Come Cucinare i Baozi

Il baozi, conosciuto anche con il nome di bao, o bau, è un tipo di panino cotto al vapore ripieno con diversi ingredienti. Sebbene le sue origini siano cinesi, rappresenta un piatto fondamentale di molte cucine asiatiche e viene farcito in base ai gusti della popolazione locale e alla disponibilità degli ingredienti. I panini al vapore possono essere dolci o salati e possono essere consumati in qualsiasi momento della giornata.

La ricetta descritta in questo articolo prevede l'utilizzo dell'anko e viene preparata con i fagioli secchi azuki. Queste leguminose si possono acquistare presso i negozi di prodotti etnici, così come la loro marmellata già pronta venduta in barattoli. Sebbene cucinando l'anko da zero sia possibile monitorare la dose di zucchero in base ai tuoi gusti, sappi che il corretto livello di dolcezza è fondamentale per ottenere il tipico sapore delizioso di questo piatto, non lesinare!

Ingredienti

  • 1 confezione di farina per panini al vapore (disponibile nei negozi asiatici di alimentari)
  • 200 g di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 15 ml di olio
  • Anko o fagioli azuki (facoltativo)

Parte 1 di 2:
Preparare l'Anko

  1. 1
    Metti i fagioli azuki in una ciotola, sommergili in acqua e lasciali in ammollo per una notte.
  2. 2
    Scolali il mattino seguente e trasferiscili in una pentola. Aggiungi acqua a sufficienza per coprirli di alcuni centimetri; porta il tutto a bollore, lascia sobbollire e cuoci i fagioli per un'ora o finché non sono pronti.
    • Sebbene questa varietà di fagioli cuocia più in fretta rispetto ad altre, in alcuni casi devi lessarli per poco più di un'ora.
  3. 3
    Scola quanto resta dell'acqua, se presente, e schiaccia i legumi in una ciotola attraverso un setaccio. Procedi in lotti perché non è facile lavorare tanti fagioli in questo modo in una volta sola.
    • Questo passaggio dipende dai tuoi gusti personali e dal livello di cremosità che vuoi conferire alla marmellata. Alcune persone preferiscono una consistenza perfettamente liscia, priva di bucce, altre invece amano la presenza di qualche boccone croccante; la scelta dipende solamente da te, ma ottieni comunque un risultato delizioso.
    • Alcuni frullano i fagioli in purea per rendere il composto ancora più liscio, dopodiché lo setacciano in una stamigna per rimuovere i fini residui di bucce di fagioli.
  4. 4
    Riponili in una grande pentola pesante. Accendi il fornello a fuoco medio o medio-basso e cuoci la pasta finché non diventa densa; solitamente, sono necessari 20-30 minuti. Ricorda di mescolare costantemente per evitare che il composto si attacchi al fondo del tegame. Potrebbe essere necessario aggiungere occasionalmente dell'acqua quando i fagioli diventano troppo asciutti.
  5. 5
    Incorpora lo zucchero e un pizzico di sale, continua a mescolare spesso regolando di acqua in base al bisogno. Prosegui la cottura per 10 minuti prima di togliere la marmellata dalla pentola; conservala in un contenitore e riponila in frigorifero, si conserva fino a una settimana.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Preparare i Panini

  1. 1
    Metti da parte due cucchiaiate di farina, che utilizzerai in seguito per evitare che l'impasto si attacchi al piano di lavoro mentre lo spiani.
  2. 2
    Aggiungi 200 g di zucchero al composto di farina, mescola bene e incorpora lentamente 250 ml di latte. Procedi con calma alternando le fasi in cui versi il liquido con quelle in cui lavori gli ingredienti a mano finché tutto il latte non è stato assorbito. A questo punto potresti essere preoccupato della consistenza collosa del composto, ma non disperarti! Man mano che continui a lavorare l'impasto, questo diventa liscio ed elastico proprio come quello del pane; alla fine è anche piuttosto duro da modellare. Si tratta di un processo del tutto normale, continua quindi a "lavorare di braccia"! Devi impastare per circa 20 minuti.
  3. 3
    Aggiungi 15 ml di olio e impasta per altri 10 minuti. A questo punto il composto deve riposare in una ciotola per mezz'ora; gli agenti lievitanti chimici presenti nella farina fanno leggermente aumentare di volume l'impasto.
  4. 4
    Toglilo dalla ciotola, taglialo a metà e poi in quarti. Continua in questo modo finché non ottieni 12 palline; se preferisci dei panini più piccoli, dimezza ogni palla e prepara 24 baozi.
  5. 5
    Cospargi la farina che avevi messo da parte sul piano di lavoro e spiana ogni pallina per ottenere dei dischi spessi 5-6 mm. Assicurati che i bordi siano molto più sottili rispetto al centro, in modo che sia più facile sigillare i panini e creare una zona in cui il pane è più corposo a prodotto finito.
    • Un piccolo matterello è perfetto per questa fase della preparazione, evita quindi quello grande con cui tua madre ti minacciava quando eri bambino! Se non ce l'hai, puoi appiattire semplicemente le palline con un bicchiere dal fondo ampio, pressandole con decisione e modellandole con le mani.
  6. 6
    Metti il disco di pasta nel palmo della mano. Aggiungi un po' di marmellata di fagioli ma senza esagerare, altrimenti tiri eccessivamente l'impasto quando poi sigilli i panini. Ricorda che in questo caso è meglio essere parsimoniosi.
  7. 7
    Chiudi i baozi. Porta un bordo del disco sopra l'anko, ripeti lo stesso procedimento con il lato successivo e infine con il terzo lembo, finché il fagottino non è perfettamente chiuso. Pizzica i lembi di pasta fra loro e torcili con le dita per sigillarli completamente.
    • Per rendere la pasta ancora più collosa, inumidisci il bordo esterno del disco con acqua, ma non utilizzarne però troppa, altrimenti alteri la consistenza del pane generando delle sgradevoli zone gommose dopo la cottura.
  8. 8
    Metti un foglio di carta da forno (o di alluminio) alla base di ogni baozi e disponi questi ultimi su un vassoio, finché non puoi iniziare la cottura al vapore del primo lotto. La quantità di panini da cucinare dipende dalle dimensioni degli stessi; se hai preparato dei piccoli fagottini, potrebbero essere necessarie tre sessioni di cottura.
  9. 9
    Disponi i panini nella vaporiera, chiudi il coperchio e cuoci al vapore per 20 minuti. Prosegui poi per altri 10 a tegame scoperto.
  10. 10
    Lasciare raffreddare i baozi è facoltativo, ma mangiarli è assolutamente obbligatorio! Buon appetito!
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acqua
  • Carta da forno o foglio di alluminio

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 1 010 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità