Come Cucinare gli Stinchi di Agnello

Espora questo Articolo Stinco di Agnello Brasato Stinco di Agnello al Forno Con lo Slow Cooker Articoli Correlati

Il segreto per uno stinco di agnello delizioso è una cottura lenta, a bassa temperatura e prolungata finché la carne è tanto tenera da staccarsi dall’osso. Questa parte dell’animale è abbastanza ricca di tessuto connettivo, quindi è necessario cuocerla in un liquido o comunque in presenza di umidità per diverse ore prima che diventi tenera. Lo stinco di agnello può essere cucinato come brasato, cotto al forno o in uno slow cooker e, solitamente, si serve con un intingolo a base di burro e verdure arrosto.

Ingredienti

Stinco di Agnello Brasato

  • 4 stinchi di agnello (uno per persona)
  • 30 ml di olio di oliva
  • 4 spicchi di aglio sbucciati
  • 4 carote a dadini
  • 4 gambe di sedano a dadini
  • 1 cipolla tritata
  • 1 bottiglia di vino rosso o bianco secco (come il cabernet o lo chardonnay)
  • 240 ml di acqua
  • Sale e pepe q.b.
  • 10 grani di pepe

Stinco di Agnello al Forno

  • 4 stinchi di agnello (uno per persona)
  • 100 g di burro freddo
  • 4 rametti di rosmarino
  • 12 foglie fresche di salvia
  • 12 spicchi d’aglio non sbucciati
  • 2 carote pelate e affettate
  • 1 cipolla pelata e affettata
  • Olio di oliva
  • 180 ml di vino secco bianco o rosso (come il cabernet o lo chardonnay)
  • Sale e pepe q.b.

Con lo Slow Cooker

  • 4 stinchi di agnello (uno per persona)
  • 1 cipolla a cubetti
  • 2 gambi di sedano a cubetti
  • 2 carote pelate e tagliate a cubetti
  • 3 spicchi d’aglio pelati e tritati
  • 480 ml di brodo di pollo o di verdure
  • 240 ml di vino secco bianco o rosso (come il cabernet o lo chardonnay)
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaino di timo fresco tritato
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • Sale e pepe q.b.

1
Stinco di Agnello Brasato

  1. 1
    Preriscalda il forno a 160°C.
  2. 2
    Lava e taglia gli stinchi. Dopo averli sciacquati, elimina i grossi depositi di grasso con l’aiuto di un coltello affilato, non eliminare però del tutto il tessuto adiposo. Infatti è utile per rendere tenera e saporita la carne.
  3. 3
    Scalda l’olio. Versalo in un grande forno olandese o in un altro tegame analogo e scaldalo a fuoco medio. Aspetta che l’olio raggiunga la temperatura ideale, quando emette un filo di fumo.
  4. 4
    Rosola gli stinchi. Dopo averli conditi con sale e pepe su tutti i lati, mettili nell’olio caldo e rosolali accuratamente. Lascia che ogni lato diventi dorato per circa 4 minuti, il tempo di sigillare la carne.
    • Non cuocerli completamente. Questa fase permette di estrarre tutto il sapore dalla carne, ma una cottura troppo prolungata impedirà che gli stinchi diventino teneri e succosi.
    • Accertati che l’olio sia ben caldo prima di aggiungere l’agnello.
  5. 5
    Versa il vino, aggiungi il pepe in grani e le verdure. Disponi gli ortaggi e l’aglio attorno alla carne e poi cospargila con i chicchi di pepe. Infine versa il vino su tutto il contenuto del tegame. Attendi che il liquido raggiunga il bollore e cuoci per tre minuti. Aggiungi dell’acqua e riduci la fiamma per lasciare sobbollire gli ingredienti.
    • Fai bollire il vino per tre minuti per abbassare il contenuto di alcool della pietanza senza perdere il profumo e il sapore intenso del vino stesso.
    • Con l’aggiunta di acqua, gli stinchi dovrebbero essere interamente sommersi di liquido. Se così non fosse, aggiungi altra acqua.
  6. 6
    Copri il tegame e trasferiscilo in forno per brasare il contenuto. Se non hai un coperchio che aderisca bene al forno olandese, usa un foglio di alluminio ben sigillante. Inforna gli stinchi e cuocili per 90 minuti. Ogni mezz’ora togli il coperchio e gira la carne per essere sicuro che cuocia in maniera uniforme.
    • Trascorsa un’ora e mezza, gli stinchi dovrebbero essere ben teneri. Se così non fosse, rimetti il tegame in forno e continua a cuocerli controllando ogni 15 minuti i progressi finché la carne raggiunge la consistenza desiderata.
  7. 7
    Filtra e riduci il liquido. Trasferisci l’agnello cotto in un vassoio da portata, versa il liquido attraverso un colino a maglia fine per trattenere le verdure. Conserva il liquido e trasferiscilo in un pentolino, cuocendolo a fuoco medio per ridurlo in una salsa densa. Mescola spesso.
    • Aromatizza con sale e pepe secondo il tuo gusto.
    • Se ami una salsa più densa, aggiungi un cucchiaino di amido di mais.
  8. 8
    Porta in tavola l’agnello. Versa la salsa ridotta sulla carne e accompagnala con verdure arrosto o purè di patate. Ogni stinco è una porzione.

2
Stinco di Agnello al Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 160°C.
  2. 2
    Lava e taglia gli stinchi. Dopo averli sciacquati, elimina i grossi depositi di grasso con l’aiuto di un coltello affilato, non eliminare però del tutto il tessuto adiposo. Infatti è utile per rendere tenera e saporita la carne.
  3. 3
    Lavora il burro con le erbe. Togli le foglioline dai rametti di rosmarino e trasferiscile insieme alla salvia e il burro in un robot da cucina o un frullatore. Lavora tutti gli ingredienti finché sono ben amalgamati. Aromatizza il composto con sale e pepe in abbondanza.
    • Se ami il timo, puoi aggiungerne due rametti.
    • Regola la quantità di salvia e rosmarino in base ai tuoi gusti.
  4. 4
    Crea delle “sacche” nella carne di agnello. Usa un coltello affilato per separare parzialmente la carne dall’osso alla base di ogni stinco. Infila un dito nei fori che hai praticato per creare delle piccole tasche.
    • Non staccare completamente la carne dall’osso, separala quanto basta per creare una piccola sacca.
  5. 5
    Farcisci queste tasche con il composto al burro. Suddividilo in maniera equa fra i vari stinchi e aiutati con un cucchiaio per farlo penetrare in profondità nella carne. Man mano che la carne cuocerà al forno, il burro si scioglierà aromatizzandola dall’interno.
  6. 6
    Condisci gli stinchi strofinandone l’esterno con olio di oliva, sale e pepe.
  7. 7
    Appoggia ogni stinco sopra un foglio di alluminio piegato. Strappa quattro grandi pezzi di carta stagnola e piegali a metà. Metti ciascuno stinco al centro di ogni foglio, in posizione verticale, con l’osso verso l’alto. Arriccia i bordi della carta stagnola verso l’osso in modo che ogni stinco sia appoggiato all’interno di una sorta di ciotola di alluminio.
    • Accertati di usare abbastanza carta stagnola per evitare che si rompa. Devi averne a sufficienza per accartocciare le estremità sopra l’osso prima di riporre il tutto in forno.
  8. 8
    Aggiungi le verdure e il vino in ogni cartoccio. Dividi gli ingredienti in maniera uguale per ogni stinco. Non dimenticare gli spicchi di aglio e infine versa il vino, pochi sorsi in ogni cartoccio.
  9. 9
    Chiudi i fogli di alluminio. Torcine le estremità attorno all’osso in modo da sigillare ogni cartoccio. Appoggiali sulla teglia da forno così che i succhi non escano in cottura.
  10. 10
    Inforna gli stinchi. Disponili su una teglia e cuocili per due ore e mezza. Controlla la carne per essere certo che sia tenera e che si sfaldi; se così non fosse, riporta i cartocci in forno e aspetta qualche altro minuto.
  11. 11
    Servi gli stinchi di agnello. Metti ogni cartoccio su un piatto da portata in modo che ogni commensale possa aprirlo da sé e gustarne la bontà. Accompagna la carne con verdure, patate e insalata.

3
Con lo Slow Cooker

  1. 1
    Nello slow cooker versa le verdure, il brodo e le erbe aromatiche. Dopo avere aggiunto le verdure, l’aglio, la foglia di alloro, il timo e il brodo di pollo, mescola accuratamente gli ingredienti.
  2. 2
    Scalda l’olio. Versa l’olio di oliva in una padella e metti quest’ultima sul fornello a fiamma alta. Scaldala finché l’olio inizia a fumare, non arrivare al punto di farlo bruciare.
  3. 3
    Rosola gli stinchi. Condiscili con sale e pepe e poi trasferiscili nell’olio caldo. Cuocili su ogni lato per 4 minuti. Non devi cuocerli completamente, giusto il tempo di farli dorare e far sprigionare il loro sapore.
  4. 4
    Trasferisci gli stinchi nello slow cooker. Mettili con il lato dell’osso verso l’alto insieme alle altre verdure, alle erbe e al brodo. Tieni a portata di mano la pentola per non sprecare i fondi di cottura.
  5. 5
    Aggiungi il vino nella padella che hai usato per rosolare l’agnello. Versane 240 ml e lascialo sobbollire. Con una spatola o un cucchiaio di legno raschia il fondo del tegame per staccare i piccoli pezzetti di carne. Dopo aver fatto sobbollire il vino per un minuto, travasalo nello slow cooker.
  6. 6
    Copri l’elettrodomestico, impostalo alla massima temperatura e cuoci l’agnello per sei ore, seguendo le istruzioni del produttore. Quando la carne è cotta, dovrebbe sfaldarsi facilmente con una forchetta.
  7. 7
    Porta in tavola la carne. Mettila nei piatti da portata insieme a una porzione di verdure e all'intingolo di vino. Accompagnala con patate, verdure o riso.

Cose che ti Serviranno

  • Forno olandese (per il primo metodo)
  • Teglia da forno (per il secondo metodo)
  • Slow cooker (per il terzo metodo)


Informazioni sull'Articolo

Categorie: Carne

In altre lingue:

English: Cook Lamb Shanks, Русский: приготовить баранью рульку, Español: cocinar piernas de cordero, Deutsch: Lammkeulen zubereiten, Português: Cozinhar Pernis de Cordeiro, Français: faire cuire des jarrets d'agneau, Bahasa Indonesia: Memasak Betis Domba, العربية: طهي فخذ الخروف, Nederlands: Lamsschenkel klaarmaken, 中文: 料理羊腿, ไทย: ทำอาหารจากขาแกะ, Tiếng Việt: Chế biến chân cừu

Questa pagina è stata letta 6 248 volte.
Hai trovato utile questo articolo?