Come Cucinare una Volta al Mese

Cucinare una volta al mese ti consente di risparmiare tempo e denaro. Non solo potrai approfittare delle offerte speciali e degli sconti per acquisti in grosse quantità, ma avrai più tempo libero ogni giorno se cucinerai in “lotti”. Se sei abbastanza creativo, puoi riuscire a mettere 30 pasti in un congelatore standard. Quindi indossa il grembiule, metti la tua musica preferita e libera la cucina, per una volta al mese sei una efficiente macchina “sforna-pasti”!

Passaggi

  1. 1
    Organizza il menù. Prendi diverse ricette da fonti differenti. Nei libri di cucina e online puoi trovare molte idee per i “cuochi mensili”. Scegli quelle preparazioni che hai già cucinato con successo in precedenza e che sono molto gradite dalla tua famiglia. Quando si tratta di cucinare in grandi quantità è meglio non fare esperimenti. Se dovrai preparare solo le cene, non devi preparare 30 piatti differenti. Puoi cucinare diversi “lotti” di piatti preferiti come la pizza (fino a 4 porzioni se ti piace tanto e la vuoi mangiare una volta a settimana).
    • Pensa a come delle ricette di base possano essere adattate a preparazioni differenti. Un grosso taglio di carne economica, che normalmente è dura, può essere cotta a lungo nello slow cooker finché diventa tenera. Successivamente puoi farne degli straccetti per farcire i panini, panzerotti e così via.
    • Cosa preparare dipende da quello che hai trovato nel negozio di alimentari. Molte persone che adattano questo stile di cucina decidono il loro menu in base alle offerte speciali del supermercato.
    • Le zuppe, gli stufati e i timballi sono semplici da preparare anche in anticipo, ma stai attento a non esagerare. Fai in modo che la tua alimentazione sia varia. Fai una grande quantità di empanadas o di involtini. Prepara una grande pentola di sugo al pomodoro, di ragù o di pesto e congelali in mini porzioni.
  2. 2
    Evita gli alimenti che non si conservano bene in freezer. Fra questi ricordiamo:
    • La panna acida (diventa acquosa).
    • La maionese (gli ingredienti si separano, ma la puoi usare se la mescoli in una ricetta).
    • Formaggi spalmabili (la consistenza si modifica e diventano acquosi).
    • Formaggi (vanno in briciole ma li puoi usare ancora nelle ricette).
    • Fritti (perdono la croccantezza e diventano molli).
    • Albumi cotti (diventano duri e gommosi).
    • Torte alla crema (diventano acquose o a grumi).
    • Alimenti ripieni di panna (cambia la consistenza).
    • Glasse (cambia la consistenza).
    • Glasse preparare con gli albumi (diventano schiumose).
    • Le patate non hanno un buon sapore quando vengono congelate, anche se sono all’interno di zuppe, timballi o stufati.
  3. 3
    Sappi come i vari ingredienti reagiscono al congelamento.
    • Verdure crude: perdono la croccantezza, ma se vengono preparate nel modo giusto puoi usarle per le zuppe e gli stufati.
    • Yogurt: cambia la consistenza.
    • Panna grassa: non potrai montarla ma puoi aggiungerla alle tue ricette.
    • Pasta e cereali: diventano molli una volta riscaldati dopo il congelamento, vale la pena non cuocerli completamente prima di riporli in freezer.
    • Condimenti, cipolle, peperoni verdi, erbe aromatiche: possono perdere o diminuire il loro sapore una volta congelati. Se possibile andrebbero aggiungi dopo avere scongelato la porzione.
    • Stufati e salse dense: andrebbero diluite dopo lo scongelamento.
    • Salse gravy e salse a base di grassi: gli ingredienti si separano una volta scongelate e vanno riassemblati.
      • Non addensare gli stufati finché non verrà il momento di mangiarli. La farina e l’amido di mais che vengono disciolti nei liquidi si separano dopo il congelamento e la consistenza non è delle migliori. Addensa gli alimenti dopo averli scongelati.
    • Zuppe. Congela i vari ingredienti separatamente (brodo, pollo, cipolle sbollentate, sedano e carote). Quando decidi di mangiare la zuppa, ricomponili.
  4. 4
    Programma una giornata intera (o due mezze giornate) per la preparazione dei pasti. Fai sapere a tutti che sarai concentrato solo sulla cucina: niente passeggiate con il cane, niente giochi e niente uscite con gli amici. Sii pronto a ordinare una pizza o a uscire a cena perché cucinare in grandi quantità è faticoso.
  5. 5
    Fai una lista della spesa in base alle ricette che hai selezionato. Controlla la lista degli ingredienti e imparala, così da sapere con esattezza le quantità che ti servono. Vai al supermercato il giorno prima della sessione di cucina. Prendi i volantini per sapere cosa c’è in offerta. Prova a recarti dai grossisti, a volte concedono gli acquisti anche ai privati e puoi risparmiare un bel po’ sulle grandi quantità, soprattutto sulla carne. Puoi anche provare nei mercati agricoli. Non dimenticare di comprare anche tutto il necessario per la conservazione (pellicola trasparente, fogli di alluminio, contenitori, sacchetti sigillabili).
  6. 6
    Prepara tutti gli utensili, le pentole e gli strumenti necessari alla preparazione dei pasti la sera prima. Puoi anche valutare di anticipare alcune preparazioni minori, come tritare le cipolle con un robot da cucina e riporle in frigorifero per gli usi successivi. Stampa e fissa con del nastro adesivo le ricette ai pensili, così potrai consultarle mentre cucini.
  7. 7
    Segui le istruzioni per la cottura e il congelamento di ogni preparazione. Pensa alla tua cucina come a una catena di montaggio. L’efficienza è la chiave di tutto.
    • Inizia dalle ricette che prevedono l’uso dello slow cooker e cucina i polli interi.
    • Esegui in una volta sola le fasi di preparazione che sono comuni a più ricette. Ad esempio se devi cucinare più piatti che prevedono la carne di manzo macinata, preparali contemporaneamente.
    • Sbollenta le verdure prima di congelarle per preservarne il sapore, colore e consistenza.
  8. 8
    Congela i pasti. Sigilla, etichetta e data sempre tutti i pasti che hai preparato. Non è divertente giocare alla caccia al tesoro nel freezer fra contenitori misteriosi.
    • Quando riponi gli alimenti nei sacchetti per il congelatore, rimuovi la maggior quantità d’aria possibile. Una macchina per il vuoto è altamente consigliata. Le zuppe e gli stufati possono essere inseriti in questi sacchetti, sigillati e impilati nel congelatore. Una volta che si sono induriti, puoi disporli in verticale come dei libri su una mensola.
    • Usa dei tegami di alluminio o fodera le tortiere e i tegami con dei fogli di alluminio resistente, in questo modo puoi rimuovere facilmente gli alimenti una volta congelati. In un secondo momento potrai trasferirli di nuovo nello stesso contenitore per scongelarli o servirli.
    Pubblicità

Scongelare

  1. Scongela il cibo durante la notte riponendolo in frigorifero.
  2. Scongela il cibo nel microonde se è contenuto in recipienti adatti a questo elettrodomestico.
  3. Non scongelare mai gli alimenti a temperatura ambiente lasciandoli sul piano della cucina.
    • È meglio usare i contenitori in Pyrex sia per congelare che per cuocere gli alimenti nel forno a microonde, così non dovrai preoccuparti dei potenziali rischi che comporta l'uso delle materie plastiche. Il Pyrex può passare direttamente dal freezer al forno freddo saltando così il tempo di scongelamento.

Consigli

  • Puoi congelare le zuppe, gli stufati e i ragù. Assicurati di non mettere le patate nelle zuppe e stufati perché non si congelano bene come il resto degli ingredienti.
  • Prepara dei piatti che si combinano bene con il riso. Al giorno d’oggi esistono in commercio delle “risottiere” elettriche che non richiedono una grande abilità e preparano un buon riso in 15 minuti.
  • Se hai uno spazio limitato nel congelatore o si tratta dei tuoi primi tentativi di “cucina mensile”, prova a cucinare dei pasti sufficienti per 10-14 giorni.
  • Sbollenta le verdure prima di congelarle. Quasi tutti gli ortaggi devono seguire questa procedura prima di essere surgelati, così mantengono le loro qualità organolettiche. Leggi le istruzioni su un libro di cucina per come procedere. Le cipolle tritate e i peperoni non devono essere sbollentati. Puoi prima congelarli separatamente su una teglia di silicone. Una volta che si sono induriti, puoi trasferirli in un sacchetto di plastica etichettato.
  • Cucina in base a quello che hai acquistato. Alcuni “cuochi” organizzano delle sessioni di cottura del pollo, del manzo o delle colazioni. In questo modo puoi comprare quello che è in offerta nel negozio di alimentari.
  • Metti della musica mentre cucini per rendere il lavoro più divertente. Puoi anche ascoltare degli audiolibri oppure la radio, ti aiuteranno a far passare il tempo più in fretta.
  • Indossa abiti e scarpe comode oltre a un grembiule.
  • Cucina con un amico. Dividete i pasti e il costo della spesa.
  • Fai raffreddare i cibi cotti a temperatura ambiente e in contenitori aperti prima di congelarli. Puoi procedere gradatamente conservando prima gli alimenti in frigorifero e poi trasferirli nel congelatore. In questo modo non si forma del ghiaccio sulla superficie degli alimenti, eviti che il freezer consumi troppo e impedisci lo “scongelamento per contatto” fra i cibi ancora caldi e quelli già surgelati.
  • Lava i piatti mentre cucini.
  • La frutta fresca andrebbe prima trattata con acqua acidula per conservarne il colore. Leggi sui libri di cucina qualche ricetta di conserve e di come preparare alcuni frutti per il congelamento. I frutti di bosco come le fragole, i ribes o i mirtilli possono essere fatti indurire: prima lavali, scolali e disponili ben distanziati su una teglia così che non si appiccichino durante il congelamento. Quando sono duri trasferiscili in un sacchetto etichettato per il freezer.
  • Puoi usare delle cannucce per aspirare l’aria in eccesso dai sacchetti. Lascia un’apertura non più ampia di 1 cm e infilaci solo la punta della cannuccia. Risucchia l’aria e chiudi rapidamente il sacchetto mente togli la cannuccia. Se la cosa non ti piace o l’alimento ha bisogno di una chiusura ermetica perfetta, puoi trovare delle macchine per il vuoto nei negozi di casalinghi e anche nei mercatini dell’usato a prezzi accessibili. Diversamente da quanto tu possa credere, funzionano alla grande con qualunque sacchetto di plastica. Taglia semplicemente la chiusura a zip di alcuni sacchetti e procedi come descritto nel manuale di istruzioni dell’elettrodomestico. La carne e le verdure conservate in questo modo resistono nel congelatore anche più di un anno (se possono essere surgelate, ovviamente).
  • Valuta di usare uno slow cooker durante le tue sessioni di cucina. Azionalo la notte precedente con qualche pietanza e lascia che faccia il suo lavoro durante la notte. Il giorno dopo lo puoi utilizzare per un altro lotto di cibo.
  • Valuta di acquistare i sacchetti di verdure pre-tagliate come le cipolle e i peperoni. Costano un po’ di più, ma a volte fanno risparmiare un sacco di tempo. Anche i robot da cucina si rivelano molto utili in tal senso.

Pubblicità

Avvertenze

  • Segui sempre scrupolosamente tutte le norme di sicurezza per il congelamento degli alimenti.
  • Se vivi con dei coinquilini, assicurati che il tuo uso massiccio dello spazio disponibile in freezer non li disturbi.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Contenitori per il congelatore
  • Tazze graduate, ciotole, cucchiai e utensili da cucina
  • Diversi canovacci
  • Disinfettante per il piano di lavoro
  • Nastro adesivo e pennarello indelebile
  • Presine, sottopentole, guanti da forno

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 26 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 16 837 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità