Come Cuocere le Uova Sode Senza Romperle

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le uova possono essere difficili da cucinare, specialmente quando si desidera bollirle senza rompere il guscio. Se sono fredde ed entrano in contatto con l'acqua calda, si rompono più facilmente. Potrebbero anche frantumarsi quando si ammucchiano o si depositano sul fondo della pentola. Per evitare che succeda, devi maneggiarle con delicatezza, farle bollire lentamente, tenere d'occhio la differenza di temperatura fra l'uovo e l'acqua.

Parte 1 di 3:
Preparare le Uova alla Cottura

  1. 1
    Prima di essere cucinate, le uova dovrebbero essere a temperatura ambiente. Se le tieni nel frigorifero, è importante evitare di cuocerle quando sono fredde. Infatti, la rottura avviene perché i gas si riscaldano e si espandono nel guscio. Quando la pressione è molto elevata, i gas fuoriescono rompendo i punti deboli del guscio, che è poroso. Prima della cottura, portare le uova a temperatura ambiente rallenta questo processo.
    • Se non vuoi aspettare che le uova si riscaldino da sole, prova a bagnarle con dell'acqua di rubinetto calda per qualche minuto prima della cottura.
  2. 2
    Se possibile, usa uova più vecchie. Quando un uovo è fresco, la membrana esterna aderisce al guscio, mentre quella interna si attacca all'albume (la parte bianca). Con il passare del tempo, queste membrane aderiscono maggiormente al guscio stesso [1].
  3. 3
    Libera il gas intrappolato per ridurre le probabilità che le uova si rompano. Prima di immergere un uovo, fora la sua estremità più estesa con una puntina da disegno o una spilla da balia. Questo permetterà alle bolle d'aria intrappolate (che generalmente sono responsabili delle spaccature) di fuoriuscire durante l'ebollizione [2].
  4. 4
    Dividi le uova e mettile in una pentola o una padella. Ammucchiale molto delicatamente per evitare spaccature. Non riempire eccessivamente la pentola: dovresti bollire solo uno strato di uova alla volta, senza che queste premano l'una contro l'altra. Se provi a cuocere troppe uova in una volta sola, qualcuna potrebbe rompersi a causa del peso [3].
    • Valuta se le uova sono fresche mettendole in una ciotola di acqua salata. Se affondano, sono fresche. Se galleggiano, probabilmente sono andate a male.
    • Adagia della stamigna piegata (o della garza) sul fondo della pentola. Creerà un cuscinetto per le uova, quindi saranno meno soggette a rompersi.
  5. 5
    Copri le uova con acqua di rubinetto fredda. Riempi delicatamente la pentola con almeno 3 centimetri di acqua. Versa l'acqua verso le pareti della pentola, in modo che non finisca direttamente sulle uova. Se non ci riesci, tienile ferme con una mano: eviterai che si muovano e si rompano.
    • Aggiungi mezzo cucchiaino di sale all'acqua. Le uova saranno così più facili da sbucciare e potrebbe anche evitare che si rompano. L'acqua salata aiuta ad addensare più velocemente l'albume. Inoltre, qualora il guscio dovesse rompersi durante la cottura, permette di chiudere le piccole perdite.
    • Mai mettere le uova direttamente in una pentola di acqua bollente, altrimenti i gusci si spaccheranno e il contenuto fuoriuscirà (ti ritroverai con uova in camicia. Se le uova fredde entrano in contatto con l'acqua tiepida o bollente, si verificherà un brusco sbalzo di temperatura, che provocherà rotture [4]. Inoltre, l'acqua fredda aiuta a evitare che le uova si cuociano troppo.
  6. 6
    Aggiungi l'aceto all'acqua. Calcola un cucchiaino di aceto per ogni uovo e versalo direttamente nell'acqua prima di accendere il fuoco. Questo permette alle proteine dell'albume di coagulare più velocemente per chiudere le eventuali spaccature che si formano sul guscio [5]. È un problema molto comune, specialmente con le uova piuttosto fredde.
    • Puoi anche aggiungere l'aceto non appena vedi che un uovo si rompe nell'acqua. Noterai che fuoriuscirà del liquido bianco dal guscio. Cerca di intervenire subito: se versi l'aceto non appena ti accorgi che si è formata una spaccatura, l'uovo dovrebbe comunque cuocersi uniformemente.
    • Se non aggiungi l'aceto in tempo, non preoccuparti. L'uovo spaccato dovrebbe comunque cuocersi bene, anche se potrebbe non sembrare perfetto [6].
    • Non esagerare. Se usi troppo aceto, le uova ne assumeranno il sapore e l'odore.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cuocere le Uova

  1. 1
    A fuoco medio, porta l'acqua a lieve ebollizione. Lasciala bollire lentamente, in modo che le uova non si rompano a causa di bruschi sbalzi di temperatura. Metti un coperchio sulla pentola. L'acqua bollirà così un po' più velocemente, ma evitalo se vuoi tenere d'occhio le uova [7].
    • Assicurati che le uova non si depositino sul fondo, dove si cuoceranno meno uniformemente e si romperanno più facilmente. Gira l'acqua ogni volta che iniziano ad adagiarsi. Usa un mestolo di legno e procedi con estrema delicatezza, in modo da non farle rompere.
  2. 2
    Quando l'acqua è in piena ebollizione, spegni il fuoco. Lascia le uova nella pentola e metti il coperchio. Il calore residuo emanato dall'acqua e dal fornello basterà a terminare la cottura. Lascia le uova nella pentola per altri 3-15 minuti, a seconda del risultato che desideri ottenere:
    • Se ti piacciono le uova alla coque, toglile dall'acqua dopo 3 minuti. L'albume dovrebbe essersi addensato, mentre il tuorlo sarà liquido e caldo. Rimuovile dall'acqua molto delicatamente: serviti di un cucchiaio grande per evitare che si rompano [8].
    • Se vuoi ottenere un risultato intermedio, toglile dall'acqua dopo 5-7 minuti. Il tuorlo dovrebbe essere parzialmente morbido al centro, mentre l'albume molto denso. Dovresti comunque maneggiarle con delicatezza, ma è più difficile che si rompano.
    • Se ti piacciono le uova sode, lasciale nell'acqua calda per 9-12 minuti. Il tuorlo dovrebbe essere completamente denso. A questo punto, non preoccuparti che si rompano. Se vuoi un tuorlo compatto, ma allo stesso tempo morbido e di un colore brillante, lasciale nell'acqua per 9-10 minuti. Se preferisci un tuorlo più duro e chiaro, calcola 11-12 minuti.
  3. 3
    Tieni d'occhio l'orologio e non lasciare che le uova si cuociano troppo. Dopo 12 minuti, il tuorlo svilupperà striature grigiastre o verdastre. L'uovo sarà comunque commestibile e questo cambiamento non influirà più di tanto sul gusto. Tuttavia, qualcuno trova meno appetitose le uova con righe verdi e grigie [9]. Potresti comprare un timer apposito che cambia colore: è un indicatore sensibile al calore che puoi inserire nell'acqua durante la cottura. Puoi trovarlo online o nei negozi che vendono articoli per la casa [10].
  4. 4
    Cerca di capire quando è sicuro mangiare un uovo che si è spaccato. Se si rompe nell'acqua durante la cottura, non dovrebbero esserci problemi. In effetti, se la spaccatura non è eccessiva, dovrebbe cuocersi normalmente. Se si rompe prima che tu inizi a cucinarlo, evita direttamente di bollirlo. I batteri potrebbero aver penetrato il guscio e infettato la parte interna, rendendolo potenzialmente pericoloso per la tua salute [11].
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Raffreddare, Sbucciare e Conservare le Uova

  1. 1
    Mentre le uova si cuociono, riempi una ciotola grande di acqua ghiacciata. Fai dissolvere 1-2 grammi di sale nell'acqua, poi aggiungi il ghiaccio per abbassare ancora di più la temperatura. A cottura ultimata, spostale con cura nella ciotola per evitare che si cuociano ulteriormente.
  2. 2
    Fai raffreddare le uova per fermare il processo di cottura. Una volta che si saranno cotte per tutto il tempo desiderato, scola delicatamente l'acqua calda dalla pentola, quindi spostale nella ciotola di acqua ghiacciata per bloccare la cottura. Prelevane una alla volta con una schiumarola per evitare che si rompano. Spostale attentamente nel contenitore di acqua ghiacciata per abbassare la temperatura. Lasciale raffreddare per 2-5 minuti.
  3. 3
    Conservale nel frigorifero o servile immediatamente. Una volta che saranno abbastanza fredde da poterle tenere in mano, mettile in frigo per 20-30 minuti, in modo da ammorbidire i gusci. Se non hai particolari esigenze per quanto riguarda l'aspetto delle uova o vuoi mangiarle calde, puoi saltare questa parte e iniziare a sgusciarle subito dopo averle raffreddate.
  4. 4
    Assicurati che le uova si siano cotte bene. Fai girare un uovo sul tavolo per vedere se è sodo, senza aprirlo. Se gira in maniera facile e veloce, è pronto. Se ondeggia, lascialo cuocere più a lungo.
  5. 5
    Sbuccia le uova quando vuoi mangiarle. Premi un uovo su una superficie piatta e pulita, quindi fallo ruotare sotto la tua mano per rompere il guscio. Inizia a sbucciare dall'estremità più larga dell'uovo, dove dovrebbe esserci un piccolo spazio vuoto sotto il guscio. Questo lo rende un po' più facile da sbucciare.
    • Sciacqua le uova con acqua fredda mentre le sbucci. In questo modo eviterai che particelle di guscio e membrana si attacchino all'uovo.
    • Solitamente è più facile sbucciare le uova una volta che si sono rotte. Spostale nuovamente nella pentola e metti il coperchio. Agitala avanti e indietro per spaccare i gusci prima di iniziare a sgusciarle. Può essere necessario ripetere il procedimento diverse volte per romperle tutte.
  6. 6
    Usa un cucchiaino per mantenere intatto l'albume mentre sbucci un uovo. Stacca un pezzetto di guscio e membrana dall'estremità più larga. Infila il cucchiaino all'interno del guscio e della membrana, in modo che la parte concava sia rivolta verso l'uovo. Elimina un altro pezzo. Procedendo in questo modo, infila gradualmente il cucchiaino sotto il guscio per staccare un pezzetto alla volta.
  7. 7
    Conserva le uova nel frigorifero per un massimo di 5 giorni. Potrai mangiarle non appena le avrai sbucciate. Conserva gli avanzi in un contenitore ermetico, ma prima coprile con della carta da cucina bagnata. Cambiala tutti i giorni per evitare che si secchino. Mangia le uova nel giro di 4 o 5 giorni, prima che vadano a male.
    • Puoi conservarle anche nell'acqua fredda. Cambiala tutti i giorni per evitare che si rompano.
    • Puoi conservare le uova sode per diversi giorni prima di romperle e sbucciarle. Tieni però a mente che tendono a diventare leggermente secche e gommose. Solitamente è meglio riporre le uova sbucciate nel frigorifero che lasciarle con il guscio.
    Pubblicità

Consigli

  • Le uova extra-large vanno cotte un po' più a lungo rispetto a quelle grandi. Aggiungi circa 3 minuti al tempo di cottura, in base alle dimensioni dell'uovo. Per esempio, per cuocere un uovo sodo extra-large possono volerci 15 minuti.
  • Se usi uova bianche, metti della buccia di cipolla (la parte secca marrone) nell'acqua durante la cottura. Questa colorerà leggermente le uova di marrone, quindi riuscirai a distinguere in un attimo fra uova cotte e non cotte. Può essere particolarmente utile se le conservi tutte insieme.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Uova
Questa pagina è stata letta 35 299 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità