Come Cuocere la Carne

In questo Articolo:Comprare la Carne GiustaPreparare la CarneCuocere la Carne CorrettamenteConservare la Carne

I tagli di carne variano molto per consistenza, tempi di cottura e preparazione. Dovresti stare particolarmente attento alla temperatura interna per evitare intossicazioni alimentari. Prenditi tutto il tempo necessario per preparare e cucinare la carne adeguatamente per valorizzarne il sapore.

1
Comprare la Carne Giusta

  1. 1
    Comprendi l’importanza della punteggiatura di grasso. Piccoli strati di grasso all’interno del muscolo rendono il taglio ancora più gustoso. Il girello di manzo, il petto di pollo e le cotolette di maiale sono meno saporite perché hanno poco grasso.
  2. 2
    Per le cotture lente prediligi una carne grassa o fibrosa. Compra della spalla di maiale al posto delle cotolette, le cosce di pollo al posto del petto e il girello al posto del filetto quando fai lo stufato. La carne si spezza durante le cotture prolungate e diventa gustosa, anche migliore dei tagli più costosi.
  3. 3
    Compra i polli interi o dei grandi pezzi di carne per prepararli al meglio. In questo modo puoi risparmiare imparando a tagliarti da solo le varie sezioni.
  4. 4
    Prendi in considerazione delle carni alternative. Il bisonte è una soluzione a basso contenuto di grasso che può essere impiegato al posto del manzo, e lo stesso vale per lo struzzo se paragonato al pollo.
    • Il cervo e l’alce vanno cotti come il manzo o l’agnello. Devono essere rosolati ad alta temperatura e non cotti per lungo tempo.

2
Preparare la Carne

  1. 1
    Scongela la carne durante la notte, se possibile. Mettila in un sacchetto sigillato e lascia che si scongeli per 12-24 ore in frigorifero.
    • I pezzi più grandi, come i tacchini interi e gli arrosti, hanno bisogno anche di 2 giorni per scongelarsi del tutto.
    • Usare la funzione defrost del microonde rovina il sapore della carne. Inoltre, se il processo non avviene in modo uniforme, la carne comincerà a cuocersi.
    • Non scongelare mai la carne a temperatura ambiente lasciandola sul bancone della cucina.
  2. 2
    Elimina l’eccesso di grasso con un coltello per disossare. Sull’arrosto o sulle braciole di maiale puoi lasciare un leggero strato di grasso (0,5 cm). Tutto il resto andrà eliminato e buttato.
    • Lascia la pelle sul tacchino e sul pollo. Rimuovila prima di servire in tavola. Se avrai insaporito la carne sotto la pelle, quest’ultima fungerà da “tappo” racchiudendo tutti gli aromi e i succhi.
    • Rimuovi il tessuto connettivo che si indurisce con la cottura.
  3. 3
    Marina la carne. Il filetto o le braciole di maiale avranno un sapore migliore con un po’ di sale e pepe, ma la maggior parte dei tagli di carne ha bisogno di marinare per 1-12 ore in frigorifero. Puoi preparare una marinata con vino, erbe aromatiche, spezie e succhi per rendere la carne tenera e saporita.
  4. 4
    Non mettere il sale nella marinata. E’ meglio aggiungerlo successivamente direttamente sulla carne una volta tolta dalla soluzione. Il sale è molto più efficace se usato da solo.
  5. 5
    Togli la carne dal frigo 20-30 minuti prima di cuocerla. Per i tagli più grandi è necessario un tempo di riposo. Se salti questo passaggio potresti ritrovarti, a fine cottura, con un pezzo di carne bruciato all’esterno ma crudo dentro.
  6. 6
    Per evitare che gli hamburger si arrotolino su se stessi, fai una piccola depressione al centro. Una volta che hai dato forma alla polpetta non continuare a maneggiare la carne, altrimenti si seccherà. Usa il pollice per fare un piccolo buco in centro.

3
Cuocere la Carne Correttamente

  1. 1
    Sappi quali sono le temperature raccomandate. Qui di seguito sono indicate delle linee guida per le carni più comuni.
    • Il maiale andrebbe cotto fino ad una temperatura interna di 63°C.
    • Il pollame andrebbe cotto fino a 75°C interni.
    • La carne macinata dovrebbe raggiungere i 73°C.
    • Il manzo e l’agnello andrebbero cotti fino a 62°C.
    • Il pesce dovrebbe arrivare a 62°C.
  2. 2
    Scegli la temperatura di cottura in base al taglio. Il manzo, il pesce e l’agnello, di solito, hanno un sapore migliore se cotti ad alte temperature (200°C e più). Il maiale ed il pollame danno il meglio con temperature medie fra i 150°C e i 180°C.
    • La cottura lenta a bassa temperatura (80-90°C) per 6-8 ore è la migliore per alcuni tagli di maiale e manzo e in certi casi per il pollame. Prova con una pentola in terracotta e poi prova dei brasati nel forno olandese.
    • La cottura lenta è ottima per le carni più dure che hanno tanto tessuto connettivo.
  3. 3
    Compra un termometro digitale per le carni. Scegli un modello che ti permetta di inserire la sonda al centro del pezzo di carne e di mantenere il display fuori dal forno. Puoi osservare come si alza la temperatura e sapere quando la carne è pronta, minimizzando le perdite di calore causate da frequenti aperture del forno.
  4. 4
    Fai riposare la carne prima di servirla. Toglila dal tegame e mettila sul banco della cucina. Coprila con dell’alluminio per mantenerla calda.
    • Il risultato sarà una carne succosa e morbida, perché l’umidità rimane all’interno delle fibre anziché sgocciolare nel piatto.
    • Fai riposare la carne fra i 5 e i 20 minuti, il tempo varia in funzione delle dimensioni del pezzo.
  5. 5
    Lascia che finisca di cuocere mentre riposa. Puoi togliere il manzo, il maiale e l’agnello dal forno quando la temperatura interna ha uno scarto di circa 2,5°C rispetto a quella ideale. La cottura si completerà durante il tempo di riposo.
  6. 6
    Affetta la carne perpendicolarmente alle fibre. Controllane la direzione osservando la superficie del muscolo. In questo modo avrai delle fette più tenere e facili da masticare.
  7. 7
    Taglia gli arrosti ed il pollame con un coltello affilato e adeguato. Metti questo tipo di carni in un tegame che abbia i bordi rialzati. Tieni fermo il pezzo con un forchettone da cucina e taglialo in fette da 2,5 cm di spessore, sempre in direzione perpendicolare alle fibre.

4
Conservare la Carne

  1. 1
    Congelala invece di lasciarla semplicemente in frigo, se pensi di non usarla entro due giorni. Questa regola vale sia per la carne cruda che per quella cotta.
    • Se pensi di prepararla entro una settimana, puoi congelarla direttamente nella confezione del supermercato.
    • Se non userai la carne per diverse settimane, spostala in un sacchetto per il congelatore, elimina l’aria in eccesso e mettila in freezer.
    • Cerca di cucinare la carne entro 9 mesi. Quella tritata dura circa 3-6 mesi, mentre gli arrosti e le bistecche fino a 9-12 mesi.
  2. 2
    Assicurati che il tuo frigo sia tarato a 4,5°C. I batteri che crescono sulla carne si riproducono più velocemente fra i 4,5°C e i 60°C.
  3. 3
    Butta via tutti gli avanzi che sono rimasti fuori dal frigo per più di due ore. I batteri si moltiplicano molto velocemente a temperatura ambiente e possono causare delle intossicazioni alimentari.
  4. 4
    Conserva il cibo in frigo dopo averlo fatto riposare. Il pollame, il pesce e la carne tritata resiste per 1-3 giorni, mentre il maiale, l’agnello ed il manzo fino a 3-5 giorni. I grossi tagli di pollame possono durare fino a 3-4 giorni.
    • Conserva la carne in contenitori ermetici o nei sacchetti per il freezer.

Cose che ti Serviranno

  • Coltello per disossare
  • Termometro digitale per carni
  • Sacchetti per il freezer
  • Foglio di alluminio
  • Forchettone
  • Coltello per affettare

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Carne

In altre lingue:

English: Cook Meat, Русский: приготовить мясо, Deutsch: Fleisch richtig kochen, Português: Cozinhar Diferentes Tipos de Carne, Español: cocinar carne, Français: faire cuire de la viande, Bahasa Indonesia: Memasak Daging

Questa pagina è stata letta 2 484 volte.
Hai trovato utile questo articolo?