Cucinare una volta al mese è un ottimo modo per risparmiare tempo e denaro. Devi solo scegliere le ricette che puoi preparare in grandi quantità, come zuppe, stufati e sformati, dedicando un'intera giornata a cucinarle tutte. Una volta che i pasti si sono raffreddati, conservali in contenitori a chiusura ermetica, etichettali e mettili nel congelatore. Tutto quello che devi fare è scongelare e riscaldare il cibo ogni volta che desideri goderti un pasto caldo fatto in casa.

Metodo 1 di 3:
Creare un Menu Mensile

  1. 1
    Cerca ricette che puoi preparare in grandi quantità. Zuppe, chili, stufati, pasta al forno e sformati sono alcuni dei piatti più facili da preparare in grandi quantità, ma non limitarti a quelli! Pizze, torte salate, curry, enchiladas, verdure saltate in padella, riso fritto, piatti di carne e verdure al vapore sono solo alcune altre opzioni a tua disposizione. Se vuoi fare scorta, scegli le ricette che ai tuoi famigliari piace mangiare. Quando invece vuoi fare qualche esperimento con ricette nuove, cucina in piccole quantità.[1]
    • Raccogli le ricette da varie fonti e leggi libri di cucina una volta al mese per trovare idee.
    • Se sei alla ricerca di nuove ricette, prova su internet utilizzando termini di ricerca come "pasti in grandi quantità" e "pasti congelati".
  2. 2
    Scegli piatti e ingredienti che sono adatti al congelamento. La maggior parte dei piatti a base di carne, stufati, zuppe, sformati e chili sono perfetti per essere congelati e sono molto facili da scongelare. Tuttavia, piatti unici come questi non sono le tue uniche opzioni: puoi creare portate diverse, chiuderle in contenitori appositi ed etichettarle separatamente, in modo da sapere come riscaldarle insieme e creare il tuo pasto quando scongeli e riscaldi i vari piatti. Indipendentemente da ciò che scegli, assicurati che tutti gli ingredienti si congelino bene.[2] Evita cibi che non si congelano bene, come:
    • Panna acida (diventa acquosa);
    • Maionese (si separa, ma va bene se è mescolata con altri ingredienti);
    • Formaggio spalmabile (diventa acquoso e cambia la consistenza);
    • Formaggio (ma va bene grattugiato o all’interno dei piatti);
    • Fritti (possono diventare mollicci);
    • Albume d’uovo;
    • Farciture alla crema e crema pasticciera (cambia la consistenza).[3]
  3. 3
    Scegli almeno 4 diverse ricette per coprire 30 giorni di cene. Le tue esigenze varieranno a seconda delle porzioni di cui hai bisogno per ogni pasto e se vuoi includere la colazione e il pranzo. Se ti interessa solo la cena, avrai bisogno di un minimo di 4 piatti di grandi dimensioni, ognuno dei quali dovrebbe includere porzioni sufficienti per un'intera settimana (in base a quante porzioni ti servono). Se in famiglia siete in 2, avrai bisogno di 2 porzioni al giorno per ogni giorno della settimana, quindi ogni ricetta dovrebbe contenere almeno 14 porzioni.
    • Puoi certamente pianificare più di 4 piatti. Basa il numero di piatti sulle tue capacità e sullo spazio disponibile nel congelatore.
    • Potresti dare un'occhiata alla dispensa per vedere quali ingredienti possiedi già prima di scegliere i piatti da cucinare, soprattutto se stai cercando di risparmiare un po’. Meno cose devi comprare, meglio è![4]
    • Risparmia scegliendo ricette che hanno diversi ingredienti in comune. In questo modo puoi acquistare gli alimenti che le compongono in grandi quantità.[5]
  4. 4
    Crea una lista della spesa in base alle ricette che hai scelto. Potrebbe essere necessario fare qualche calcolo, soprattutto se stai raddoppiando o triplicando le ricette. Quindi, scrivi semplicemente ogni ingrediente di cui hai bisogno per ogni pasto insieme a quanto ne devi acquistare. A seconda di cosa stai facendo, questo elenco potrebbe diventare piuttosto lungo![6]
    • Ricontrolla i tuoi calcoli prima di andare al supermercato, per evitare stress inutile quando dovrai cucinare.
    • Se i piatti che vuoi cucinare richiedono verdure, potresti acquistarle surgelate per risparmiare il lavoro di preparazione, come lavarle e tagliarle.
  5. 5
    Crea delle schede con le ricette complete, che includano tutte le informazioni necessarie. Per facilitare l'organizzazione, crea dei fogli per ciascuna ricetta con la lista della spesa, le istruzioni per la preparazione e per la cottura, la ricetta, le modalità di conservazione e persino le indicazioni di scongelamento. Ciò ridurrà la quantità di lavoro che dovrai fare in seguito e ti sarà più facile replicare lo stesso piatto in futuro.[7]
    • Conserva tutte le ricette che hanno avuto successo in un raccoglitore, per poterle rifare in futuro.
    • Puoi anche ricorrere a una app per organizzare queste informazioni. Utilizza termini di ricerca come "creazione di schede di ricette" o "gestore di ricette" per trovarne una adatta alle tue esigenze.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Cucinare i Piatti

  1. 1
    Programma una giornata da dedicare interamente alla cucina. Scegli una giornata tranquilla in cui puoi avere la cucina tutta per te e annulla ogni altro impegno. Se la tua agenda non ti consente di dedicare un'intera giornata a cucinare, suddividi l'attività in due mezze giornate. Chiedi a un amico o un familiare di aiutarti, se possibile. Ci sarà molto da fare, ma ne godrai i vantaggi per tutto il mese seguente![8]
    • Controlla ogni ricetta per capire la preparazione e i tempi di cottura, in modo da riuscire ad avere un’idea di quante ore di lavoro avrai bisogno.
  2. 2
    Acquista gli ingredienti il giorno prima di cucinare. Fai la spesa all'inizio della giornata, poiché la tua lista è probabilmente piuttosto lunga e se sei di fretta potresti dimenticare qualcosa. Fare la spesa il giorno prima è utile anche per i piatti che includono verdure, poiché saranno fresche e croccanti quando le preparerai. Cerca le offerte del giorno e utilizza i buoni acquisto, per risparmiare un po’.[9]
    • Tieni presente che stai acquistando cibo per un mese intero, quindi il prezzo potrebbe essere leggermente superiore a quello a cui sei abituato quando fai la spesa una volta a settimana.
    • Assicurati di possedere abbastanza pentole, padelle, pirofile e misurini per il grande giorno!
    • Potrebbe anche essere necessario fare scorta di contenitori a chiusura ermetica, sacchetti per il congelatore, carta stagnola e altri oggetti utili per la conservazione.[10]
  3. 3
    Porta a termine il lavoro di preparazione il giorno prima di cucinare. La quantità di tempo necessaria per preparare gli ingredienti per i piatti varia a seconda di ciò che devi cucinare, ma puoi aspettarti circa 3 ore di lavoro. Se hai finito il giorno prima di tagliare, scongelare, marinare e così via, puoi concentrarti sul mescolare, montare e cucinare ogni pasto il giorno della cottura.[11]
    • Se per esempio hai bisogno di cipolle tritate per una ricetta, tagliale a pezzi e conservale in un contenitore ermetico nel frigorifero. Quando sei pronto per cucinare, tutto ciò che devi fare è aprire il contenitore e utilizzare le cipolle.
    • Non devi per forza fare il lavoro di preparazione il giorno prima. Se vuoi fare tutto nel giorno della cottura, però, non dimenticare di considerare 2-3 ore di lavoro in più.
  4. 4
    Lavora contemporaneamente su più ricette per risparmiare tempo. Alcuni piatti possono essere preparati contemporaneamente, quindi approfittane, se puoi. Per esempio, puoi soffriggere la carne sul fornello mentre cuoci una casseruola nel forno e fai sobbollire uno stufato nella slow cooker. Di solito è meglio pensare subito ai pasti più difficili, ma puoi davvero fare come preferisci.[12]
    • Decidi la sequenza dei piatti prima di iniziare: ti aiuterà a rimanere concentrato e organizzato.
    • Potrebbe essere necessario utilizzare diversi timer per tenere traccia dei vari tempi di cottura, quando si cucinano numerosi piatti contemporaneamente.
    • Quando si raddoppiano o triplicano le quantità delle ricette potrebbe essere necessario regolare i tempi di cottura di conseguenza.[13]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Congelare e Scongelare i Piatti

  1. 1
    Lascia raffreddare i piatti prima di metterli nei contenitori. Lascia i piatti a riposare su superfici resistenti al calore per almeno 30 minuti prima di iniziare a confezionarli per il congelamento. Se necessario, tocca la parte superiore del cibo o inserisci una forchetta al suo interno per controllare la temperatura al centro.[14]
    • Se non fai raffreddare il cibo prima di metterlo nel congelatore, potrebbe non congelarsi bene o la sua consistenza potrebbe risentirne.
  2. 2
    Confeziona ogni piatto in modo sicuro in un contenitore a chiusura ermetica prima di congelarlo. Usa piccoli contenitori di plastica per salse, sughi e condimenti. Scegli contenitori ermetici più grandi, come i Tupperware, per gli antipasti. Usa un foglio di alluminio per coprire piatti come il polpettone o le lasagne, quindi avvolgi il tutto nella pellicola prima di congelarlo. Se inserisci gli ingredienti di un pasto nei sacchetti per congelatore, estrai quanta più aria possibile o usa una macchina per sottovuoto.[15]
    • Dal momento che nel congelatore i piatti saranno impilati, usa contenitori poco profondi e premi i sacchetti per renderli sottili.
  3. 3
    Etichetta ogni contenitore con il nome del piatto e il numero di porzioni. Etichetta tutto chiaramente usando un pennarello indelebile, in modo che le informazioni rimangano ben leggibili. Scrivi il nome del piatto, la data di preparazione e il numero di porzioni. Se lo desideri, puoi anche includere brevi istruzioni per scongelare e cuocere o riscaldare il cibo.[16]
    • Ad esempio, un'etichetta potrebbe essere simile a questa: “Pasta al forno. 5 maggio 2020. 5 porzioni. Scongelare in frigorifero durante la notte e riscaldare a 180 °C per 45 minuti”.
    • Se preferisci, stampa le etichette e coprile con il nastro adesivo per proteggere l'inchiostro dalle sbavature.
  4. 4
    Scongela e riscalda ogni piatto quando desideri mangiarlo. I fogli delle ricette o le annotazioni sulle etichette ti faranno sicuramente risparmiare tempo quando dovrai scongelare e riscaldare il tuo cibo. Segui semplicemente le istruzioni che hai annotato in precedenza e gusta i tuoi pasti precotti! Assicurati di scongelare le pietanze correttamente per preservarne il sapore e la consistenza.
    • Scongela il cibo lasciandolo tutta la notte in frigorifero o nel microonde, prima di riscaldarlo.
    • Per esempio, scongela completamente uno stufato prima di riscaldarlo oppure riscaldalo direttamente (se non era congelato) a una temperatura inferiore per 30-45 minuti, prima di alzare la temperatura al livello abituale per il suo tempo di cottura normale.[17]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Ricette
  • Carta e penna
  • Pentole, padelle e altri utensili di cucina
  • Misurini e cucchiai
  • Contenitori a chiusura ermetica
  • Rotolo di alluminio
  • Sacchetti per congelatore
  • Pennarelli

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Accendere un Barbecue a Carbonella

Come

Attenuare la Sensazione di Bruciore Causata dal Peperoncino

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Essiccare la Salvia

Come

Mangiare con le Bacchette

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Conservare la Menta Fresca

Come

Sigillare un Barattolo di Vetro

Come

Usare una Caffettiera Americana

Come

Aprire una Scatoletta senza Apriscatole

Come

Affilare un Coltello

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Scongelare i Gamberi Surgelati
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 17 139 volte
Questa pagina è stata letta 17 139 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità