Come Curare Velocemente le Ferite (Usando Metodi Semplici e Naturali)

In questo Articolo:Pulire il TaglioMedicare il TaglioAccelerare la Guarigione del TaglioGestire un Caso Grave

La pelle è l'organo più esteso del nostro corpo. Quando subisce dei tagli, entrano immediatamente in gioco complesse reazioni biochimiche per rimarginarli. Trattare una ferita utilizzando rimedi come antisettici e pomate a base di erbe può favorire il processo di guarigione, permettendo alla pelle di recuperare velocemente con una cicatrizzazione minima. Impara a pulire, medicare e curare il taglio in maniera naturale.

Parte 1
Pulire il Taglio

  1. 1
    Lavati le mani. Dovresti sempre lavarle con acqua e sapone prima di trattare un taglio. Ciò aiuta a ridurre le probabilità che si sviluppi un'infezione [1].
    • Lava le mani con acqua tiepida e tamponale con un asciugamano pulito.
    • Se il taglio è sulla mano, fai in modo che il sapone non vada a finire nella ferita, perché questo può irritarla [2].
  2. 2
    Risciacqua la ferita sotto l'acqua corrente. Lascia che l'acqua fredda scorra delicatamente sul taglio per qualche minuto [3]. Questo metodo consente di rimuovere la maggior parte delle impurità che potrebbero causare un'infezione.
    • Mentre la lavi, osserva se sono rimasti conficcati residui di terra o sporco al suo interno. Assicurati di rimuovere tutti i corpi estranei. Puoi usare delle pinzette disinfettate con alcool isopropilico per eliminarli [4]
    • Questo tipo di pulizia dovrebbe bastare per la maggior parte dei tagli superficiali che richiedono solo un trattamento casalingo.
    • In caso di tagli gravi, un medico sarà in grado di stabilire il da farsi in base alla situazione.
  3. 3
    Tampona il taglio con un pezzo di ovatta. Non strofinare, altrimenti rischi di aprire ulteriormente la ferita. Pulisci la ferita solo con uno strumento sterile, come il cotone idrofilo. Tampona delicatamente dal centro verso i bordi per rimuovere i detriti.
  4. 4
    Risciacqua di nuovo con una soluzione salina. Utilizzane una delicata allo 0,9% (chiamata "isotonica" perché presenta lo stesso grado di salinità del sangue) per pulire meglio la zona e prevenire infezioni. Fallo ogni volta che il taglio ha bisogno di essere pulito durante il processo di guarigione [5].
    • Sciogli mezzo cucchiaino di sale in 250 ml di acqua bollente. Lasciala raffreddare, poi versala sul taglio e asciugala delicatamente con un pezzo di ovatta [6].
    • Utilizza una soluzione salina fresca ogni volta che risciacqui la ferita. Butta quella che non usi [7]. I batteri possono proliferare al suo interno nel giro di 24 ore [8].
    • Assicurati di mantenere i tagli costantemente puliti e disinfettali. Se la ferita sembra arrossata o infiammata, recati da un medico.
  5. 5
    Evita il perossido di idrogeno e la tintura di iodio. Sebbene l'acqua ossigenata solitamente sia raccomandata per trattare le ferite, in effetti non sembra eliminare efficacemente i batteri [9]. Infatti, potrebbe decelerare il processo di guarigione naturale e irritare il taglio [10]. Anche la tintura di iodio potrebbe causare lo stesso effetto [11].
    • Preferisci la semplice acqua di rubinetto o una soluzione salina per lavare il taglio.

Parte 2
Medicare il Taglio

  1. 1
    Applica una pomata all'argento colloidale. L'argento è un antimicrobico naturale. Generalmente puoi trovare questo prodotto in farmacia [12].
    • Applica uno strato sottile di pomata antibatterica sul taglio, poi coprilo con un cerotto.
    • Le pomate antibatteriche non fanno guarire i tagli più velocemente. Tuttavia, possono permetterti di evitare infezioni e proteggere la ferita per promuovere una guarigione naturale [13].
  2. 2
    Utilizza un antisettico naturale. Diverse piante hanno effetti antimicrobici naturali che possono aiutare a ridurre le infezioni. Alcuni prodotti possono interagire con altri disturbi o farmaci prescritti, quindi consulta il tuo medico o farmacista prima di usarli.
    • Calendula. La calendula ha proprietà antimicrobiche ed è stato dimostrato che accelera la guarigione [14]. Applica una pomata con una concentrazione di calendula pari al 2-5% sul taglio. Puoi anche realizzare una tintura madre mescolando calendula e alcol al 90% (con un rapporto di 1:5) [15].
    • Olio di melaleuca. Si tratta di un agente antibatterico e antimicotico naturale. Puoi tamponare qualche goccia di olio di melaleuca puro sul taglio usando un batuffolo di cotone pulito [16].
    • Echinacea. Ha proprietà che la rendono utile per curare le ferite [17]. Una crema o una pomata che la contiene può aiutare a guarire i tagli minori [18].
  3. 3
    Utilizza l'aloe per tagli minori [19]. Applica del gel di aloe vera pura qualche volta al giorno qualora il taglio fosse molto superficiale. Non trattare le ferite profonde (incluse quelle chirurgiche) con questo prodotto, perché può effettivamente rallentare la guarigione quando applicato in profondità nella pelle.
    • L'aloe può ridurre l'infiammazione e idratare la zona interessata.
    • In rari casi, qualcuno può avere una reazione allergica all'aloe vera. Se la pelle si arrossa o irrita, smetti di applicarla e vai da un medico.
  4. 4
    Prova il miele. Quasi tutti i tipi di miele hanno proprietà antibatteriche naturali, e aiutano anche a mantenere idratati i tagli di poco conto, proteggendoli da sostanze infettive [20]. Preferisci il miele di Manuka, che si è dimostrato uno dei più efficaci per il trattamento delle ferite [21].
    • Applica uno strato sottile di miele sul taglio dopo averlo pulito. Coprilo con un cerotto, che devi cambiare frequentemente.
    • Potresti inoltre provare l'olio di cocco, perché anch'esso possiede proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali [22][23].
  5. 5
    Proteggi il taglio. Copri la ferita con una garza di cotone pulita e fissala con il nastro adesivo medicale dopo averla applicata [24]. Mantienila protetta finché non sarà guarita quasi del tutto e le cellule cutanee non si saranno rigenerate.
    • Quando devi cambiare la garza, pulisci la ferita con una soluzione salina, tamponala per asciugarla e applica più pomata prima di proteggerla con della garza pulita [25].
    • Dopo aver pulito il taglio o applicato un prodotto antibatterico, mantienilo coperto con una garza. Pulisci la ferita e sostituisci la garza frequentemente.
    • Lava sempre le mani prima di cambiare la garza o toccare il taglio.

Parte 3
Accelerare la Guarigione del Taglio

  1. 1
    Assumi più proteine e vitamine. Fai in modo che il taglio guarisca più velocemente consumando più proteine e aumentando l'apporto di vitamine necessarie per una buona salute cutanea, specialmente la A e la C [26]. Anche lo zinco può favorire la guarigione della ferita [27]. Se hai una carenza di nutrienti, la cute ci metterà più tempo a guarire. Mangia tanti dei seguenti cibi per avere un'alimentazione corretta, ricca di vitamine e minerali [28]:
    • Proteine magre: carne magra, come pollo e tacchino, pesce, uova, yogurt greco, legumi.
    • Vitamina C: agrumi, melone di Cantalupo, kiwi, manghi, ananas, bacche, broccoli, peperoni, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore [29].
    • Vitamina A: latte fortificato, carne, formaggio, organi di animali, merluzzo, halibut [30].
    • Vitamina D: latte o succo fortificato, pesce grasso, uova, formaggio, fegato di manzo [31][32].
    • Vitamina E: frutta secca, semi, burro d'arachidi, spinaci, broccoli, kiwi [33][34].
    • Zinco: manzo, maiale, agnello, germe di grano, frutta secca, cereali integrali, legumi [35][36].
  2. 2
    Applica dell'estratto di tè verde. Secondo alcuni studi, può accelerare la guarigione delle ferite [37][38][39]. Se usi una pomata, dovrebbe avere una concentrazione di tè verde pari allo 0,6%.
    • Puoi anche prepararla tu stesso mescolando dell'estratto di tè verde con la vaselina [40].
  3. 3
    Applica dell'amamelide per lenire l'infiammazione. Utilizza l'amamelide, un antinfiammatorio naturale, per attenuare l'infiammazione e ridurre il rossore una volta che la ferita si sarà rimarginata [41].
    • L'amamelide è reperibile in erboristeria o in negozi di prodotti biologici.
  4. 4
    Bevi tanta acqua. Consuma almeno 250 ml di bevande senza caffeina e alcool ogni 2 ore. Questo reintegra i liquidi perduti a causa del sudore dovuto alla febbre o al sanguinamento che si è manifestato quando ti sei fatto male. La disidratazione può provocare le seguenti complicazioni [42]:
    • Pelle secca.
    • Mal di testa.
    • Crampi muscolari.
    • Pressione arteriosa bassa.
  5. 5
    Fai esercizi a bassa intensità. Eseguire attività fisica moderata può rafforzare il corpo affinché possa combattere le infezioni, ridurre l'infiammazione e accelerare il tasso di guarigione [43]. Non mettere sotto sforzo la parte del corpo ferita. Fai sport almeno 3 giorni alla settimana per 30-45 minuti. Chiedi al medico quali sono gli esercizi che fanno al caso tuo. Eccone alcuni facili e a bassa intensità:
    • Camminata veloce.
    • Yoga e stretching.
    • Sollevamento pesi leggero.
    • Ciclismo a 8-14 km all'ora.
    • Nuoto.
  6. 6
    Fai un impacco freddo. Applica un impacco freddo qualora il gonfiore o l'infiammazione persistesse o ti desse fastidio. Le temperature basse possono aiutare a intorpidire l'area, ridurre il dolore e prevenire ulteriori sanguinamenti [44]:
    • Puoi prepararlo in casa bagnando un asciugamano e infilandolo in una di quelle buste ermetiche che usi per congelare il cibo. Mettila nel freezer per 15 minuti.
    • Avvolgi un asciugamano umido intorno alla busta e applicala sulla zona interessata.
    • Non applicare l'impacco di ghiaccio su una ferita aperta o infetta.
    • Non applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle o in maniera prolungata, perché può essere dannoso.
  7. 7
    Usa un umidificatore. Stare in un ambiente umido può favorire il processo di guarigione del taglio. Utilizza un umidificatore per aumentare i livelli di umidità nell'aria ed evitare che la pelle si secchi o spacchi. Assicurati di mantenerlo pulito per evitare la diffusione di batteri che potrebbero causare infezioni [45][46].
    • Se l'umidità è troppo elevata, potrebbero proliferare muffa e acari.
    • Se i livelli di umidità di una casa sono troppo bassi, è possibile soffrire di secchezza cutanea, sviluppare irritazioni alla gola e ai seni paranasali.
    • Misura l'umidità con uno strumento chiamato igrostato, solitamente reperibile dal ferramenta o su internet.

Parte 4
Gestire un Caso Grave

  1. 1
    Determina la profondità del taglio. Esamina la ferita per capire se puoi trattarla in casa o hai bisogno di un medico. Vai in ospedale affinché venga curata da un professionista qualora fosse profonda e grave, perché potrebbero essere necessari dei punti di sutura per una corretta guarigione [47][48]. Vai da un medico se il taglio presenta le seguenti caratteristiche:
    • Il taglio è talmente profondo da esporre il muscolo (rosso) o il tessuto adiposo (giallo).
    • Il taglio si apre quando non avvicini i lembi.
    • Il taglio si trova sul viso, vicino a un'articolazione o in una zona dove non è possibile che rimanga chiuso senza punti.
    • Il taglio è sporco e non riesci a pulirlo.
    • Il taglio appare morbido e/o drena un fluido cremoso, denso e grigiastro.
    • L'emorragia è grave e non è possibile fermarla nemmeno dopo 20 minuti di pressione [49].
    • Sviluppi una febbre di 37,8 °C o superiore.
    • Ci sono strisce rosse vicino alla ferita.
    • Non hai fatto un richiamo dell'antitetanica in 5 o più anni e la ferita è profonda.
    • La ferita dà luogo a un'emorragia arteriosa, che solitamente è di un rosso vivo, abbondante e contraddistinta da una pressione elevata.
  2. 2
    Ferma il sanguinamento. Assicurati di frenare l'emorragia per diminuire la quantità di sangue perso e permettere al taglio di iniziare a guarire [50]. Colloca un pezzo di ovatta pulito sulla ferita ed esercita una pressione decisa e costante.
    • Non premere con troppa forza, altrimenti potresti bloccare la circolazione, impedendo di conseguenza il processo di coagulazione.
    • Se filtra del sangue attraverso l'ovatta, applicane un altro pezzo su di essa in maniera da assorbirlo. Non rimuovere il primo strato di ovatta, continua a esercitare una pressione costante.
    • Se il sangue inzuppa velocemente l'ovatta e la pressione non sembra fermare l'emorragia, rivolgiti a un medico o vai al pronto soccorso.
  3. 3
    Usa il laccio emostatico solo ed esclusivamente nei casi davvero gravi. L'unica volta in cui dovresti utilizzarlo è nel caso in cui tu stia perdendo una quantità significativa di sangue. Un utilizzo improprio di tale strumento potrebbe causare danni seri ai tuoi arti e alla circolazione, potresti addirittura correre il rischio di un'amputazione.

Consigli

  • Non applicare creme profumate o contenenti sostanze chimiche, come quelle per il corpo o il viso, sui tagli.
  • Non togliere le croste. Lascia che cadano naturalmente.
  • Cerca di mantenere i tagli e la pelle circostante idratati. La disidratazione può far screpolare le croste. Questo non solo interferisce con la rimarginazione della ferita, può causare la comparsa di cicatrici.
  • Assicurati di mantenere il taglio pulito e coperto.
  • Per le piccole cicatrici che rimangono, utilizza creme arricchite con vitamina E o un olio per tessuti cutanei come il Bio-Oil per ridurne le dimensioni. Assicurati però di applicarli solo sulla zona interessata.
  • Evita di toccare frequentemente la zona del taglio per accelerare la guarigione.
  • Se non osservi miglioramenti dopo 3-4 settimane, rivolgiti immediatamente a un medico.

Avvertenze

  • Se si tratta di scottature o tagli piuttosto gravi o infetti, non usare questa guida per trattarli, vai da un medico.
  • Proteggi i tagli dal sole. Se esponi la ferita ai raggi solari, sei più predisposto ad avere croste e cicatrici, specialmente se l'esposizione supera i 10 minuti.

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-cuts/basics/art-20056711
  2. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-cuts/basics/art-20056711
  3. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000043.htm
  4. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-cuts/basics/art-20056711
  5. http://emedicine.medscape.com/article/1895071-overview
  6. http://www.aboutkidshealth.ca/En/HealthAZ/TestsAndTreatments/HomeHealthCare/Documents/Normal-saline-solution-how-prepare-home.pdf
  7. http://www.aboutkidshealth.ca/En/HealthAZ/TestsAndTreatments/HomeHealthCare/Documents/Normal-saline-solution-how-prepare-home.pdf
  8. http://emedicine.medscape.com/article/1895071-overview
  9. http://www.medscape.com/viewarticle/456300_3
Mostra altro ... (41)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 32 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Incidenti & Ferite

In altre lingue:

English: Heal Cuts Quickly (Using Easy, Natural Items), Español: sanar una herida rápidamente (usando remedios naturales), Português: Curar Cortes Rapidamente Usando Produtos Naturais, Русский: быстро вылечить порезы (используя легкие натуральные средства), Deutsch: Schnitte schnell heilen lassen, Français: traiter rapidement des coupures avec des produits naturels, Nederlands: Wondjes genezen met simpele natuurlijke middelen, Bahasa Indonesia: Menyembuhkan Luka dengan Cepat (Menggunakan Bahan Alami yang Mudah Didapat), Čeština: Jak vyléčit drobná poranění přírodní cestou, हिन्दी: घाव भरें आसान प्राकृतिक चीज़ों के उपयोग से, ไทย: รักษาแผลให้หายเร็ว, Tiếng Việt: Chữa lành Vết đứt Nhanh chóng (Dùng Vật Liệu Tự nhiên, Dễ Tìm), 한국어: 베인 상처 빠르게 치료하는 방법(천연 물질을 사용해 간단하게 치료하기), العربية: علاج الجروح بسرعة باستخدام مواد طبيعية بسيطة, 中文: 用简单和天然的物品迅速治好割伤, 日本語: 自宅で切り傷を手当てする, Türkçe: Kesikler Kolay ve Doğal Yöntemlerle Nasıl Daha Hızlı İyileştirilir

Questa pagina è stata letta 157 644 volte.
Hai trovato utile questo articolo?