Come Curare e Prevenire le Lacerazioni Causate dagli Esercizi Ginnici

Le lacerazioni cutanee a volte sono parte integrante degli esercizi ginnici, sebbene siano molto dolorose. Una lacerazione è la rimozione della pelle dal palmo o dal polso della mano, che talvolta coinvolge parecchi strati della cute. Spesso si forma una vescica, talvolta piena di sangue. Le lacerazioni non sono soltanto dolorose, ma possono essere anche disabilitanti per un ginnasta, sia dilettante che professionista. Imparare a prevenire le lacerazioni cutanee e a prendersene cura quando si presentano è essenziale per avere successo come ginnasta.

Parte 1 di 4:
Prevenire una Lacerazione Cutanea

  1. 1
    Tieni le mani pulite e idratate. Prima e dopo ciascun allenamento, lavati le mani con acqua e sapone. Usa un sapone neutro. Dopo idrata il palmo, il dorso e il polso delle mani con un prodotto idratante di qualità, adatto alla tua pelle.
    • Idrata le mani ogni sera prima di coricarti.[1]
  2. 2
    Usa i paracalli. I paracalli formeranno uno strato isolante tra la barra e la tua mano.[2]
    • Sappi che i paracalli potrebbero sfregare contro la pelle e causare lacerazioni.
  3. 3
    Se noti un callo veramente duro sulla mano, usa una pietra pomice per ridurre la protuberanza. Tuttavia non abusare di questo sistema. Una leggera strofinazione sulle zone che presentano un eccesso di callosità potrebbe essere utile occasionalmente, per ammorbidire la pelle (se questa è troppo morbida è soggetta a lacerarsi, ma anche se è troppo callosa potrebbe lacerarsi - una via di mezzo è l’ideale).[2]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Curare una Lacerazione Lieve

Questo metodo funziona per le lacerazioni meno estese a cui sono soggetti soprattutto i principianti.

  1. 1
    Impara a riconoscere l’aspetto di una lacerazione. Le lacerazioni spesso si presentano quando si usano le parallele asimmetriche, la barra orizzontale, gli anelli, le parallele o perfino un cavallo con maniglie. La frizione tra le barre e le mani produce un eccesso di pelle. Può accadere che tale eccesso si laceri. Si tratta di porzioni di cute a volte piccoli, altre volte più estesi. Sono dolorose, ma un ginnasta di qualsiasi livello dovrebbe abituarsi!
  2. 2
    Rimuovi la pelle. Tagliala con una tagliaunghie o un paio di forbicine.
    • Se non sai come fare, fatti aiutare da qualcuno esperto nel trattare le lacerazioni.
  3. 3
    Lavati le mani con acqua e sapone dopo aver rimosso la pelle. Sebbene provochi bruciore, è importante per evitare la diffusione di germi e batteri.
  4. 4
    Applica una pomata antibiotica, come Neosporin, in vendita in farmacia. Questa detergerà e consentirà alla pelle di traspirare, mentre una lozione o la vaselina eviteranno che questa azione naturale si verifichi. Sappi che tali prodotti provocano bruciore quando vengono applicati.[1] Be aware that products are liable to sting when first applied.
    • Se applichi una lozione, usane una senza profumazioni e neutra, per evitare che lo strato cutaneo sottostante si crepi. Se usi una lozione senza additivi, ridurrai la possibilità che la situazione si aggravi e la ferità guarirà più velocemente.
    • Quando hai una lacerazione, una cosa semplice da fare è strofinare un po’ di burrocacao classico per evitare che la lacerazione si secchi e si crepi.
  5. 5
    Se è disponibile, spruzza uno spray pre-bendaggio. Termina con l’applicazione di un cerotto.
  6. 6
    Rinfresca le lacerazioni. Se la lacerazione è calda, pulsa o causa dolore, cerca di raffreddarla immergendola nell’acqua fredda. Oppure avvolgi dei cubetti di ghiaccio in una salvietta e premila contro la lacerazione.
    • Fai questo soltanto se sei a riposo. Avere le mani o i polsi freddi prima di un allenamento o una gara potrebbe causare ulteriori danni.
  7. 7
    Proteggi la lacerazione. Una soluzione comune per prevenire o proteggere una lacerazione nella zona dei polsi è usare un nastro attorno ai polsi fermato con le polsiere dei tennisti; dei tamponi possono essere applicati direttamente su una lacerazione prima di aggiungere le polsiere, e dopo mettere i paracalli.[1]
  8. 8
    Rimani a riposo per un paio di giorni. Evita di usare le barre e di sottoporre a sforzi la lacerazione!
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Impacchettare una Lacerazione

Questo sistema è utile per le lacerazioni più estese, specialmente quando la lacerazione è causata dall’estensione del callo, che spesso colpisce i ginnasti a un livello più avanzato.

  1. 1
    Lavati le mani con acqua calda e sapone. Asciuga.
  2. 2
    Rimuovi l’eccesso di pelle usando un paio di forbicine.
  3. 3
    "Impacchetta" la lacerazione prima di andare a letto nel modo seguente:
    • Procurati un calzino pulito che non usi più con l’elastico allentato, oppure una busta di plastica.
    • Applica una lozione o la vaselina sulle mani. In alternativa potresti strofinare una pomata antibiotica sulla lacerazione, per prevenire un’infezione.[1]
    • Infila la mano nel calzino o nella busta e lasciala così per tutta la notte. La mattina la lacerazione di solito presenta un sottile strato di pelle su di essa ed è pronta per essere fasciata.
  4. 4
    Ripeti l’operazione ogni sera, per essere certo che la ferita guarisca.
    Pubblicità

Consigli

  • Se le lacerazioni non migliorano il giorno successivo, cerca di bagnarle mettendo delle bustine di té nero su di esse. Potrebbe sembrare strano, ma aiutano a guarire la lacerazione.
  • Bagna la lacerazione con l’aceto per 10 minuti, brucerà ma accelererà il processo di guarigione di tre settimane. Inoltre eviterà che si formi una nuova lacerazione nello stesso punto in futuro.
  • Cerca, se vuoi, di evitare gli esercizi che causano molta frizione, subito dopo la comparsa di una lacerazione (nello stesso giorno). Piuttosto pratica esercizi come lanci, squat, ecc.
  • Le lacerazioni sono un fenomeno naturale per chi pratica esercizi ginnici. Talvolta è necessario convivere con il dolore.

Pubblicità

Avvertenze

  • Tieni presente che le lacerazioni non possono essere evitate completamente. Adotta delle precauzioni, ma non smettere di praticare attività fisica a causa delle lacerazioni. Con il tempo, a meno che tu non abbia una pelle molto sensibile, ti ci abituerai e imparerai come evitarle.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Neosporin
  • Paracalli (facoltativi)
  • Nastro per ginnasti
  • Cerotti
  • Polsiere
  • Sapone
  • Pietra pomice
  • Acqua fresca


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sport & Fitness
Questa pagina è stata letta 7 608 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità