Come Cuocere La Pasta

In questo Articolo:Cuocere la PastaCondimento base per la pastaAltre Ricette per Condire la PastaSommario dell'Articolo

Che tu sia uno studente affamato o un amante della cucina, la pasta ha qualcosa da offrirti. È economica. facile da cucinare, e può essere fatta in una serie infinita di modi. Per cucinare la pasta, segui queste istruzioni: per farla diventare un pasto, aggiungila ad una delle ricette per la salsa che troverai di seguito.

1
Cuocere la Pasta

  1. 1
    Scegli il tipo di pasta che vuoi cucinare. Cerca di prenderne uno che vada bene con la salsa. È meglio scegliere della pasta italiana di semola di grano al 100%.
  2. 2
    Riempi d’acqua per 2/3 un ampio recipiente. Ciò assicurerà che l’acqua non fuoriesca quando bolle. Non riempirla troppo poco, altrimenti gli spaghetti si attaccheranno. Il rapporto acqua/pasta dovrebbe essere alto. Per ridurre il tempo d’attesa, aggiungete acqua calda.
  3. 3
    Alza la fiamma del fornello.
  4. 4
    Aggiungi il sale. Per una pentola grande, 1 o 2 cucchiai di sale dovrebbero essere sufficienti.
  5. 5
    Aspetta che l’acqua bolla.
  6. 6
    Butta la pasta nella pentola e mescola con un mestolo lungo. Fai attenzione che non si attacchi al fondo della pentola, specialmente appena la versi nella pentola.
    • Poiché la pasta aumenta di volume nell’acqua, può non essere facile capire di quanta pasta hai bisogno. Leggi la confezione per i consigli sulle porzioni. Se non ce ne sono, leggi le informazioni nutrizionali per il numero di porzioni e dividi la pasta di conseguenza. Se stai cucinando per due, mezzo pacco di pasta di norma costituisce un abbondante pasto completo.
  7. 7
    Abbassa leggermente il fornello, continua a far bollire la pasta e mescola spesso per evitare che si attacchi. Non coprire la pentola; la pasta si cucina senza coperchio.
  8. 8
    Quando bolle da circa 8-10 minuti (controlla il tempo di cottura indicato sulla confezione), prendine un po’ e falla raffreddare.
    • In alternativa, cuoci la pasta per un tempo inferiore di 2-3 minuti (l’esterno dovrebbe essere cotto mentre l’interno dovrebbe essere duro), quindi spegni il fornello, metti la pentola su un altro fornello (freddo) e coprila per 10-15 minuti. Ciò farà sì che l’interno della pasta si cuocia lentamente, lasciandola al dente invece che scotta.
  9. 9
    Assaggia la pasta. Se è troppo dura, o se vedi che l’interno è bianco, deve cuocere ancora. Quando è cotta ma ancora dura, è pronta. Questa è la pasta al dente.
  10. 10
    Spegni il fornello e svuota la pentola in uno scolapasta. Inclina la pentola “lontano” dal viso, per non scottarti col vapore, che è persino più caldo dell’acqua bollente.
  11. 11
    Togli l’eccesso d’acqua e quindi versa la pasta di nuovo nella pentola. Assicurati di non rimetterla su un fornello caldo, per non bruciare la pasta scondita.
  12. 12
    Aggiungi un cucchiaio di olio d’oliva e mescola (facoltativo). Mentre evita che la pasta si attacchi, ciò potrebbe costituire una barriera tra la pasta ed il condimento, rendendola meno saporita.
  13. 13
    Condisci con la tua salsa preferita e mescola direttamente dentro la pentola calda. Prendi spunto dalle ricette in basso.
  14. 14
    Aggiungi parmigiano grattuggiato, prezzemolo fresco o foglie di basilico, o altri odori.

2
Condimento base per la pasta

  1. 1
    Metti un tegame profondo su fuoco medio.
  2. 2
    Verifica il calore mettendo la mano a una ventina di centimetri dal tegame. Quando cominci a sentire il calore che s’irradia, è pronto all’uso.
  3. 3
    Ricopri il fondo del tegame con un sottile strato d’olio d’oliva.
  4. 4
    Metti nell’olio un pizzico di odori disidratati. Aggiungere una manciata d’origano o altro condimento farà prendere all’olio il sapore degli odori.
  5. 5
    Aggiungi mezza cipolla gialla tagliata a fette e mescola.
  6. 6
    Dopo 1-2 minuti, aggiungi qualche spicchio d’aglio. Poichè gli spicchi d’aglio sono più piccoli della cipolla, aggiungerli dopo eviterà che si brucino.
  7. 7
    Quando le cipolle sono traslucide, versa nel tegame una lattina grande (o due normali) di pelati.
  8. 8
    Aggiungi sale, pepe nero (o peperoncino), odori e origano per insaporire.
  9. 9
    Aspetta che i pomodori si sbollentino, quindi fai cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti.

3
Altre Ricette per Condire la Pasta

Consigli

  • Non mescolare troppo la pasta mentre cuoce. Questo vale anche per il sugo.
  • Usa molta acqua. La causa più comune della pasta “incollata” è che è stata cucinata con troppa poca acqua. Usa almeno 4 litri d’acqua per mezzo chilo di pasta. Non dovete aggiungere olio o altro.
  • Sala l’acqua. Il sale esalta il gusto della pasta e permette al sapore del sugo di “mischiarsi” meglio.
  • Se stai cucinando gli spaghetti e quando li versi non sono sommersi dall’acqua, non spezzarli. Aspetta 30 secondi e mescolali delicatamente con il forchettone per immergerli completamente nell’acqua.
  • Quando la pasta è pronta, i bordi esterni cominceranno a schiarirsi.
  • Vantaggi degli spaghetti: sono semplici da cucinare, fanno risparmiare tempo, (possono essere) salutari, e possono essere preparati con qualunque tipo di verdura, salse e fonti di proteine, come un ragù di manzo, maiale o pollo.
  • Diversi tipi di pasta hanno differenti tempi di cottura. Le linguine, ad esempio, cuociono molto più velocemente dei rigatoni.
  • Alcune persone preferiscono sciacquare la pasta nello scolapasta per eliminare l’amido. Non farlo! Oltre al fatto che l’amido fa legare meglio la pasta e la salsa, se la sciacqui la pasta si raffredderà prima di aggiungere la salsa. Invece, scola la pasta, rimettila nella pentola in cui l’hai cotta, accendi il fornello e aggiungi la salsa, mescolando finché non sia ben amalgamata e calda (questo procedimento si definisce “mantecare”). La pasta sarà completamente ricoperta dalla salsa e resterà calda quando la servirai.
  • Aggiungi un po’ d’acqua della pasta alla salsa. Se hai preparato tu il sugo, aggiungi un po’ d’acqua usata per cuocere la pasta, se hai bisogno di regolarne la densità. L’amido sciolto si rapprenderà e arricchirà la sua consistenza. Nota che la “giusta” quantità varia secondo la ricetta, la quantità di sugo e i gusti.


Avvertenze

  • Il vecchio detto delle casalinghe che se la pasta si incolla al soffitto è ben cotta, semplicemente è falso. Una pasta mal cotta può comunque attaccarsi al soffitto... e persino questo dipende da che materiale è fatto il vostro soffitto.
  • Se sembra che l’acqua bollente stia per uscire dalla pentola, abbassa un po’ il fuoco. Non aggiungere mai nulla per diminuire questo fenomeno. Può essere evitato mescolando.
  • Quando butti la pasta nell’acqua bollente, fallo lentamente, in modo che l’acqua bollente non fuoriesca dalla pentola e ti bruci.

Sommario dell'ArticoloX

Per cucinare la pasta alla perfezione, riempi innanzitutto una pentola di acqua e portala a ebollizione. Butta la pasta e lasciala cuocere per 8-10 minuti, assicurandoti di rimescolarla regolarmente per evitare che si attacchi al fondo della pentola. Quando pensi che sia pronta, prendine un pezzetto dall'acqua, lasciala raffreddare a assaggiala. Falla cuocere più a lungo, se necessario! Se è pronta, versa l'intero contenuto della pentola in uno scolapasta. Poi, rimetti la pasta nella pentola e mescolala con la salsa che preferisci! Continua a leggere per sapere come fare una semplice salsa al pomodoro per condire la pasta.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Pane & Pasta

In altre lingue:

English: Cook Pasta, Français: faire cuire des pâtes, Español: hacer pasta, Deutsch: Pasta kochen, Português: Cozinhar Massa, Nederlands: Pasta maken, Русский: приготовить макароны, 中文: 做意面, Bahasa Indonesia: Memasak Pasta, Tiếng Việt: Chế biến món mì, ไทย: ทำพาสต้า, العربية: طهي المعكرونة, 한국어: 파스타 만드는 방법, 日本語: パスタを作る, हिन्दी: पास्ता बनायें

Questa pagina è stata letta 111 652 volte.
Hai trovato utile questo articolo?