Scarica PDF Scarica PDF

Le piante di pomodoro, colorate e resistenti, sono ideali per la coltivazione in vaso. Per farle crescere bene senza doverle sistemare in piena terra, acquista vasi grandi e strutture di sostegno, in grado di fornire un supporto alle giovani piantine. Trova il tempo di preparare i vasi e il terriccio prima di piantarle. Al termine dell'operazione, assicurati che i pomodori ricevano molta acqua e luce solare. Di solito, le piante produrranno i frutti circa 45-80 giorni dopo la semina.[1]

Parte 1 di 4:
Acquistare Piante e Vasi

  1. 1
    Acquista piante o semi sani di pomodoro. Recati al vivaio locale e osserva le varietà disponibili. Le piante già germogliate produrranno i frutti più rapidamente, ma potresti avere più scelta comprando i semi. Se hai deciso di acquistare una pianta, cercane una di un bel colore verde sano, con le foglie prive di parassiti.[2]
    • Le varietà BushSteak e Patio Princess crescono bene in vaso e producono molti frutti.
    • Se cerchi una varietà di pomodoro ciliegino, prova la Sweet Baby Girl.
    • Alcune piante "precoci" iniziano a produrre frutti 45 giorni dopo l'impianto. Tuttavia, di solito servono 80 giorni affinché una pianta sana dia i primi pomodori. Se hai deciso di partire dai semi, dovrai aspettare altri 20 giorni per la germinazione e la crescita del germoglio.
  2. 2
    Scegli un vaso da 25 litri per ciascuna pianta. Si tratta della dimensione minima necessaria affinché la pianta abbia spazio sufficiente per crescere.[3]
  3. 3
    Scegli vasi di plastica o feltro, in modo da riuscire a spostarli e pulirli più facilmente.[4] I solidi vasi di coccio hanno un bell'aspetto, ma considerate le dimensioni, sarebbero molto pesanti e non riusciresti a muoverli senza sforzo. Un'altra scelta comune sono i barili di legno divisi a metà, che tuttavia sono quasi impossibili da disinfettare. Al contrario, cerca vasi di plastica resistenti, con fori di drenaggio e sottovasi.[5]
    • Alcuni vasi di plastica sono costruiti in modo da ricordare quelli di terracotta.
    • Puoi spostare più facilmente il vaso anche mettendolo sopra a un carrello; ti sarà utile quando avrai bisogno di annaffiare la pianta o esporla alla luce del sole.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Preparare i Vasi

  1. 1
    Pulisci tutti i vasi, strofinandoli con acqua calda e sapone. Anche se li hai acquistati in un negozio, è importante disinfettarli completamente prima di piantare i pomodori. Versa una goccia di detersivo per piatti in tutti i vasi, poi riempili con acqua calda. Lascia agire il sapone per almeno 5 minuti, prima di eliminare tutti i residui con acqua pulita. A quel punto, lascia asciugare completamente i vasi, prima di utilizzarli.
    • Pulire i vasi aiuta a ridurre la possibilità che batteri dannosi oppure uova di insetti infettino le piantine.
    • Ripeti questa operazione ogni volta che usi il vaso per una nuova pianta.
  2. 2
    Mescola terriccio e fertilizzante vegetale. Acquista del terriccio multiuso in un vivaio locale. Quando ti trovi al negozio, compra anche un sacco di fertilizzante vegetale. Segui le indicazioni sulla confezione e mescolalo al terriccio.[6]
    • Evita sempre di piantare i pomodori direttamente nel terreno preso dal tuo giardino. Potrebbe contenere batteri o parassiti in grado di danneggiare le piante.
  3. 3
    Metti una rete di vetroresina in fondo al vaso. Procurati un piccolo rotolo di vetroresina o una zanzariera di plastica dal negozio di ferramenta locale. Usa forbici molto affilate per tagliare una sezione del rotolo. Dovrebbe essere leggermente più larga rispetto al fondo del vaso e della stessa forma. Una volta tagliata, metti il materiale all'interno del vaso.[7]
    • Grazie al foglio sul fondo del vaso, il terreno non verrà trascinato fuori dal vaso mentre annaffi. In questo modo, le sostanze nutrienti resteranno più vicine alle radici della pianta.
  4. 4
    Versa alcuni sassolini all'interno del sottovaso. Continua ad aggiungerli fino a creare uno strato uniforme sul fondo. A quel punto, appoggia il vaso sopra i sassi, assicurandoti che non sia inclinato e che sia ben saldo.[8]
    • I sassi creano un cuscinetto d'aria tra la superficie inferiore del vaso e quella su cui è appoggiato, permettendo all'acqua di drenare meglio.
  5. 5
    Riempi il vaso per un terzo con il terriccio. Per un contenitore da 70 litri, dovresti riempire circa 15-20 cm. In questo modo, avrai spazio sufficiente per interrare la pianta. Se aggiungessi subito troppa terra, le radici potrebbero restare eccessivamente esposte e danneggiarsi.[9]
    • Se hai intenzione di piantare semi di pomodoro, aggiungi terriccio fino ad arrivare a 1,5 cm dalla superficie del vaso. Inserendo i semi troppo in profondità, non riuscirebbero a germogliare.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Piantare i Pomodori

  1. 1
    Se hai deciso di coltivare i pomodori a partire dai semi, mettine 2 al centro di ciascun vaso. Scava un piccolo buco di 0,5 cm al centro del contenitore. A quel punto, inserisci i 2 semi nel foro e coprili con il terriccio. Quando avrai finito, dovranno essere del tutto coperti e nascosti alla vista.[10]
    • Piantando 2 semi alla volta, ci sono più probabilità che almeno uno spunti.
    • Piantali ad almeno 2,5 cm di profondità. In questo modo il gambo centrale crescerà più resistente e le radici saranno più forti.[11]
  2. 2
    Se hai scelto di coltivare piantine di pomodoro, mettine una al centro di ciascun vaso. Prendila con decisione dal gambo centrale e falla oscillare delicatamente avanti e indietro all'interno del contenitore originale di plastica, in modo da allentare il terreno intorno alle radici. A quel punto, tirala verso l'alto con forza, poi mettila al centro del nuovo vaso. Riempi lo spazio intorno alla pianta con il terriccio, fino a pareggiare la superficie.[12]
    • Stai particolarmente attento quando sollevi la pianta dal contenitore originale, in modo da non danneggiare le radici.
    • Se la pianta non esce dal contenitore originale, prova ad annaffiarla fino a bagnare il terreno, prima di travasarla.
  3. 3
    Annaffia bene la pianta o i semi di pomodoro. Bagnala completamente con l'acqua, poi aspetta 10 minuti e ripeti l'operazione. Il terreno dovrebbe essere del tutto saturo. Se hai piantato i semi, cerca di applicare l'acqua con delicatezza.[13]
    • Evita di usare un getto eccessivamente forte o di versare troppa acqua, altrimenti scalzerai i semi dal terreno.
    • Una volta bagnato il terreno, la pianta potrebbe non aver bisogno d'acqua per una settimana intera. Annaffiandola eccessivamente, rischi di danneggiarla.
  4. 4
    Installa una gabbia per pomodori una volta riempito il vaso con il terriccio. Spingi con attenzione i piedi della struttura all'interno della terra, centrandola sopra la pianta. Fermati quando ti sembra saldamente ancorata al terreno. Se avverti una certa resistenza, fermati e cambia la posizione della gabbia prima di continuare. Spingendo con troppa fretta, potresti danneggiare le radici.[14]
    • Di solito, le gabbie per pomodori sono costruite con tondini d'acciaio. Puoi trovarle nei negozi di giardinaggio.
    • Se la struttura si piega o viene danneggiata, assicurati di estrarla con attenzione e sostituirla. Altrimenti, potrebbe rompere la pianta.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Prendersi Cura dei Pomodori

  1. 1
    Posiziona il vaso in modo che riceva dalle 4 alle 6 ore di sole tutti i giorni. I pomodori hanno bisogno quotidianamente di luce solare per crescere e produrre frutti. Se necessario, metti i vasi su un carrello e spostali al sole. Puoi anche tenerli sotto una lampada UV in casa.[15]
    • Tieni la lampada UV ad almeno 15 cm dai vasi, in modo da non bruciare le piante.
    • Se hai piantato i semi di pomodori, tienili al caldo di notte, coprendo bene la superficie del vaso con una pellicola di plastica. Rimuovila la mattina seguente.
  2. 2
    Avvolgi una rete di nylon intorno alla gabbia. Assicurati di contenere l'intera struttura, inclusa la parte superiore. A quel punto, piega la rete sopra i bordi della gabbia. Fissala utilizzando alcune mollette o altri fermagli resistenti.[16]
    • La rete aiuta a tenere lontani gli insetti, come i vermi dei pomodori e le cimici. Inoltre, contribuisce a filtrare i raggi solari, in modo da impedire che le foglie brucino.
    • Se noti degli insetti sulla pianta, prova a usare un insetticida delicato. In commercio, troverai prodotti naturali e sintetici, che dovrai scegliere in base al parassita in questione. Assicurati di lavare bene i pomodori prima di mangiarli, se hai applicato un trattamento.
  3. 3
    Annaffia i pomodori con la frequenza necessaria per mantenere il terreno umido. Se noti che il terriccio è asciutto alla profondità di un centimetro o se le piante sembrano leggermente avvizzite alla fine della giornata, devi annaffiarle. Continua finché non vedi uscire l'acqua dai fori di drenaggio sul fondo del vaso: a quel punto il terreno sarà saturo da cima a fondo.[17]
    • Cambia la frequenza con cui bagni le piante, in base alla stagione e alla temperatura. Quando le giornate sono più calde, dovresti annaffiare tutti i giorni. Quando invece fa più freddo, una volta alla settimana può bastare.
    • Quando hai finito di annaffiare, scola l'acqua rimasta nel sottovaso, altrimenti le radici potrebbero marcire.
    • Cerca di annaffiare i pomodori di giorno. Bagnando le piante di sera o di notte, puoi contribuire alla crescita dei funghi.
  4. 4
    Raccogli i pomodori uno alla volta quando diventano rossi. I frutti dovrebbero essere completamente rossi, con piccole tracce verdi. Quelli maturi si staccheranno semplicemente tirandoli con delicatezza dal gambo. In alternativa, puoi usare un paio di cesoie per staccarli.
    • Nota che alcune varietà di pomodori (controlla se è il caso della tua pianta) sono naturalmente a strisce, verdi o diversi dai classici frutti rossi maturi.
    Pubblicità

Consigli

  • È meglio piantare i pomodori dopo l'ultima gelata. In questo modo, cresceranno meglio e produrranno più frutti durante l'estate.
  • Quando le piante iniziano a crescere, puoi travasarle in contenitori più grandi e dovresti portarle in casa. Puoi anche aggiungere supporti, come graticole o gabbie.[18]
Pubblicità

Avvertenze

  • Prima di mangiare i pomodori che raccogli, lavali bene con acqua tiepida. In questo modo, eliminerai tutti i residui di fertilizzante, di sporco o di batteri dalla loro superficie.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Semi o piantine di pomodoro
  • Vasi
  • Terriccio
  • Fertilizzante
  • Rete di vetroresina
  • Sassolini
  • Annaffiatoio
  • Gabbia per pomodori
  • Rete di nylon
  • Cesoie
  • Acqua

Informazioni su questo wikiHow

Monique Capanelli
Co-redatto da:
Specialista Piante
Questo articolo è stato co-redatto da Monique Capanelli. Monique Campanelli è un’esperta di piante ed è la titolare e designer di Articulture Designs, un'innovativa azienda di design che si trova ad Austin, in Texas. Con oltre 15 anni di esperienza, è specializzata in interni botanici, pareti di piante viventi, arredamento per eventi e design paesaggistico sostenibile. Ha frequentato la University of Texas ad Austin. Monique è una designer certificata specializzata in permacultura. Offre esperienze di design vegetale e botanico (da piccoli regali a intere trasformazioni) ad acquirenti e clienti commerciali, tra cui la società Whole Foods Market e The Four Seasons. Questo articolo è stato visualizzato 8 040 volte
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 8 040 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità