Come Curare il Trisma in Modo Naturale

Scritto in collaborazione con: Jennifer Boidy, RN

In questo Articolo:Rilassare e Rinforzare la MascellaConsiderare i Rimedi NaturaliPrendere dei Provvedimenti Quotidiani33 Riferimenti

Trisma è il termine usato per indicare una condizione in cui il paziente non riesce ad aprire o chiudere completamente la bocca o avverte dei forti spasmi muscolari alla mascella. Il trisma è spesso uno dei sintomi iniziali del tetano. Quest'ultima è una grave patologia causata da un'infezione batterica, che richiede un trattamento immediato.[1][2] Molte persone hanno tuttavia sperimentato dolore, blocco o rumori articolari della mascella che non sono ricollegabili al tetano. In pochi sanno cosa fare in queste circostanze usando dei metodi naturali. Fortunatamente, in caso di sintomi lievi, è possibile risolvere il problema con una dieta sana, esercizio fisico e altri semplici rimedi.

Parte 1
Rilassare e Rinforzare la Mascella

  1. 1
    Fai yoga. Lo stress può peggiorare o indurre una predisposizione al trisma e, come è noto, lo yoga è una disciplina che aiuta a rilassarsi. Si tratta di una pratica che integra benefici sia per il corpo fisico sia per il cosiddetto "corpo energetico". Quando fai yoga, vieni stimolato ad andare alla radice dello stress che ha causato la contrattura dei muscoli mandibolari. Esistono diverse posizioni che possono aiutarti a guarire dal trisma, incluse le seguenti:[3]
    • Posizione del cane a faccia in giù o "Adho Mukha Svanasana" in sanscrito. Questa posizione migliora il flusso del sangue verso la testa e la mascella. In questa "asana" (che significa "posizione"), la persona assume la forma di una "V" rovesciata, con la parte posteriore del bacino rivolta verso il soffitto, mentre i piedi e le mani sono ben aderenti a terra.
    • Posizione della candela o "Salamba sarvangasana" in sanscrito. In questa posizione, da eseguire a terra, le spalle devono rimanere a contatto con il tappetino, mentre tutto il resto del corpo (dalle spalle in giù) deve trovarsi perpendicolare al pavimento. Questa inversione, come la posizione precedente, aumenta il flusso del sangue verso la testa. Prima di provare a eseguirla a casa, studia l'esecuzione corretta della postura per non rischiare di farti male.
    • Posizione invertita o "Viparita Karani" in sanscrito. Per prima cosa devi sdraiarti sul tappetino avendo posizionato un sostegno sotto la zona lombare, per esempio una coperta o un asciugamano arrotolato, dopodiché dovrai sollevare le gambe verso l'alto usando una parete come supporto.
    • Posizione del cadavere o "Shavasana" in sanscrito. Questa asana serve a rilassare i muscoli e ad alleviare le tensioni muscolari. In questa posizione il corpo deve risultare completamente rilassato. Sdraiati supino sul tappetino, con le braccia distese lungo i fianchi e i palmi delle mani rivolti verso l'alto, quindi cerca di rilassare coscientemente tutti i muscoli del corpo, partendo dalla testa fino ad arrivare ai piedi.
  2. 2
    Prova la meditazione da seduto. Le tecniche di rilassamento possono alleviare i disturbi a carico dell'articolazione temporo-mandibolare.[4] Un'ottima posizione da cui iniziare a rilassare questa articolazione è quella prevista dalla "meditazione seduta".[5] Siediti in posizione comoda per meditare, quindi concentrati sul rilassare la lingua. Spesso, tendiamo a tenerla ancorata al palato senza nemmeno accorgercene. Rilassa gli occhi e attenua la chiusura della mascella. Cerca di rilassare anche la pelle che si trova agli angoli della bocca.
    • Queste istruzioni sono i passaggi iniziali della pratica "pratyahara", ovvero il processo di internalizzazione dei sensi. Allentare la mascella in questo modo richiede pratica, ma è molto utile.
  3. 3
    Allena la mascella. L'esecuzione di esercizi specifici riveste un ruolo importante nella cura del trisma. Quando vengono svolti in modo corretto e regolare, possono servire non solo a guarire, ma anche a prevenire il disturbo. Per iniziare, rilassa e abbassa le spalle, lascia cadere naturalmente la mascella inferiore verso il basso e abbandona le tensioni nella lingua. Controlla che le arcate dentali non si tocchino l'una con l'altra.[6]
    • Scalda i muscoli della mascella compiendo dei piccoli movimenti laterali e dall'alto verso il basso. Controlla sempre di non digrignare i denti. Apri e chiudi la bocca al massimo che puoi senza che questo causi dolore o fastidio.
    • Muovi la mascella il più possibile in avanti, poi indietro. Ripeti facendo dei movimenti similari verso entrambi i lati, dopodiché rilassa completamente i muscoli.
  4. 4
    Ripeti gli esercizi creando resistenza con una mano. Spingi il pugno contro la parte inferiore della mascella mentre apri la bocca. Quando muovi la mascella in avanti, spingi il pollice contro il mento. Infine spingilo contro il lato destro o sinistro del mento, durante i movimenti laterali. Mantieni la mascella nella sua estensione massima per qualche secondo, con l'aiuto della mano. Apri la bocca il più possibile, quindi cerca di chiuderla mentre opponi resistenza al movimento spingendo gli incisivi inferiori verso il basso con le dita.
    • Mentre ti guardi allo specchio, prova a muovere la mascella in alto e in basso in linea retta, evitando qualunque deviazione o movimento che possa produrre rumori articolari o bloccare l'articolazione.
    • Ogni esercizio andrebbe ripetuto almeno dieci volte al giorno.
  5. 5
    Valuta di usare il sistema di riabilitazione mandibolare TheraBite. Si tratta di un dispositivo portatile che serve a ripristinare la corretta mobilità mandibolare dopo il trisma. Il sistema TheraBite utilizza il movimento passivo ripetuto per distendere il tessuto connettivo, rinforzare i muscoli indeboliti dalla patologia e aiutare la mobilità delle articolazioni.[7]
    • Il cancro alla testa o al collo può causare il trisma, in special modo se il paziente è sottoposto a radioterapia. Il sistema TheraBite può essere utile in tal caso.[8]

Parte 2
Considerare i Rimedi Naturali

  1. 1
    Comprendi quali sono le cause della rigidità della mascella. I disturbi a carico dell'articolazione temporo-mandibolare sono piuttosto comuni e si verificano quando la complessa articolazione che congiunge la mascella al cranio non funziona correttamente.[9] Il problema può causare rumori articolari, indolenzimento e dolori alla mascella, talvolta accompagnati da problemi di masticazione e dalla sensazione che l'articolazione sia bloccata.[10] In alcuni casi, il trisma è causato dalle tossine elaborate dai bacilli del tetano che provocano intense contrazioni muscolari.[11] L'infezione può originarsi da una ferita profonda o che è stata contaminata da sporcizia o feci animali. In entrambi i casi, è necessario un intervento medico tempestivo. Vai al pronto soccorso o chiama un'ambulanza se avverti i sintomi del trisma.
    • Il rischio di contrarre il tetano aumenta se non hai fatto la vaccinazione antitetanica preventiva.[12]
    • Se ti sei ferito con un oggetto sporco, pulisci accuratamente la ferita, quindi falla vedere a un medico. Potresti dover fare immediatamente la vaccinazione antitetanica, se l'ultima risale a più di cinque anni fa.[13] Non è affatto saggio cercare di curare il trisma con metodi casalinghi, se a causarlo è il tetano.
    • Altri possibili sintomi del tetano, che generalmente si manifestano circa dieci giorni dopo essersi feriti, includono: difficoltà di deglutizione, rigidità dei muscoli addominali, spasmi muscolari dolorosi, febbre, sudorazione e tachicardia.[14]
    • Se il trisma è causato dal disturbo a carico dell'articolazione temporo-mandibolare può essere curato a casa. Qualora però il dolore o la rigidità fossero persistenti o aumentassero nel corso della giornata, rendendo impossibile riuscire ad aprire o a chiudere la bocca completamente, dovresti recarti immediatamente dal medico.[15]
  2. 2
    Prova a usare olio di senape e aglio. L'olio essenziale di senape consente di aumentare il flusso di sangue nell'area dove viene applicato, mentre l'aglio è un antinfiammatorio naturale e possiede anche delle proprietà antimicrobiche che possono servire a combattere l'infezione, evitando il peggioramento del disturbo. Una mascella libera da infezione e infiammazione può muoversi molto più facilmente.[16]
    • Fai soffriggere due spicchi d'aglio in un cucchiaino di olio essenziale di senape, quindi attendi che l'olio si raffreddi. A quel punto, potrai massaggiarlo sull'area dell'articolazione mandibolare 2-3 volte al giorno.
    • Prima di usare un qualunque rimedio naturale, dovresti consultare un medico, un dentista o un ortodontista.
  3. 3
    Usa delle tisane naturali. Le infusioni preparate con le seguenti piante erbacee possono aiutarti a curare il trisma:
    • La kava (o Kava Kava) riduce l'ansia e induce il rilassamento dei muscoli;
    • La passiflora riduce l'ansia, l'irrequietezza e il malessere causato dalla rigidità muscolare e dallo stress emotivo;
    • Il partenio allevia l'indolenzimento e i dolori muscolari;
    • La camomilla ha un effetto calmante negli adulti e contribuisce ad alleviare i dolori muscolari causati dallo stress;[17]
    • La menta piperita promuove la tranquillità e allevia il dolore;
    • L'echinacea allevia il dolore e il gonfiore.[18]
  4. 4
    Assumi più magnesio. Il magnesio contribuisce a rilassare i muscoli e a calmare il sistema nervoso, con il vantaggio di alleviare gli spasmi muscolari a carico della mascella.[19] Aggiungi alla tua dieta i cibi che ne sono ricchi per favorire una riduzione dello stress e dell'infiammazione dei muscoli che hanno causato il trisma.
    • Le fonti principali di magnesio includono: mandorle, anacardi, banane, avocado, albicocche secche, piselli, fagioli, soia e cereali integrali, come miglio e riso integrale.[20]
    • Il fabbisogno quotidiano medio di magnesio è pari a circa 310-320 mg per le donne e 400-420 mg per gli uomini.[21] Esamina le tue abitudini alimentari con il medico, per valutare se assumi abbastanza magnesio attraverso la dieta o se dovresti prendere un integratore.
  5. 5
    Fai il pieno di calcio. Il calcio contribuisce a rafforzare le ossa; quando l'organismo ne è carente, può insorgere una patologia chiamata tetania, che si caratterizza per la presenza di spasmi, tremori e rigidità dei muscoli.[22] Assumi gli alimenti che ne sono ricchi per rafforzare l'osso mandibolare e favorire la corretta funzionalità dei muscoli della masticazione, prevenendo in questo modo gli spasmi che possono causare il trisma.
    • Le fonti principali di calcio includono: latte, yogurt, formaggio, verdure a foglia verde (come il cavolo) e i pesci più grassi (come salmone e sardine).[23]
    • In media, una persona adulta dovrebbe assumere 1.000 mg di calcio al giorno.[24]
  6. 6
    Assumi più vitamina D. L'organismo ne ha bisogno per riuscire ad assorbire correttamente il calcio. La carenza di questa importante vitamina può causare indebolimento delle ossa e talvolta dolori ossei diffusi. Se non ne assumi abbastanza, corri dunque un maggior rischio di sviluppare un malfunzionamento dell'articolazione temporo-mandibolare.[25]
    • I pesci più grassi, come tonno, salmone e sgombro, contengono vitamina D, così come l'olio di fegato di merluzzo. In piccole quantità, si trova inoltre nel tuorlo d'uovo, nel fegato di manzo e nel formaggio. Ulteriori fonti di vitamina D includono gli alimenti che ne sono stati addizionati artificialmente, per esempio latte, yogurt, succo d'arancia, margarina e alcuni cereali per la colazione.[26]
    • Una persona adulta dovrebbe assumere in media 600 UI (Unità Internazionali) di vitamina D al giorno.[27]

Parte 3
Prendere dei Provvedimenti Quotidiani

  1. 1
    Prova a massaggiarti da solo. Massaggia delicatamente i muscoli della masticazione con i polpastrelli, concentrandoti sull'area da cui provengono i dolori o i rumori articolari. Continua per un minuto su ogni lato, compiendo principalmente dei movimenti circolari. Questo massaggio serve a favorire il rilassamento di muscoli e tendini.[28]
  2. 2
    Usa il freddo e il caldo in modo alternato. Prepara una compressa calda e una fredda. Raffreddare la parte serve a ridurre il gonfiore e l'infiammazione. Il caldo consente invece di alleviare il dolore e rilassare i muscoli.[29] Come compressa calda, puoi usare una borsa dell'acqua calda o un asciugamano che hai immerso nell'acqua calda, mentre per quella fredda puoi mettere qualche cubetto di ghiaccio in un sacchetto e poi avvolgerlo in un panno.[30] Se anche il collo o le spalle sono rigidi o dolenti, puoi applicare la compressa calda anche in quell'area.
    • Fai attenzione a non scottarti sia con il caldo sia con il freddo! Applica la compressa fredda per 10 minuti, seguita da quella calda per 5 minuti. Tieni l'intera parte coperta con un panno o un asciugamano per evitare di danneggiare la pelle.
  3. 3
    Mantieni sempre una postura corretta. È importante fare attenzione alla postura in qualunque momento del giorno, in particolare quando lavori al computer o alla scrivania, ma anche ogni volta che stai seduto per lungo tempo. Una corretta postura di testa e collo contribuisce ad alleviare la tensione muscolare.
  4. 4
    Non digrignare i denti. Chi ha l'abitudine di stringere o digrignare spesso i denti ha maggiori probabilità di sviluppare un malfunzionamento dell'articolazione temporo-mandibolare perché quest'atto involontario grava sui muscoli e sulle articolazioni della mascella. Questa patologia, chiamata "bruxismo", può manifestarsi sia di giorno sia di notte, durante il sonno. Curare il bruxismo ti aiuterà a minimizzare il rischio di soffrire di disturbi mandibolari.[31]
  5. 5
    Mangia pietanze morbide. Quando i muscoli della masticazione sono affetti da rigidità o dolori, è importante concedergli una pausa anziché sottoporli a un ulteriore stress. Cerca di mangiare solo cibi morbidi, come zuppe, uova, pesce, formaggi freschi, frullati e verdure cotte. Fai dei bocconi piccoli. Evita qualunque alimento duro, appiccicoso, gommoso o difficile da masticare.[32]
    • Evita ovviamente le gomme da masticare.
  6. 6
    Bevi 8-10 bicchieri d'acqua al giorno. La disidratazione può causare l'insorgere di crampi muscolari, aumentando il rischio di sviluppare un malfunzionamento dell'articolazione temporo-mandibolare.[33] Cerca di bere almeno otto bicchieri d'acqua al giorno per contribuire a mantenere le ossa e i muscoli in ottime condizioni.

Riferimenti

  1. http://www.nfid.org/idinfo/tetanus
  2. https://www.cdc.gov/tetanus/about/diagnosis-treatment.html
  3. http://healthtips25.com/cure-lockjaw-naturally/
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/tmj/diagnosis-treatment/treatment/txc-20209408
  5. http://healthtips25.com/cure-lockjaw-naturally/
  6. http://www.findhomeremedy.com/11-effective-natural-cures-for-lockjaw/
  7. http://healthtips25.com/cure-lockjaw-naturally/
  8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23052916
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/tmj/home/ovc-20209398
Mostra altro ... (24)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jennifer Boidy, RN. Jennifer Boidy è un'Infermiera Iscritta all'Albo che lavora nel Maryland. Ha conseguito il Diploma in Scienze Infermieristiche presso il Carroll Community College nel 2012.

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

English: Cure Lockjaw Naturally, Deutsch: Einen Kieferkrampf natürlich heilen, Español: curar el trismo de una manera natural, Português: Curar o Trismo Naturalmente, Русский: лечить заедание челюсти естественными способами, Français: soigner naturellement le trismus, 中文: 用天然方法治疗牙关紧闭, Nederlands: Kaakkramp op natuurlijke wijze behandelen, Čeština: Jak se zbavit křečí v čelistech přírodními způsoby, العربية: علاج حالة الكزاز بشكل طبيعي, ไทย: แก้ขากรรไกรค้างด้วยวิธีธรรมชาติ, 한국어: 개구장애 치료하는 방법, हिन्दी: प्राकृतिक रूप से जबड़ा अटकने (lockjaw) से रोकें

Questa pagina è stata letta 8 857 volte.
Hai trovato utile questo articolo?