Come Curare Velocemente le Ustioni

3 Parti:Intervenire ImmediatamenteSeguire il Consiglio del MedicoProvare Altri Metodi per Stimolare la Guarigione

Quando ti ustioni, la pelle può impiegare molto tempo per risanarsi. Fortunatamente, esistono vari modi per accelerare il processo di guarigione. Se pensi che si tratti di un'ustione grave, inizia a cercare l'assistenza del medico. In caso di una lieve bruciatura, prova a pulire la zona interessata e proteggere la ferita. Inoltre, fornisci al corpo il carburante di cui ha bisogno per riprendersi mangiando in modo sano.

Parte 1
Intervenire Immediatamente

  1. 1
    Riconosci il grado dell'ustione. È possibile trattare alcune ustioni in casa, ma altre richiedono la cura del medico. Non appena ti bruci, prenditi un momento per valutare la gravità della ferita. È possibile che peggiori nell'arco di cinque giorni, quindi tienila d'occhio per capire se sta guarendo.[1]
    • In caso di una piccola ustione di primo grado, la pelle si arrossa, ma non produce vesciche. Quasi sempre guarisce in meno di 10 giorni, senza lasciare cicatrici.
    • Quelle di secondo grado producono arrossamenti e vesciche. Il dolore potrebbe essere piuttosto forte, quindi ti conviene cercare assistenza medica per prevenire l'insorgere di infezioni e la formazione di cicatrici.
    • Le ustioni di terzo grado sono ferite profonde che penetrano negli strati sottostanti del derma. Vai immediatamente al pronto soccorso.
  2. 2
    Fai scorrere l'acqua fredda. Ti aiuterà a lenire la bruciatura e avviare il processo di guarigione riducendo al minimo il rischio di lesioni alla pelle. Appena puoi, metti la zona interessata sotto l'acqua fredda o versagliela sopra. Cerca di tenere il sito sotto l'acqua per almeno una ventina di minuti.[2]
    • Questa misura è utile sia quando l'ustione è primo grado, sia in caso di ustione di secondo e terzo grado. Tuttavia, non utilizzare l'acqua fredda su gravi bruciature che ricoprono ampie aree del corpo. Il soggetto colpito potrebbe andare incontro a ipotermia e shock termico.[3]
    • Il ghiaccio su una bruciatura può effettivamente causare ulteriori danni alla pelle. Piuttosto, limitati ad applicare l'acqua corrente fredda sulla zona lesionata.
  3. 3
    Usa un panno fresco e pulito fino all'arrivo dell'ambulanza in caso di ustione grave. Contribuirà a mantenere la pelle fresca, favorendo il processo di guarigione. Inoltre, ridurrà l'esposizione ai germi. Ogni tanto solleva e sposta il panno per evitare che aderisca alla pelle.[4]
    • Non utilizzare le salviette umidificate né un bendaggio occlusivo.[5]
  4. 4
    Tieni l'area lesionata sopra l'altezza del cuore. Questa raccomandazione vale sia per le ustioni di secondo grado che quelle di terzo grado. Solleva l'arto interessato in modo da ridurre il gonfiore e il dolore.[6]
    • Ad esempio, se la bruciatura si trova sull'avambraccio, il paziente dovrebbe sdraiarsi supino e appoggiare il braccio leso su un cuscino morbido, posizionato accanto a lui.
  5. 5
    Chiama il pronto soccorso in caso di ustione di terzo grado. Questo tipo di bruciatura è caratterizzata da un aspetto bianco, giallo o rosso acceso in quanto danneggia gli strati superiori del derma. Porta in salvo l'infortunato e chiama immediatamente l'ambulanza. Se sei solo, chiedi subito aiuto, perché le ustioni di terzo grado possono provocare shock termico.
    • I vestiti possono trattenere il calore, quindi se non sono troppo aderenti, vanno rimossi il più presto possibile. Questa misura non vale per i tessuti che tendono ad aderire, come il nylon.[7]
  6. 6
    Chiama l'ambulanza se la ferita ricopre un'area sensibile del corpo. Indipendentemente dalla sua gravità, dovresti cercare immediatamente assistenza medica se la bruciatura si trova in una zona particolarmente sensibile, come viso, mani, piedi, inguine, glutei e articolazioni principali.[8]

Parte 2
Seguire il Consiglio del Medico

  1. 1
    Sappi quando consultare il medico. Per accelerare il processo di guarigione, è necessario essere proattivi e sapere quando c'è bisogno di aiuto professionale. Rivolgiti al medico se hai la febbre o se la ferita comincia a emettere un cattivo odore. Possono essere segni di infezione. Dovresti anche consultarlo se la ferita si arrossa ulteriormente, si gonfia, produce dolore o secerne una quantità copiosa di liquido.[9]
    • È necessario rivolgersi al medico soprattutto se il liquido secreto non è chiaro.[10]
  2. 2
    Cambia la medicazione seguendo le indicazioni del medico. Se ti sei procurato una lieve ustione e la stai curando con dei bendaggi, controllala ogni 2 ore per essere sicuro che non si siano sporcati. Se è più grave e la medicazione è stata effettuata dal medico, probabilmente dovrai toglierla e sostituirla ogni 4-7 giorni. Per accelerare il processo di guarigione, è importante mantenere le fasciature pulite e asciutte il più possibile.[11]
  3. 3
    Prendi gli antibiotici o i farmaci steroidei in base alla prescrizione. Se il medico ti prescrive dei farmaci, lo ha fatto perché c'è il rischio che si sviluppino ulteriori processi patologici o infettivi. Se la bruciatura si infetta, comprometterà la guarigione. Ecco perché è importante seguire tutta la terapia antibiotica o steroidea che ti è stata indicata.[12]
    • Ad esempio, il medico potrebbe prescriverti un comune antibiotico, come l'oxacillina, per contrastare l'insorgere di eventuali infezioni. In alternativa, potrebbe darti dei farmaci steroidei sotto forma di compresse o iniezioni per accelerare la convalescenza.
  4. 4
    Massaggia la ferita con una pomata consigliata dal medico. Dovrai evitare che la zona lesionata entri in contatto con cosmetici o prodotti di bellezza. Tuttavia, il medico potrebbe prescriverti una pomata o suggerirti una marca particolare per prevenire la formazione di cicatrici e ridurre il prurito. Di solito, è necessario applicarla circa 4 volte al giorno.[13]
    • Spalmala con le dita facendo movimenti circolari che coprano una porzione cutanea molto ampia e favorirne l'assorbimento.
  5. 5
    Indossa indumenti compressivi per le ustioni gravi seguendo le indicazioni. In caso di una lieve bruciatura, i capi larghi aiutano a prevenire ulteriori irritazioni man mano che la ferita si rimargina. Tuttavia, se si tratta di un'ustione di secondo o terzo grado, è possibile accelerare il processo di guarigione usando indumenti compressivi che vanno a ripartire uniformemente la pressione sulla pelle facilitando il risanamento, anziché il gonfiore.[14]
    • Chiedi al fisioterapista o all'ergoterapista se può ordinarti un indumento a compressione.

Parte 3
Provare Altri Metodi per Stimolare la Guarigione

  1. 1
    Prendi un antinfiammatorio. L'ibuprofene può alleviare rapidamente il gonfiore facendo in modo che l'organismo si concentri a rimarginare la ferita. Leggi attentamente il foglietto illustrativo di qualsiasi medicinale. Se stai seguendo la terapia prescritta dal medico, consultalo prima di assumere un farmaco da banco. Probabilmente dovrai prenderlo ogni 4-6 ore.[15]
    • In caso di ustione grave, evita di applicare creme o unguenti, come la vaselina, perché possono complicare l'osservazione e la valutazione del medico.[16]
  2. 2
    Usa un prodotto di automedicazione. In farmacia puoi trovare un'ampia gamma di unguenti e gel formulati per il sollievo e la guarigione delle bruciature. Cerca un prodotto che contenga aloe vera o idrocortisone. Evita quelli a base di vaselina, benzocaina o lidocaina, perché possono irritare la pelle.[17]
    • Leggi e segui attentamente il foglietto illustrativo di qualsiasi prodotto senza obbligo di ricetta.
    • L'aloe vera aiuta a reintegrare i nutrienti della pelle, mentre l'idrocortisone allevia il prurito.
  3. 3
    Applica le capsule di vitamina E dopo aver consultato il medico. Puoi acquistarle in farmacia. Per adoperare la vitamina E direttamente sulla pelle, fora la punta delle capsule con un ago sterile e premi il gel sull'aera lesionata. Aiuterà la rigenerazione cellulare una volta che comincia a formarsi la pelle nuova. In alternativa, ingerisci la capsula.[18]
    • Considera di assumere lo zinco e la vitamina C insieme alla vitamina E, perché questa combinazione può accelerare il risanamento delle ferite.[19]
  4. 4
    Adopera il miele. Procurati un vasetto di miele biologico a chilometro zero. Usa un cucchiaio per versarlo sulla punta delle dita. Quindi, spalmalo sulla ferita con movimenti circolari. Ripeti l'operazione 2-3 volte al giorno. Il miele ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, di conseguenza accelera il processo di guarigione.[20]
    • Puoi anche applicarlo su una garza sterile e fasciare la zona lesionata. È un metodo che funziona meglio se temi un'infezione, in quanto riduce il contatto con la parte ustionata.
    • Se non riesci a trovare miele biologico prodotto localmente, cerca il miele di manuka, che ha proprietà antibatteriche.[21]
  5. 5
    Bevi molta acqua. Cerca di consumarne almeno 8 bicchieri al giorno, se non di più. Il corpo necessita di una notevole quantità di acqua per guarire ed evitare di disidratarsi. L'urina dovrebbe essere quasi trasparente. Se ha una colorazione più carica, prova ad aumentare il consumo di acqua.[22]
  6. 6
    Segui una dieta ricca di nutrienti. Le ustioni inducono l'organismo a bruciare rapidamente molte calorie. Sostanzialmente, accelerano il metabolismo nel periodo della convalescenza. Pertanto, cerca di mangiare cibi proteici, come uova o burro di arachidi. Evita i cibi spazzatura e le calorie "vuote", come i succhi di frutta.[23]
    • Una sola bruciatura può accelerare i processi metabolici del 180%.
  7. 7
    Consuma pietanze o assumi integratori a base di omega-3. Durante la convalescenza è essenziale attenuare l'infiammazione che interessa la ferita. Alimenti come il pesce fresco possono aiutarti a ridurre il gonfiore e fornire il carburante necessario per la guarigione.[24]
    • Altri cibi ricchi di omega-3 includono la soia, le noci e i semi di lino.
  8. 8
    Cerca di dormire 8-9 ore ogni notte. Spegni tutte le luci o usa le tende oscuranti. Chiedi alle altre persone che vivono in casa di non disturbarti. Utilizza una mascherina per riposare e mantieni la camera da letto abbastanza fresca. Il corpo accelera la produzione dell'ormone della crescita (HGH) nelle prime ore di sonno. Questo stesso ormone è in grado di accorciare i tempi di guarigione.[25]
  9. 9
    Indossa abiti larghi. Opta per i capi di misto cotone che non aderiscono al corpo, altrimenti c'è il rischio che si attacchino alla ferita causando ulteriori danni quando li togli. I vestiti ampi favoriscono la traspirazione della pelle intorno alla bruciatura, accelerando il processo di cicatrizzazione e guarigione.
  10. 10
    Evita di grattare la zona lesionata. Lacerando le vesciche o staccando la pelle danneggiata, sarai ancora più esposto a spiacevoli infezioni. Aspetta che la pelle morta cada da sola, perché ha il compito di proteggere la ricrescita di quella sottostante.[26]
    • Se gli indumenti o le fasciature si attaccano alla ferita, prova a bagnare il tessuto con acqua pulita prima di tirarlo delicatamente.

Consigli

  • Lava accuratamente le mani con sapone e acqua calda prima di toccare la ferita o le garze con cui devi fasciarla. In questo modo, ridurrai la diffusione di germi nell'area interessata.
  • Considera di applicare sulla bruciatura un gel a base di aloe vera. Può favorire la guarigione delle ustioni di primo e secondo grado, ma l'efficacia di questo rimedio necessita di ulteriori ricerche scientifiche.[27]

Avvertenze

  • Anche se all'inizio può sembrare una bruciatura di poco conto, fidati del tuo istinto per capire se è necessario consultare il medico.
  • Se ti sei procurato un'ustione sul viso, evita di truccarti. Rischi di rallentare la guarigione e causare un'infezione.

Fonti e Citazioni

  1. https://www.childrenscolorado.org/doctors-and-departments/departments/surgery/programs/burn/treatment-for-burns/
  2. https://www.askdrsears.com/topics/health-concerns/skin-care/burns
  3. https://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-burns/basics/art-20056649
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3195355/
  5. https://chemm.nlm.nih.gov/burns.htm
  6. http://www.umm.edu/health/medical/altmed/condition/burns
  7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC428524/
  8. https://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-burns/basics/art-20056649
  9. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2605859/
  10. https://www.nhs.uk/conditions/burns-and-scalds/recovery/
  11. https://www.childrenscolorado.org/doctors-and-departments/departments/surgery/programs/burn/treatment-for-burns/
  12. http://www.umm.edu/health/medical/altmed/condition/burns
  13. https://www.childrenscolorado.org/doctors-and-departments/departments/surgery/programs/burn/treatment-for-burns/
  14. https://www.childrenscolorado.org/doctors-and-departments/departments/surgery/programs/burn/treatment-for-burns/
  15. http://www.cosmopolitan.com/health-fitness/a62998/sunburn-remedies/
Mostra altro ... (12)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi della Pelle

In altre lingue:

English: Heal Burns Fast, Deutsch: Verbrennungen schnell heilen, Français: guérir les brulures rapidement, Português: Sarar Queimaduras Rapidamente, Español: curar quemaduras rápidamente, Русский: быстро вылечить ожог, Bahasa Indonesia: Menyembuhkan Luka Bakar dengan Cepat

Questa pagina è stata letta 350 volte.

Hai trovato utile questo articolo?