Il torcicollo, in genere, non è un segnale di una grave patologia, ma può impedire di svolgere le normali attività quotidiane e spesso rende difficile prendere sonno. La causa di un torcicollo può essere dovuta a diversi fattori, compresa una cattiva postura sul posto di lavoro, dormire male, una contrattura durante un allenamento, ansia o altri problemi di salute. Prova a mettere in atto i consigli di questo tutorial per dare sollievo al tuo collo.

Metodo 1 di 8:
Applicare Trattamenti Caldi e Freddi

  1. 1
    Metti una fonte di calore umido sul collo. Il calore aiuta i muscoli tesi a rilassarsi, e quello umido è migliore del calore secco, in quanto può penetrare nel collo in modo più efficace. Applica del calore alla schiena o al collo per almeno 20 minuti ogni volta, tre volte al giorno.
    • Un cuscinetto riscaldante umido (che trovi nelle farmacie) è la scelta migliore per applicare del calore al collo, dato che è possibile controllare la temperatura e puoi tenerlo per lunghi periodi di tempo. In alternativa va bene anche una borsa dell’acqua calda, o puoi fare una doccia o un bagno caldi.
  2. 2
    Metti un asciugamano caldo sul collo. Immergi un asciugamano in una ciotola piena di acqua calda o versa dell'acqua calda su tutto l'asciugamano. In alternativa, metti il telo nell’asciugatrice per 5-7 minuti. Asciugalo quel tanto che basta per evitare che goccioli, ma assicurati che resti comunque caldo. Appoggialo sul collo quando questo è rigido o dolorante.
  3. 3
    Prova un impacco di ghiaccio per lenire il dolore. Il freddo attenua il dolore localizzato e limita l'accumulo di acido lattico che può causare dolore. Prepara un impacco di ghiaccio e mettilo sulla zona del collo che senti particolarmente rigida (di solito sulla nuca, vicino all’attaccatura dei capelli). Appoggia l’impacco sull’area per 10-15 minuti ogni 2 ore.
    • Puoi anche metterti in una posizione più rilassata quando fai l’impacco di ghiaccio. Siediti su una sedia comoda e tieni la testa reclinata indietro. Metti l’impacco tra le spalle e la parte inferiore della testa. Rilassati rimanendovi appoggiato in modo che il collo tragga il massimo beneficio dalla bassa temperatura.
    • Alcuni esperti ritengono che il ghiaccio possa provocare una maggiore rigidità del collo perché stimola la contrazione muscolare. Fai qualche prova per verificare se, nel tuo caso, la situazione migliora o no.
    • Metti un impacco freddo quando il dolore è acuto nelle prime 48-72 ore, poi passa a uno caldo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 8:
Fare degli Allungamenti per Alleviare la Rigidità del Collo

  1. 1
    Muovi la testa avanti e indietro. Nella maggior parte dei casi, il torcicollo può ridursi in tempi rapidi semplicemente facendo una serie di esercizi per alleviare la tensione causata dai muscoli contratti. Allunga i muscoli nella parte anteriore e posteriore del collo inclinando il mento verso il petto e poi sollevandolo verso l’alto. Ripeti per diversi minuti.
    • Se facendo questi movimenti provi dolore, non inclinare la testa troppo in avanti o all'indietro. È sufficiente muoverla un po’ per percepire un po’ di allungamento.
  2. 2
    Inclina la testa da un lato all'altro. Allunga i muscoli ai lati del collo inclinando la testa verso una spalla e poi verso l'altra. Continua il movimento finché senti che il dolore inizia a ridursi un po’ e la muscolatura è meno tesa.
  3. 3
    Gira la testa da sinistra a destra. Questo spesso è il movimento più doloroso da fare quando si ha il torcicollo, quindi sii molto cauto. Continua a ruotare la testa lentamente da sinistra a destra per alcuni minuti.
  4. 4
    Riduci l'attività fisica particolarmente impegnativa. I primi giorni in cui soffri di torcicollo è opportuno diminuire l’esercizio fisico. Ciò aiuta a ridurre i sintomi e alleviare una possibile infiammazione. Evita le seguenti attività sportive o esercizi nelle prime 2-3 settimane successive all’evento che ti ha causato il torcicollo:
    • Calcio, rugby, hockey o qualsiasi altro sport ad alto contatto.
    • Golf.
    • Corsa o jogging.
    • Sollevamento pesi.
    • Balletto.
    • Sit-up e leg lifts.
    Pubblicità

Metodo 3 di 8:
Capire Quando Rivolgersi a un Medico

  1. 1
    Rivolgiti al medico se hai un dolore che non scompare. A volte il torcicollo è un sintomo di un problema più grave, come uno scivolamento del disco nella colonna vertebrale o un nervo schiacciato. Questo tipo di lesione non può sparire da sola. Se provi rigidità da più di qualche giorno, chiama il medico per verificare se hai bisogno di cure specifiche.
    • Il medico potrebbe farti un’iniezione di un antinfiammatorio, come il cortisone, da somministrarti direttamente nella zona irrigidita e aiutare a ridurre l'infiammazione del collo.
  2. 2
    Tieni monitorato il tuo livello di ansia. Un torcicollo può essere causato da un’estrema tensione nel corpo, spesso a causa di uno stato ansioso. Se pensi che il tuo stato di agitazione possa essere responsabile del torcicollo, dovresti farti visitare da un medico o da un terapeuta per trovare dei trattamenti per questo tuo malessere psicologico.
  3. 3
    Consulta un medico se noti dei sintomi gravi. Il torcicollo è uno dei sintomi principali della meningite, una malattia batterica grave che provoca gonfiore intorno al cervello. Il torcicollo inoltre può indicare l’inizio di un attacco di cuore. Contatta il medico se riscontri i seguenti sintomi:
    • Febbre.
    • Vomito e nausea.
    • Difficoltà a portare il mento al petto.
    • Dolore al petto e al braccio sinistro.
    • Vertigini.
    • Se hai difficoltà a sederti, stare in piedi o camminare consulta immediatamente un medico.
    Pubblicità

Metodo 4 di 8:
Provare Trattamenti Farmacologici contro il Dolore

  1. 1
    Applica un analgesico topico. Per avere sollievo immediato puoi mettere delle creme a base di mentolo o altri ingredienti in grado di lenire il dolore alla pelle e ai muscoli.
    • Se lo desideri, puoi crearti un tuo personale analgesico. Fai sciogliere 2 cucchiai di olio di cocco con 1 cucchiaio di cera d'api in un pentolino a fuoco medio. Aggiungi 5 gocce di olio di menta piperita e 5 gocce di olio di eucalipto. Versa il composto in un recipiente con un coperchio, come ad esempio un piccolo vasetto in vetro per la marmellata. Quando si raffredda, applicalo sul collo e sulla zona circostante.
  2. 2
    Prendi dell’ibuprofene o un’aspirina. I FANS, o farmaci antinfiammatori non steroidei, sono efficaci nel dare sollievo dal dolore e puoi procurarteli senza bisogno di ricetta medica. Assicurati di non assumere una dose maggiore di quella indicata sul bugiardino.
  3. 3
    Prova un rilassante muscolare. I miorilassanti aiutano a sciogliere i muscoli dando sollievo dal torcicollo o comunque dal dolore. Dovrebbero essere assunti solo per alleviare il disagio nel breve periodo e sono più efficaci se presi appena prima di andare a dormire. Prendi questi farmaci se altri metodi come lo stretching e la terapia del calore o del freddo non funzionano.
    • I miorilassanti possono contenere altri principi attivi. Leggi attentamente le indicazioni per conoscere il giusto dosaggio.
    Pubblicità

Metodo 5 di 8:
Modificare la Postura del Sonno

  1. 1
    Scegli un cuscino che dia sostegno. Se ogni tanto ti svegli con un po’ di torcicollo, la causa potrebbe essere il cuscino poco adatto. In base a come dormi, scegli un cuscino che aiuti a ridurre al minimo la rigidità del collo. I cuscini memory in schiuma sono una buona scelta, in quanto forniscono un supporto costante così che il collo possa rilassarsi completamente durante il sonno.
    • Le persone che dormono di lato dovrebbero procurarsi un cuscino che garantisca sostegno orizzontale alla testa, evitando che questa penzoli verso il materasso.
    • Gli individui che dormono sulla schiena dovrebbero cercare un cuscino che sostenga il capo in orizzontale, in modo che il mento non ricada verso il petto.
  2. 2
    Se hai un cuscino in piuma sostituiscilo dopo un anno. Questo tipo di cuscino è ottimo in quanto offre un eccellente supporto per il collo, ma dopo circa un anno perde la sua morbidezza e sofficità. Se usi lo stesso cuscino da molto tempo e soffri di torcicollo, valuta di procurartene uno nuovo.
  3. 3
    Prova a dormire senza cuscino. Molti medici raccomandano di non usarlo per alcune notti dopo avere sperimentato un torcicollo. Questo può aiutare ad alleviare i sintomi e prevenire la rigidità causata da una postura sbagliata a letto.
  4. 4
    Assicurati che il materasso sia abbastanza duro. Non sempre il materasso garantisce il sostegno adeguato alla spina dorsale e al collo. Se sono trascorsi molti anni da quando l’hai comprato, potrebbe essere arrivato il momento di prenderne uno nuovo.
    • Puoi anche provare a capovolgere il materasso, cosa che dovrebbe essere fatta con una certa frequenza per evitare che si deformi. Assicurati di seguire le istruzioni del fabbricante per la cura e la manutenzione corretta, dato che alcuni modelli (ad esempio, il “pillow top”) in genere non vanno capovolti.
  5. 5
    Non dormire in posizione prona. Dormire a pancia in giù può creare tensione sulla colonna vertebrale e sul collo, dato che questo resta girato verso un lato. Cerca di addormentarti su un fianco o supino. Anche se alla fine ti ritroverai prono durante il sonno, avrai comunque trascorso meno tempo in quella posizione.
  6. 6
    Cerca di dormire 7-8 ore ogni notte. Riposare in modo adeguato permette al corpo di rigenerarsi ogni giorno. I disturbi del sonno, come svegliarsi nel mezzo della notte o avere difficoltà ad addormentarsi, possono aggravare il dolore al collo, perché l’organismo non ha tempo sufficiente per recuperare e rilassarsi. Prefiggiti di dormire tutta la notte, ogni notte.
    Pubblicità

Metodo 6 di 8:
Affidarsi a Massaggi e a Trattamenti Alternativi per Ottenere Sollievo

  1. 1
    Massaggia il collo. Il massaggio è uno dei modi migliori per alleviare questo disagio. Se vuoi massaggiarlo, usa questa tecnica:
    • Riscalda la parte posteriore del collo strofinandolo con le mani facendo dei movimenti verticali.
    • Con una leggera pressione, usa la punta delle dita per strofinarlo facendo un movimento circolare. Concentrati sui punti che sono più rigidi, ma massaggia tutto il collo per ottenere sollievo.
    • Ripeti il movimento verticale sul collo per alcuni minuti.
  2. 2
    Rivolgiti a un massaggiatore. Egli sarà in grado di riconoscere le zone con maggiore tensione. Anche se senti il collo rigido, in realtà potresti avere delle tensioni in altre parti della schiena o alle spalle che poi si irradiano al collo.
    • A volte, in base alla causa o alla gravità del torcicollo, i massaggi sono coperti dal Servizio Sanitario Nazionale oppure, se hai un’assicurazione privata, verifica se il massaggio rientra nella polizza.
  3. 3
    Prova l'agopuntura. È una terapia cinese contro il dolore e altri disturbi che consiste nell’inserire dei piccoli aghi in vari punti strategici della pelle. Anche se l'efficacia dell’agopuntura è ancora argomento di dibattito, molte persone che soffrono di un dolore cronico al collo hanno riscontrato dei risultati positivi.
    • Rivolgiti a un terapista di agopuntura per una consultazione e per avere dettagli specifici circa il trattamento della rigidità o del dolore al collo.
    Pubblicità

Metodo 7 di 8:
Provare Altri Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Prendi degli integratori di magnesio. Anche se non è stato scientificamente dimostrato che possa aiutare a lenire in particolare un collo rigido o dolorante, il magnesio permette comunque di rilassare in modo efficace i muscoli indolenziti.
    • La dose giornaliera raccomandata va da 310 a 420 mg, in base all’età e al sesso. Non superare mai la dose indicata.
  2. 2
    Fai un bagno caldo con i sali di Epsom. I sali di Epsom, o solfato di magnesio, vengono spesso aggiunti in un bagno di acqua calda, anche se la ricerca non ha riscontrato che porti alcun beneficio certo sui muscoli doloranti.
  3. 3
    Prova la terapia cinese di raschiatura della pelle conosciuta come Gua sha. È una pratica molto popolare in Cina e in Vietnam e consiste nel graffiare la pelle con un cucchiaio smussato con lo scopo di produrre dei lividi. Questa azione dovrebbe promuovere il flusso di sangue alla zona e rimuovere le tossine o altre sostanze malsane dall’area. Ultimamente la comunità scientifica sta iniziando a sperimentare il Gua sha, a volte con esiti positivi.
    • Si tratta comunque di una tecnica che sta ancora creando alcune polemiche. Questo perché causa dei lividi leggeri, spesso dall’aspetto piuttosto sgradevole, inoltre non è rilassante e non sempre i pazienti ottengono risultati positivi.
    • Il Gua sha dovrebbe essere affrontato con cautela; informa il tuo medico se il raschiamento non ti fa sentire bene o la pelle diventa ruvida. Non devi terminare la seduta con la pelle irritata e non avere ottenuto nessun beneficio.
    Pubblicità

Metodo 8 di 8:
Prevenire una Recidiva

  1. 1
    Organizza lo spazio di lavoro in maniera ergonomica. Molte persone soffrono di torcicollo perché la postazione di lavoro non è strutturata in maniera ergonomica. Posiziona la sedia in modo che i piedi siano appoggiati al pavimento e le braccia possano riposare sulla scrivania.
    • Se lavori al computer, assicurati che il monitor sia all'altezza degli occhi.
  2. 2
    Non restare seduto troppo a lungo. Se ti siedi a una scrivania tutto il giorno o trascorri molto tempo in macchina, fai molte pause brevi. Muovendoti permetti ai muscoli di allungarsi e stendersi, anziché restare rigidi e bloccati per ore.
  3. 3
    Non rivolgere frequentemente lo sguardo in basso quando guardi il cellulare. Allungare continuamente il collo verso il basso può nuocere e creare tensione. Tieni invece il dispositivo mobile o il tablet di fronte a te a livello degli occhi.
  4. 4
    Non mettere uno zaino o una borsa pesante su una sola spalla. In questo modo il peso non è distribuito in modo equilibrato e quel lato del corpo si sforza in maniera sproporzionata rispetto all’altro. Il collo e la schiena tendono a compensare il peso eccessivo causando di conseguenza un torcicollo. Per ovviare a ciò, metti lo zaino su entrambe le spalle oppure procurati un piccolo trolley.
  5. 5
    Usa la tecnica corretta quando ti alleni. Sollevare i pesi in modo improprio provoca spesso e facilmente rigidità al collo. Potresti sforzare i muscoli o pizzicare un nervo, se non usi una tecnica sicura. Fatti seguire da un istruttore per essere certo di assumere la giusta postura e fare i movimenti corretti.
    • Non cercare di sollevare un peso maggiore di quello che puoi gestire. Il sollevamento pesi non deve essere facile, ma non deve neppure portarti ad avere la sensazione di cadere in avanti. Trova il peso appropriato per il tuo specifico fisico e il tuo livello di resistenza.
    • Non fare questo allenamento troppe volte alla settimana. I muscoli hanno bisogno di tempo per recuperare tra le diverse sessioni di esercizio fisico. Potresti affaticarti troppo se ti alleni troppo spesso.
    Pubblicità

Consigli


Pubblicità

Avvertenze

  • Non mettere sotto pressione i muscoli doloranti altrimenti peggiori la situazione. Resisti alla tentazione di mettere a dura prova i tuoi muscoli.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Curare il Mal di Gola

Come

Curare il Mal di Collo

Come

Curare uno Strappo alla Schiena

Come

Dare Sollievo alle Gambe Dopo uno Sforzo o una Lunga Camminata

Come

Sbarazzarsi dei Crampi alle Dita dei Piedi

Come

Liberarsi dei Crampi alla Coscia

Come

Sconfiggere la Sindrome del Piriforme

Come

Curare un Crampo

Come

Alleviare il Dolore ai Muscoli della Parte Posteriore della Coscia

Come

Affrontare un Crampo al Piede

Come

Riconoscere uno Strappo Muscolare al Ginocchio

Come

Alleviare i Dolori Muscolari

Come

Eseguire degli Esercizi di Fisioterapia per i Piedi

Come

Sbarazzarsi del Dolore alle Cosce
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Robert Borer, DC
Co-redatto da
Medico Chiropratico
Questo articolo è stato co-redatto da Robert Borer, DC. Il Dottor Borer lavora come Chiropratico nel Michigan, dove si occupa di una società a gestione familiare con sua moglie, la Dottoressa Sherri Borer. Ha portato a termine il Dottorato in Chiropratica presso il Palmer College nell'Iowa nel 1999. Questo articolo è stato visualizzato 102 403 volte
Categorie: Disturbi Muscolari
Questa pagina è stata letta 102 403 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità