Hai il cuoio capelluto secco, pruriginoso o irritato? Chi ha i capelli afro avrà notato che le ghiandole del cuoio capelluto tendono a produrre meno olio o sebo, cosa che rende la cute inevitabilmente più secca.[1] Fortunatamente però, usando dei prodotti idratanti e prendendosi cura dei capelli, è possibile risolvere il problema del cuoio capelluto secco e della pelle che si screpola. Prosegui nella lettura per sapere come curare il cuoio capelluto secco e mantenere la pelle e i capelli sani.

Questo articolo è basato su un'intervista a un'esperta qualificata nel campo della cosmetologia e della perdita dei capelli.

1
Lavati i capelli al massimo una volta alla settimana.

  1. Lo shampoo lava via gli oli naturali dei capelli, quindi fai attenzione a non usarlo troppo spesso. I capelli afro tendono a essere secchi per natura e per questo motivo non hanno bisogno di essere lavati spesso o giornalmente. Gli esperti raccomandano di lavarli al massimo una volta alla settimana, ma volendo puoi estendere il periodo tra un lavaggio e l'altro fino a 14 giorni.[2]
    Pubblicità

2
Massaggia il cuoio capelluto con l'olio prima di fare lo shampoo.

  1. Idrata la cute con l'olio prima di lavare i capelli. Dato che lo shampoo tende a seccare il cuoio capelluto, è bene idratare la cute in anticipo usando un olio formulato appositamente per idratare i capelli e il cuoio capelluto sottostante. Puoi utilizzare l'olio di argan, l'olio di rosmarino o l'olio di nigella sativa. Versane un paio di gocce sulle mani, massaggialo sul cuoio capelluto, poi fai scorrere le dita tra i capelli per prenderti cura delle eventuali doppie punte.
    • Se decidi di usare l'olio essenziale di rosmarino, assicurati di diluirlo in un olio vettore, come l'olio di oliva o di ricino.[3] Questo perché l'olio essenziale di rosmarino è molto intenso e, se lo usi direttamente sul cuoio capelluto, può causare un'irritazione o una reazione allergica. Miscela 2 o 3 gocce di olio di rosmarino con 1 cucchiaio (15 ml) di un olio vettore a tua scelta.

3
Usa uno shampoo per il prurito del cuoio capelluto.

  1. Gli shampoo ad azione antiprurito idratano il cuoio capelluto e alleviano le irritazioni. Se noti che dopo aver fatto lo shampoo hai la cute secca o che si screpola, la prossima volta usane uno formulato per idratare e alleviare le irritazioni. Gli ingredienti da ricercare per curare in modo naturale il cuoio capelluto ed eliminare il prurito includono l'avena e il miele.
    • Tieni presente che avere il cuoio capelluto secco è diverso da avere la forfora. La forfora è causata da un eccesso di oli o da un'infezione micotica del cuoio capelluto. Se hai la forfora, puoi prevenirla e curarla usando uno shampoo antiforfora. Se il tuo problema è solo quello di avere il cuoio capelluto secco, usa uno shampoo contro il prurito.
    • I pezzetti di forfora sono grandi e sembrano untuosi, mentre i pezzetti di pelle screpolata sono piccoli e secchi.
    Pubblicità

4
Prova a usare uno shampoo purificante per rimuovere il build up lasciato dai prodotti.

  1. I prodotti per capelli possono seccare e irritare il cuoio capelluto. Se hai l'abitudine di applicare gel, lacca o leave in sui capelli in fase di styling, devi tenere conto che possono contribuire a irritare la cute. Prova a usare uno shampoo purificante per pulire i capelli e il cuoio capelluto più in profondità. Generalmente è consigliabile utilizzarlo almeno una volta alla settimana.
    • Nota che gli shampoo purificanti tendono a seccare i capelli, quindi applica un balsamo idratante per proteggerli e restituirgli la necessaria idratazione.

5
Prova a fare un trattamento con l'olio caldo due volte al mese.

  1. Con un trattamento con l'olio caldo puoi idratare contemporaneamente i capelli e il cuoio capelluto.[4] Puoi scegliere tra diversi oli, per esempio quello di cocco, avocado, jojoba e ricino. Versane circa 3 cucchiaini (15 ml) in una bottiglietta di plastica con il beccuccio e scaldalo a bagnomaria in un paio di centimetri di acqua calda. Applica l'olio caldo sulle punte dei capelli, poi massaggia la quantità in eccesso sulle radici e sul cuoio capelluto. Dopo averlo lasciato in posa per un'ora, risciacqua i capelli e lavali bene con lo shampoo.[5]
    • Puoi miscelare diversi oli. Ogni olio offre benefici diversi e puoi ottenere diversi vantaggi semplicemente miscelandoli tra loro.
    • Usando un casco per capelli puoi fare in modo che grazie al calore l'olio penetri ancora più in profondità.
    Pubblicità

6
Idrata il cuoio capelluto con un siero per i capelli.

  1. I sieri contribuiscono ad alleviare il prurito e le irritazioni. Quando senti prurito, puoi applicare una o due gocce di siero sulle mani e poi massaggiarlo lentamente sul cuoio capelluto. Puoi applicare un po' di siero anche sui capelli per idratarli e prevenire le doppie punte.
    • Acquista un siero per capelli che contenga ingredienti idratanti e naturali come l'olio di argan, girasole o jojoba per ottenere il miglior risultato possibile.

7
Evita i prodotti per capelli che contengono alcool seccanti o solfati.

  1. I solfati e alcuni tipi di alcool possono seccare i capelli e il cuoio capelluto. Quando devi scegliere i prodotti da inserire nella tua routine, assicurati che non contengano solfati, alcool seccanti e nemmeno siliconi. Cerca piuttosto degli ingredienti idratanti, come l'avena, il miele e gli oli, per mantenere i capelli e il cuoio capelluto sani e idratati.
    • Anche i prodotti per lo styling, come lacca e gel, possono contenere ingredienti che seccano e quindi danneggiano i capelli.
    Pubblicità

8
Limita i trattamenti relax.

  1. I trattamenti relax possono seccare e irritare il cuoio capelluto. Se hai l'abitudine di stirare i capelli con uno di questi prodotti, la prima regola è quella di rivolgerti a un professionista esperto che sappia come eseguire il trattamento in modo corretto. Inoltre, cerca di non effettuare i ritocchi troppo spesso (al massimo ogni 2 o 3 mesi) per mantenere i capelli e il cuoio capelluto in salute.[6]
    • Se usi il relax, idratare i capelli diventa un passaggio ancora più importante da inserire nella tua routine. Usa uno shampoo idratante e fai una maschera per riparare i danni e restituire idratazione e nutrimento ai capelli.

9
Bevi dell'acqua ogni volta che hai sete.

  1. Idrata il corpo dall'interno bevendo acqua. Lo avrai già sentito dire più e più volte, eppure spesso ci dimentichiamo che bere molta acqua è importantissimo, ad esempio per aiutare la pelle a trattenere l'umidità. Se non lo fai già, prendi la buona abitudine di tenere sempre vicino a te una bottiglia d'acqua e bevila ogni volta che hai sete.
    • Anche gli elettroliti sono fondamentali per una corretta idratazione. Cerca di assumere circa 2.300 mg di sodio al giorno per mantenerti idratato.[7]
    Pubblicità

10
Rivolgiti a un esperto se i metodi fai da te non funzionano.

  1. Un dermatologo qualificato saprà sicuramente come aiutarti a curare il cuoio capelluto secco. Se hai già provato diversi rimedi casalinghi, ma non hai ottenuto un risultato soddisfacente, prendi appuntamento con un medico. Elenca i tuoi sintomi e i rimedi che hai già provato per consentirgli di formulare una diagnosi e di prescriverti la miglior cura possibile.
    • Il dermatologo cercherà di determinare la causa del problema e di trovare una soluzione. Potrebbe prescriverti una pomata o uno shampoo specifico.

Consigli

  • Se tieni spesso i capelli raccolti con pettinature che li tengono molto tirati, come le treccine, il cuoio capelluto tenderà a irritarsi ulteriormente.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Fare un Taglio ScalatoFare un Taglio Scalato
Fare una Treccia con i Capelli
Sfilare i Capelli
Far Crescere i Capelli in una SettimanaFar Crescere i Capelli in una Settimana
Fare la Doppia Treccia Francese
Scegliere lo Stile di Capelli più AdattoScegliere lo Stile di Capelli più Adatto
Farsi un Taglio di Capelli Scalato da Soli
Usare il Dyson Airwrap sui Capelli AsciuttiÈ possibile usare l'Airwrap Dyson sui capelli asciutti?
Fare la Treccia alla Francese
Prendersi Cura dei Capelli con la PermanentePrendersi Cura dei Capelli con la Permanente
Schiarirsi i Capelli con l'Acqua OssigenataSchiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata
Rimuovere il Tonalizzante dai CapelliRimuovere il Tonalizzante dai Capelli
Applicare l'Olio di Ricino sui CapelliApplicare l'Olio di Ricino sui Capelli
Fare un Taglio di Capelli Sfumato
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 7 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità