Molti prosciutti che trovi in commercio sono già tagliati a spirale e ciascuna incisione arriva quasi al centro della carne; in questo modo, è più facile affettarli una volta portati in tavola. Si tratta di prodotti che possono essere precotti, parzialmente cotti o crudi, devi quindi leggere l'etichetta con grande attenzione prima di cucinarli.

Parte 1 di 2:
Cucinare un Prosciutto Tagliato a Spirale

  1. 1
    Scongelalo, se necessario. Se hai acquistato un prodotto congelato, tienilo nell'involucro sottovuoto e scongelalo per due o tre giorni nel frigorifero. Puoi scongelare un prosciutto piccolo sommergendolo in acqua fredda per due o tre ore, avendo cura di sostituire l'acqua ogni 30 minuti.
    • Puoi anche cucinarlo senza scongelarlo, ma in questo caso devi calcolare dei tempi di cottura più lunghi, anche fino al 50% in più rispetto a quelli necessari per un prosciutto decongelato.[1]
  2. 2
    Leggi l'etichetta. La maggior parte dei prodotti commerciali già affettati è pronta da mangiare, ma devi comunque seguire le istruzioni presenti sulla confezione per riscaldare la carne. Se il prosciutto è crudo o parzialmente cotto, deve essere cucinato affinché sia sicuro per il consumo umano.[2]
  3. 3
    Avvolgi la carne e la pirofila con un foglio di alluminio. Togli tutto l'involucro che contiene il prosciutto e metti quest'ultimo in un "cartoccio" di carta stagnola per intrappolare l'umidità durante la cottura; ricorda di foderare anche la pirofila.
    • Se non gradisci la carne di maiale asciutta, metti una seconda pirofila riempita d'acqua sul ripiano più basso del forno.[3]
  4. 4
    Cucina il prosciutto. Appoggialo sulla pirofila avendo cura che il lato pretagliato sia rivolto verso il basso; preriscalda il forno e imposta il tempo di cottura in base al tipo di prodotto che hai acquistato. Controllalo ogni 20-30 minuti fin dall'inizio per evitare che i bordi si secchino e diventino troppo cotti:
    • Il prosciutto precotto deve essere solo riscaldato. Per mantenerlo succoso, mettilo in forno a 120 °C per circa 40 minuti per ogni chilogrammo di peso.[4] Per accelerare il processo perdendo nel contempo un po' di umidità, aumenta la temperatura a 175 °C e scalda la carne 20 minuti per ogni chilogrammo di peso;[5] verifica la temperatura interna con un termometro per carni: deve raggiungere i 50 °C.
    • Un prodotto parzialmente cotto deve essere cucinato solo in parte finché non raggiunge una temperatura minima interna di 60 °C. Al termine, sfornalo e lascialo riposare per tre minuti per portare a termine il processo; in genere, sono necessari 40 minuti per ogni chilogrammo di peso nel forno a 160 °C.[6]
    • Il prosciutto fresco è totalmente crudo, raramente viene venduto preaffettato a spirale, ma nel caso lo trovassi ricorda che devi cucinarlo per circa 50 minuti per ogni chilogrammo di peso impostando il forno a 160 °C; la temperatura interna deve raggiungere almeno i 60 °C.[7] Al termine, lascialo riposare alcuni minuti per portare a termine il processo prima di affettarlo.
  5. 5
    Glassalo. Procedi con questo passaggio mezz'ora prima della fine della cottura oppure quando un prosciutto "fresco" o "parzialmente cotto" raggiunge la temperatura interna di 60 °C. Incidi la carne con un motivo a rombi usando un coltello e spennella la glassa che preferisci sulla superficie; rimetti poi il prosciutto in forno per altri 30 minuti.
    • La maggior parte dei prosciutti preaffettati a spirale che si trovano in commercio viene venduta con una bustina di glassa in polvere che puoi reidratare in acqua.
    • Per preparare una semplice glassa casalinga, mescola dello zucchero di canna e della senape in parti uguali; usa il miele se preferisci un sapore più dolce o la senape di Digione per un retrogusto più acido.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Affettare un Prosciutto Tagliato a Spirale

  1. 1
    Taglialo seguendo la linea del muscolo. Appoggia il prosciutto su un tagliere con la parte pretagliata e osservane la superficie rosa. La carne dovrebbe avere tre strisce visibili di tessuto connettivo (dall'aspetto bianco o rossiccio) fra le fibre rosa della muscolatura; pratica l'incisione lungo uno di questi filamenti fino al centro.[8]
    • Per ottenere i risultati migliori, usa un coltello con una lama flessibile con degli ovali cavi o delle tacche vicino al filo.
    • Alcuni prosciutti disossati contengono una buona quantità di carne macinata per mantenere la propria forma; di conseguenza, i filamenti connettivali potrebbero non essere visibili. In questo caso, affetta la carne fino al centro partendo da qualsiasi punto sul bordo; ripeti il processo per dividere il pezzo in tre parti.
  2. 2
    Fai un'altra incisione lungo il secondo filamento di tessuto connettivo. Se c'è l'osso, fai scorrere la lama tutt'attorno finché non raggiungi il secondo filamento; procedi lungo questa linea per rilasciare il primo blocco di fette pretagliate.[9]
  3. 3
    Taglia la terza linea connettivale. Quest'ultima divide quanto resta del prosciutto in due serie di fette; incidi tutto intorno all'osso per staccarle. Disponi le fette su un vassoio o trasferiscile direttamente nei piatti dei commensali.
    • Se il prosciutto è grande, taglia le fette a metà prima di servirle.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il prosciutto tagliato a spirale non viene cucinato immediatamente, conservalo nel congelatore per preservarne la qualità.
  • I prosciutti più gustosi hanno in genere l'osso e un basso contenuto d'acqua aggiunta, sebbene siano più costosi. Controlla la percentuale d'acqua leggendo l'etichetta; se ti trovi negli Stati Uniti, informati in merito alla dicitura prevista per legge:[10]
    • Ham (prosciutto): se l'etichetta riporta questa scritta significa che non è stata aggiunta acqua;
    • Ham with natural juices (prosciutto con succhi naturali): il contenuto d'acqua è inferiore all'8%;
    • Ham, water added (prosciutto con acqua aggiunta): meno del 10% di acqua;
    • Ham and water product (prodotto a base di prosciutto e acqua): il contenuto di liquido è superiore al 10%.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Mezzo prosciutto o intero
  • Coltello affilato
  • Tagliere
  • Forno
  • Termometro per carni
  • Pirofila
  • Glassa

wikiHow Correlati

Come

Cuocere un Hamburger in Padella

Come

Riconoscere la Carne Andata a Male

Come

Capire se il Pollo è Andato a Male

Come

Cucinare le Braciole di Maiale in Padella

Come

Cuocere il Bacon

Come

Riconoscere la Carne di Manzo Macinata Andata a Male

Come

Cucinare una Bistecca nel Forno

Come

Cucinare in Maniera Sicura il Pollo Congelato

Come

Cucinare una Bistecca in Padella

Come

Scongelare la Carne

Come

Cucinare la Lingua di Manzo

Come

Marinare la Carne di Maiale

Come

Preparare la Carne Essiccata

Come

Scongelare la Carne Macinata di Manzo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Carne
Questa pagina è stata letta 378 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità