Scarica PDF Scarica PDF

I fiddleheads sono i germogli della felce Matteuccia (Matteuccia struthiopteris), detta anche felce penne di struzzo. In lingua inglese deve il suo nome alla somiglianza con il ricciolo ornamentale presente all'estremità del manico dei violini. Tipici della stagione primaverile, i germogli di felce hanno un gusto delicato che ricorda quello degli asparagi. Sono facili da preparare e da conservare, ma richiedono delle attenzioni particolari per non incappare in un'intossicazione alimentare. Questo articolo spiega come cuocere correttamente i germogli di felce in due diversi modi e come evitare i rischi.

Ingredienti

  • Germogli di felce
  • Acqua
  • Olio o burro (se si vogliono saltare i germogli in padella)
  • Burro, sale e pepe

Passaggi

  1. 1
    Lava i germogli di felce. Sciacquali accuratamente sotto l'acqua corrente, quindi mettili in una zuppiera piena d'acqua fredda. Rimuovi con cura i residui della membrana esterna color marrone, poi risciacquali di nuovo. I germogli devono essere completamente puliti e di un bel verde brillante. Controlla nuovamente di avere rimosso tutti i resti della membrana.
    • Attenzione: i germogli di felce vanno cotti per renderli commestibili! Non si possono mangiare crudi a differenza di altre verdure. Ci sono stati molti casi di intossicazione alimentare associati al consumo di germogli di felce crudi o poco cotti.
  2. 2
    Cuoci i germogli seguendo uno dei metodi descritti di seguito.
  3. 3
    Servili con il burro. Se decidi di mangiarli caldi, condiscili con ingredienti dal gusto delicato e ricorda che appena cotti sono ancora più buoni. Puoi prendere spunto da questi suggerimenti:
    • A cottura ultimata, aggiungi una spruzzata di aceto sui germogli;
    • Servili come antipasto sul pane tostato o su dei crostini;
    • Falli raffreddare in frigorifero, poi servili in insalata con la cipolla e conditi con una vinaigrette;
    • Puoi usare i germogli di felce pressoché in tutte le ricette in cui normalmente si usano gli asparagi.
    Pubblicità

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Cuocere i Germogli di Felce a Vapore

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Lessare i Germogli di Felce

  1. 1
    Porta l'acqua a ebollizione. Riempi una pentola con una quantità di acqua sufficiente a coprire completamente i germogli di felce.
  2. 2
    Aggiungi un pizzico di sale. Quando l'acqua raggiunge la piena ebollizione, aggiungi un pizzico di sale.
  3. 3
    Metti in pentola i germogli. Attendi che l'acqua ricominci a bollire. Da quel momento, lasciali cuocere per 15 minuti.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Saltare i Germogli di Felce in Padella

  1. 1
    Scalda l'olio. Usa un olio dal sapore neutro, per esempio l'olio di semi o di vinaccioli. Scaldalo in padella a fiamma medio-alta. Se preferisci, puoi usare il burro, ma fai attenzione a non scaldarlo a fiamma troppo alta perché ha un punto di fumo più basso rispetto all'olio.
  2. 2
    Salta i germogli di felce solo dopo averli cotti. Vanno lessati o cotti a vapore prima di saltarli in padella. Cuocerli in padella non è sufficiente per evitare un'intossicazione alimentare.
  3. 3
    Cuoci i germogli finché non iniziano a dorarsi. Aggiungi a piacere sale e aglio o scalogno tagliato a fette sottili. Lascia cuocere i germogli per un altro minuto.
  4. 4
    Servi i germogli e mangiali prima che si raffreddino.
    Pubblicità

Consigli

  • I germogli della felce Matteuccia hanno un diametro di circa 2-3 centimetri e si possono identificare grazie alla membrana marrone dalla consistenza quasi cartacea che li ricopre, dal gambo liscio e dal profondo solco a forma di "U" al suo interno.
  • Assicurati di identificare correttamente i germogli. Ci sono molte varietà di felci, ma solo i germogli della felce Matteuccia sono commestibili. Altre varietà possono apparire simili, ma possono essere sgradite al palato o tossiche.
  • I germogli di felce che puoi trovare nei negozi sono di provenienza sicura. Devi fare molta attenzione se desideri raccoglierli tu stesso.
  • I germogli devono essere arrotolati in modo stretto. Se sono parzialmente srotolati o vecchi, non mangiarli. In ogni caso mostrali a un esperto prima di decidere di mangiarli.
Pubblicità

Avvertenze

  • Assicurati che i germogli di felce siano di provenienza sicura e controllata. Generalmente, quelli che si possono trovare nei negozi e nei supermercati sono stati sottoposti a controlli severi, ma è sempre meglio porre delle domande al negoziante sulla provenienza. Se si tratta di germogli coltivati, verifica che l'azienda agricola non usi prodotti chimici nocivi per la salute e che non sorga in un'area densamente trafficata.
  • Se vuoi raccogliere le erbe spontanee, devi sempre assicurarti di averle identificate correttamente prima di mangiarle.
  • I germogli di felce devono essere completamente cotti per essere commestibili. Se non vengono cotti nel modo corretto, nel migliore dei casi avranno un sapore sgradevole. Tuttavia, bisogna considerare che contengono una tossina (l'acido shikimico) che è bene evitare di ingerire: causa diversi effetti collaterali, tra cui nausea, vomito, dissenteria e crampi addominali.[1]
  • I germogli di felce nascono in primavera. Per non compromettere l'equilibrio ambientale è importante raccogliere al massimo 3 germogli dei 7 generalmente presenti, altrimenti la pianta morirà.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Recipiente in cui lavare i germogli di felce
  • Pentola o vaporiera e padella
  • Spatola da cucina

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 26 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 11 165 volte
Categorie: Frutta & Verdura | Ricette
Questa pagina è stata letta 11 165 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità