puoi sempre preparare un nuovo composto di zucchero e immergere ancora le strisce oppure iniziare da zero e prepararne di nuove.

Consigli

  • Assicurati che le batterie della torcia siano state sostituite di recente e che siano cariche.
  • Per il metodo numero 3, puoi anche usare uno spray moschicida, se non vuoi annegare le mosche nel lavandino.
  • Anziché usare la parte superiore della bottiglia come imbuto, come descritto nel primo metodo, puoi prepararne uno di carta. Basta arrotolare semplicemente un foglio di carta da stampante finché non assume la forma di imbuto e fissarlo alla base della bottiglia.

Avvertenze

  • Lo scopo di queste trappole è attirare le mosche, mettile quindi a una distanza ragionevole da dove mangi.
  • Se ti accorgi che le trappole attirano insetti pericolosi, come i calabroni, acquista un insetticida spray per ucciderli, prima di avvicinarti.
  • Assicurati di usare prodotti chimici sicuri quando disinfetti il vasetto.

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disinfestazione

In altre lingue:

English: Make a Fly Trap, Español: hacer una trampa para moscas, Deutsch: Eine Fliegenfalle bauen, Português: Fazer Armadilha para Moscas, Русский: сделать ловушку для мух, 中文: 自制捕蝇器, Bahasa Indonesia: Membuat Jebakan Lalat, Français: faire un piège à mouches, Nederlands: Een vliegenval maken, العربية: صناعة مصيدة للذباب, Tiếng Việt: Làm bẫy ruồi, ไทย: ทำกับดักแมลงวัน, 日本語: ハエを捕まえる, Türkçe: Sinek Kapanı Nasıl Yapılır, 한국어: 파리덫 만드는 방법, हिन्दी: मक्खियों से छुटकारा पाने के लिए फ्लाई ट्रैप (Fly Trap) बनाएँ

Questa pagina è stata letta 22 601 volte.
Hai trovato utile questo articolo?