Le patate si possono considerare uno degli alimenti più versatili del mondo. Sono economiche, gustose, nutrienti e si possono cucinare in centinaia di modi diversi. Una delle scelte più gettonate è quella di arrostirle in forno. Se le preferisci morbide, magari per poterle schiacciare, puoi lessarle facilmente nell'acqua bollente. In alternativa, puoi friggerle in padella finché non diventano dorate e croccanti.

Ingredienti

Patate Arrosto

  • 1,5 kg di patate
  • 60 ml di olio extravergine di oliva
  • Un cucchiaino e mezzo di sale marino

Per 8 persone

Patate Lesse

  • 500 g di patate
  • 1 cucchiaino di sale
  • Sale e pepe per condire le patate

Per 4 persone

Patate Croccanti

  • 5 o 6 patate di grandezza media
  • 2-3 cucchiai (30-45 g) di burro
  • Sale e pepe, a piacere

Per 6-8 persone

Metodo 1 di 3:
Preparare le Patate Arrosto

  1. 1
    Preriscalda il forno a 200 °C e lava le patate sotto l'acqua fredda. Prendi un chilo e mezzo di patate e strofinale sotto l'acqua con le dita. Se sono sporche di terra, usa una spazzola per le verdure.[1]
    • Per questa ricetta puoi usare la varietà di patate che preferisci. Quelle con una consistenza farinosa, come le Russet, risulteranno soffici e leggere al centro e croccanti fuori, mentre quelle a basso contenuto di amido, come quelle a pasta gialla o le patate rosse, avranno un gusto più ricco e intenso.
  2. 2
    Taglia le patate a pezzi grandi circa 3 cm. Prendi un coltello affilato e per prima cosa tagliale in due. Se hai comprato le patate novelle, potrebbe essere sufficiente tagliarle a metà. Se si tratta di patate grandi, continua a tagliare finché non ottieni dei cubetti di pochi centimetri.[2]
    • Per delle patate ancora più tenere, è meglio togliere la buccia prima di tagliarle.
    • Se vuoi preparare le patate hasselback seguendo la tipica ricetta svedese, lasciale intere e incidile come se volessi creare delle fette sottili. In cottura, si apriranno a fisarmonica e diventeranno croccanti.

    Suggerimento: non tagliare le patate se vuoi presentarle in modo classico. Lasciale intere e cuocile in forno per 50-60 minuti.

  3. 3
    Metti le patate in una zuppiera e condiscile con l'olio e i tuoi aromi preferiti. Dopo averle tagliate, trasferiscile in un'ampia zuppiera e condiscile con 60 ml di olio extravergine di oliva. Aggiungi un cucchiaino e mezzo di sale marino e 2 cucchiaini di pepe nero macinato al momento. Se lo desideri, puoi aggiungere altre spezie e aromi, in base ai tuoi gusti personali. Per esempio, puoi insaporirle ulteriormente con uno dei seguenti ingredienti:[3]
    • Aglio tritato (2 cucchiai);
    • Curry in polvere (1 cucchiaino);
    • Aglio in polvere (1 cucchiaio);
    • Paprica affumicata (1 cucchiaio).
  4. 4
    Distribuisci le patate sulla teglia e metile nel forno caldo. Trasferisci le patate condite nella teglia o nella pirofila da forno, avendo cura di disporle in un unico strato in modo che si cuociano uniformemente all'interno e diventino croccanti all'esterno.[4]
    • Puoi rivestire la teglia con la carta da forno per evitare di lavarla.
  5. 5
    Cuoci le patate in forno per 30 minuti, dopodiché girale. Lasciale arrostire senza muoverle nella teglia in modo che si formi una crosticina croccante sul lato superiore. Dopo 30 minuti, indossa i guanti da forno e girale usando una spatola sottile.[5]
    • Sentirai le patate sfrigolare nel forno mentre rilasciano gradualmente la propria umidità.
  6. 6
    Lascia cuocere le patate per altri 15-30 minuti. Lasciale arrostire in forno finché non sono morbide al centro e ben dorate all'esterno. Quando è il momento di controllare se sono cotte, infilzane alcune con una forchetta, un coltello o uno spiedo. Se riesci a perforarle senza fatica, significa che sono pronte.[6]
  7. 7
    Rimuovi la teglia dal forno e spolvera le patate con il prezzemolo fresco tritato. Spegni il forno ed estrai la teglia con molta cautela. Distribuisci due cucchiai di prezzemolo fresco tritato sulle patate arrosto e servile ben calde.[7]
    • Puoi sostituire il prezzemolo con un'erba aromatica differente, in base ai tuoi gusti. Per esempio, puoi usare il rosmarino, la salvia o l'origano.
    • Puoi conservare le patate avanzate in frigorifero. Usa un contenitore ermetico e mangiale entro un paio di giorni.

    Suggerimento: volendo, puoi aggiungere anche una generosa spolverata di parmigiano grattugiato o di un formaggio a pasta morbida in modo che, a contatto con le patate bollenti, si sciolga e diventi cremoso.

    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Preparare le Patate Lesse

  1. 1
    Lava 450 g di patate strofinandole sotto l'acqua corrente fredda e poi sbucciale, se lo desideri. Assicurati di aver eliminato tutta la terra. Se intendi schiacciarle per preparare il purè o se desideri che diventino morbidissime, dopo averle lavate, pelale con il pelapatate.[8]
    • Anche per questa ricetta puoi usare la varietà di patate che preferisci. Quelle farinose, come le Russet, sono le più morbide, mentre quelle a basso contenuto di amido sono le più amate da chi predilige un gusto intenso.
  2. 2
    Tagliale o lasciale intere a seconda della ricetta. Se intendi usarle per preparare il purè, lasciale intere. In alternativa, puoi tagliarle a pezzi grandi circa 3 cm. Decidi in base all'uso che intendi farne. Per esempio, se intendi preparare l'insalata di patate, per comodità è meglio tagliarle. Lo stesso vale per le patate molto grandi, dato che se le tagli a pezzetti si cuoceranno più velocemente[9]
    • Tieni presente che le patate grandi intere richiedono un tempo di bollitura molto più lungo rispetto a quelle piccole o tagliate a pezzetti.
    • Puoi risparmiare tempo evitando di pelarle se intendi schiacciarle con lo schiacciapatate o il passaverdure.
  3. 3
    Metti le patate nella pentola e coprile con l'acqua fredda. Trasferiscile nella pentola, intere o tagliate, poi aggiungi una quantità d'acqua sufficiente a sommergerle. Devono risultare coperte almeno da un paio di centimetri d'acqua. A questo punto puoi mettere la pentola sul fuoco.[10]
    • È importante usare l'acqua fredda per avere la garanzia che le patate si cuociano in modo uniforme. Se usi l'acqua bollente, risparmierai tempo, ma le patate potrebbero diventare collose.

    Suggerimento: se vuoi preparare una zuppa, puoi mettere a cuocere le patate direttamente nel brodo o nell'acqua insieme agli altri ingredienti. Lasciale sobbollire a fuoco lento finché non si sono ammorbidite.

  4. 4
    Aggiungi un cucchiaino di sale e scalda l'acqua a fiamma alta. Mescola finché il sale non si è sciolto completamente. Non coprire la pentola e attendi che l'acqua cominci a bollire in modo vivace.[11]
    • Puoi aggiungere anche mezza testa d'aglio e una foglia di alloro e usare il brodo di pollo al posto dell'acqua per delle patate ancora più gustose.
  5. 5
    Lascia sobbollire le patate per 15-25 minuti nella pentola scoperta. Quando l'acqua ha raggiunto la piena ebollizione, riduci e regola la fiamma in modo che sobbolla dolcemente. Lascia cuocere le patate finché non sono morbide anche al centro. Quando è il momento di controllare se sono cotte, infilzale con una forchetta (o uno spiedo) e nota se riesci a estrarla facilmente.[12]
    • Il tempo di cottura può variare in base alle dimensioni delle patate (intere o tagliate). Se le hai tagliate a cubetti di 2-3 cm, saranno cotte dopo circa 15 minuti. Se hai deciso di lessarle intere, probabilmente ci vorranno circa 25 minuti.
    • Non è necessario mescolare le patate mentre si cuociono.
  6. 6
    Scola le patate nel lavandino. Metti un colino al centro del lavandino e indossa i guanti da forno per poter afferrare i manici della pentola senza scottarti. Versa l'acqua e le patate nel colino lentamente. Dopo averle scolate, trasferiscile in un piatto o una zuppiera.[13]
    • Se le patate sono poche, puoi scolarle dall'acqua usando un mestolo forato.
    • Le patate lesse si possono mettere in un contenitore e conservare per alcuni giorni.
  7. 7
    Servi le patate lesse o schiacciale per preparare il purè. Se vuoi mangiarle lesse, basta condirle con un po' di burro e il sale. In alternativa, puoi schiacciarle con lo schiacciapatate o con il passaverdure, aggiungere il latte o la panna, sale e pepe e trasformarle in un delizioso purè.[14]
    • Puoi anche raffreddarle e usarle per preparare l'insalata di patate.
    • Se vuoi conservare le patate lesse per un paio di giorni, mettile in un contenitore ermetico e tienile in frigorifero.

    Suggerimento: per un purè extra goloso, puoi aggiungere dei pezzetti di pancetta croccanti, del formaggio grattugiato e una spolverata di erba cipollina tritata.

    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Preparare le Patate Croccanti

  1. 1
    Lava e asciuga le patate. Prendi 5 o 6 patate di media grandezza e strofinale sotto l'acqua fredda per rimuovere i residui di terra. Quando sei certo che siano perfettamente pulite, asciugale tamponandole con un panno o la carta da cucina. È importante asciugarle bene in modo che si friggano anziché lessarsi.[15]
    • Usa la varietà di patate che ti piace di più. Se sono molto grandi, come le patate Russet, potrebbero bastarne 2 o 3.
  2. 2
    Non pelare le patate se vuoi prepararle in una versione rustica. Le patatine fritte con la buccia hanno una consistenza più corposa e sono più nutrienti. Se le preferisci nella versione classica, puoi pelarle in modo che risultino più croccanti e leggere.[16]
    • Le patate a pasta gialla e le patate rosse hanno la buccia più sottile rispetto a quelle dalla polpa farinosa. Più la buccia è sottile e più le patatine diventeranno croccanti. Comunque sia puoi friggere qualunque tipo di patata con la buccia.
  3. 3
    Taglia, affetta o grattugia le patate. Se vuoi preparare gli hash brown, devi grattugiarle con il lato della grattugia con i fori più ampi. In alternativa, puoi tagliarle a fette alte circa mezzo centimetro con il coltello o la mandolina. Un'altra opzione è quella di tagliarle a cubetti grandi circa un centimetro e mezzo.[17]
    • Procedi con cautela quando usi la mandolina, dato che ha la lama molto affilata ed è facile tagliarsi.

    Suggerimento: se vuoi preparare le patatine fritte nello stile classico, tagliale a bastoncini lunghi e sottili e friggile a immersione finché non diventano croccanti.

  4. 4
    Fai fondere il burro a calore medio in una padella con i bordi alti. Metti 2-3 cucchiai (30-45 g) di burro nella padella e accendi il fornello a fiamma media. Lascialo fondere completamente, poi fai roteare la padella per ungerne uniformemente il fondo.[18]
    • Oltre alle cipolle, puoi aggiungere anche dei peperoni o dei funghi tagliati a pezzetti, per un contorno ancor più gustoso e completo.

    Suggerimento: volendo, puoi aggiungere alle patate un po' di cipolla. Dopo aver fatto fondere il burro, metti in padella mezza cipolla tagliata a dadini. Lasciala cuocere per 5-10 minuti prima di incorporare le patate.

  5. 5
    Metti le patate in padella e condiscile con sale e pepe. Distribuiscile uniformemente sul fondo in modo che non siano sovrapposte, dopodiché insaporiscile a piacere con sale e pepe.[19]
    • Se vuoi duplicare o triplicare le quantità della ricetta, è meglio friggere le patate a più riprese.
    • Oltre al sale e al pepe, puoi aggiungere anche l'aglio o la cipolla in polvere se lo desideri.
  6. 6
    Copri la padella e lascia soffriggere le patate nel burro per 15-20 minuti. Metti il coperchio sulla padella e cuoci le patate finché non diventano morbide. Ogni 3-4 minuti, indossa i guanti da forno, solleva il coperchio e mescola per ottenere una cottura uniforme.[20]
    • Usa un cucchiaio o una paletta da cucina per mescolarle.
  7. 7
    Completa la cottura con la padella scoperta. Rimuovi il coperchio e lascia cuocere le patate per altri 5-10 minuti. Quando si sono ammorbidite, scopri la padella per farle diventare croccanti all'esterno. A quel punto, spegni il fornello e regola di sale e pepe.[21]
    • Ricorda di mescolare le patate con frequenza per evitare che si brucino da un lato.
    • Se le patatine fritte dovessero avanzare, puoi metterle in un contenitore ermetico e conservarle in frigorifero per un paio di giorni.
    Pubblicità

Consigli

  • Non tagliare le patate con troppo anticipo dato che tendono ad annerirsi.
  • Taglia le patate a pezzi molto piccoli se vuoi ridurre i tempi di cottura. Si cuoceranno più velocemente rispetto a cuocerle intere o a pezzi grandi.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Patate Arrosto

  • Bilancia e misurino per i liquidi
  • Zuppiera
  • Tagliere e coltello da cucina
  • Teglia o pirofila da forno
  • Guanti da forno
  • Cucchiaio
  • Paletta da cucina
  • Pelapatate (facoltativo)

Patate Lesse

  • Pentola grande
  • Colino
  • Tagliere e coltello da cucina (facoltativo)
  • Pelapatate (facoltativo)

Patatine Croccanti

  • Tagliere e coltello da cucina
  • Padella con i bordi alti
  • Paletta da cucina
  • Pelapatate (facoltativo)

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 63 489 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Sommario dell'ArticoloX

Per cucinare una patata al forno, pulisci la buccia, ungila con olio d'oliva e cuocila in forno a 200 °C per un'ora circa. Per cuocere una patata nel microonde, prima pratica dei buchi nella buccia con una forchetta, poi cuocila al microonde per circa due minuti, in un piatto adatto a questa cottura. Per bollire le patate, ti basta metterle in una pentola d'acqua dopo averle sbucciate o pulite. Le patate intere si cuociono in circa 40 minuti, mentre quelle a dadini richiedono solo 12 minuti circa.

Questa pagina è stata letta 63 489 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità