Alcuni presunti rimedi contro i sintomi di una sbornia sono così sgradevoli che probabilmente sono stati inventati per schernire gli amici. I tuoi antenati potevano cascarci perché per loro sfortuna non esistevano le farmacie, ma oggigiorno puoi scegliere tra decine di rimedi molto meno sgradevoli che curano la nausea, l'indigestione e ti faranno sentire meglio.

Ecco 10 metodi efficaci per curare il mal di stomaco dopo aver bevuto troppo.

Metodo 1 di 10:
Sorseggia una bevanda che dia sollievo allo stomaco.

  1. 1
    Acqua, brodo, tisane (in particolare allo zenzero) e bevande sportive possono aiutarti. Dopo aver bevuto troppo potresti avere la nausea e un leggero mal di stomaco dovuto all'accumulo di acidi gastrici che lo rendono irritato.[1] Bere una di queste bevande ti aiuterà a ristabilire una condizione di normalità:
    • Bere della semplice acqua potrebbe essere sufficiente. Sorseggiala alla velocità che desideri.
    • Il brodo di verdure e le bevande sportive isotoniche possono aiutarti a curare diversi sintomi in una volta sola grazie al fatto che apportano sali minerali oltre a idratarti.
    • Bere una tisana allo zenzero è un rimedio molto popolare contro la nausea e ci sono alcune prove che ne dimostrano l'efficacia. Tuttavia, alcune persone meno fortunate reagiscono nel modo opposto.[2]
    Pubblicità

Metodo 3 di 10:
Bevi una bevanda frizzante o zuccherata solo se hai la nausea o il reflusso acido.

  1. 1
    Queste bevande aggravano il mal di stomaco, ma possono far passare la nausea. Quello di bere dell'acqua gassata o una bibita frizzante è un rimedio popolare comune contro la nausea e il reflusso acido, ma può peggiorare i sintomi dell'indigestione e fare aumentare il mal di stomaco. Similarmente, gli zuccheri contenuti nelle bibite frizzanti e nei succhi di frutta possono calmare lo stomaco e gli altri sintomi della sbornia, ma è meglio evitarli finché il dolore permane.[4]
    • La maggior parte delle bibite frizzanti è molto acida, ma sorprendentemente di solito ha un effetto moderato sul reflusso acido e in generale sull'acidità dello stomaco.[5] Per non correre rischi, fai dei piccoli sorsi e nota come reagisce il tuo corpo.
    • Evita la caffeina e i latticini perché possono aggravare il mal di stomaco e la nausea dopo aver esagerato con l'alcool.[6]
    Pubblicità

Metodo 4 di 10:
Prendi un medicinale da banco contro il bruciore di stomaco o l'indigestione.

  1. 1
    I farmaci che contrastano la produzione di acidi e l'acidità di stomaco sono un utile rimedio contro questi disturbi piuttosto comuni. Sono medicinali che offrono un sollievo rapido e puoi usarli in modo sicuro anche se i sintomi durano per più giorni.[7] Consulta sempre il medico prima di iniziare a prendere un nuovo farmaco se il primo non dovesse funzionare. Ecco una breve guida:
    • Antiacidi generalmente funzionano e sono facilmente reperibili. Le opzioni che contengono bicarbonato di sodio (come l'Alka-Seltzer) sono meno efficaci, ma hanno anche meno effetti collaterali.[8] [9]
    • H2 antagonisti (o antagonisti dei recettori H2) sono un'ottima opzione. Fatti consigliare dal farmacista o cerca un farmaco generico a base di uno dei seguenti principi attivi: cimetidina, ranitidina, nizatidina o famotidina.[10]
    • Gli inibitori di pompa protonica o PPI , come l'omeprazolo, sono indicati se i sintomi perdurano per alcuni giorni, ma non garantiscono un sollievo immediato.[11]
    • Chiama il medico, se il mal di stomaco o gli altri sintomi persistono nonostante l'uso dei farmaci.

Metodo 5 di 10:
Prova a usare il bicarbonato se non hai accesso ai farmaci.

  1. 1
    Il bicarbonato è un antiacido di effetto mediocre, ma è facilmente reperibile. Se non hai la possibilità di andare in farmacia, puoi provare a cercare il bicarbonato nella dispensa di casa. Non è efficace quanto la maggior parte degli altri antiacidi, ma può alleviare il bruciore o l'indigestione se la causa è un eccesso di acidi gastrici.[12] Prova a sciogliere mezzo cucchiaino (3 g) di bicarbonato in 125 ml d'acqua.[13]
    • Si tratta di un rimedio raccomandato solo a breve termine. Tieni presente che per le persone che devono seguire una dieta povera di sodio per ragioni mediche usare il bicarbonato potrebbe essere pericoloso. Inoltre, può interferire con l'assorbimento dei farmaci.
    Pubblicità

Metodo 6 di 10:
Prendi una compressa di vitamina B6.

  1. 1
    La vitamina B6 può essere utile, ma è meglio prenderla la sera prima di bere. In uno studio, le persone che hanno assunto la vitamina B6 la sera prima di bere alcolici hanno evitato metà dei normali sintomi di una sbornia.[14] Purtroppo non è in grado di fare miracoli se ti sei svegliato con il mal di stomaco il giorno dopo aver bevuto, ma potrebbe darti comunque un leggero sollievo.[15] Se il dolore non dovesse passare, perlomeno avrai assunto una sostanza nutriente che in molti casi viene distrutta dall'alcol.[16]
    • Per la maggior parte delle persone 10 mg di vitamina B6 sono più che sufficienti. In dosi elevate può causare nausea, bruciore di stomaco e anche sintomi più gravi, ma è molto raro a meno di non superare i 200 mg o di assumerla quotidianamente in alte dosi per dei mesi.[17] [18]

Metodo 7 di 10:
Preferisci il paracetamolo agli antinfiammatori non steroidei.

  1. 1
    L'aspirina e l'ibuprofene possono irritare lo stomaco. Molte persone ricorrono a questo tipo di analgesici per contrastare il mal di testa dovuto alla sbornia. Tuttavia, se lo stomaco ti fa male, dovresti evitare i farmaci che potrebbero irritarlo ulteriormente, come aspirina, ibuprofene, naprossene e gli altri antinfiammatori non steroidei. È meglio usare il paracetamolo assunto in piccole dosi se hai male allo stomaco.[19]
    • Avvertenza: il paracetamolo può danneggiare il fegato e lo stesso vale per l'alcol. Pertanto, se sei un accanito bevitore o se ti capita spesso di esagerare, non è una buona soluzione. Consulta il medico per sapere in che modo puoi proteggere lo stomaco e rendere gli antinfiammatori meno pericolosi.[20]
    Pubblicità

Metodo 8 di 10:
Evita i cibi che possono irritare lo stomaco se il dolore dura più di un giorno.

  1. 1
    Con una "dieta contro la gastrite" puoi sconfiggere il dolore o il gonfiore se sono persistenti. L'abuso di alcolici può causare una gastrite acuta: un'infiammazione dolorosa della mucosa dello stomaco. Se avverti spesso bruciore, gonfiore o dolore e i sintomi migliorano o peggiorano dopo mangiato, è probabile che a causarli sia la gastrite.[21] Modificare la dieta potrebbe aiutarti.[22]
    • Mangia degli alimenti facili da digerire, come riso, verdure lesse, patate e carni magre per alcuni giorni.
    • Gli alimenti che provocano il dolore o l'indigestione possono variare da persona a persona, ma in generale è meglio evitare tutto ciò che è piccante, molto grasso, acido, oltre all'alcool e alla caffeina.
    • Non fare dei pasti troppo abbondanti e lascia trascorrere almeno un paio d'ore prima di sdraiarti dopo aver mangiato.

Metodo 9 di 10:
Vai dal medico se il mal di stomaco è intenso o duraturo.

  1. 1
    Se il dolore dura da una settimana o più, è necessario rivolgersi al medico. In alcuni casi l'alcol (insieme allo stress e ad altri fattori) può danneggiare la mucosa dello stomaco al punto di provocare un'ulcera o di renderla vulnerabile al batterio "Helicobacter pylori". Il medico saprà riconoscere l'eventuale infezione e ti prescriverà gli antibiotici o la cura necessaria.[23] [24]
    • Chiama subito un medico se noti delle tracce di sangue nel vomito o nelle feci (in special modo in caso di feci di colore nerastro) o se il dolore è molto forte.[25]
    Pubblicità

Metodo 10 di 10:
Chiama i servizi di emergenza se hai i sintomi di una pancreatite acuta.

  1. 1
    Se il mal di stomaco è acuto e hai la febbre, potresti essere in pericolo. L'abuso di bevande alcoliche può infiammare il pancreas e gli effetti vanno da un dolore moderato che dura per alcuni giorni fino al pericolo di morte.[26]  Chiama i servizi di emergenza se hai un forte mal di stomaco che combacia con queste descrizioni:[27]
    • Dolore (e talvolta indolenzimento o gonfiore) al centro dello stomaco che in alcuni momenti peggiora e risale lungo la schiena;
    • Dolore che peggiora quando ti sdrai o mangi degli alimenti grassi (in questi casi piegarti in avanti, stenderti su un fianco o stare in posizione rannicchiata potrebbe darti sollievo);[28] [29]
    • Dolore accompagnato da febbre, occhi gialli (o altri sintomi dell'ittero) e/o tachicardia.

Informazioni su questo wikiHow

David Schechter, MD
Co-redatto da:
Medico di Famiglia
Questo articolo è stato co-redatto da David Schechter, MD. Il Dottor David Schechter è un medico che lavora a Culver City, in California. Con oltre 25 anni di esperienza come medico di famiglia e nell’ambito della medicina dello sport, è specializzato in medicina mente-corpo, medicina preventiva e dolore cronico. Si è laureato alla New York University e lavora come medico curante presso il Cedars-Sinai Medical Center. È stato nominato Top Doctor dalle riviste Los Angeles Magazine e Men's Health Magazine. Ha anche scritto diversi libri, tra cui "The MindBody Workbook".
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 8 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità