Come Creare uno Spazio per Studiare

Scritto in collaborazione con: Megan Morgan, PhD

In questo Articolo:Attrezzare il Tuo SpazioEliminare le DistrazioniPersonalizzare il proprio Angolo Studio27 Riferimenti

Non riesci a concentrarti quando studi? Ti addormenti mentre cerchi di studiare il Medio Evo o sei tentato dagli oggetti sparsi sul tavolo della sala da pranzo invece di focalizzare la tua attenzione sulla tavola periodica? Trovare un angolo da riservare allo studio potrebbe essere la soluzione giusta per te. Con l'attrezzatura adatta, un po' di organizzazione e un tocco personale, puoi ricavarti un'oasi di pace che potrebbe contribuire a migliorare i tuoi risultati.

Parte 1
Attrezzare il Tuo Spazio

  1. 1
    Trova una scrivania (o un tavolo) e una sedia comoda. Devi assumere una posizione confortevole, ma non a tal punto da deconcentrarti o addormentarti (il letto non è la scelta ottimale per studiare, perché concilia il sonno).[1] Hai anche bisogno di uno spazio di lavoro che ti consenta di muoverti liberamente.
    • L'altezza della scrivania o del tavolo deve essere regolata in maniera tale da appoggiare comodamente i gomiti senza incurvare le spalle. I piedi devono appoggiare comodamente sul pavimento.[2]
    • Usa una sedia comoda che si adatti all'altezza della scrivania o del tavolo. Devi evitare le sedie da ufficio più eccentriche che ruotano, dondolano, si reclinano, si alzano, eccetera — rappresenterebbero soltanto una distrazione.
    • Se devi usare il PC, hai bisogno dello spazio sufficiente per posizionarlo a circa 55-70 cm di distanza dagli occhi.
  2. 2
    Provvedi a un'illuminazione adeguata. Un angolo studio troppo buio non solo concilia il sonno, ma affatica anche la vista, facendo passare la voglia di studiare. Una luce troppo intensa, come una lampada fluorescente può essere nociva per i tuoi occhi.[3] Usa una lampada da tavolo per illuminare l'area di lavoro e anche una piantana o una lampada da soffitto per illuminare la stanza.[4]
    • Se hai la possibilità di sfruttare la luce naturale, fallo. Non dimenticare tuttavia che, sebbene la luce naturale possa infondere tranquillità, la tentazione di guardare fuori dalla finestra potrebbe distrarti dallo studio.[5] Considera delle tende o delle veneziane semitrasparenti oppure voltati dall'altra parte della finestra.
  3. 3
    Raccogli tutto l'occorrente. Assicurati di avere a portata di mano il materiale che ti serve per studiare, per evitare di sprecare tempo a cercare il righello o le ricariche della penna.[6]
    • Disponi tutto il materiale scolastico in contenitori appositi sulla scrivania o in un comodo cassetto - penne, matite, gomme, carta, foglietti, evidenziatori, eccetera.
    • Tieni a portata di mano anche un vocabolario tascabile, un dizionario dei sinonimi e una calcolatrice, sebbene il tuo cellulare disponga di tutte e tre le funzioni. Usare il telefonino per risolvere lunghe divisioni o controllare l'ortografia di una parola distoglie la tua attenzione dal compito che stai svolgendo, perché è un invito a usarlo per moltissimi altri scopi.[7]
  4. 4
    Tieni in ordine la tua scrivania. Utilizza i cassetti per avere a portata di mano tutti gli oggetti, ma non spargerli sul ripiano della scrivania. Se non disponi di cassetti sufficienti, usa le scatole e i contenitori che puoi impilare lungo il perimetro della tua postazione di lavoro.
    • Suddividi tutto il materiale di studio per corso o materia in cartelle o raccoglitori, avendo cura di apporre delle etichette per trovare facilmente quello che ti serve.
    • Puoi anche organizzare i compiti e gli appunti usando le bacheche, le lavagnette di sughero e i calendari a muro.
    • Per altre idee leggi questo articolo.
  5. 5
    Organizza anche i file del PC. L'organizzazione dovrebbe essere estesa anche ai dispositivi elettronici, oltre che agli oggetti che ti circondano. Ti è mai capitato di cercare la bozza di un saggio che stavi scrivendo senza riuscire a trovarlo? O di aver perso gli appunti per prepararti al test di psicologia perché non ricordi dove li hai salvati? Crea delle cartelle specifiche per ciascun corso o materia e archivia tutti i tuoi file nel posto giusto.[8]
    • Salva i file con nomi specifici in modo da trovarli facilmente grazie alla funzione "Cerca" del tuo PC. Evita di usare i nomi stravaganti a vantaggio di titoli descrittivi. Non dimenticare di attribuire un nome alle tue bozze!
  6. 6
    Valuta l'idea di un orologio. Questa scelta dipende dal tuo carattere: ti aiuterebbe a studiare ancora per un'ora o ti ricorderebbe che sta per iniziare il tuo programma preferito (o ti indurrebbe a pensare "Ho studiato per così tanto tempo?!")?[9]
    • Cerca di usare l'orologio per stabilire degli obiettivi da raggiungere in un determinato lasso di tempo. Puoi anche usare la funzione orologio o timer del tuo cellulare o un orologio da polso per questo scopo. Stabilisci che devi studiare per un determinato periodo di tempo, tipo 30 minuti. Non concederti alcuna distrazione nel frattempo. Quando hai terminato concediti una breve pausa per premiarti![10]
    • Potresti anche usare un timer per gestire e ottimizzare il tempo a tua disposizione, specialmente se ti stai preparando per un esame automatizzato, come i test di ammissione alla facoltà universitaria.
    • Se il ticchettio di un orologio antico ti infastidisce, opta per un modello digitale.

Parte 2
Eliminare le Distrazioni

  1. 1
    Riduci il disordine. Questo punto si riallaccia all'esigenza di organizzare la scrivania, ma indica anche che devi tener d'occhio le carte, le penne, i libri aperti, eccetera, che potrebbero accatastarsi sul tuo piano di lavoro mentre studi. Troppa confusione potrebbe farti sentire oppresso e stressato, ostacolando lo svolgimento dei tuoi compiti.[11]
    • È una buona idea prevedere delle interruzioni; pertanto, quando ti concedi una pausa, impiega qualche minuto per riordinare la tua postazione di lavoro prima di ricominciare.
    • Il troppo disordine può portare a distrazioni inutili. Tieni solo quello che ti serve a portata di mano. Una scrivania in disordine è segno di una mente disordinata.[12]
  2. 2
    Metti da parte il tuo cellulare. È difficile resistere alla tentazione di usare il telefonino quando studi. I moderni smartphone forse rappresentano gli strumenti più all'avanguardia, ma anche le distrazioni maggiori. Mettilo via quando studi o ti ritroverai a navigare su Facebook o a chattare con un amico senza nemmeno rendertene conto.[13]
    • Spegnilo o mettilo in modalità silenziosa, affinché il suono delle notifiche non ti distolga dallo studio. Cerca anche di posizionarlo distante dalla scrivania per evitare di prenderlo istintivamente.[14]
    • Se stai usando il tuo cellulare come calcolatrice o per altre funzionalità accessorie, attiva la modalità offline, che interrompe tutte le connessioni come la Wi-Fi. Puoi disattivarla nuovamente durante le tue (brevi) pause di studio.[15]
  3. 3
    Elimina i rumori che ti distraggono. Alcune persone riescono a lavorare bene con il "rumore bianco", cioè i rumori di sottofondo come il brusio della gente che chiacchiera in un bar, che non sono distinti a tal punto da provocare distrazione. Altre hanno bisogno del silenzio assoluto per lavorare. Cerca di capire ciò che funziona meglio nel caso tuo e organizza il tuo spazio di conseguenza.[16]
    • Il "multitasking" è un'utopia. Non puoi guardare la TV o navigare su Facebook e studiare contemporaneamente, indipendentemente da quanto pensi di essere un vero multitasker.[17] Concentrati sullo studio e lascia la televisione e la musica ai momenti di svago.
    • Se il tuo angolo studio è posizionato in una stanza in cui c'è una TV accesa o delle persone che chiacchierano, oppure è adiacente a un'altra stanza con altre potenziali distrazioni, cerca di isolarti con l'aiuto dei tuoi rumori di sottofondo.
    • Scegli qualcosa come il ticchettio della pioggia o un rumore bianco; ci sono molti siti e app che offrono l'ascolto continuo di suoni gradevoli. Se preferisci la musica, prova con quella classica o strumentale. Devi scegliere qualcosa che ti impedisca di distrarti coprendo i rumori che ti circondano.[18]
    • Se possibile, non usare le cuffie. In molti casi disturbano la concentrazione e la memorizzazione delle informazioni, probabilmente perché non sempre sono in grado di insonorizzare l'ambiente esterno.[19]
  4. 4
    Usa l'angolo studio esclusivamente per studiare. Se studi sul tuo letto, avrai la tentazione di pensare a dormire (o dormirai veramente), se studi nel posto in cui solitamente giochi ai videogame sarai tentato di giocare, se studi sul tavolo penserai a mangiare eccetera. È quindi più probabile che associ questi posti a distrazioni varie.[20]
    • Se hai la possibilità di ricavarti uno spazio – perfino un angolo, uno sgabuzzino, un ripostiglio più grande, eccetera – riservato esclusivamente allo studio, fallo.
    • Se questa soluzione non è fattibile, fai il possibile per trasformare un ambiente adibito a molte funzioni in un angolo studio. Elimina il cibo, i piatti e i centrotavola dal tavolo della sala da pranzo. Metti via i videogame, gli attrezzi dello scrapbooking, eccetera.
  5. 5
    Evita di sgranocchiare mentre studi. Lo studio richiede fatica e impegno, ma devi prestare attenzione: è facile mangiucchiare di tutto quando ti metti sui libri. Specialmente il cibo spazzatura è una pessima idea. Se hai bisogno di avere a portata di mano alcuni snack , opta per la frutta fresca, le verdure o gli alimenti integrali come i cracker.[21]
    • Cerca di evitare il consumo eccessivo di zuccheri e caffeina mentre studi. Ti potrebbero rendere nervoso e successivamente farti "crollare".
    • Cerca di riservarti uno spuntino per i momenti di pausa. In tal modo sarai più attento a ciò che mangi e ti premierai per aver lavorato sodo.
    • Non ignorare tuttavia le esigenze del tuo corpo. Stabilisci una pausa da dedicare a un pasto o a uno snack oppure concediti un determinato lasso di tempo prima di ricaricarti con il caffè. In tal modo potrai prenderti cura della tua mente e del tuo corpo.

Parte 3
Personalizzare il proprio Angolo Studio

  1. 1
    Rendilo tuo. Cerca di ricavartelo in un'ambiente che si adatti alle tue esigenze. Se hai bisogno di silenzio assoluto, trova un angolo nascosto, un attico, una cantina, una stanza da letto vuota, qualsiasi ambiente disponibile. Se preferisci i rumori, posizionati accanto (ma non dentro) a una zona più movimentata.[22]
    • Se il posto non può essere sempre riservato allo studio, fai in modo che gli altri sappiano quando lo utilizzerai come tale. Realizza un cartello con scritte del tipo "Non disturbare" o "Piantala, Sto studiando!", in base alla tua personalità.
  2. 2
    Abbelliscilo affinché ti stimoli a studiare. Adornare il tuo angolo studio con poster, segnali e foto che per te sono importanti potrebbe contribuire a darti l'energia giusta per non mollare. Assicurati soltanto che non diventino motivo di distrazione anziché di stimolo.[23]
    • Chiediti quale genere di stimoli funziona maggiormente per te. Una foto della tua famiglia o del tuo adorato cucciolo? Un poster dell'auto che speri di ricevere dopo aver superato gli esami ed esserti diplomato? Le copie degli esami precedenti di chimica con voti mediocri che hai deciso di migliorare? Decidi se hai bisogno maggiormente di stimoli negativi o positivi (come indicato dall'espressione il bastone o la carota, se preferisci) per continuare a studiare.
    • Decorare lo spazio lo identifica come tuo, anche se soltanto temporaneamente, come nel caso del tavolo della sala da pranzo o di uno spazio condiviso. Quando studi circondati di alcuni oggetti significativi che possano essere portati via facilmente quando finisci.
  3. 3
    Fai appello ai tuoi sensi. Se puoi aggiungere un tocco di colore al tuo angolo studio, ricorda che i colori freddi come il blu, il viola e il verde tendono a infondere pace e tranquillità mentre i colori più caldi come il rosso, il giallo e l'arancione sono stimolanti e perfino eccitanti.[24][25]
    • Pertanto se sei assalito dall'ansia durante il periodo che precede gli esami, valuta di scegliere la paletta dei colori freddi per la tua decorazione, mentre se hai bisogno di una spinta quando cerchi di studiare, opta per i colori più caldi.
    • Non tralasciare gli altri tuoi sensi, però. Alcune essenze come il limone, la lavanda, il gelsomino, la cannella e la menta in alcune persone sembrano migliorare l'umore e la produttività. Prova le candele e gli oli essenziali con profumazioni differenti.[26]
    • Sebbene il rumore bianco, il ticchettio della pioggia o la musica classica siano le scelte migliori come rumore di sottofondo mentre studi, se non riesci a optare per queste alternative, scegli una musica che ti è familiare. Crea una colonna sonora con canzoni che hai già sentito un milione di volte, anziché un brano appena uscito che ti invita a canticchiare.[27]
  4. 4
    Non esagerare. Ricorda che lo scopo di un angolo studio è quello di aiutarti a studiare più efficacemente. Se passi troppo tempo a cercare di organizzare i tuoi spazi e finisci per ridurre drasticamente il tempo dedicato allo studio, fai un danno a te stesso. Un angolo studio finalizzato a limitare le distrazioni può diventare una distrazione.
    • Ricorda: sarebbe meglio studiare in un luogo non proprio ideale, anziché non studiare in un posto perfetto.

Consigli

  • Se il tuo angolo studio è troppo caldo, potresti addormentarti. Il freddo eccessivo può provocare il rallentamento delle funzioni cognitive. Scegli la temperatura a cui la tua mente e il tuo corpo funzionano meglio.
  • Il tuo angolo studio è inutile se non puoi usarlo quando ne hai bisogno. Se stai utilizzando uno spazio che sei costretto a condividere con altre persone per qualsiasi ragione, stabilisci un programma, affinché tu sappia quando puoi usarlo.
  • L'intensità della luce di cui hai bisogno dipende dall'attività che svolgi. L'importante è che tu possa vedere chiaramente ciò che devi vedere senza eccessivi sforzi o a disagi.
  • Una sedia scomoda potrebbe causare fastidi o dolori che comprometterebbero la tua concentrazione. Una sedia troppo comoda potrebbe farti rilassare o addormentare. Scegline una su cui puoi restare seduto a lungo, pur non distraendoti dallo studio. Ciò ti consentirà anche di non affaticare la schiena.
  • Alcune ricerche hanno dimostrato che la maggior parte degli studenti riesce a studiare meglio in un ambiente tranquillo. Se ritieni che lo stereo o la TV accesa possano migliorare il tuo umore, non alzare il volume. Inoltre stacca la spina della TV, così anche se cercassi di accenderla, non funzionerebbe. Se vuoi ascoltare la musica, opta per i brani strumentali. La musica classica, elettronica o post-rock potrebbero essere la scelta ideale. I brani devono essere pacati e rilassanti per non distogliere la tua attenzione.
  • Concediti una pausa quando ne hai bisogno. Se avverti un calo dell'attenzione è preferibile che ti conceda una breve pausa, invece di sforzarti di lavorare a tutti i costi. Cerca soltanto di non prenderti una pausa troppo lunga: 5-10 minuti sono perfetti!
  • Il tuo angolo studio dovrebbe essere tranquillo, confortevole e privo di distrazioni. Dovrebbe renderti felice e stimolarti. Decoralo con le tue foto e i tuoi oggetti preferiti.

Riferimenti

  1. http://www.wgu.edu/blogpost/improve-online-study-environment
  2. http://www.scholastic.com/parents/resources/article/study-skills-test-taking/space-makes-you-want-to-study
  3. http://well.blogs.nytimes.com/2010/09/02/do-fluorescent-lights-trigger-migraines/?_r=0
  4. http://www.scholastic.com/parents/resources/article/study-skills-test-taking/space-makes-you-want-to-study
  5. http://www.wgu.edu/blogpost/improve-online-study-environment
  6. http://www.ctl.ua.edu/CTLStudyAids/StudySkillsFlyers/GeneralTips/creatingstudyenvironment.htm
  7. http://www.wyzant.com/news/stories/146/5_ways_to_create_the_perfect_study_space
  8. http://studymagazine.com/2010/11/22/creating-productive-work-study-environment/
  9. http://www.wgu.edu/blogpost/improve-online-study-environment
Mostra altro ... (18)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Megan Morgan, PhD. Megan Morgan lavora come Consulente Accademica per il Programma Laureati presso la School of Public & International Affairs all'Università della Georgia. Ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Inglese nell'Università della Georgia nel 2015.

Categorie: Tecniche di Apprendimento

In altre lingue:

English: Make a Study Space, Español: hacer un espacio de estudio, Русский: организовать место для учебы, Português: Fazer um Local de Estudo, Deutsch: Einen Platz zum Lernen einrichten, Français: mettre en place un espace d'études, Tiếng Việt: Tạo không gian học tập, Bahasa Indonesia: Membuat Ruang untuk Belajar, 日本語: 勉強スペースを作る, Nederlands: Een studieplek creëren, العربية: إعداد مكان للمذاكرة

Questa pagina è stata letta 14 315 volte.
Hai trovato utile questo articolo?