Come Curare il Reflusso Gastroesofageo

In questo Articolo:Cambiamenti nello Stile di VitaTrattamenti MediciTrattamenti del Reflusso Acido Cronico

Il reflusso acido o il rigurgito dell'acido gastrico nell'esofago, in gola o in bocca, è il sintomo più evidente della malattia da reflusso gastroesofageo. Questa patologia cronica può avere delle conseguenze serie, se non viene curata. Fortunatamente, la maggior parte dei casi di reflusso gastroesofageo risponde bene al trattamento, che prevede una combinazione di medicinali e di cambiamenti nello stile di vita. Anche le tecniche chirurgiche possono dare sollievo. Se hai i sintomi del reflusso gastroesofageo che includono bruciore di stomaco, rigurgito dell'acido gastrico, tosse, gocciolamento retro-nasale, difficoltà a ingoiare e anche eccessiva erosione dello smalto dei denti, segui i suggerimenti descritti nell'articolo per curarlo.

Parte 1
Cambiamenti nello Stile di Vita

  1. 1
    Elimina i cibi che innescano la produzione di acido nello stomaco. Se soffri spesso di reflusso, probabilmente hai notato quali sono gli alimenti che lo peggiorano. Prova a evitarli per verificare se i sintomi diminuiscono:
    • Cioccolato
    • Cibi piccanti
    • Aglio e cipolla
    • Fritti e grassi
    • Alimenti acidi come il pomodoro e gli agrumi
    • Menta
  2. 2
    Mangia poco e spesso. In questo modo aiuti l'apparato digerente a lavorare in maniera più efficace e l'acido non si accumula. Riduci le porzioni e aspetta di non sentirti più sazio prima di mangiare ancora.
  3. 3
    Fai trascorrere diverse ore dall'ultimo pasto prima di coricarti. Dai il tempo sufficiente allo stomaco per digerire con l'aiuto della forza di gravità e non mangiare appena prima di andare a letto. Aspetta tre ore dopo l'ultimo pasto prima di sdraiarti.
  4. 4
    Perdi peso. L'obesità è la causa maggiore del reflusso acido. L'eccessivo peso mette sotto pressione l'esofago che fa risalire l'acido verso la bocca. La dieta e l'esercizio fisico aiutano a eliminare questa sintomatologia senza bisogno di terapia farmacologica.
  5. 5
    Evita alcool e caffeina. Entrambi allentano lo sfintere che controlla il passaggio del cibo dall'esofago allo stomaco e contribuiscono al reflusso. Evita di consumarli, soprattutto prima di andare a letto.
  6. 6
    Smetti di fumare. Il fumo interferisce con il processo digestivo e danneggia il rivestimento esofageo. Anche se non riesci a smettere, cerca di limitarti il più possibile.
  7. 7
    Indossa abiti comodi. Cinture strette e abiti aderenti in vita possono comprimere gli organi addominali. Indossa gonne e pantaloni con l'elastico in vita. Se devi indossare degli abiti più formali e pesanti in ufficio, mettiti qualcosa di comodo non appena torni a casa.
  8. 8
    Quando dormi tieni la testa sollevata di 10-12 cm rispetto ai piedi. La semplice forza di gravità contribuisce a controllare il reflusso, soprattutto se sei in sovrappeso, hai l'ernia iatale o altre condizioni che ostacolano il passaggio dall'esofago allo stomaco. Se la testa è più alta dei piedi, l'acido non può risalire.
    • Usa dei blocchi per inclinare il letto. Se usi dei cuscini per sollevare la testa, non trovi beneficio perché in questo modo pieghi il punto vita. Rialza invece l'intera struttura superiore del letto.

Parte 2
Trattamenti Medici

  1. 1
    Prova un medicinale da banco. Un antiacido come l'Alka-Seltzer dovrebbe aiutarti in alcuni casi. Dei bruciori ricorrenti o gravi e il reflusso gastroesofageo dovrebbero essere trattati previo consulto medico.
    • Rivolgiti al tuo medico se il bruciore o il senso di indigestione si ripresenta spesso o dura più di due settimane.
  2. 2
    Prova dei H2 antagonisti. I farmaci come la ranitidina, la cimetidina e la famotidina sono tutti farmaci che bloccano i recettori dell'istamina nello stomaco e la conseguente produzione di acido.
    • Prendi degli H2 antagonisti prima di mangiare per prevenire il reflusso, o dopo il pasto per trattare il bruciore.
    • Questi farmaci sono disponibili senza prescrizione.
  3. 3
    Tratta il reflusso con i medicinali inibitori della pompa protonica. L'omeprazolo previene la produzione di acido nello stomaco.
    • Questi inibitori, assunti per 2 settimane, non solo alleviano i sintomi, ma aiutano l'esofago a riparare i danni del suo rivestimento.
    • Alcuni inibitori della pompa protonica sono disponibili senza ricetta medica, altri invece devono essere prescritti dal tuo medico.
  4. 4
    Prova i rimedi casalinghi. Se preferisci un approccio naturale, esistono alcune soluzioni per ridurre l'acidità di stomaco:
    • Bevi una miscela di bicarbonato di sodio e acqua.
    • Mangia le mandorle crude che aiutano a bilanciare il pH e a ridurre il reflusso.
    • Bevi un paio di cucchiai di aceto di sidro di mele ogni giorno, aiuta la digestione.
    • Bevi una camomilla.
    • Bevi un succo di aloe vera.

Parte 3
Trattamenti del Reflusso Acido Cronico

  1. 1
    Rivolgiti al tuo medico se i cambiamenti dello stile di vita e i farmaci non hanno avuto successo. In alcuni casi i metodi sopra descritti non sono sufficienti e se i sintomi sono dolorosi (o durano più di due settimane), vai dal dottore.
  2. 2
    Sottoponiti a dei test per capire le cause o evidenziare altre malattie di fondo. L'ulcera, il cancro e altre patologie possono generare il reflusso gastroesofageo. Parlane con il tuo medico.
  3. 3
    Valuta la soluzione chirurgica. Alcuni problemi, come l'ernia iatale, possono essere corretti con la chirurgia. Se soffri di riflusso cronico, puoi prenderla in considerazione.
    • La chirurgia tradizionale può ricostruire la bocca dello stomaco per bloccare il reflusso.
    • Delle soluzioni meno invasive, messe in atto con i tubi endoscopici, prevedono la parziale sutura e il restringimento dello sfintere gastroesofageo, il posizionamento di un palloncino dilatatore per evitare aderenze cicatriziali e la cauterizzazione dei tessuti danneggiati.

Consigli

  • Consulta il medico se hai bisogno di prendere dei medicinali per oltre due settimane.
  • Sappi che il reflusso acido è comune durante la gravidanza, a causa degli elevati livelli ormonali e per l'eccessiva pressione sull'apparato digerente. Il ginecologo potrà consigliarti dei trattamenti esenti da rischi.
  • Consulta il medico se stai prendendo dei medicinali per le patologie cardiovascolari come i calcio-antagonisti o dei tranquillanti; questi medicinali possono causare o peggiorare i sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo.

Avvertenze

  • Un reflusso acido non curato aggrava l'ipertensione e potrebbe determinare allergie e attacchi di asma.
  • Il rigurgito di acido gastrico e di cibo non digerito durante il sonno potrebbero determinare una polmonite da aspirazione ed ostacolare la respirazione.
  • Un reflusso acido non curato può determinare dei danni ai tessuti che potrebbero causare, in alcuni casi, ulcere emorragiche o il cancro dell'esofago.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Apparato Digerente

In altre lingue:

English: Treat Acid Reflux, Español: tratar el reflujo gástrico, Deutsch: Säurereflux behandeln, Português: Tratar Refluxo Gastroesofágico, Français: traiter les reflux gastriques, Nederlands: Brandend maagzuur tegengaan, Русский: лечить кислотный рефлюкс, 中文: 治疗胃酸逆流, Čeština: Jak vyléčit pálení žáhy, Bahasa Indonesia: Mengatasi Refluks Asam, 日本語: 酸逆流に対処する, العربية: علاج ارتجاع المريء, Tiếng Việt: Trị chứng Ợ chua, ไทย: รักษากรดไหลย้อน

Questa pagina è stata letta 64 231 volte.
Hai trovato utile questo articolo?