Scarica PDF Scarica PDF

A causa del suo aspetto strano e dell'elevato numero di spine, molti non prendono in considerazione il luccio quando si recano in pescheria. Fortunatamente la maggior parte degli appassionati di pesca riconoscono le potenzialità di questa preda di acqua dolce. Quando viene cotto nel modo giusto, il luccio ha una carne soda e saporita che soddisfa lo stomaco e il palato; quindi è importante cercare di non rompere i filetti per mettere in risalto la sua bontà naturale. Dopo averlo pulito e sfilettato, puoi valorizzare il buon pesce che hai pescato cuocendolo in forno, sulla griglia o friggendolo finché non è ben dorato.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Cuocere il Luccio in Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 190 °C. Accendilo e lascialo scaldare mentre pulisci e prepari il luccio. Per evitare di scottarti in seguito, sistema una delle griglie al centro del forno.[1]
    • In generale è meglio cuocere il luccio a una temperatura non troppo elevata per fare in modo che la carne rimanga soda e compatta invece di sfaldarsi.[2]
  2. 2
    Condisci il luccio a piacere. Disponi i filetti sopra un foglio di carta stagnola e aggiungi le erbe, le spezie o gli aromi che preferisci. Dopo averli conditi, piega le estremità della stagnola per formare un cartoccio.[3]
    • Non cuocere il luccio scoperto perché potrebbe risultare asciutto e stopposo.
    • Tra i tanti ingredienti che puoi usare per insaporire il pesce ci sono capperi, pomodorini, cipolla, origano, peperoni, aglio e naturalmente il succo e la scorza di limone. Puoi aggiungere anche dell'olio extravergine o un fiocchetto di burro.[4]
  3. 3
    Trasferisci il cartoccio nella teglia. Dopo aver avvolto i filetti nella carta di alluminio, sistemali nella teglia. Se hai preparato più di un cartoccio, fai in modo che non si tocchino tra loro. Apri lo sportello del forno e fai scivolare la teglia sul ripiano centrale.[5]
    • Oltre a trattenere il calore, il cartoccio preserva l'umidità rilasciata dal pesce e dagli altri ingredienti. In questo modo i sapori si fonderanno e penetreranno nella carne.
  4. 4
    Lascia cuocere per 20-30 minuti. Imposta il timer della cucina per sapere da quanto tempo sono nel forno i filetti. A cottura ultimata, la carne dovrebbe essere morbida e sfaldarsi facilmente, bianca e opaca fino al centro. Lascia raffreddare i filetti per un paio di minuti prima di impiattarli e servire.[6]
    • Puoi controllare se i filetti sono cotti cercando di sfaldare la carne con la forchetta.[7]
    • Fai attenzione a non cuocerli per troppo tempo altrimenti la carne risulterà molliccia e poco gustosa.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Cuocere il Luccio alla Griglia

  1. 1
    Accendi il barbecue. Dai una bella pulita alla griglia prima di accenderlo e portarlo ad alta temperatura (circa 175 °C). Dai tempo alla griglia di scaldarsi mentre finisci di condire e preparare il pesce. Più la griglia è calda e più veloce sarà la cottura.[8]
    • Per evitare che il pesce si attacchi alla griglia, assicurati che sia quanto più pulita possibile e opta per una cottura breve ad alta temperatura.[9]
    • C'è la possibilità di usare una teglia che si possa mettere sulla griglia per offrire una superficie piana e perfettamente calda su cui appoggiare i filetti, che quindi cuoceranno in modo più uniforme.
  2. 2
    Usa dei condimenti o una marinatura. Dai sapore al luccio con una spolverata generosa di aneto (fresco o secco), sale, pepe, aglio in polvere e scorza di limone grattugiata. Se ti piace, puoi aggiungere anche il peperoncino. In alternativa, puoi preparare una marinata e lasciare insaporire la carne per 3-4 ore.[10]
    • Prepara una marinata secca miscelando i tuoi aromi preferiti, per esempio aglio in polvere, paprica, zucchero di canna, coriandolo e semi di anice.[11]
    • Rimuovi i residui di marinata dai filetti prima di metterli sulla griglia. Se hai usato dei liquidi, asciuga la carne con la carta da cucina altrimenti potrebbe sfaldarsi una volta esposta al calore del barbecue.
  3. 3
    Griglia il luccio per 10-12 minuti. Sistema i filetti in diagonale sulla griglia, posizionandoli lungo i lati del barbecue, dove il calore è meno intenso. Girali a metà cottura in modo che entrambi i lati risultino ugualmente cotti. Nel resto del tempo non toccarli per evitare che si rompano.[12]
    • Come regola generale, calcola una decina di minuti ogni 2,5 cm di spessore quando cuoci il pesce sul barbecue.[13]
    • Se hai deciso di mettere i filetti in una teglia, sistemali in modo che non si tocchino l'uno con l'altro.
  4. 4
    Accompagna il luccio con un contorno. Il pesce cotto alla griglia si sposa alla perfezione con altre preparazioni sane, per esempio con le verdure al vapore o il riso bollito. È ottimo anche abbinato a un'insalata preparata con gli ingredienti freschi di stagione. La cottura alla griglia è tra quelle che consentono di preservare le qualità di un pesce come il luccio, magro e ricco di sostanze nutrienti e proteine.
    • Avvolgi i filetti nella carta stagnola insieme alle verdure più sode, per esempio patate novelle o asparagi, per preparare un pasto completo in un unico e semplice passaggio.[14]
    • Puoi completare il piatto con un'insalatina di stagione. In inverno puoi usare il cavolo cappuccio, che si sposa bene con il luccio.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Friggere il Luccio

  1. 1
    Infarina il luccio. Per prima cosa sbatti un uovo intero con 160 ml di latte in una ciotola. Intingi i filetti nella miscela e poi infarinali da entrambi i lati. Volendo, puoi ripetere i passaggi due volte per ottenere una panatura più spessa e croccante. Adagia i filetti infarinati su un piatto con delicatezza.[15]
    • Per dare più sapore al pesce, puoi aggiungere un po' di sale, pepe e qualche altro ingrediente gustoso alla farina, per esempio parmigiano grattugiato e aglio o cipolla in polvere.[16]
    • Se intendi friggere i filetti a immersione, puoi avvolgerli nella pastella. Basta combinare 100 g di farina con il latte e intingerli prima nell'uovo sbattuto.[17]
  2. 2
    Riempi una padella alta con l'olio. Per una frittura tradizionale in padella, usa 150-250 ml di olio di semi; se invece preferisci friggere i filetti a immersione, te ne servirà una quantità sufficiente a sommergerli completamente, ovvero circa un litro. Scalda l'olio a fiamma medio-alta finché non inizia a sfrigolare.[18]
    • La padella deve essere abbastanza grande per riuscire a contenere i filetti e l'olio senza che quest'ultimo rischi di strabordare o schizzare.
  3. 3
    Friggi il pesce finché non è ben dorato. In base alle dimensioni e allo spessore dei filetti di luccio, ci vorrà più o meno tempo per ottenere una crosticina croccante. In questo caso i tuoi occhi sono il miglior giudice disponibile. Quando i filetti dorati e croccanti, rimuovili delicatamente dall'olio con le pinze e adagiali su un piatto rivestito di carta da cucina in modo che assorba l'olio in eccesso.[19]
    • Se li vuoi friggere in modo tradizionale, non dimenticare di girarli a metà cottura.[20]
    • Il luccio ha una consistenza delicata e nell'olio bollente si cuoce molto velocemente. Tieniti pronto a rimuoverlo dalla padella non appena la panatura o la pastella iniziano a scurirsi.
  4. 4
    Accompagna il luccio fritto con un contorno. Puoi abbinarlo a delle semplici patatine fritte o a un'insalata. Sono molte le verdure che si sposano bene con il fritto; per esempio i piselli, gli spinaci, il radicchio, il cavolo cappuccio e le zucchine. Per rendere il pasto più leggero, puoi grigliarle, lessarle o mangiarle crude. In ogni caso, servi il luccio fritto mentre è caldo.[21]
    • Il pesce fritto si abbina bene anche con le verdure pastellate.[22]
    • Prova ad accompagnarlo con la salsa tartara. Se vuoi prepararla velocemente in casa, basta aggiungere un trito di capperi, cetrioli e cipolla (o erba cipollina) alla maionese[23]
  5. 5
    Buon appetito.
    Pubblicità

Consigli

  • In cucina è indispensabile avere a disposizione un coltello affilato e un tagliere da cucina pulito. Sono gli elementi base anche per sfilettare il pesce.
  • È possibile trovare i filetti di luccio già puliti al supermercato, è un'ottima opportunità per risparmiare tempo, sopratutto se non hai mai sfilettato il pesce prima d'ora.
  • Rimuovi la pelle solo da un lato per ridurre il rischio che i filetti si rompano cuocendoli sulla griglia.
  • La prossima volta che vai a pescare porta un barbecue o una piastra portatile, il pesce non può essere più fresco di così.
  • Una volta cotto, il luccio si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni.
Pubblicità

Avvertenze

  • Fai molta attenzione quando friggi, gli schizzi di olio bollente possono essere molto pericolosi.
  • Il luccio è un pesce con un elevato numero di spine, quindi mastica con cautela.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Forno
  • Barbecue
  • Padella per friggere
  • Coltello per sfilettare il pesce
  • Tagliere
  • Pinzette, pinze o forchetta
  • Zuppiera grande
  • Bilancia e dosatore per il liquidi
  • Teglia da forno
  • Carta stagnola
  • Pinze da cucina in metallo

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 275 volte
Questa pagina è stata letta 2 275 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità