Il pesce è certamente un alimento sano e gustoso che andrebbe incluso in ogni dieta. Uno di quelli più diffusi è l’eglefino, detto anche asinello, che si trova in commercio sia fresco che affumicato. Puoi acquistare quest’ultimo di colore giallo (grazie a un colorante) oppure al naturale, in base alle tue preferenze; le carni sono simili a quelle del merluzzo. Esistono poche maniere per cucinarlo. Dovresti calcolare delle porzioni da 180-240 g a persona; chiedi al pescivendolo di fornirti dei filetti senza lische, così eviterai brutte sorprese.

Metodo 1 di 4:
Lessato

  1. 1
    Riempi una pentola con del latte. La dimensione del tegame e la quantità del latte dipendono da quanto pesce devi cucinare in una sola volta. La pentola dovrebbe essere abbastanza capiente da accogliere tutti i filetti e lasciare un po’ di spazio per inserire la spatola, il latte dovrebbe essere sufficiente per coprire i filetti.
    • In alternativa usa una miscela in parti uguali di panna e acqua.
    • Non usare la sola acqua, perché disperderà il sapore del pesce.
  2. 2
    Aromatizza con del pepe. Macinalo direttamente nel latte per dare all’eglefino un sapore deciso. In questa fase, se lo desideri, puoi aggiungere anche altre spezie come l’alloro, la cipolla, l’aglio, il prezzemolo o addirittura l’aneto.
  3. 3
    Scalda il latte. Scaldalo evitando però che raggiunga il bollore; se inizia a fare le bolle, toglilo da fuoco e aspetta che si raffreddi un po’. Quando è caldo, riduci la fiamma per evitare che bolla.
  4. 4
    Aggiungi il pesce. Metti l’eglefino nel latte che ha quasi raggiunto il bollore e disponi i filetti in modo che siano tutti ben coperti di latte.
  5. 5
    Cuoci il pesce. Lascia che sobbolla per circa 10 minuti a fuoco medio. In alternativa, i filetti molto piccoli possono essere cotti nel latte caldo senza bisogno di rimanere sul fuoco. In tal caso, togli il tegame dal fornello dopo avere aggiunto il pesce e metti il coperchio.
  6. 6
    Verifica il grado di cottura. L’eglefino è pronto quando la sua carne è completamente opaca e si sfalda facilmente. Se sembra ancora traslucido o i pezzetti non si staccano con un colpetto leggero, cuocilo ancora un po’.
    • Ricorda di controllare la parte più spessa del filetto. Quelle piccole e sottili cuociono più in fretta delle altre.
  7. 7
    Servi il pesce quando è ancora bollente. L’eglefino affumicato e lessato è un piatto tipico della cucina inglese e viene servito con pane fresco e burro. Il latte viene scolato e utilizzato come una salsa, mentre il pane ne assorbe l’eccesso che si trova nel piatto.
    • L’eglefino può anche essere spezzettato e incorporato in altre ricette come una torta salata di pesce o il kedgeree (una sorta di insalata con pesce, uova, riso lessato, curry e burro).
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Al Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno. Accendilo e impostalo a 180 °C.
  2. 2
    Metti il pesce sulla carta da forno. Puoi usarne un grande foglio per tutti i filetti oppure decidere di usarne uno ciascuno. In ogni caso, il pezzo di carta da forno deve essere circa due volte le dimensioni del filetto per poterlo ricoprire.
  3. 3
    Condisci l’eglefino. Metti una noce di burro sopra ogni filetto e poi aggiungi tutti gli aromi che ami. Puoi usare il pepe, il succo di limone, il prezzemolo, l’alloro o il peperoncino in polvere. La maggior parte dei filetti di eglefino affumicati è già salata, quindi evita di mettere altro sale.
  4. 4
    Piega la carta da forno sopra il pesce. A questo punto arrotola i bordi per sigillare bene il filetto all'interno del cartoccio.
    • Se lo desideri, puoi anche aggiungere delle verdure nel pacchetto per incrementare il sapore, ma ricorda che alcuni ortaggi duri hanno un tempo di cottura decisamente più lungo rispetto a quello del pesce, quindi non saranno buoni da mangiare, a meno che tu non li abbia precotti prima di aggiungerli al cartoccio.
  5. 5
    Inforna il pesce. I cartocci possono essere messi direttamente sulla griglia del forno oppure appoggiati su una teglia. La carta da forno non è molto resistente e si consiglia di mettere i pacchetti su una teglia prima di inserirli nel forno.
    • Se hai preparato un unico grande cartoccio per tutti i filetti, dovresti appoggiarlo su una teglia per maneggiarlo con maggiore facilità ed evitare che i succhi sgocciolino.
  6. 6
    Cuoci il pesce finché è pronto. Lascia i filetti di eglefino in forno per 15-20 minuti o finché sono cotti. Le carni sono pronte quando sono completamente opache e si sfaldano con facilità. Se sono ancora traslucide o dei bocconi non si staccano con un semplice colpetto di forchetta, aspetta ancora un po’.
    • Ricordati di controllare sempre la parte più spessa del pesce, le estremità sottili e piccole cuociono più in fretta.
  7. 7
    Porta in tavola il pesce con dei contorni. Servilo con almeno due piatti di verdure o con una verdura e un amidaceo per organizzare un pasto sano e bilanciato. Se vuoi rispettare la tradizione inglese, accompagnalo con diverse fette di Pudding_salato black pudding.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
In Padella

  1. 1
    Scalda la padella. Prendine una capiente e scaldala a fuoco medio-alto; quando raggiunge la temperatura desiderata, riduci la fiamma per evitare che bruci.
  2. 2
    Aggiungi dell’olio. Puoi usare qualunque olio (o burro) desideri, ma quello di oliva è il migliore per cucinare il pesce. Non c’è bisogno di misurarlo, ne basta una spruzzata nella pentola. Aspetta che si scaldi.
  3. 3
    Prepara l’eglefino. Mentre il tegame si scalda, prepara il pesce. Puoi seguire due metodi: puoi marinarlo in olio oppure infarinarlo. In entrambi i casi, aggiungi degli aromi come il pepe, il succo di limone, il prezzemolo, l’alloro, l’aneto o il curry.
    • Marina il pesce ungendone entrambi i lati con olio di oliva e poi cospargendolo di erbe. Strofinalo per coprirlo interamente con la miscela aromatica e lascia che riposi per diversi minuti, così che ne assorba i profumi.
    • Cospargi i filetti con un composto di farina ed erbe aromatiche. Scuotili leggermente per far cadere l’eccesso di farina.
  4. 4
    Aggiungi il pesce in padella. Appoggialo con il lato della pelle verso il basso. Cuoci i filetti per 8 minuti circa o finché iniziano a diventare croccanti e dorati. Stai attento a non bruciare il pesce. Cucinalo a fuoco medio e non medio-alto per evitare di carbonizzarlo.
  5. 5
    Gira i filetti. Aspetta che anche il secondo lato del pesce cuocia per diversi minuti o finché diventa dorato. Se la padella ti sembra particolarmente asciutta, puoi aggiungere un'altra noce di burro o un goccio di olio quando giri i filetti.
    • Il lato senza pelle non deve cuocere tanto quanto il primo, quindi controlla attentamente il processo.
  6. 6
    Controlla il filetto. Quando è pronto, l’eglefino diventa completamente opaco e le sue carni si sfaldano senza problemi. Se noti che è ancora traslucido o i pezzetti non si staccano con un colpo delicato di forchetta, allora aspetta ancora qualche minuto.
    • Ricorda di controllare la parte più spessa del pesce, dato che le estremità sottili e fini cuociono più in fretta.
  7. 7
    Servi l’eglefino ancora bollente. Accertati di portarlo in tavola immediatamente, prima che si raffreddi. Puoi cospargerlo con un po’ di succo di limone oppure con una salsa di capperi e limone. Accompagnalo con almeno due contorni di verdura o uno di ortaggi e uno amidaceo per un pasto sano e bilanciato.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
In Salsa di Senape

  1. 1
    Prepara alcune patate. Taglia delle patate rosse (o della varietà che preferisci) in pezzetti di medie dimensioni, poi cuocile al vapore, lessale o arrostiscile finché diventano morbide e infine suddividile in diversi piatti.
    • Le patate novelle e le varietà piccole non devono essere tagliate.
  2. 2
    Lessa l’eglefino affumicato. Leggi la prima sezione di questo articolo per tutti i dettagli. Una volta che il pesce è cotto, toglilo dal latte e mettilo sopra le patate.
  3. 3
    Scola il latte dalla pentola. Non gettarlo ma filtralo per eliminare i pezzetti di pesce e di erbe aromatiche.
  4. 4
    Fondi due noci di burro a fuoco alto. Usa lo stesso tegame in cui hai lessato il pesce. Aggiungi un po’ di farina (più o meno tanta quanto il burro), mescola bene il composto (roux) e cuocilo per 2-4 minuti.
  5. 5
    Aggiungi il latte filtrato. Versalo lentamente senza smettere di mescolare. Continua ad aggiungere il latte finché la salsa raggiunge la densità che preferisci.
    • Puoi regolare la densità della salsa aggiungendo latte o farina. Ricordati che il composto addenserà comunque mentre si raffredda.
  6. 6
    Aggiungi la senape. Mescola circa un cucchiaio di senape nella salsa. A questo punto puoi aggiungere anche altre spezie di tuo gusto come il dragoncello.
  7. 7
    Versa la salsa sopra i filetti di pesce e le patate. Dovrebbe essere bollente e riscaldare sia l’eglefino sia le patate. Ora il piatto è completo e va servito immediatamente.
    • Se temi che le patate e il pesce siano diventati freddi, puoi aggiungerli nel tegame con la salsa bollente e scaldarli sul fornello. Stai solo molto attento a non danneggiare i filetti (saranno comunque buonissimi, ma la presentazione non sarà delle migliori, se li spezzi mentre li riscaldi nella salsa).
    • Come guarnizione puoi aggiungere del prezzemolo fresco.
  8. 8
    Valuta delle varianti. Puoi aggiungere altre verdure a questa ricetta. Per esempio puoi preparare un letto di spinaci fra le patate e il pesce oppure servire l’eglefino con dei piselli (al posto delle patate).
    • La ricetta tradizionale prevede anche l’aggiunta di un uovo in camicia sopra il pesce, prima di versare la salsa.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di cucinare l’eglefino in vari modi finché trovi quello che soddisfa maggiormente il tuo palato.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 5 569 volte
Questa pagina è stata letta 5 569 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità