Cuocere il riso in una pentola normale richiede una procedura diversa rispetto a una pentola elettrica per riso o a una vaporiera. Usare una pentola è talvolta più difficile, in quanto bisogna calcolare la giusta proporzione fra acqua e riso, senza contare che è necessario sapere quando modificare la temperatura durante la cottura. Tuttavia, è più che fattibile: basta implementare i passaggi corretti e impratichirsi. Una volta che avrai capito come scegliere il riso più indicato per le tue esigenze, misurare l'acqua e usare la pentola, il processo sarà veramente facile.

Ingredienti

  • Riso
  • Acqua
  • Sale (facoltativo)
  • Burro (facoltativo)
  • Olio (facoltativo)

Metodo 1 di 2:
Cuocere il Riso

  1. 1
    Scegli eventuali ingredienti aggiuntivi. Per la cottura in pentola ti serviranno solo l'acqua e il riso, ma usare altri ingredienti aiuta a renderlo più saporito e ne migliora la consistenza.
    • Se vuoi aggiungere del sale, misurane un pizzico per ogni tazza di riso [1] .
    • L'olio o il burro consente di ammorbidire e insaporire il riso. Calcola mezzo cucchiaio di burro o olio per ogni tazza di riso [2] .
    • Non aver paura di sperimentare. Se ti senti ispirato, aggiungi semi e spezie di tuo gradimento. Questi ingredienti incideranno sostanzialmente sul sapore del riso, quindi, prima di usarli, consulta i commensali.
  2. 2
    Prepara il riso. Calcola circa ½ tazza per persona. Misuralo e versalo nella pentola. Il riso dovrebbe occupare circa ¼ della profondità della pentola, quindi usane una abbastanza capiente. È importante scegliere una pentola di dimensioni adeguate: se è troppo grande, le proporzioni fra riso e acqua subiranno delle alterazioni; se invece è troppo piccola, gli ingredienti potrebbero traboccare [3] .
  3. 3
    Lava il riso. Non tutti lo ritengono necessario. Si dice che sciacquarlo permetta di eliminare l'amido in eccesso, evitando che si raggrumi. Versa dell'acqua nella pentola fino a ricoprire completamente il riso. Rimescola con un cucchiaio, quindi scola l'acqua torbida nel lavandino [4] . Per evitare che il riso cada nel lavello, usa un cucchiaio o un colino.
  4. 4
    Misura l'acqua usando la stessa tazza che hai impiegato per il riso. In linea di massima, va calcolata una proporzione di 2:1. Per esempio, se hai intenzione di cuocere 1 tazza di riso, misura 2 tazze di acqua. Questa regola può però variare a seconda del riso scelto. Se usi troppa acqua, il riso diventerà molle. Se non ne utilizzi abbastanza, rimarrà duro. Nel dubbio, chiedi a qualcuno di darti delucidazioni in merito o leggi le istruzioni riportate sulla confezione [5] .
    • 1 tazza di riso integrale richiede circa 2 ½ tazze di acqua.
    • 1 tazza di riso selvatico può richiedere fino a 4 tazze di acqua.
  5. 5
    Aggiungi gli altri ingredienti, ovvero un pizzico di sale e olio o burro.
  6. 6
    Metti il coperchio sulla pentola e lascia cuocere a fuoco moderatamente alto fino a portare l'acqua a ebollizione. Tieni d'occhio il riso: a fiamma alta può bruciarsi subito [6] .
  7. 7
    Portata l'acqua a ebollizione, riduci la fiamma al minino. Fai sobbollire il riso per circa 10 minuti lasciando il coperchio sulla pentola [7] .
    • Controllalo velocemente per osservare se si formano dei fori sullo strato superficiale di riso. È un buon segno, in quanto significa che sta assorbendo l'acqua. Non togliere il coperchio per periodi prolungati: il vapore è necessario per cuocere il riso.
  8. 8
    Spegni il fuoco. Lascia riposare il riso sui fornelli per 10 minuti senza togliere il coperchio. È un passaggio da non trascurare, in quanto il vapore permette di portare a termine la cottura [8] .
  9. 9
    Scuoti delicatamente il riso con una forchetta o una paletta per risotto. Servilo come desideri.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Scegliere il Riso Giusto

  1. 1
    Decidi quale tipo di riso desideri usare. Esistono diverse varianti: scegli quella più indicata per la ricetta che intendi seguire [9] .
  2. 2
    Scegli un riso a chicco lungo. È una variante adeguata per ricette in cui il riso non è il protagonista. Anche i piatti ispirati alla cucina del sud-est asiatico richiedono spesso questa varietà.
    • Il riso bianco a chicco lungo e il riso integrale sono fra le varietà più diffuse in commercio. Il primo è soffice e secco, mentre il secondo tende a essere più consistente e ad avere un gusto più simile a quello dei cereali.
    • Il riso Jasmine è soffice e caratterizzato da leggere note floreali. Viene usato in molte ricette tipiche della cucina del sud-est asiatico.
    • Il riso basmati presenta note che ricordano la frutta secca. Viene spesso usato in ricette tipiche della cucina della zona centro-meridionale dell'Asia [10] .
  3. 3
    Scegli un riso a chicco medio. Questo tipo di riso assorbe solitamente molta acqua e può essere piuttosto colloso.
    • Il riso in stile giapponese è compatto e spesso colloso. Viene usato per preparare diversi piatti tipici della cucina nipponica.
    • Anche il riso bomba è colloso e assorbe molta acqua. Viene generalmente usato per preparare piatti spagnoli come la paella [11] .
  4. 4
    Scegli un riso a chicco corto. Con la giusta quantità di acqua, questa variante può diventare collosa, persino cremosa. Prova le seguenti tipologie per preparare zuppe, creme o risotti:
    • Il riso Arborio ha una consistenza piuttosto appiccicosa e cremosa. Viene usato per preparare piatti tipici della cucina italiana, come il risotto.
    • Anche il riso integrale a chicco corto può essere particolarmente consistente e colloso [12] .
  5. 5
    Usa una tipologia particolare di riso. Per fare in modo che una pietanza acquisti una determinata nota, aroma o consistenza, mescola un riso particolare con una classica varietà a chicco lungo.
    • Il riso wehani è un riso integrale americano. Di colore bruno-rossastro, può essere facilmente amalgamato con altri tipi di riso.
    • Il riso nero cinese è un altro tipo di riso integrale. Contrariamente ad altre varianti di riso a chicco corto, è compatto e non appiccicoso. Una volta cotto assume un'intensa colorazione violacea.
    • Il riso selvatico diventa consistente e compatto durante la cottura. È inoltre caratterizzato da un gusto che ricorda molto i cereali. È a chicco lungo e, una volta cotto, diventa marrone scuro [13] .
  6. 6
    Chiedi un consiglio. Un commesso o un amico può aiutarti a scegliere il tipo di riso più indicato per il piatto che vuoi preparare. Se non hai una pietanza specifica in mente, potrebbe essere interessante usare un nuovo tipo di riso per il puro gusto di provare.
  7. 7
    Compra il riso che preferisci. Il riso bianco a chicco lungo è molto diffuso e facilmente reperibile al supermercato. Se vuoi usarne uno particolare, prova ad andare nei negozi che vendono prodotti naturali o specializzati nella vendita di cibi internazionali [14] .
    Pubblicità

Consigli

  • Se il riso ha assorbito completamente il liquido, ma continua a essere duro, aggiungi dell'acqua e lascialo cuocere a fuoco lento.
  • Se l'acqua non è stata assorbita, cuoci il riso a fiamma bassa per altri 2 o 4 minuti.
  • Non rimescolare il riso durante la cottura, altrimenti diventerà appiccicoso [15] .

Pubblicità

Avvertenze

  • Bollita l'acqua, è molto importante lasciare riposare il riso per almeno 10 minuti. Tieni il coperchio sulla pentola, poiché si sta ancora cuocendo in questa fase.
  • Tienilo d'occhio. Una volta evaporata l'acqua, il riso può bruciarsi con estrema facilità.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Una pentola grande (a seconda della quantità di riso che vuoi cuocere)
  • Una forchetta, un cucchiaio o una paletta per scuotere e servire il riso

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 629 volte
Categorie: Riso & Legumi
Questa pagina è stata letta 2 629 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità